Flash news del
23/07/2019

Codice appalti: consultazione pubblica per il Regolamento unico sul sito del MIT

Sul sito istituzionale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT), è possibile partecipare alla consultazione pubblica sulla stesura del Regolamento unico di attuazione del Codice dei contratti pubblici. La consultazione resterà aperta dal 15/07/2019 al 02/09/2019.

L'art. 1, del D.L. 18/04/2019, n. 32, (c.d. Decreto sblocca cantieri) ha inserito il comma 27-octies, nell'articolo 216, del D. Leg.vo 18/04/2016, n. 50 (Codice dei contratti pubblici), il quale prevede l'adozione di un regolamento unico recante disposizioni di esecuzione, attuazione e integrazione del Codice dei contratti pubblici.

Il regolamento recherà, in particolare, disposizioni nelle seguenti materie:
a) nomina, ruolo e compiti del responsabile del procedimento;
b) progettazione di lavori, servizi e forniture, e verifica del progetto;
c) sistema di qualificazione e requisiti degli esecutori di lavori e dei contraenti generali;
d) procedure di affidamento e realizzazione dei contratti di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alle soglie comunitarie;
e) direzione dei lavori e dell’esecuzione;
f) esecuzione dei contratti di lavori, servizi e forniture, contabilità, sospensioni e penali;
g) collaudo e verifica di conformità;
h) affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria e relativi requisiti degli operatori economici;
i) lavori riguardanti i beni culturali.

A decorrere dalla data di entrata in vigore del regolamento unico cesseranno di avere efficacia le linee guida di cui all’articolo 213, comma 2, del D. Leg.vo 50/2016, vertenti sulle materie indicate al precedente periodo, nonché quelle che comunque siano in contrasto con le disposizioni recate dal regolamento

Sono attualmente in corso le attività di un Gruppo di lavoro, coordinato dall’Ufficio legislativo del MIT, per dare attuazione al citato comma 27-octies, dell'art. 216, del D. Leg.vo 50/2016, ed il MIT stesso ha avviato una consultazione pubblica on line sui temi di maggiore interesse per la stesura del regolamento.

La consultazione pubblica è rivolta a tutti gli stakeholder e si è ritenuto di prevedere pagine di accesso distinte in considerazione dei soggetti partecipanti:
a) istituzioni;
b) associazioni di categoria;
c) operatori del settore.

Ciascun soggetto che parteciperà alla consultazione pubblica on-line, esprimendo la posizione dell’istituzione, dell’associazione di categoria o propria quale singolo operatore del settore, riceverà una comunicazione via PEC che consentirà di validare la propria partecipazione e quindi garantire la ufficialità della posizione che esprimerà.

Si chiede ai partecipanti di specificare per ciascun tema le criticità rilevate e le soluzioni regolamentari puntuali che si ritiene di proporre. Gli interventi non saranno visibili a tutti i partecipanti registrati ma solamente ai rispettivi autori.

Al termine della consultazione pubblica on line, i risultati saranno analizzati e verrà pubblicato uno specifico report sulla dimensione e sui contenuti della partecipazione.

La consultazione, a cui si può accedere dal seguente link http://regolamentounico.mit.gov.it/ sarà attiva fino al 02/09/2019.  

Dalla redazione