FAST FIND : NN8015

D. Leg.vo 22/02/2006, n. 128

Riordino della disciplina relativa all’installazione e all’esercizio degli impianti di riempimento, travaso e deposito di GPL, nonché all’esercizio dell’attività di distribuzione e vendita di GPL in recipienti, a norma dell’articolo 1, comma 52, della legge 23 agosto 2004, n. 239.

Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- D. Leg.vo 31/12/2012, n. 249
- L. 30/12/2018, n. 145

Scarica il pdf completo
60242 5244754
[Premessa]



Il Presidente della Repubblica


Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Vista la legge 23 agosto 2004, n. 239, ed, in particolare, l’articolo 1, comma 52, come modificato dall’articolo 1, comma 8, della l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244755
Art. 1. - Ambito di applicazione

1. Il presente decreto disciplina l’installazione e l’esercizio degli imp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244756
Art. 2. - Definizioni

1. Ai fini del presente decreto si intende per:

a) impianto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244757
Art. 3. - Autorizzazioni e monitoraggio

1. Le autorizzazioni di cui all’articolo 1, comma 56, della legge 23 agosto 2004, n. 239, sono rilasciate dall’ente competente, sulla base della normativa vigente in materia di impianti di produzione, lavorazione e stoccaggio di oli minerali.

2. Le domande di autorizzazione di cui al comma 1, contengono, in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244758
Art. 4. - Dimensioni minime dei nuovi impianti

1. Al fine di assicurare adeguati livelli di sicurezza e di garantire e migliorare il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244759
Art. 5. - Obblighi di sicurezza

1. Fermo restando per gli impianti di cui all’articolo 1, quanto previsto dalla normativa vigente in materia di prevenzione incendi, il titolare dell’impianto, qualora non sia già sottoposto agli obblighi previsti dal decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 334,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244760
Art. 6. - Esenzioni

1. Fermo restando gli adempimenti di prevenzione incendi, non sono soggetti all’autorizzazione di cui all’articolo 3, i depositi di GPL annessi al servizio di reti canalizzate, i depositi di GPL per usi privati, industriali ed agricoli e comunque destinati ad uso non c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244761
Art. 7. - Divieti

1. Sono vietati l’imbottigliamento di GPL e il carico delle autobotti al di fuo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244762
Art. 8. - Norme per l’esercizio dell’attività di distribuzione di GPL attraverso bombole. Requisiti soggettivi

N5 N6

1. L’attività di distribuzione e vendita di GPL attraverso bombole è esercitata dal soggetto proprietario delle bombole stesse e in possesso di uno dei seguenti requisiti:

a) essere titolare della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244763
Art. 9. - Norme per l’esercizio dell’attività di distribuzione di GPL attraverso bombole. Requisiti oggettivi

1. Oltre ai requisiti soggettivi di cui all’articolo 8, chiunque intenda esercitare l’attività di distribuzione e vendita di GPL con bombole di proprietà deve avere i seguenti requisiti oggettivi:

a) avere la disponibilità esclusiva di serbatoi fissi aventi capacità volumet

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244764
Art. 10. - Norme in materia di cauzioni delle bombole

1. L’utente finale del servizio di distribuzione e vendita di GPL corrisponde alla azienda distributrice, direttamente o tramite il rivenditore, un deposito cauzionale infruttifero, a garanzia della restituzione della bombola, di importo, per ciascuna bombola, non inferiore a sei euro. Con decreto del Ministero delle attività produttive l’importo può essere modificato ed aggiornato. Il rivenditore ha l’obbligo di richiedere la cauzione e ne è responsabile verso l’azienda distributrice, cui fornisce un rendiconto mensile. Il venditore consegna all’utente, per ogni cauzione ricevuta, una quietanza che l’utente deve conservare.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244765
Art. 11. - Formazione degli addetti

1. Al fine di garantire la sicurezza antincendio nelle attività di installazione ed utilizzo delle bombole, ogni azienda distributrice di GPL in bombole provvede, mediante apposito corso di addestramento tec

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244766
Art. 12. - Norme in materia di proprietà collaudo e riempimento delle bombole

1. È considerato proprietario della bombola colui che detiene legittimamente il certificato originario di approvazione, rilasciato ai sensi del decreto del Ministero dell’interno in data 12 settembre 1925, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 232 del 6 ottobre 1925, o ai sensi del decreto del Ministero dei trasporti 7 aprile 1986, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244767
Art. 13. - Norme per l’esercizio dall’attività di distribuzione di GPL attraverso serbatoi. Requisiti soggettivi

1. L’attività di distribuzione e vendita di GPL attraverso serbatoi è esercitata da soggetti in possesso di uno dei seguenti requisiti:

a) essere titolare della autorizzazione prevista per l’installazione e l’esercizio di un impianto di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a);N5

