FAST FIND : NR39726

L. R. Veneto 08/10/2018, n. 34

Norme per la tutela, lo sviluppo e la promozione dell'artigianato veneto.
Scarica il pdf completo
4973194 4977245
TITOLO I - Principi generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977246
Art. 1 - Finalità

1. La Regione, nel rispetto del diritto dell'Unione europea, degli articoli 45, secondo comma, e 117, quarto comma, della Costituzione, e degli articoli 6, 8 e 10 dello Statuto,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977247
Art. 2 - Ambito di applicazione

1. Le disposizioni della presente legge si applicano alle imprese artigiane come definite al Titolo II, Capo I.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977248
TITOLO II - Impresa artigiana
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977249
CAPO I - Disciplina giuridica dell'impresa artigiana
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977250
Art. 3 - Definizione di imprenditore artigiano.

1. È imprenditore artigiano colui che esercita personalmente, professionalmente e in qualità di titolare, l'impresa artigiana, assum

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977251
Art. 4 - Definizione di impresa artigiana

1. È artigiana l'impresa che, esercitata dall'imprenditore artigiano, è in possesso dei seguenti requisiti:

a) ha p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977252
Art. 5 - Esercizio dell'impresa artigiana

1. L'impresa artigiana può essere esercitata in forma individuale.

2. L'impresa artigiana può essere esercitata in forma di società, anche cooperativa, escluse le società per azioni e in accomandita per azioni, a condizione che:

a) nelle società in nome collettivo, la maggioranza dei soci, ovvero uno nel caso di due soci, sia in possesso dei requisiti di cui all'articolo 3;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977253
Art. 6 - Limiti dimensionali

1. L'impresa artigiana può avvalersi della prestazione d'opera di personale dipendente diretto personalmente dall'imprenditore artigiano o dai soci, sempre che non superi i seguenti limiti:

a) per l'impresa che non lavora in serie: un massimo di diciotto dipendenti, compresi gli apprendisti in numero non superiore a nove; il numero massimo dei dipendenti può essere elevato fino a ventidue a condizione che le unità aggiuntive siano apprendisti;

b) per l'impresa che lavora in serie, purché con lavorazione non del tutto automatizzata: un massimo di nove dipendenti, compresi gli apprendisti in numero non superiore a cinque; il numero massimo dei dipendenti può essere elevato fino a dodici a condizione che le unità aggiuntive siano app

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977254
Art. 7 - Consorzi e società consortili

1. I consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa, tra imprese artigiane sono iscritti in una separ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977255
Art. 8 - Albo regionale delle imprese artigiane

1. Le imprese in possesso dei requisiti di cui agli articoli 3, 4, 5 e 6 e i consorzi e le società consortili di cui all'articolo 7 sono tenute ad iscriversi all'albo regionale delle imprese artigiane, di seguito denominato Albo.

2. L'iscrizione all'Albo è obbligatoria ed è annotata al registro delle imprese della camera di commercio competent

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977256
Art. 9 - Effetti dell'iscrizione all'Albo

1. L'iscrizione all'Albo è condizione per la concessione delle agevolazioni a favore delle imprese artigiane.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977257
Art. 10 - Procedure a richiesta di parte

1. La Giunta regionale è competente a determinare, nel rispetto e in coerenza con la disciplina del registro delle imprese, le procedure per l'iscrizione, la sospensione e la cancellazione delle imprese dall'Albo.

2. Ai fini dell'avvio dell'attività di impresa artigiana il legale rappresentante dell'impresa presenta apposita comunicazione alla camera di commercio nel cui territorio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977258
Art. 11 - Procedure d'ufficio

1. La camera di commercio, acquisita la documentazione ed esperite le opportune verifiche, anche sulla base degli elementi istruttori e di accertamento forniti dal comune o da altre pubbliche amministrazioni competenti in materia di vigilanza fiscale, previdenziale, assicurativa e contributiva e nel rispetto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977259
Art. 12 - Cancellazione dall'Albo

1. Salvo quanto previsto ai commi 7 e 8 dell'articolo 10, la camera di commercio, su richiesta dell'interessato o in attua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977260
CAPO II - Camere di commercio
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977261
Art. 13 - Funzioni

1. Le camere di commercio svolgono le seguenti funzioni:

a) tenuta dell'albo delle imprese artigiane disponendo, per il rispettivo territorio, l'accertamento dei requisiti di legge, le iscrizioni, le variazioni e le cancellazioni;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977262
CAPO III - Commissione regionale per l'artigianato
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977263
Art. 14 - Commissione regionale per l'artigianato

1. La Commissione regionale per l'artigianato, di seguito denominata Commissione, è un organo amministrativo regionale di rappresentanza e di tutela dell'artigianato ed ha sede presso la Giunta regionale.

