FAST FIND : NN554

L. 10/05/1976, n. 319

Norme per la tutela delle acque dall'inquinamento.
Con le modifiche introdotte da:
- D.L. 10/08/1976, n. 544 (L. 08/10/1976, n. 690)
- L. 24/12/1979, n. 650
- D.L. 28/02/1981, n. 38 (L. 23/04/1981, n. 153)
- L. 24/11/1981, n. 689
- D.L. 30/12/1981, n. 801 (L. 05/03/1982, n. 62)
- L. 31/12/1982, n. 979
- D.L. 28/02/1983, n. 55 (L. 26/04/1983, n. 131)
- L. 02/05/1983, n. 305
- Sent. C. Cost. 15/07/1983, n. 248
- L. 08/07/1986, n. 349
- D.P.R. 28/01/1988, n. 43
- D.L. 28/11/1988, n. 511 (L. 27/01/1989, n. 20)
- L. 05/01/1994, n. 36
- D.L. 17/03/1995, n. 79 (L. 17/05/1995, n. 172)
- L. 23/12/1998, n. 448
- D. Leg.vo 11/05/1999, n. 152
- D. Leg.vo 03/04/2006, n. 152
Scarica il pdf completo
52668 1650313
Titolo I - FINALITÀ DELLA LEGGE E COMPITI DELLO STATO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650314
Art. 1.

La presente legge ha per oggetto:

a) la disciplina degli scarichi di qualsiasi tipo, pubblici e privati, diretti ed indiretti, in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650315
Art. 2.

Allo Stato competono:

a) le funzioni di indirizzo, promozione, consulenza e coordinamento generali delle attività pubbliche e private connesse con l'applicazione della presente legge;

b) la predisposizione dei criteri generali e delle metodologie per il rilevamento delle caratteristiche dei corpi idrici, nonché dei criteri metodologici per la formazione e l'aggiornamento dei catasti previ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650316
Art. 3.

Le funzioni di cui all'articolo 2 vengono esercitate da un Comitato interministeriale, costituito dai Ministri per i lavori pubblici, per la marina mercantile e per la sanità. Il Comitato è presieduto dal Ministro per i lavori pubblici, integrato, volta per volta, dai Ministri competenti per le singole materie oggetto della deliberazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650317
Titolo II - COMPITI DEGLI ENTI TERRITORIALI E DEI CONSORZI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650318
Art. 4.

Alle regioni vengono attribuite le seguenti competenze:

a) la redazione dei piani regionali di risanamento delle acque;

b) la direzione del sistema di controllo degli scarichi e degli insediamenti nonch

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650319
Art. 5.

Le province provvedono ad effettuare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650320
Art. 6.

I comuni, singoli e associati, e le comunità montane provvedono ad effettuare:

a) il controllo degli scarichi, pubblici o privati, per quanto attiene ai limiti di accettabilità ed al rispetto delle norme che regolamentano lo smaltimento dei fanghi di cui alla lettera e), n. 3, dell'articolo 2;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650321
Titolo III - CENSIMENTO DEI CORPI IDRICI E PIANO DI RISANAMENTO DELLE ACQUE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650322
Art. 7.

Entro due anni dall'entrata in vigore della presente legge, dovranno essere rilevati, in tutto il territorio nazionale, i seguenti dati relativi ai corpi idrici superficiali e sotterranei:

a) le caratteristiche idrologiche, fisiche, chimiche e biologiche ed il loro andamento nel tempo;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650323
Art. 8.

Entro e non oltre tre anni dall'entrata in vigore della presente legge, ciascuna regione, sentiti i comuni interessati, dovrà predisporre ed inviare al Comitato interministeriale, di cui al precedente articolo 3, un piano regionale di risanamento delle acque, articolato come segue:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650324
Titolo IV - REGOLAMENTAZIONE DEGLI SCARICHI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650325
Art. 9.

In tutto il territorio nazionale viene stabilita un'unica disciplina degli scarichi, basata sulla prescrizione per gli stessi dei limiti di accettabilità previsti nelle tabelle A, B e C allegate alla presente legge.

