FAST FIND : NN424

L. 22/10/1971, n. 865

Programmi e coordinamento dell'edilizia residenziale pubblica; norme sulla espropriazione per pubblica utilità; modifiche ed integrazioni alle leggi 17 agosto 1942, n. 1150; 18 aprile 1962, n. 167; 29 settembre 1964, n. 847; ed autorizzazione di spesa per interventi straordinari nel settore dell'edilizia residenziale, agevolata e convenzionata.

Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- D.L. 02/05/1974, n. 115 (L. 27/06/1974, n. 247)
- Sentenza C. Cost. 27/12/1974, n. 284
- L. 27/05/1975, n. 166
- L. 28/01/1977, n. 10
- L. 08/08/1977, n. 513
- L. 05/08/1978, n. 457
- Sentenza C. Cost. 30/01/1980, n. 5
- Sentenza C. Cost. 22/02/1990, n. 67
- Sentenza C. Cost. 22/10/1990, n. 470
- Sentenza C. Cost. 22/04/1991, n. 173
- L. 17/02/1992, n. 179
- Sentenza C. Cost. 27/07/1992, n. 365
- L. 23/12/1996, n. 662
- L. 27/12/1997, n. 449
- L. 30/04/1999, n. 136
- D.P.R. 08/06/2001, n. 327
- Sentenza C. Cost. 10/06/2011, n. 181

Scarica il pdf completo
52538 3932166
TITOLO I - PROGRAMMI E COORDINAMENTO DELL’EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932167
Art. 1. Impiego unitario dei fondi destinati alla realizzazione dei programmi

Per la realizzazione di programmi di interventi di edilizia abitativa e degli altri fini indicati nella presente legge, tutti i fondi stanzi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932168
Art. 2. Istituzione del Comitato per l’Edilizia Residenziale

È istituito, presso il Ministero per i lavori pubblici, il Comitato per l’edilizia residenziale (CER).

Esso è presieduto dal Ministro per i lavori pubblici o da un Sottosegretario all’uo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932169
Art. 3. Attribuzione dei fondi alle Regioni e localizzazione degli interventi

Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, le amministrazioni dello Stato, le aziende statali e gli enti pubblici previsti dal precedente art. 1 danno comunicazione al CER dell’ammontare dei fondi disponibili per interventi di edilizia economica e popolare, comprendendovi quelli previsti dall’art. 67 lettera a) della presente legge, con l’indicazione dei programmi già deliberati e del loro stato di attuazione, nonché delle proposte di ripartizione dei fondi disponibili.

In sede di ulteriore applicazione della presente legge, la comunicazione prevista dal precedente comma viene data entro il 30 settembre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932170
Art. 4. Delega alle Regioni per l’attuazione dei programmi

Fino alla data di entrata in vigore del decreto delegato previsto dal successivo art. 8, le Regioni sono delegate all’attuazione dei programmi da esse approvati a n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932171
Art. 5. Finanziamento dei programmi. Istituzione dei c/c presso la Cassa DD.PP.

A partire dal mese successivo a quello di entrata in vigore della presente legge sono depositati su appositi conti correnti presso la Cassa depositi e prestiti:

a) i contributi dei datori di lavoro e dei lavoratori e le somme dovute dallo Stato, ai sensi delle vigenti disposizioni, alla Gestione case per lavoratori (GESCAL), nonché i fondi che gli IACP devono versare alla GESCAL in relazione agli alloggi ex INACASA e GESCAL assegnati in locazione o a riscatto e le somme di cui al successivo articolo 67;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932172
Art. 6. Modifica nella composizione dei Consigli di Amministrazione e dei Collegi Sindacali degli IACP

Entro un anno dalla data di entrata in vigore della presente legge gli Istituti autonomi per le case popolari procederanno alla modifica del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale secondo le disposizioni del presente articolo.

Il presidente e, ove previsti da vigenti statuti, i vicepresidenti degli IACP sono nominati dalla giunta regionale e sono scelti fra i membri eletti dagli enti locali.