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244768
Art. 14. - Norme per l’esercizio dell’attività di distribuzione di GPL attraverso serbatoi. Requisiti oggettivi

1. Oltre ai requisiti soggettivi di cui all’articolo 13, chiunque intenda esercitare l’attività di distribuzione e vendita di GPL attraverso serbatoi deve avere i seguenti requisiti oggettivi:

a) avere la disponibilità esclusiva di serbatoi fissi aventi capacità volumetrica non inferiore al 3 per cento della capacità volumetrica complessiva di tutti i serbatoi di cui al decreto del Ministero dell’interno del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244769
Art. 15. - Norme transitorie

1. I titolari delle concessioni rilasciate antecedentemente alla data di entrata in vigore del presente decreto, ai sensi dell’articolo 2 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244770
Art. 16. - Norme in materia di assicurazione della responsabilità civile

1. I recipienti, consistenti in bombole e serbatoi di cui al decreto del Ministero dell’interno del 14 maggio 2004, riempiti con GPL, a qualunque uso destinati, non possono essere detenuti in deposito, messi in distribuzione od installati se l’impresa distributrice non abbia provveduto all’assicurazione:

a) della responsabilità civile cui è tenuta essa impresa o qualsiasi al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244771
Art. 17. - Semplificazione delle norme per l’installazione dei depositi di GPL di capacità complessiva non superiore a 13 mc

1. L’installazione dei depositi di gas di petrolio liquefatti di capacità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244772
Art. 18. - Sanzioni

1. Chiunque viola le disposizioni di cui agli articoli 5, 8, 9, 13, 14 e 15 è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da ventimila euro a cinquantamila euro.

2. Chiunque viola le disposizioni di cui all’articolo 7 è punito con l’arresto da sei mesi a tre anni o con l’ammenda da ventimila euro a cinquantamila euro.

3. Chiunque viola le disposizioni di cui all’articolo 12 è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da diecimila euro a cinquantamila euro.

4. Chiunque viola le disposizioni di cui agli articoli 3, comma 5 e 11 è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da tremila euro a diecimila euro.

5. Chiunque riempie bombole utilizzando le apparecchiature installate presso

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244773
Art. 19. - Abrogazioni

1. Sono abrogate la legge 23 marzo 1958, n. 327, la legge 2 febbraio 1973, n. 7, e la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244774
Art. 20. - Esclusioni

1. Le disposizioni del presente decreto non si applicano:

a) agli impianti di distribuzione stradale di gas di petrolio liquefa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60242 5244775
Art. 21.

Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Edilizia e immobili

Classificazione, regime e procedure per la realizzazione degli interventi edilizi

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI IN BASE AL T.U. EDILIZIA - ELENCO DEGLI INTERVENTI EDILIZI CON REGIME E TITOLO ABILITATIVO NECESSARIO PER LA REALIZZAZIONE (Premessa e avvertenza; Ampliamento; Apertura esterna; Arredo di aree pertinenziali; Ascensore o montacarichi; Barriere architettoniche (eliminazione); Controsoffitto non strutturale; Controsolaio (controsoffitto strutturale); Decorazioni e finiture; Demolizione e ricostruzione; Deposito di GPL; Gazebo; Impianto produttivo all’aperto; Impianto tecnologico (riparazione, rinnovamento, messa a norma); Impianto tecnologico (realizzazione, integrazione); Infissi e serramenti interni ed esterni; Locale tecnico; Loggia/Loggiato; Manufatto leggero o prefabbricato; Movimento terra; Muro di cinta; Muro di contenimento; Nuova costruzione; Opera contingente o temporanea; Opere strutturali; Pannelli solari fotovoltaici; Parcheggio; Passo carrabile; Pavimento interno; Pavimento esterno; Pensilina; Pergotenda; Pertinenza; Piscina; Pompa di calore; Rivestimento e intonaco interno ed esterno (facciate e prospetti); Ricerca nel sottosuolo; Rudere, ricostruzione; Sanitari; Scala ; Serra; Soppalco; Superfetazione (eliminazione); Tenda o pergolato; Tettoia; Tramezzo; Veranda) - ALTRI TITOLI DI LEGITTIMAZIONE A CARATTERE NON EDILIZIO - VARIANTI IN CORSO D’OPERA - MUTAMENTO DELLA DESTINAZIONE D’USO - AGIBILITÀ - PERMESSO DI COSTRUIRE O SCIA IN SANATORIA.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Finanza pubblica
  • Prevenzione Incendi
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Alberghi e strutture ricettive