Essi si applicano con le modalità e i termini di cui ai successivi articoli del presente titolo.

La misurazione degli scarichi si intende effettuata subito a monte del p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650326
Art. 10.

Per gli insediamenti produttivi, soggetti a diversa destinazione o ad ampliamenti o a ristrutturazioni, o la cui attività sia trasferita in altro luogo successivamente all'entrata in vigore della presente legge, deve essere richiesta una nuova autorizzazione allo scarico alle autorità competenti per il controllo. A tali autorità è demandat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650327
Art. 11.

L'autorizzazione agli scarichi diretti nelle acque del mare è rilasciata dall'autorità designata dalla regione territorialmente competente ed è subordinata all'osservanza da parte del richiedente delle prescrizioni, dei limiti e degli indici di accettabilità previsti dalla presente legge.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650328
Art. 12.

Gli scarichi dei nuovi insediamenti produttivi sono soggetti alle seguenti norme:

1) nel caso di recapito in corpi d'acqua superficiali, debbono essere conformi sin dall'attivazione, ai limiti di accettabilità di cui alla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650329
Art. 13.

Gli scarichi degli insediamenti produttivi esistenti sono soggetti alle seguenti norme:

1) se hanno recapito in corpi d'acqua superficiali, dovranno essere adeguati:

a) entro tre anni dall'entrata in vigore della presente legge, ai limiti di accettabilità di cui alla allegata tabella C; N3

b) entro i successivi sei anni, ai limiti previsti dalla tabella A, secondo le modalità e le fasi temporali stabilite dai piani regionali di risanamento;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650330
Art. 14.

Gli scarichi in pubbliche fognature di insediamenti civili di qualsiasi dimensione sono sempre ammessi, purché osservino i regolamenti emanati dall'autorità locale che gestisce la pubblica fognatura.

La disciplina degli scarichi delle pubbliche fognature, servite o meno da impianti pubblici di depurazione, e quella degli insediamenti civil

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650331
Art. 15.

I titolari degli scarichi già in essere provenienti da insediamenti civili che non scaricano in pubbliche fognature sono tenuti a denunciare la loro posizione alla autorità comunale nei modi e nei tempi da essa disposti.

I titolari degli scarichi già in essere provenienti da insediamenti produttivi debbono:

a) se sprovvisti di autorizzazione allo scarico, farne domanda entro due mesi dall'entrata in vigore della presente legge; N5

b) se già in possesso dell'autorizzazione, presentare domanda di rinnovo entro sei mesi.

La domanda di autorizzazione, o di rinnovo, deve essere presentata all'autorità competente per il controllo, e deve essere accompag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650332
Titolo V - NORME FINANZIARIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650333
Art. 16.

Per i servizi relativi alla raccolta, l'allontanamento, la depurazione e lo scarico delle acque di rifiuto provenienti dalle superfici e dai fabbricati privati e pubblici, ivi inclusi stabilimenti e opifici

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650334
Art. 17.

Per le acque provenienti da insediamenti civili la tariffa è così determinata:

per la parte relativa al servizio di fognatura in misura pari a lire venti per metro cubo di acqua scaricata;

per la parte relativa al servizio di depurazione, se istituito, in misura pari a lire venti per metro cubo di acqua scaricata.

In caso di mancata elaborazione entro il 31 luglio 1995 del metodo normalizzato di cui all'articolo 13, comma 3, della legge 5 gennaio 1994, n. 36

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650335
Art. 17-bis

N11

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650336
Art. 17-ter

N11

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650337
Art. 18.

Dalla data di entrata in vigore della presente legge a quella di attivazione dei dispositivi (privati e pubblici) per il conseguimento degli obiettivi finali di risanamento degli scarichi, tutti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650338
Art. 19.

I comuni e i consorzi intercomunali, per la costruzione e l'ammodernamento degli impianti necessari allo espletamento dei servizi pubblici di cui all'articolo 6, primo comma, nonché le province, per le spese relative agli impianti di cui al punto e) dell'articolo 5, possono

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650339
Art. 20.