Il consiglio di amministrazione degli IACP è composto da:

1) tre membri eletti dal consiglio provinci

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932173
Art. 7. Trasferimento alle Regioni di competenze in materia urbanistica

Alla data di entrata in vigore della presente legge, qualora non siano stati emanati, in materia urbanistica, i decreti delegati previsti dall’art. 17 della legge 16 maggio 1970, n. 281, sono trasferite alle Regioni a statuto ordinario le attribuzioni dell’amministrazione dei lavori pubblici relative ai regolamenti edilizi, ai programmi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932174
Art. 8. Delega al Governo per l’emanazione di norme sulla riorganizzazione degli enti, sul riordinamento dei criteri di assegnazione e di determinazione dei canoni

Il Governo della Repubblica è delegato ad emanare entro il 31 dicembre 1972, sentita una commissione composta da dieci senatori e dieci deputati nominati dai presidenti delle rispettive assemblee, norme aventi valori di legge sulla riorganizzazione delle amministrazioni e degli enti pubblici operanti nel settore edilizio, sul riordinamento dei criteri di assegnazione degli alloggi di edilizia economica e popolare, dei canoni e delle quote di riscatto con l’osservanza dei seguenti principi e criteri direttivi:

a) provvedere al riordinamento ed alla ristrutturazione degli IACP operanti nel territorio di ogni singola Regione, anche mediante la creazione di strutture unitarie a livello regionale nei cui organi direttivi siano rappresentati democraticamente lavoratori, utenti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932175
TITOLO II - NORME SULL’ESPROPRIAZIONE PER PUBBLICA UTILITÀ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932176
Art. 9. Ambito di applicazione del Titolo II

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932177
Art. 10. Avvio del procedimento espropriativo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932178
Art. 11. Determinazione della indennità provvisoria di espropriazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932179
Art. 12. Cessione volontaria degli immobili. Pagamento delle indennità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932180
Art. 13. Decreto di espropriazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932181
Art. 14. Diritti relativi agli immobili espropriati

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932182
Art. 15. Determinazione delle indennità di espropriazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932183
Art. 16. Criteri per la determinazione della indennità di espropriazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932184
Art. 17. Disciplina dell’esproprio per aree coltivate

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932185
Art. 18. Delimitazione dei centri edificati

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932186
Art. 19. Opposizione alla stima davanti alla Corte d’appello

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932187
Art. 20. Occupazione d’urgenza delle aree

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932188
Art. 21. Cessazione della destinazione alla realizzazione di un interesse pubblico delle aree espropriate

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932189
Art. 22. Fondi per l’acquisizione delle aree nei piani di zona

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932190
Art. 23. Anticipazioni sui mutui della Cassa DD.PP.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932191
Art. 24. Disciplina della concessione delle anticipazioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932192
Art. 25. Limiti temporali alla delega concessa al Presidente della Giunta Regionale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932193
TITOLO III - MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLE LEGGI 17 AGOSTO 1942, N. 1150, 18 APRILE 1962, N. 167 E 29 SETTEMBRE 1964, N. 847
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932194
Art. 26.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932195
Art. 27. Piano delle aree da destinare a insediamenti produttivi

I Comuni dotati di piano regolatore generale o di programma di fabbricazione approvati possono formare, previa autorizzazione della Regione, un piano delle aree da destinare a insediamenti produttivi.

Le aree da comprendere nel piano sono delimitate, nell’ambito delle zone destinate a insediamenti produttivi dai piani regolatori generali o dai programmi di fabbricazione vigenti, con deliberazione del consiglio comunale, la quale, previa pubblicazione, insieme agli elaborati, a mezzo di deposito presso la segreteria del Comune per la dur

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932196
Art. 28. Sostituzione dell’art. 1 della legge n. 167

L’ultimo comma dell’art. 1 della legge 18 aprile 1962, n. 167, è s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932197
Art. 29. Estensione delle zone da includere nei piani

Il primo comma dell’art. 3 della legge 18 aprile 1962, n. 167, già sost

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932198
Art. 30. Validità dei piani di zona approvati prima dell’entrata in vigore della legge

Sono fatte salve le previsioni dei piani di zona approvati prima dell’entrata i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932199
Art. 31. Aggiornamento dei piani di zona approvati

La percentuale del fabbisogno complessivo di edilizia abitativa di cui all’art.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932200
Art. 32. Inclusione nei piani delle aree sulle quali insistono immobili

Il terzo comma dell’art. 3 della legge 18 aprile 1962, n. 167, è sostitu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932201
Art. 33. Comuni sprovvisti di piano regolatore generale approvato

L’ultimo comma dell’art. 3 della legge 18 aprile 1962, n. 167 è sostituito dai seguenti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932202
Art. 34. Varianti al piano di zona da approvare con deliberazione comunale

All’art. 8 della legge 18 aprile 1962, n. 167,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932203
Art. 35. Disciplina della assegnazione delle aree comprese nei piani di zona. Disciplina degli alloggi costruiti su aree cedute in proprietà

Le disposizioni dell’art. 10 della legge 18 aprile 1962, n. 167, sono sostituite dalle norme di cui al presente articolo.

