FAST FIND : NN114

L. 17/08/1942, n. 1150

Legge urbanistica.

Con le modifiche introdotte da:
- L. 20/04/1952, n. 524
- L. 09/08/1954, n. 640
- D.L. 19/06/1962, n. 473 (L. 28/07/1962, n. 1105)
- L. 06/08/1967, n. 765
- Sentenza C. Cost. 29/05/1968, n. 55
- L. 19/11/1968, n. 1187
- L. 01/06/1971, n. 291
- L. 22/10/1971, n. 865
- L. 28/02/1985, n. 47
- L. 24/03/1989, n. 122
- Sentenza C. Cost. 20/05/1999, n. 179
- D.P.R. 08/06/2001, n. 327
- D.P.R. 06/06/2001, n. 380
- L. 28/11/2005, n. 246
- D.L. 13/05/2011, n. 70 (L. 12/07/2011, n. 106)
- D.L. 21/06/2013, n. 69 (L. 09/08/2013, n. 98)
- D.L. 12/09/2014, n. 133 (L. 11/11/2014, n. 164)

Scarica il pdf completo
52228 3931769
TITOLO I - ORDINAMENTO STATALE DEI SERVIZI URBANISTICI
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931770
Art. 1 - Disciplina dell’attività urbanistica e suoi scopi

L’assetto e l’incremento edilizio dei centri abitati e lo sviluppo urbanistico in genere

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931771
Art. 2 - Competenza consultiva del Consiglio superiore dei lavori pubblici

Il Consiglio superiore dei lavori pubblici è l’organo di consulenza tecnica del Minister

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931772
Art. 3 - Istituzione delle Sezioni urbanistiche compartimentali

Nelle sedi degli ispettorati compartimentali del Genio civile e degli Uffici decentrati del Ministero

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931773
TITOLO II - DISCIPLINA URBANISTICA
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931774
CAPO I - MODI DI ATTUAZIONE
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931775
Art. 4 - Piani regolatori e norme sull’attività costruttiva

La disciplina urbanistica si attua a mezzo dei piani regolatori territoriali, dei piani regolatori co

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931776
CAPO II - PIANI TERRITORIALI DI COORDINAMENTO
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931777
Art. 5 - Formazione ed approvazione dei piani territoriali di coordinamento

Allo scopo di orientare e coordinare l’attività urbanistica da svolgere in determinate parti del territorio nazionale, il Ministero dei lavori pubblici ha facoltà di provvedere, su parere del Consiglio superiore dei lavori pubblici, alla compilazione di piani territoriali di coordinamento fissando il perimetro di ogni singolo piano.

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931778
Art. 6 - Durata ed effetti dei piani territoriali di coordinamento

Il piano territoriale di coordinamento ha vigore a tempo indeterminato e può essere variato co

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931779
CAPO III - PIANI REGOLATORI COMUNALI
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931780
Sezione I - Piani regolatori generali
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931781
Art. 7 - Contenuto del piano generale

N25

Il piano regolatore generale deve considerare la totalità del territorio comunale.

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931782
Art. 8 - Formazione del piano regolatore generale

I Comuni hanno la facoltà di formare il piano regolatore generale del proprio territorio. La deliberazione con la quale il Consiglio comunale decide di procedere alla formazione del piano non è soggetta a speciale approvazione e diviene esecutiva in conformità dell’art. 3 della Legge 9 giugno 1947, n. 530; la spesa conseguente è obbligatoria. N19

La formazione del piano è obbligatoria per tutti i Comuni compresi in appositi elenchi da approvarsi con decreto del Ministro per

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931783
Art. 9 - Pubblicazione del progetto di piano generale. Osservazioni

Il progetto di piano regolatore generale del Comune deve essere depositato nella Segreteria comunale

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931784
Art. 10 - Approvazione del piano generale

Il piano regolatore generale è approvato con decreto del Ministro per i Lavori Pubblici, sentito il parere del Consiglio superiore dei Lavori Pubblici. N1

Con lo stesso decreto di approvazione possono essere apportate al piano, su parere del Consiglio superiore dei lavori pubblici e sentito il Comune le modifiche che non comportino sostanziali innovazioni, tali cioè da mutare le caratteristiche essenziali del piano stesso ed i criteri di impostazione, le modifiche conseguenti all’accoglimento di osservazioni presentate al piano ed accettate con deliberazione del Consiglio comunale, nonché quelle che siano riconosciute indispensabili per assicurare:

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931785
Art. 11 - Durata ed effetti del piano generale

Il piano regolatore generale del Comune ha vigore a tempo indeterminato.