Le imprese con impianti già in servizio alla data del 10 gennaio 1975, le quali realizzino o m

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650340
Titolo VI - SANZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650341
Art. 21.

Chiunque apre o comunque effettua nuovi scarichi nelle acque indicate nell'articolo I della presente legge, sul suolo o nel sottosuolo, senza aver richiesto la prescritta autorizzazione; ovvero continua ad effettuare o mantenere detti scarichi dopo che l'autorizzazione sia stata negata o revocata, è punito con l'arresto da due mesi a due anni o con l'ammenda da lire 500 mila a lire 10 milioni.

Alla stessa pena soggiace chi - effettuando al momento di entrata in vigore della presente legge scarichi nei corpi ricettor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650342
Art. 22.

1. Fuori dai casi di cui all'articolo 21, chiunque effettui o mantenga uno scarico senza osservare le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650343
Art. 23.

Chiunque apre o comunque effettua nuovi scarichi prima che l'autorizzazione da lui richiesta nelle fo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650344
Art. 23-bis

Chiunque viola le disposizioni del penultimo o dell'ultimo comma dell'articolo 7 è punito con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650345
Art. 24.

Con la sentenza di condanna, il beneficio della sospensione condizionale della pena può essere

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650346
Art. 24-bis

Si applica sempre la pena dell'arresto da due mesi a due anni se lo scarico nelle acque del mare da p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650347
Titolo VII - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650348
Art. 25.

Coloro che effettuano scarichi già esistenti, provenienti da insediamenti sia produttivi che civili, sono obbligati, fino al momento nel quale debbono osservare i limiti di accettabilità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650349
Art. 26.

Gli scarichi di cui all'articolo 1, lettera a), sono disciplinati esclusivamente dalla presente legge. Sono pertanto abrogate tutte le altre norme che, direttamente o indirettamente, disciplinano la materia degli scarichi in acque, sul suolo o nel sottosuolo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650350
Tabella A

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650351
Tabella B

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52668 1650352
Tabella C

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Costruzioni
  • Dighe
  • Norme tecniche
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Norme tecniche e amministrative per le dighe e gli sbarramenti di ritenuta

RIPARTO DI COMPETENZE IN TEMA DI DIGHE E SBARRAMENTI DI RITENUTA (Dighe e altre opere di competenza dello Stato ; Altre competenze delle strutture dello Stato; Dighe e altre opere di competenza delle Regioni e Province autonome; Competenza su altre opere idrauliche varie) - FUNZIONI TECNICO AMMINISTRATIVE DI VIGILANZA E CONTROLLO (Strutture tecnico amministrative statali di riferimento; Compiti e funzioni della DG dighe e infrastrutture idriche ed elettriche del MIT; Contributo per il funzionamento della DGD e diritti di istruttoria sui progetti) - PERMESSI E AUTORIZZAZIONI PER I PROGETTI (Approvazione tecnica dei progetti di grandi dighe; Valutazione di impatto ambientale) - NORMATIVA VIGENTE E STORICA IN MATERIA DI DIGHE E TRAVERSE (Normativa tecnica vigente; Norme generali per il progetto, la costruzione e l’esercizio; Altre disposizioni varie e di protezione civile; Normativa regionale vigente; Normativa tecnica sulle dighe non più vigente) - VERIFICHE SISMICHE E ALTRI ADEMPIMENTI SULLE DIGHE ESISTENTI (Verifiche sismiche e idrauliche conseguenti alla nuova classificazione sismica dei Comuni; Adempimenti vari per la sicurezza delle grandi dighe esistenti).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Rifiuti, non rifiuti e sottoprodotti: definizione, classificazione, normativa di riferimento

RIFIUTI, NON RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI (Rifiuti; Non rifiuti (esclusioni dal campo di applicazione della parte IV del D. Leg.vo 152/2006); Sottoprodotti) - CESSAZIONE DELLA QUALITÀ DI RIFIUTO, RECUPERO (Condizioni per la cessazione della qualità di rifiuto; Normativa di riferimento per il recupero di rifiuti) - LE CONDIZIONI PER LA QUALIFICAZIONE COME SOTTOPRODOTTO (Condizioni per la qualifica di sottoprodotto; Dimostrazione dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti) - CRITERI PER LA QUALIFICAZIONE COME SOTTOPRODOTTO DI SPECIFICHE TIPOLOGIE DI SOSTANZE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Disciplina delle terre e rocce da scavo: sintesi operativa dopo il D.P.R. 120/2017