Le aree comprese nei piani approvati a norma della legge 18 aprile 1962, n. 167 sono espropriate dai Comuni o dai loro consorzi.

Le aree di cui al precedente comma, salvo quelle cedute in proprietà ai sensi dell’undicesimo comma del presente articolo, vanno a far parte del patrimonio indisponibile, del Comune o del consorzio.

Su tali aree il Comune o il consorzio concede il diritto di superficie per la costruzione di case di tipo economico e popolare e dei relativi servizi urbani e sociali.

La concessione del diritto di superficie ad enti pubblici per la realizzazione di impianti e servizi pubblici è a tempo indeterminato; in tutti gli altri casi ha una durata non inferiore ad anni 60 e non superiore ad anni 99.

L’istanza per ottenere la concessione è diretta al sindaco o al presidente del consorzio. Tra più istanze concorrenti è data la preferenza a quelle presentate da enti pubblici istituzionalmente operanti nel settore dell’edilizia economica e popolare e da cooperative edilizie a proprietà indivisa.

La concessione è deliberata dal consiglio comunale o dall’assemblea del consorzio. Con la stessa delibera viene determinato il contenuto della convenzione da stipularsi, per atto pubblico, da trascriversi presso il competente Ufficio dei registri immobiliari, tra l’ente concedente ed il richiedente.

La convenzione deve prevedere:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932204
Art. 36. Regime transitorio delle aree assegnate prima della entrata in vigore delle legge

Le disposizioni contenute nell’articolo precedente non si applicano alle aree c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932205
Art. 37. Procedimento esecutivo sugli immobili costruiti. Decadenza della concessione in superficie o risoluzione dell’atto di cessione in proprietà

N5

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932206
Art. 38. Programmi pluriennali di attuazione dei piani di zona

N1

Le disposizioni dell’art. 11 della legge 18 aprile 1962, n. 167, sono sostituite dalle norme del presente articolo.

I piani nonch&eac

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932207
Art. 39. Abrogazione di articoli della legge n. 167

Gli artt. 12, 13, 14, 15, 16, 17 e 18 della legge 18 aprile 1962, n. 167, e successiv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932208
Art. 40. Modifica dell’art. 19 della legge n. 167

All’art. 19 della legge 18 aprile 1962, n. 167,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932209
Art. 41. Finanziamento per l’attuazione dei piani di zona

L’art. 1 della legge 29 settembre 1964, n. 847, è sostituito dal seguente:

"I Comuni ed i consorzi dei Comuni sono autorizzati a contra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932210
Art. 42. Disciplina dei finanziamenti per l’attuazione dei piani di zona

L’art. 2 della legge 29 settembre 1964, n. 847, è sostituito dal seguente:

"I mutui di cui alla lettera a) del precedente articolo sono ammortizzabili in un periodo non superiore a 15 anni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932211
Art. 43. Limite massimo per l’importo dei mutui

L’art. 3 della legge 29 settembre 1964, n. 847, è sostituito dal seguent

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932212
Art. 44. Opere di urbanizzazione secondaria

All’art. 4 della legge 29 settembre 1964, n. 847, è aggiunto il seguente comma:

"Le opere di cui all’art. 1, lettera c), sono

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932213
Art. 45. Costituzione di un fondo speciale per l’acquisizione e l’urbanizzazione delle aree nei piani di zona

È costituito presso la Cassa depositi e prestiti un fondo speciale con gestione autonoma di lire 300 miliardi N2 per la concessione di mutui per l’acquisizione e l’urbanizzazione primaria delle aree, nonché per la realizzazione delle altre opere nec

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932214
Art. 46. Costituzione della dotazione finanziaria per il fondo speciale

All’onere di cui al precedente articolo si provvede con il ricavo netto derivante da operazioni finanziarie che il Ministro per il tesoro è autorizzato ad effettuare in ciascun anno mediante la contrazione di mutui con il Consorzio di credito per le opere pubbliche o con emissioni di buoni poliennali del tesoro e di speciali certificati di credito.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932215
Art. 47. Disciplina transitoria per la concessione dei mutui a valere sul fondo speciale

