FAST FIND : AR1568

Ultimo aggiornamento
16/11/2018

Eliminazione delle barriere architettoniche

DEFINIZIONE DI BARRIERE ARCHITETTONICHE - PRESCRIZIONI TECNICHE PER EDIFICI PRIVATI (Prescrizioni generali; Prescrizioni tecniche integrative per specifiche categorie di edifici) - PRESCRIZIONI TECNICHE PER EDIFICI PUBBLICI - OPERE DI URBANIZZAZIONE E ARREDO URBANO - BENI CULTURALI - DEROGHE E SOLUZIONI ALTERNATIVE (Interventi di ristrutturazione - Impossibilità tecnica a conseguire i requisiti; Soluzioni alternative dagli esiti equipollenti a quelli di legge; Normative incompatibili con quella per l’eliminazione delle barriere architettoniche) - DEROGHE ALLE NORME COMUNI (Distanze, cortili, chiostrine; Esclusione dell’autorizzazione sismica; Maggioranze condominiali) - SANZIONI E RESPONSABILITÀ - INCENTIVI ECONOMICI; NORME REGIONALI E REGOLAMENTI EDILIZI.
A cura di:
  • Studio Groenlandia

5043143 5044513
DEFINIZIONE DI BARRIERE ARCHITETTONICHE

Per barriere architettoniche si intendono (art. 2 del D.M. 14/06/1989, n. 236):

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044514
PRESCRIZIONI TECNICHE PER EDIFICI PRIVATI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044515
Prescrizioni generali

Per le varie categorie di edifici privati, è obbligatorio attenersi alle seguenti prescrizioni tecniche, che riguardano il caso di:

- costruzione di nuovi edifici;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044516
Prescrizioni generali di base

Ai sensi del punto 3.2 R del D.M. 236/1989, le prescrizioni generali di base sono le seguenti:

- predisposizione alla installazione di meccanismi per l’accesso ai piani superiori dell’edificio, quali i servoscala;

- idoneità della conformazione degli accessi alle parti comuni degli edifici e alle singole unità immobiliari;

- previsione di almeno un accesso in piano, con rampe prive di gradini o idonei mezzi di sollevamento;

- in caso di immobili con più di tre livelli fuori terra, installazione di un ascensore per ogni scala principale raggiungibile mediante rampe prive di gradini. Negli edifici residenziali con non più di tre livelli fuori terra è consentita la deroga all’installazione di meccanismi per l’accesso ai piani superiori, ivi compresi i servoscala, purché sia assicurata la possibilità della loro installazione in un tempo successivo N2;

- negli spazi esterni deve esistere almeno un percorso agevolmente fruibile anche da parte di persone con ridotte o impedite capacità motorie o sensoriali.

Inoltre i punti degli artt. 4, 8 e 9 del D.M. 236/1989 indicati nella tabella che segue e alla cui lettura si rinvia, indicano le prescrizioni e soluzioni tecniche di dettaglio in relazione a ciascuno dei seguenti specifici elementi:


Porte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044517
Installazione di ascensori

L’installazione dell’ascensore all’interno del vano scala non deve compromettere la fruibilità de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044518
Altri criteri di progettazione - Requisiti di accessibilità e visitabilità

La progettazione deve garantire l’obiettivo dell’adattabilità degli ambienti (punto 3.5 R e art. 6 del D.M. 236/1989).

Va

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044519
Elaborati tecnici

Gli elaborati tecnici:

- devono chiaramente evidenziare le soluzioni progettuali e gli accorgimenti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044520
Segnaletica per le aree accessibili delle unità immobiliari

Nelle unità immobiliari e negli spazi esterni accessibili (ad esempio il servizio igienico accessibile, le stanze accessibili degli alberghi, le zone accessibili delle sedi di culto o di spettacolo) devono essere installati, in posizioni tali da essere agevolmente visibili, cartelli di indicazione che facilitino l’orientamento e la fruizione degli spazi costruiti e che forniscano una adeguata informazione sull’esistenza degli accorgimenti previsti per l’acce

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044521
Prescrizioni tecniche integrative per specifiche categorie di edifici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044522
Edifici residenziali privati

In caso di costruzione di nuovi edifici e di ristrutturazione di quelli esistenti, e negli altri eventuali casi che potrebbero essere previsti da norme