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931786
Art. 12 - Piani regolatori generali intercomunali

Quando per le caratteristiche di sviluppo degli aggregati edilizi di due o più Comuni contermini si riconosca opportuno il coordinamento delle direttive riguardanti l’assetto urbanistico dei Comuni stessi, il Ministro per i lavori pubblici può, a richiesta di una delle Amministrazioni interessate o di propria iniz

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931787
Sezione II - Piani regolatori particolareggiati
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931788
Art. 13 - Contenuto dei piani particolareggiati

N10

Il piano regolatore generale è attuato a mezzo di piani particolareggiati di esecuzione nei quali devono essere indicate le reti stradali e i princi

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931789
Art. 14 - Compilazione dei piani particolareggiati

N10

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931790
Art. 15 - Pubblicazione dei piani particolareggiati - Opposizioni

N10

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931791
Art. 16 - Approvazione dei piani particolareggiati

N10

I piani particolareggiati di esecuzione del piano regolatore generale sono approvati con decreto del provveditore regionale alle opere pubbliche, sentita la Sezione urbanistica regionale, entro 180 giorni dalla presentazione da parte dei Comuni. N19

Con decreto del Ministro per i lavori pubblici di concerto con i Ministri per l'interno e per la pubblica istruzione può essere disposto che l'approvazione dei piani particolareggiati di determinati Comuni avvenga con decreto del Ministro per i lavori pubblici, sentito il Consiglio superiore dei lavori pubblici. Le determinazioni in tal caso sono assunte entro 180 giorni dalla presentazione del piano da parte dei Comuni. N19

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931792
Art. 17 - Validità dei piani particolareggiati

N10

Decorso il termine stabilito per la esecuzione del piano particolareggiato questo diventa inefficace per la parte in cui non abbia avuto attuazione, riman

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931793
Sezione III - Norme per l’attuazione dei piani regolatori comunali
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931794
Art. 18 - Espropriabilità delle aree urbane

N10

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931795
Art. 19 - Diritto di prelazione degli ex proprietari sulle aree urbane espropriate

N4

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931796
Art. 20 - Sistemazioni edilizie a carico dei privati. Procedura coattiva

N10

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931797
Art. 21 - Attribuzione ai privati di aree già pubbliche

N10

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931798
Art. 22 - Rettifica di confini

N10

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931799
Art. 23 - Comparti edificatori

N10

Indipendentemente dalla facoltà prevista dall'articolo precedente il Comune può procedere, in sede di approvazione del piano regolatore particolareggiato o successivamente nei modi che saranno stabiliti nel regolamento ma sempre entro il termine di durata del

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931800
Art. 24 - Aree private destinate alla formazione di vie e piazze

Per la formazione delle vie e piazze previste nel piano regolatore può essere fatto obbligo ai proprietari delle aree latistanti di cedere, a sco

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931801
Art. 25 - Vincolo su aree sistemate a giardini privati

Le aree libere sistemate a giardini privati adiacenti a fabbricati possono essere sottoposte al vinco

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931802
Art. 26 - Sospensione o demolizione di opere difformi dal piano regolatore

N11

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931803
Art. 27 - Annullamento di autorizzazioni comunali

N11

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931804
Art. 28 - Lottizzazione di aree

N18

Prima dell’approvazione del piano regolatore generale o del programma di fabbricazione di cui all’art. 34 della presente legge è vietato procedere alla lottizzazione dei terreni a scopo edilizio. N19 N28