In sede di prima applicazione i Comuni o consorzi, sulla base dei programmi pluriennali di attuazione dei piani di zona, p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932216
TITOLO IV - PROGRAMMI PUBBLICI DI EDILIZIA RESIDENZIALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932217
Art. 48. Destinazione dei finanziamenti

Nel triennio 1971-1973 i programmi pubblici di edilizia residenziale di cui al presente titolo prevedono: la costruzione di alloggi destinati alla generalità dei lavoratori ed a coloro che occupano abitazioni improprie, malsane e fatiscenti da demolire la costruzione di alloggi destinati a soddisfare i fabbisogni abitativi di zone colpite da calamità naturali, la costruzione di case-albergo per studenti, lavoratori, lavoratori immigrati e persone anziane, nonché di alloggi destinati ai cittadini più bisognosi, anche riuniti in cooperative edilizie; la costruzione di alloggi in favore di lavoratori dipendenti emigrati all’estero e di profughi, anche se riuniti in cooperative edilizie; la realizzazione di opere di urbanizzazione primaria e secondaria relative agli interventi di edilizia abitativa; l’esecuzione di opere di manutenzione e di risanamento del patrimonio di abitazioni di tipo economico e popolare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932218
Art. 49. Ricostruzione di abitazioni distrutte o danneggiate

Ai lavoratori dipendenti o autonomi che, per la ricostruzione di abitazioni distrutte o gravemente danneggiate nei Comuni soggetti a totale o parziale trasferimento, siano stati ammess

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932219
Art. 50. Obbligo della localizzazione nei piani di zona

Nei Comuni che abbiano provveduto alla formazione dei piani di zona ai sensi della le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932220
Art. 51. Localizzazione degli interventi nei comuni che non dispongono dei piani di zona

Nei Comuni che non dispongono dei piani previsti dalla legge 18 aprile 1962, n. 167, i programmi costruttivi sono localizzati su aree indicate con deliberazione del consiglio comunale nell’ambito delle zone residenziali dei piani regolatori e dei programmi di fabbricazione, sempre che questi risultino approvati o adottati e trasmessi per le approvazioni di legge.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932221
Art. 52. Dichiarazione di pubblica utilità, urgenza e indifferibilità dei lavori

Le opere comprese nei programmi previsti dal presente titolo sono a tutti gli effetti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932222
Art. 53. Concessione dei contributi erariali. Erogazione dei mutui

I provveditori alle opere pubbliche, sulla base dei programmi approvati dalle Regioni ai sensi del precedente art. 3, concedono i contributi di cui all

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932223
Art. 54. Demolizione delle baracche e degli altri alloggi impropri

Gli Istituti autonomi per le case popolari provvedono a demolire le baracche ed a rendere inagibili gli altri alloggi impropri o malsani, già occupati dagli assegnatari dei nuovi alloggi non appena questi ultimi sono stati consegnati.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932224
Art. 55. Categorie degli interventi finanziati in conto capitale

I fondi di cui alle lettere c) e d) del successivo art. 67 sono destinati per:

a) la costruzione di alloggi destinati alla generalità dei lavoratori dipendenti nella misura non

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932225
Art. 56. Costruzione di alloggi per dipendenti di imprese

La costruzione degli alloggi di cui alla lettera b) del precedente art. 55 è affidata alle imprese che ne hanno fatto richiesta, nei limiti delle disponibilità dei fondi, sulla base di convenzioni all’uopo stipulate.

La costruzione, effettuata sotto la vigilanza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932226
Art. 57. Disciplina della costruzione degli alloggi destinati alla generalità. Attribuzione delle opere realizzate

La costruzione degli alloggi di cui alla lettera a) del precedente art. 55 è affidata di norma agli Istituti autonomi per le case popolari e loro consorzi e a cooperative e loro consorzi attraverso apposite convenzioni. Può essere altresì affidata a società a prevalente partecipazione statale sulla base di convenzioni all&rsquo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932227
Art. 58. Disciplina della realizzazione degli interventi

Gli enti ed organismi incaricati dell’attuazione dei programmi di cui alla presente legge provvedo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932228
Art. 59. Assegnazione dei prestiti individuali di cui alla legge n. 60

Per l’assegnazione dei prestiti a valere sul fondo di rotazione di cui alla legge 14 febbraio 1963, n. 60, è formata da un’unica graduatoria mediante sorteggio tra i lav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932229
Art. 60. Acquisizione delle aree destinate alla realizzazione degli interventi

