Flash news del
24/07/2019

Offerte anomale dopo lo “sblocca cantieri”: esempi di calcolo

Sviluppo completo di due esempi di calcolo dei due metodi previsti dal Codice dei contratti pubblici dopo lo “sblocca cantieri”. Indicazioni su trattamento dei decimali di punto e procedimento per il taglio delle ali.

L’art. 1 del D.L. 32/2019 (c.d. “sblocca cantieri”) ha introdotto modifiche all’art. 97 del D. Leg.vo 50/2016, prevedendo, in estrema sintesi:
1) che l’esclusione automatica delle offerte anomale possa essere applicata solo quando l’appalto non riveste interesse transfrontaliero (tale condizione si aggiunge a quelle previste dal testo previgente, e cioè che il criterio di aggiudicazione sia quello del prezzo più basso e l’importo sia inferiore alla soglia comunitaria);
2) in caso di adozione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, che l’applicazione del calcolo previsto dal comma 3 è limitata ai casi di ammissione di tre o più offerte;
3) per i contratti aggiudicati al prezzo più basso, due distinti procedimenti per l’individuazione della soglia di anomalia, utilizzabili a seconda che il numero delle offerte ammesse sia rispettivamente pari o superiore a 15 oppure inferiore a 15. Con decreto ministeriale si potranno rideterminare i medesimi criteri, sempre al fine di impedire che siano predeterminabili dagli offerenti i parametri di riferimento per il calcolo della soglia di anomalia.

Quanto al punto 3), nella nostra scheda tematica Offerte anomale nelle gare pubbliche, determinazione e verifica presentiamo lo sviluppo completo di due esempi di calcolo, uno per ciascun metodo individuato, ricordando due aspetti fondamentali per il calcolo.

TRATTAMENTO DEI DECIMALI DI PUNTO - Secondo Par. ANAC 08/03/2017, n. 243, i decimali di punto vanno trattati secondo quanto previsto dal bando di gara. Qualora tuttavia il bando di gara non disponga che l’indicazione dei ribassi debba essere effettuata fino ad una determinata cifra decimale, non si può procedere ad effettuare arrotondamenti, dovendo acquisire le offerte nella loro integrità.

PROCEDIMENTO PER IL “TAGLIO DELLE ALI - Stando a C. Stato Ad. Plen. 30/08/2018, n. 13 - come peraltro ora più chiaramente indicato dalla formulazione dell’art. 97 del D. Leg.vo 50/2016 dopo lo “sblocca cantieri” - i calcoli delle somme e delle medie dei ribassi, nonché gli eventuali calcoli successivi, devono essere effettuati con riferimento alla platea dei concorrenti ammessi, ma al netto del c.d. “taglio delle ali”.

Dalla redazione