Antincendio strutture ricettive, classificazione, normativa, adeguamento

CLASSIFICAZIONE STRUTTURE RICETTIVE A FINI DI PREVENZIONE INCENDI - NORME DI PREVENZIONE INCENDI PER LE STRUTTURE RICETTIVE (Generalità; Norme di base per le varie tipologie di strutture; Misure alternative per le strutture tra 26 e 50 posti letto; Regola tecnica verticale) - TERMINI DI ADEGUAMENTO STRUTTURE ESISTENTI ALL’11/05/1994 (Ultima proroga disposta dalla L. 205/2017; Ulteriore proroga per le zone colpite da eventi meteorologici; Eventuali altre attività presenti nella struttura ricettiva; Piano straordinario biennale di adeguamento; Indirizzi applicativi e modulistica per il Piano di adeguamento) - RIEPILOGO TERMINI, CASISTICHE E ADEMPIMENTI PER L’ADEGUAMENTO - PREVENZIONE INCENDI RIFUGI ALPINI: REGOLA TECNICA E SCADENZE PER L’ADEGUAMENTO (Rifugi esistenti con capienza superiore a 25 posti letto; Rifugi esistenti con capienza inferiore a 25 posti letto; Ulteriori prescrizioni; Esclusioni) - PREVENZIONE INCENDI STRUTTURE RICETTIVE ALL'APERTO: REGOLA TECNICA E ADEGUAMENTO DELLE ATTIVITÀ ESISTENTI (La regola tecnica; Adeguamento delle attività esistenti).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Prevenzione Incendi
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Certificazioni e procedure
  • Professioni

Competenze, requisiti e formazione dei professionisti antincendio

PREMESSA; COMPETENZE, SOGGETTI AUTORIZZATI E REQUISITI (Competenze riservate ai professionisti antincendio; Requisiti per l’iscrizione negli elenchi) - CORSI DI FORMAZIONE, PROGRAMMI, ENTI FORMATORI, ESONERI (Corsi di specializzazione ed enti formatori; Articolazione e programmi dei corsi; Esonero dalla frequenza del corso base di specializzazione; Richieste di iscrizione negli elenchi) - AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO E CONSEGUENZE IN CASO DI MANCANZA (Mantenimento dell’iscrizione e corsi di aggiornamento; Soggetti iscritti agli elenchi alla data di entrata in vigore dal D. Min. Interno 05/08/2011; Cancellazione nominativo dagli elenchi - Conseguenze; Periodo di sospensione in caso di mancato aggiornamento; Controlli) - CONFERIMENTO DI INCARICHI A FUNZIONARI TECNICI DELLA P.A. - TABELLA RIEPILOGATIVA E DIFFERENZE CON LA NORMATIVA PRECEDENTE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Prevenzione Incendi
  • Scuole

Adeguamento antincendio di scuole e asili nido: normativa, adempimenti e scadenze

Le norme antincendio per le scuole (le norme tecniche prescrittive di cui al D.M. 26/08/1992, la Regola Tecnica Verticale (RTV) di cui al D.M. 07/08/2017); Adeguamento strutture esistenti: proroghe varie e scadenze (ultima proroga al 31/12/2018, definizione di priorità ai sensi del D.M. 21/03/2018); Classificazione delle scuole e requisiti per quelle di minori dimensioni; Adempimenti burocratici; Asili nido (normativa di riferimento, adeguamento degli asili nido).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Pubblica Amministrazione
  • Prevenzione Incendi
  • Locali di pubblico spettacolo
  • Procedimenti amministrativi

La licenza di agibilità per i pubblici spettacoli ed i trattenimenti

PREMESSA (Quadro normativo; Documentazione aggiuntiva disponibile) - COMPOSIZIONE, MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO E ATTRIBUZIONI DELLE COMMISSIONI PER LA VIGILANZA (Compiti delle Commissioni di vigilanza; Quando è competente la Commissione provinciale; Controlli periodici) - LA RELAZIONE TECNICA SOSTITUTIVA DI PARERE, VERIFICHE ED ACCERTAMENTI; CASI IN CUI L’AUTORIZZAZIONE NON È NECESSARIA (L’intervento del D. Leg.vo 222/2016 e la tabella dei regimi; Eventi entro i 200 partecipanti che si svolgono entro le ore 24) - ALLESTIMENTI TEMPORANEI CHE SI RIPETONO NEL TEMPO - MANIFESTAZIONI IN LUOGHI E SPAZI ALL’APERTO SENZA RECINZIONI E ALLESTIMENTI PER IL PUBBLICO - NORMATIVA DI PREVENZIONE INCENDI E ALTRE NORME DI SICUREZZA APPLICABILI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

20/02/2019

22/09/2014

11/06/2019

13/05/2019