Gli enti ed istituti, incaricati dell’attuazione dei programmi previsti dalla p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932230
Art. 61. Assegnazione degli alloggi realizzati. Rimborso dei finanziamenti

Le abitazioni costruite in base ai programmi di cui al presente titolo non destinate alle case-albergo ed alle cooperative sono assegnate in locazione, con divieto di sublocazione, ovvero cedute a riscatto, nei limiti del 15% dei programmi finanziati ai sensi del succes

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932231
Art. 62. Approvazione dei progetti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932232
Art. 63. Istituzione presso gli IACP di una Commissione tecnica

Presso ciascun Istituto autonomo per le case popolari è costituita una commissione tecnica cos composta:

- dal presidente dell’Istituto, che la presiede;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932233
Art. 64. Esecuzione delle opere di urbanizzazione e di edilizia sociale

Le opere di urbanizzazione e di edilizia sociale comprese nei programmi di cui al presente titolo sono realizzate dagli enti ed organismi incaricati dell’attuazione dei programmi costruttivi, sentite le competenti amministrazioni comunali, e sono attribuite in proprietà agli enti ed organismi indicati nell’art. 57 della presente legge, dopo l’approvazione del relativo collaudo da effettuarsi entro tre mesi dalla loro ultimazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932234
Art. 65. Delega al Governo per l’emanazione di norme per l’assegnazione degli alloggi e la revisione dei canoni di locazione

Fino all’entrata in vigore delle norme delegate previste dal precedente art. 8, con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta dei Ministri per i lavori pubblici e per il lavoro e la previdenza sociale, sentiti il Ministro per il tesoro e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932235
Art. 66. Agevolazioni fiscali

Le disposizioni del presente titolo si applicano, in quanto compatibili, anche ai pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932236
Art. 67. Finanziamento del piano triennale 1971-73

Alla realizzazione dei programmi di cui al precedente art. 48 si provvede:

a) attraverso l’iscrizione nello stato di previsione della spesa del Ministero dei lavori pubblici del limite di impegno di lire 16 miliardi per l’anno finanziario 1971, di lire 18 milia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932237
Art. 68. Destinazione dei contributi erariali attribuiti al piano triennale 1971-73

I limiti d’impegno indicati nella lettera a) dell’art. 67 sono destinati alla concessione di contributi ai sensi della legge 2 luglio 1949, n. 408, R e successive modificazioni e integrazioni:

a) in favore degli Istituti autonomi per le case

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932238
Art. 69. Autorizzazione ad apportare variazioni al Bilancio dello Stato

All’onere derivante dall’applicazione della disposizione contenuta nella

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932239
Art. 70. Stanziamenti destinati alle Regioni a Statuto speciale aventi competenza in materia di edilizia popolare

Per le Regioni a statuto speciale aventi competenza in materia di edilizia popolare, nonché per le provincie autonome di Trento e di Bo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932240
Art. 71. Requisiti delle cooperative edilizie beneficiarie di contributi erariali

Le cooperative edilizie che beneficiano dei contributi previsti dalla presente legge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932241
TITOLO V - EDILIZIA AGEVOLATA E CONVENZIONATA AGEVOLAZIONI FISCALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932242
Art. 72. Programma di edilizia convenzionata

Il Ministero dei lavori pubblici è autorizzato a concedere un contributo nel pagamento degli interessi dei mutui contratti da privati, dalle cooperative e dagli enti pubblici che ottengano, ai sensi della presente legge, le concessioni in superficie delle aree comprese nei piani di zona per l’edilizia economica e popolare.

Tale contributo è concesso nella misura occorrente affinché i mutuatari non vengano gravati degli interessi, diritti e commissioni, anche per l'eventuale perdita relativa al collocamento delle cartelle, nonché per oneri fiscali e vari e per spese accessorie in misura superiore al 3 per cento annuo, pari a all'1,5 per cento semestrale oltre al rimborso del capitale, se enti pubblici o cooperative a proprietà

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932243
Art. 73. Esenzione dall’imposta sui fabbricati

L’esenzione dall’imposta sui fabbricati si applica per un periodo di 25 a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932244
Art. 74. Agevolazioni per gli atti di concessione e trasferimento della proprietà delle aree comprese nei piani di zona

Gli atti di trasferimento della proprietà delle aree previste dal titolo III d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932245
Art. 75. Agevolazioni per gli atti di concessione gratuiti di aree a favore dei comuni