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044523
Unità immobiliari private aperte al pubblico

Sono edifici privati aperti al pubblico quelli cui possono dopo eventuale espletamento di particolari formalità (es. pagamento di un biglietto) accedere tutte le persone o una categoria di esse. Ad esempio:

1) pubblici esercizi quali:

- negozi;

- esercizi commerciali;

- bar e ristoranti;

- alberghi e pensioni;

- sportelli bancari;

2) secondo non indiscutibili interpretazioni:

- uffici aperti a clientela selezionata (agenzie di assicurazione; studi professionali e medici);

- aule per corsi;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044524
Circoli privati e/o sedi di riunioni o spettacoli all’aperto o al chiuso, temporanei o permanenti

In caso di costruzione di nuovi edifici e di ristrutturazione di quelli esistenti, e negli altri eventuali casi che potrebbero essere previsti da norme delle Regioni e delle Province autonome occorre prevedere che:

1) almeno una zona riservata al pubblico sia agevolmente raggiungibile, anche dalle persone con ridotta o impedita capacità motoria, mediante un per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044525
Ristoranti

In caso di costruzione di nuovi edifici e di ristrutturazione di quelli esistenti, e negli altri eventuali casi che potrebbero essere previsti da norme delle Regioni e delle Province autonome occorre prevedere che:

1) almeno una zona della sala sia raggiungibile mediante un percorso continuo e raccordato con rampe, dalle persone con ridotta o impedita

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044526
Alberghi, pensioni, villaggi turistici, campeggi, ecc.

In caso di costruzione di nuovi edifici e di ristrutturazione di quelli esistenti, e negli altri eventuali casi che potrebbero essere previsti da norme delle Regioni e delle Province autonome occorre prevedere che:

1) siano accessibili anche a persone con ridotta o impedita capacità motoria tutte le parti e servizi comuni ed un numero di stanze e di zone all’aperto destinate al soggiorno temp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044527
Edifici di culto

In caso di costruzione di nuovi edifici e di ristrutturazione di quelli esistenti, e negli altri eventuali casi che potreb

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044528
Strutture sociali

Nelle strutture destinate ad attività sociali come quelle scolastiche, sanitarie, assistenziali, culturali e sportive, devono essere rispettate quelle prescrizioni di cui ai punti 4.1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044529
PRESCRIZIONI TECNICHE PER EDIFICI PUBBLICI

Le prescrizioni tecniche per la progettazione di nuovi edifici pubblici, per la loro ristrutturazione o per altri interventi sugli stessi, al fine di eliminare o ridurre le barriere architettoniche, sono stab

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044530
OPERE DI URBANIZZAZIONE E ARREDO URBANO

Le prescrizioni tecniche per la progettazione di opere di urbanizzazione e arredo urbano (strade, marciapiedi, ecc.), o pe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044531
BENI CULTURALI

Si rinvia alla lettura del D.M. 28/03/2008.

Per gli edifici/aree soggetti/e al vincolo culturale o paesag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044532
DEROGHE E SOLUZIONI ALTERNATIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044533
Interventi di ristrutturazione - Impossibilità tecnica a conseguire i requisiti

Negli interventi di ristrutturazione, fermo restando il rispetto dell’art. 1 della L. 09/01/1989, n. 13, comma 3, sono ammesse deroghe alle norme del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044534
Soluzioni alternative dagli esiti equipollenti a quelli di legge

In sede di progetto possono essere proposte soluzioni alternative alle specificazioni contenute nel capo IV, art. 8 del D.M. 236/1989 e alle soluzioni tecniche contenute

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044535
Normative incompatibili con quella per l’eliminazione delle barriere architettoniche

Le prescrizioni del D.M. 236/1989 sono derogabili per gli edifici o loro parti che, nel rispetto di normative tecniche specifiche, non possono essere realizzati senza barriere architettoniche, ovvero per singoli local

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044536
DEROGHE ALLE NORME COMUNI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044537
Distanze, cortili, chiostrine

Le innovazioni da attuare negli edifici privati dirette ad eliminare le barriere architettoniche, la realizzazione di percorsi attrezzati e di dispositivi di segnalazione atti a favorire la mobilità dei ciechi all’interno degli edifici privati, possono essere effettuate in deroga alle norme su