DEFINIZIONE E CAMPO DI APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA Definizione di “terre e rocce da scavo”; Categorie di terre e rocce da scavo; Materiali provenienti da demolizioni; Immersione in mare di materiale derivante da attività di escavo e attività di posa in mare di cavi e condotte - SUOLO ESCAVATO ALLO STATO NATURALE UTILIZZATO IN SITU Riutilizzo in situ del suolo escavato naturale; Suolo naturale nel quale siano presenti “materiali di riporto”; Piano preliminare di utilizzo in sito delle terre e rocce da scavo per opere sottoposte a VIA - CONDIZIONI PER QUALIFICARE LE TERRE E ROCCE DA SCAVO COME “SOTTOPRODOTTI” Condizioni comuni a tutti i cantieri; Terre e rocce da scavo nelle quali siano presenti “materiali di riporto”; Onere di attestazione del corretto avvenuto utilizzo; Cantieri con oltre 6.000 mc di scavo per opere soggette a VIA o AIA; Cantieri con meno di 6.000 mc di scavo per opere non soggette a VIA o AIA; Cantieri con oltre 6.000 mc di scavo per opere non soggette a VIA o AIA; Trasporto delle terre e rocce qualificate sottoprodotti - TERRE E ROCCE DA SCAVO QUALIFICABILI COME “RIFIUTI”; Condizioni al cui verificarsi le terre e rocce da scavo sono qualificate “rifiuti”; Deposito temporaneo delle terre e rocce da scavo qualificate rifiuti - TERRE E ROCCE DA SCAVO IN SITI CONTAMINATI Attività di scavo in siti oggetto di bonifica; Piano dettagliato e campionamento del suolo; Piano operativo; Utilizzo delle terre e rocce scavate nel sito; Presenza di “materiali di riporto” - ATTUAZIONE E LINEE GUIDA.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tracciabilità

Tracciabilità dei rifiuti (formulari trasporto, registri carico e scarico, modello unico dichiarazione ambientale - MUD)

ADEMPIMENTI VIGENTI PER LA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI (Soppressione del SISTRI dal 01/01/2019; Proseguimento regime degli adempimenti tradizionali - Tenuta registri e formulari, MUD; Adempimenti in formato digitale; Soggetti obbligati) - REGISTRI DI CARICO E SCARICO DEI RIFIUTI (Soggetti obbligati; Professioni parasanitarie ed estetisti; Tenuta e compilazione del Registro) - FORMULARIO IDENTIFICATIVO DEI RIFIUTI (Soggetti obbligati; Tenuta e compilazione del formulario; Formulario per il trasporto dei rifiuti prodotti dalle navi e i residui di carico) - MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (Generalità; Termini e modalità per la presentazione; Modello MUD ordinario e semplificato; Tariffa; Soggetti obbligati) - REGISTRO ELETTRONICO NAZIONALE PER LA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI (Istituzione del Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti ; Soggetti obbligati all'iscrizione al registro e termini; Disciplina del registro; Contributi a carico dei soggetti iscritti; Sanzioni) - SISTRI (SOPPRESSO DAL 2019) (Scopo del sistema e normativa di riferimento; Adesione obbligatoria e adesione volontaria; Sanzioni).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Albo nazionale dei gestori ambientali

Albo gestori ambientali, normativa, categorie, iscrizione, responsabile tecnico, modulistica

Decreto istitutivo dell’albo gestori ambientali; Categorie di iscrizione all’albo; Obbligo, esoneri, requisiti, garanzie, durata, rinnovo; Modulistica; Ruolo e requisiti del responsabile tecnico.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Limiti di emissione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

  • Scarichi ed acque reflue
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Toscana, scarichi: conclusione degli interventi di realizzazione o adeguamento

26/10/2018

13/04/2018

02/12/2017