Tutti gli atti di cessione gratuita delle aree a favore dei Comuni o loro consorzi so

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932246
DISPOSIZIONE FINALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52538 3932247
Art. 76

La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sulla G.U.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Trattamento fiscale delle convenzioni urbanistiche e degli atti conseguenti

BREVE QUADRO NORMATIVO (Agevolazioni per edilizia economica e popolare e Piani degli insediamenti produttivi; Estensione all’edilizia convenzionata in genere ad opera della L. 10/1977; Ampliamento dell’agevolazione per l’edilizia convenzionata; Permanenza in vigore delle agevolazioni; Approfondimenti sulle convenzioni urbanistiche) - TIPOLOGIE DI ATTI RIENTRANTI NELL’AGEVOLAZIONE (In generale; Piani di lottizzazione ad iniziativa privata; Applicazione dell’agevolazione anche in assenza di consorzio tra colottizzanti; Ammissibilità agevolazioni a prescindere dal titolo di acquisizione delle aree; Ammissibilità agevolazioni anche in assenza di esproprio; Atti di ridistribuzione immobiliare fra colottizzanti; Trasformazione del diritto di superficie in piena proprietà degli alloggi di edilizia economica e popolare; Cessione di opere di urbanizzazione al Comune; Cessione di diritti edificatori da parte del Comune; Asservimento di area a parcheggio ai sensi dell’art. 18 della L. 765/1967) - ULTERIORI REQUISITI SOGGETTIVI ED OGGETTIVI PER L’APPLICAZIONE DEL REGIME DI FAVORE - ALTRE AGEVOLAZIONI SOPPRESSE DAL 01/01/2014 (Agevolazioni per trasferimenti di immobili compresi in piani urbanistici particolareggiati; Agevolazioni per trasferimenti di immobili compresi in piani di recupero).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia residenziale
  • Edilizia e immobili

Convenzioni urbanistiche, tipologie e contenuti

Premessa e tipologie di convenzioni urbanistiche; La “convenzione PEEP”, caratteristiche generali, divieti e vincoli a carico del privato; La “convenzione Bucalossi”; Convenzione per la cessione in proprietà di aree in diritto di superficie; Trasformazione della “convenzione PEEP” in “convenzione Bucalossi” - la “convenzione sostitutiva”; Rimozione dei vincoli per la determinazione del prezzo e abbassamento della durata minima della convenzione sostitutiva.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Catasto e registri immobiliari
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Tracciabilità
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Urbanistica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

La conversione in legge del decreto sviluppo (D.L. 70/2011)

Le principali modifiche apportate dalla legge di conversione del D.L. 70/2011, a completamento dell’illustrazione già effettuata nel dettaglio delle novità introdotte dal medesimo per l’edilizia privata, le opere pubbliche ed altri comparti di interesse del settore tecnico.
A cura di:
  • Piero de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia residenziale
  • Fisco e Previdenza

Edilizia residenziale: tutte le misure contenute nel D.L. 47/2014 dopo la conversione in legge

Commento esaustivo a tutte le importanti novità per il rilancio dell’edilizia e dell’immobiliare contenute nel decreto. Piano di recupero di immobili e alloggi di edilizia residenziale pubblica; Lotta all'occupazione abusiva di immobili; Detrazioni fiscali Irpef per il conduttore di alloggi sociali; Riscatto a termine dell’alloggio sociale; Riduzione dell'aliquota della cedolare secca per contratti a canone concordato; Interventi di edilizia residenziale sociale
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Concessioni governative
  • Demanio
  • Calamità/Terremoti
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Commercio e mercati
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Calamità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Imposte sul reddito
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Edifici di culto
  • Edilizia penitenziaria
  • Previdenza professionale
  • Rifiuti
  • Edilizia residenziale
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Scarichi ed acque reflue
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Catasto e registri immobiliari
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Interventi vari
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Fonti alternative
  • Barriere architettoniche
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni
  • Accise
  • Acque
  • Acque di balneazione
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Imposta sulle successioni e sulle donazioni
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Catasto e registri immobiliari

Utilizzo obbligatorio modello dichiarazione di successione Provv. Agenzia Entrate 305134/2017

  • Edilizia residenziale
  • Edilizia e immobili
  • Mutui e finanziamenti immobiliari

Valle D'Aosta, politiche abitative: domanda di mutuo

  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia residenziale
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Trento, proroga delle utenze di acqua pubblica