Nei Comuni forniti di programma di fabbricazione ed in quelli dotati di piano regolatore generale fino a quando non sia stato approvato il piano particolareggiato di esecuzione, la lottizzazione di terreno a scopo edilizio può essere autorizzata dal Comune previo nulla osta del provveditore regionale alle opere pubbliche, sentita la Sezione urbanistica, nonché la competente Soprintendenza. N19

L’autorizzazione di cui al comma precedente può essere rilasciata anche dai Comuni che hanno adottato il programma di fabbricazione o il piano regolatore generale, se entro dodici mesi dalla presentazione al Ministero dei lavori pubblici la competente autorità non ha adottato alcuna dete

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931805
Art. 29 - Conformità delle costruzioni statali alle prescrizioni del piano regolatore comunale

Compete al Ministero dei lavori pubblici accertare che le opere da eseguirsi da Amministrazioni stata

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931806
Art. 30 - Approvazione del piano finanziario

Il piano regolatore generale, agli effetti del primo comma dell’art. 18, ed i piani particolare

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931807
CAPO IV - NORME REGOLATRICI DELL’ATTIVITÀ COSTRUTTIVA EDILIZIA
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931808
Art. 31 - Licenza di costruzione. Responsabilità comune del committente e dell'assuntore dei lavori

N11

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931809
Art. 32 - Attribuzioni del sindaco per la vigilanza sulle costruzioni

N6

Il sindaco esercita la vigilanza sulle costruzioni che si eseguono nel territorio del Comune per assicurarne la ris

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931810
Art. 33 - Contenuto dei regolamenti edilizi comunali

N11

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931811
Art. 34 - Programma di fabbricazione per i Comuni sprovvisti di piano regolatore

I Comuni sprovvisti di piano regolatore dovranno includere nel proprio regolamento edilizio un progra

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931812
Art. 35 - Termine per uniformare i regolamenti edilizi comunali alle norme della presente legge

N18

I Comuni che hanno un regolamento edilizio sono tenuti ad uniformarlo alle disposizioni della presente legge entro sei mesi dalla sua entrata in vigore.

Qualo

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931813
Art. 36 - Approvazione dei regolamenti edilizi comunali

N20

I regolamenti edilizi dei Comuni sono approvati con decreto del provveditore regionale alle opere pubbliche sentita la Sezione urbanistica regionale e la competente Soprintendenza entro il termine di 180 giorni

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931814
TITOLO III - DETERMINAZIONE DELL’INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931815
Art. 37 - Rinvio alla legge generale sulle espropriazioni per pubblica utilità

Per le espropriazioni dipendenti dall’attuazione dei piani regolatori approvati in base alla pr

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931816
Art. 38 - Valutazione dell’indennità per le aree urbane espropriabili

Per la determinazione dell’indennità di espropriazione delle aree di cui all’art.

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931817
Art. 39 - Lavori di miglioramento eseguiti dopo l’approvazione del piano particolareggiato

Agli effetti della determinazione della indennità di espropriazione non si tiene conto degli a

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931818
Art. 40 - Oneri e vincoli non indennizzabili

Nessun indennizzo è dovuto per le limitazioni ed i vincoli previsti dal piano regolatore generale nonché

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931819
TITOLO IV - DISPOSIZIONI GENERALI E TRANSITORIE
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931820
Art. 41 - Sanzioni penali

N20

Salvo quanto stabilito dalle leggi sanitarie, per le contravvenzioni alle norme dei regolamenti locali di igiene, si applica:

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931821
Art. 41 bis

N17

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931822
Art. 41 ter

N11

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931823
Art. 41 quater

N11

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931824
Art. 41 quinquies

N12

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931825
Art. 41 sexies

N30

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931826
Art. 41 septies

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931827
Art. 41 octies

N18

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931828
Art. 42 - Validità dei piani regolatori precedentemente approvati

N15

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931829
Art. 43 - Servizi tecnici comunali o consorziali

Entro un decennio dall’entrata in vigore della presente legge per i Comuni sprovvisti di person

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931830
Art. 44 - Norme integrative e di esecuzione della legge

Con decreti presidenziali, su proposta del Ministro per i lavori pubblici, di concerto coi Ministri i

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
52228 3931831
Art. 45 - Disposizioni finali

N27

Sono abrogate tutte le altre disposizioni contrarie a quelle contenute nella presente legge o con essa incompatibili.




IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

La realizzazione delle opere di urbanizzazione nel D. Leg.vo 50/2016

Questo articolo riepiloga le procedure per la realizzazione delle opere di urbanizzazione a scomputo della quota del contributo di costruzione afferente agli oneri di urbanizzazione, nonché realizzate nell’ambito di convenzioni di lottizzazione o urbanistiche. Sono messe in luce le procedure previste dal Codice dei contratti pubblici di cui al D. Leg.vo 50/2016 in confronto con il “vecchio” D. Leg.vo 163/2006, con interpretazioni delle disposizioni dubbie e chiarimenti sulla determinazione del valore delle opere al fine di verificare il superamento della soglia comunitaria. Sono anche fornite chiare indicazioni sull’applicazione dell’art. 20 del D. Leg.vo 50/2016 concernente la realizzazione di opere a cura e spese del privato, anche alla luce del Parere di precontenzioso ANAC 763/2016. Il contributo è aggiornato al D. Leg.vo 19/04/2017, n. 56 (c.d. “correttivo”).
A cura di:
  • Dino de Paolis

Il Regolamento edilizio comunale è uno strumento ancora attuale?

Il 20 ottobre 2016 è stata sottoscritta in sede di Conferenza Unificata l’Intesa concernente l’adozione del Regolamento edilizio-tipo, previsto dal D.L. 133/2014 (il c.d. “sblocca Italia”) con l’obiettivo di semplificare e uniformare le norme e gli adempimenti in materia edilizia. Dopo aver a lungo annunciato la redazione di un Regolamento edilizio “unico” per tutti i Comuni italiani, è stato adottato un testo che individua un indice di argomenti che definiscono il Regolamento-tipo. L’esame dei contenuti di questi argomenti, e la storia della regolamentazione edilizia comunale, induce ad interrogarsi sull’attualità di questo strumento.
A cura di:
  • Roberto Gallia

Regolamento edilizio comunale tipo: contenuti, valenza, iter di approvazione

Pubblicata sulla G.U. del 16/11/2016, n. 268 l'Intesa 20/10/2016 della Conferenza unificata che reca il Regolamento edilizio tipo ai sensi del D.L. “sblocca Italia” 133/2014. Nell'articolo sono fornite indicazioni su che cosa è il Regolamento edilizio comunale, i suoi contenuti ed il procedimento di approvazione, sui contenuti del Regolamento tipo, sull'iter della sua approvazione e del successivo recepimento da parte degli enti territoriali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Standard urbanistici, dotazioni territoriali, regolamento edilizio unico nazionale

Non è stato ancora prodotto il regolamento edilizio unico nazionale, annunciato entro novembre 2015, ma nelle more sono state diffuse 42 definizioni tecniche, che comprendono anche le “dotazioni territoriali” che sembra debbano sostituire gli “standard urbanistici”. L’argomento meriterebbe una attenzione maggiore di una estemporanea innovazione, poiché riguarda il governo delle città nel rilevante aspetto della dotazione di servizi, finalizzati all’innalzamento della qualità della vita dei residenti e alla creazione di un contesto favorevole all’insediamento ed allo sviluppo di impresa.
A cura di:
  • Roberto Gallia

EDILIZIA PRIVATA - Sintesi operativa delle novità introdotte dal D.L. 133/2014 dopo la conversione

Questo lavoro dà conto in maniera schematica e operativa di tutte le diverse ed importanti novità concernenti l’attività edilizia privata introdotte dal D.L. 133/2014 dopo la conversione in legge, corredandole con i testi coordinati delle parti nuove o modificate del D.P.R. 380/2001, a fronte del testo previgente, per facilitarne una immediata comprensione.
A cura di:
  • Dino de Paolis