FAST FIND : NN16734

Interp. Ag. Entrate 11/10/2018, n. 31

Sisma bonus – Articolo 16 del DL n. 63 del 2013 – Asseverazione tardiva.
Scarica il pdf completo
4984368 5017034
Quesito

ALFA dichiara di avere depositato nell’agosto 2017, presso il Comune di ... Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) n. ..., integrata nel dicembre 2017, relativa alla demolizione di un edificio murario avente gravi carenze statiche e la ricostruzione con medesimo perimetro e medesima volumetria di un nuovo edificio abitativo in legno in via ...

Ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4984368 5017035
Soluzione prospettata dal contribuente

ALFA ritiene di poter integrare la SCIA con asseverazione redatta dal direttore dei lavori e di poter, quindi, accedere al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4984368 5017036
Parere dell’Agenzia delle Entrate

L’art. 16-bis, comma 1, lett. i), del TUIR, consente la detrazione del 36 per cento delle spese sostenute per l’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica delle parti strutturali dal patrimonio edilizio, per un ammontare delle spese non superiore ad euro 48.000. La misura della detrazione per gli interventi di cui all’art. 16-bis, del TUIR, è stata successivamente aumentata, con valenza attualmente fino al 31 dicembre 2018, al 50 per cento, entro il limite massimo di spesa di 96.000 euro.

Inoltre, l’art. 1, comma 2, lett. c), n. 2), della legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017), sostituendo il comma 1-bis dell’art. 16 del D.L. n. 63 del 2013 (conv. in legge n. 90 del 2013), ha previsto che per il quinquennio dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, per le spese sostenute, documentate ed effettivamente rimaste a carico del contribuente, per effettuare interventi relativi all’adozione di misure antisismiche la cui procedura autorizzatoria sia iniziata dopo il 1° gennaio 2017, ubicati nelle zone sismiche 1, 2 e 3, la detrazione del 50 per cento, spettante fino ad un ammontare complessivo delle spese sostenute non superiore ad euro 96.000 per unità immobiliare, sia ripartita in cinque quote annuali, anziché in dieci.

Qualora dai detti interventi derivi il passaggio a una classe di rischio inferiore, la detrazione spetta nella misura del 70 per cento delle spese sostenute e se si arriva fino a due classi di rischio inferiori, la detrazione è riconosciuta nella misura dell’80 per cento (cfr. art. 16, comma 1-quater, del D.L. n. 63 del 2013).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Norme tecniche
  • Costruzioni in zone sismiche

Sismabonus, classificazione del rischio sismico delle costruzioni e relativa attestazione

IL C.D. “SISMABONUS”, NORME FISCALI (Le agevolazioni per gli interventi di messa in sicurezza statica, Le agevolazioni maggiorate in presenza di una diminuzione del rischio sismico certificata da professionista abilitato, Il Sismabonus e gli interventi di demolizione e ricostruzione, Il Sismabonus e gli immobili merce delle imprese, Acquisto direttamente dall’impresa di unità immobiliari oggetto di demolizione e ricostruzione con miglioramento della classificazione sismica, Altre modalità e condizioni per usufruire del Sismabonus, Interventi finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico ed alla riqualificazione energetica; Cumulo con contributi per la ricostruzione post-sisma) - L’ATTESTAZIONE DI RISCHIO SISMICO DEGLI EDIFICI (Il decreto ministeriale sulla classificazione e attestazione del rischio sismico, Professionisti abilitati alla classificazione e attestazione del rischio sismico, Classificazione del rischio sismico, metodo convenzionale e metodo semplificato; Adempimenti burocratici; Inammissibilità dell’attestazione tardiva).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza

Immobili merce delle imprese: applicabilità del Sismabonus e dell’Ecobonus

Gli immobili “merce” delle imprese (che cosa sono, rilevanza ai fini fiscali); Applicabilità del bonus sulla riqualificazione energetica (l’orientamento dell’Agenzia delle Entrate, l’orientamento della giurisprudenza); Sismabonus applicabile a tutti gli immobili anche per l’agenzia delle entrate; Conclusioni e prospettive.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Detrazioni per riqualificazione energetica, ristrutturazione, misure antisismiche, acquisto mobili

Interventi di riqualificazione energetica, c.d. “ecobonus” (modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2018, tabelle riepilogative assetto aggiornato, documentazione da trasmettere e portale ENEA per la trasmissione dei dati, vademecum ENEA per i vari tipi di interventi e risposte a FAQ, guida Agenzia entrate, guida ANCE); Interventi di ristrutturazione e per l’adozione di misure antisismiche, c.d. “sismabonus” (modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2018, tabelle riepilogative assetto aggiornato, guida Agenzia entrate, guida ANCE); Acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, c.d. “bonus mobili”; Interventi di sistemazione a verde.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico

La cessione del credito per agevolazioni su interventi di risparmio energetico e antisismici

Cessione del credito fiscale derivante dalle agevolazioni (generalità; avvertenza); Soggetti che possono usufruire della cessione (credito per detrazioni su interventi di riqualificazione energetica; credito per detrazioni su interventi condominiali di messa in sicurezza sismica); Modalità attuative e operative (provvedimenti Agenzia Entrate di riferimento; Adempimenti e procedura per usufruire della cessione del credito).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza

La Ritenuta d’acconto sui bonifici per le spese soggette a detrazione fiscale

BONIFICI E PAGAMENTI PER ECOBONUS, SISMABONUS, BONUS RISTRUTTURAZIONI E BONUS MOBILI - RITENUTA D’ACCONTO SUI BONIFICI PER LE DETRAZIONI FISCALI (Ritenuta d’acconto alla fonte, pagamenti interessati; Aliquota della ritenuta d’acconto; Base imponibile su cui operare la ritenuta; Somme già assoggettate a ritenuta - Condomini e compilazione modello redditi e 730; Esclusione dalla ritenuta dei contribuenti “minimi”) - COMPILAZIONE INCOMPLETA O ASSENZA DEL BONIFICO.
A cura di:
  • Dino de Paolis