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044538
Esclusione dell’autorizzazione sismica

Le innovazioni da attuare negli edifici privati dirette ad eliminare le barriere architettoniche, la realizzazione di percorsi attrezzati e di dispositivi di segnalazione atti a favorire la mobilità dei ciechi all’interno

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044539
Maggioranze condominiali

Si rinvia a:

-

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044540
SANZIONI E RESPONSABILITÀ

Il progettista, il direttore dei lavori, il responsabile tecnico degli accertamenti per l’agibilità ed il collaudatore, ciascuno per la propria competenza, sono direttamente res

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044541
INCENTIVI ECONOMICI

é previsto un fondo statale le cui risorse sono ripartite tra le Regioni che a loro volta le assegnano ai Comuni i quali così possono contribuire alle spese sostenute per l’eliminazione di barriere architettoniche da edifici esistenti.

I contributi statali riguardano i seguenti soggetti:

- portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, ivi compresa la cecità;

- portatori di menomazioni o limitazioni funzionali relative alla deambulazione e alla mobilità;

- coloro i quali abbiano “a carico” - nel senso fatto proprio dalle norme per le imposte dirette sui redditi - i citati soggetti;

- condomini ove risiedano le suddette categorie di beneficiari;

- secondo una diffusa interpretazione dell’art. 9 della L. 13/1989, i centri o istituti residenziali pubblici o priv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5043143 5044542
NORME REGIONALI E REGOLAMENTI EDILIZI

Le norme regionali e delle Province autonome intervengono in materia di rimozione delle barriere architettoniche, tra l’altro, per:

- regolare i casi in cui il rispetto delle relative norme è necessario;

- prescrivere accorgimenti integrativi rispetto a quelli derivanti delle norme statali;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Condominio
  • Barriere architettoniche
  • Edilizia e immobili

Eliminazione delle barriere architettoniche in condominio e principio di solidarietà

Premessa; Ascensore ed applicazione pratica del principio di solidarietà; Ascensore ed innovazione vietata; Installazione di ascensore e novità peggiorative della riforma del condominio; Le possibili iniziative del singolo condomino.
A cura di:
  • Giuseppe Bordolli
  • Condominio
  • Edilizia e immobili

Assemblea condominiale: tabella completa delle maggioranze per deliberare

Indicazioni generali; Criterio per teste e criterio per valore; Quorum costitutivi; Tabella delle maggioranze per deliberare (amministratore, amministrazione ordinaria e straordinaria, barriere architettoniche, impianti, innovazioni, internet, lavori, locazioni, mediazione, parcheggi, parti comuni, portiere, preventivo e rendiconto, regolamento, scioglimento, sopraelevazione, tabelle millesimali).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

La modulistica unica per l'edilizia e le attività produttive

Inquadramento normativo; Iter di adozione della modulistica a livello locale; Modulistica per l'edilizia; Modulistica per attività commerciali o assimilabili; Tutto quello che non può più essere richiesto a cittadini e imprese; Quadro riepilogativo regionale; Modulistica precedente.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Norme tecniche
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Costruzioni in zone sismiche

Rischio sismico e adempimenti tecnici e amministrativi per gli interventi edilizi

CLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO E DEGLI EDIFICI (Classificazione sismica del territorio ; Campo di applicazione delle norme tecniche per le costruzioni; Attribuzione della classe di rischio sismico ai singoli edifici) - DENUNCIA DEI LAVORI E AUTORIZZAZIONE SISMICA (Indicazioni generali; Autorizzazione sismica; Certificazione in caso di sopraelevazione; Denuncia dei lavori nei territori a minore rischio sismico; Territori a rischio sismico molto basso; Disciplina per le zone sismiche di nuova classificazione; Eliminazione di barriere architettoniche).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Standards
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Contributo di costruzione: interventi soggetti, parametri e modalità di calcolo

Dettaglio degli interventi edilizi soggetti o meno al contributo di costruzione, con schema riepilogativo; Modalità di determinazione del contributo di costruzione e parametri di calcolo, casi di scomputo della quota per oneri di urbanizzazione, edilizia convenzionata.
A cura di:
  • Studio Groenlandia