2. La Commissione è costituita con deliberazione della Giunta regionale ed è composta:

a) dal direttore della struttura regionale competente in materia di artigianato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977264
Art. 15 - Funzioni

1. La Commissione svolge le seguenti funzioni:

a) decide in via definitiva sui ricorsi proposti contro le decisioni delle camere di commercio in materia di tenuta dell'Alb

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977265
Art. 16 - Ricorsi

1. Contro le deliberazioni delle camere di commercio relative all'iscrizione, modificazione e cancellazione dall'Albo è ammesso ricorso in via amministrativa davanti alla Commissione entro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977266
TITOLO III - Sistema artigiano
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977267
CAPO I - Misure di incentivazione e di sostegno alle Imprese artigiane
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977268
Art. 17 - Interventi regionali

1. La Giunta regionale, sentite le associazioni di rappresentanza dell'artigianato e la competente commissione consiliare individua:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977269
Art. 18 - Politiche di sviluppo per l'artigianato.

1. Con riferimento agli interventi di cui all'articolo 17, la Giunta regionale individua apposite agevolazioni volte a favorire:

a) la nascita e lo sviluppo di nuove imprese artigiane;

b) il sostegno all'artigianato artistico e tradizionale, salvaguardando le competenze e le professionalità nonché il trasferimento e la continuità d'impresa;

c) il sostegno alle imprese artigiane le cui caratteristiche produttive interpretano la cultura delle comunità locali e concorrono alla crescita del territorio, anche tramite una produzione artistica non di serie ovvero la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977270
CAPO II - Politiche per la qualità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977271
Art. 19 - Maestro artigiano

1. Il titolo di maestro artigiano è attribuito dalla struttura regionale competente in materia di artigianato, su richiesta dell'interessato, al titolare dell'impresa artigiana ovvero al socio lavoratore della stessa.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977272
Art. 20 - Bottega scuola

1. Le imprese nelle quali opera un maestro artigiano possono essere individuate come bottega scuola e riconosciute, nel ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977273
Art. 21 - Interventi sui processi di qualità

1. La Regione promuove:

a) la collaborazione organica tra scuole, università, centri di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977274
CAPO III - Artigianato artistico, tipico, tradizionale e storico
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977275
Art. 22 - Artigianato artistico, tipico e tradizionale

1. La Giunta regionale tutela, valorizza e promuove le lavorazioni artigianali che presentano elevati requisiti di carattere artistico, tipico e tradizionale o che manifestano valori economici collegati alla tipicità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977276
Art. 23 - Artigianato storico

1. La Regione, al fine di salvaguardare il proprio patrimonio storico, artistico, sociale e culturale, promuove iniziative per la valorizzazione delle imprese artigiane storiche in esercizio da almeno quaranta anni e che svolgono attività rientranti nell'elenco dei mestieri artistici o tradizionali di cui al D.P.R. n. 288 del 2001.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977277
TITOLO IV - Sanzioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977278
Art. 24 - Sanzioni amministrative

1. È punito con la sanzione amministrativa pecuniaria:

a) da 750,00 euro a 5.000,00 euro chiunque, essendovi tenuto in base alle disposizioni previste dalla presente legge, omette l'iscrizione dell'impresa all'Albo;

b) da 103,00 euro a 1.032,00 euro chiunque, essendovi tenuto in base alle disposizioni previste dalla presente legge, omette la comunicazione delle seguenti modificazioni dello stato di fatto e di diritto dell'impresa artigiana:

1) modifica attività artigiana;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977279
Art. 25 - Applicazione e riscossione delle sanzioni

1. Le funzioni inerenti l'applicazione delle sanzioni amministrative di cui all'articolo 24 sono esercitate dai comuni ai

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977280
TITOLO V - Disposizioni finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977281
Art. 26 - Norme transitorie e finali

1. La Commissione regionale per l'artigianato prevista dalla legge regionale 3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977282
Art. 27 - Clausola valutativa

1. Il Consiglio regionale controlla l'attuazione della presente legge e valuta i risultati ottenuti dalle azioni intraprese per favorire la promozione, la diffusione e lo sviluppo del sistema artigiano veneto.

2. Per le finalità di cui al comma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977283
Art. 28 - Abrogazioni

1. Fatto salvo quanto previsto dall'articolo 26, a decorrere dall'entrata in vigore della presente legge sono e restano abrogate:

a) la legge regionale 31 dicembre 1987, n. 67 "Disciplina dell'artigianato" e le seguenti leggi regionali di novellazione: la legge regionale 6 giugno 1989, n. 16 "Modifiche e integrazioni alla legge regionale 31 dicembre 1987, n. 67 concernente "Disciplina dell'artigianato""; la legge regionale 10 agosto 1989, n. 27 "Modifica dell'articolo 34 della legge regionale 31 dicembre 1987, n. 67 recante "Disciplina dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4973194 4977284
Art. 29 - Norma finanziaria

1. Agli oneri di natura corrente derivanti dall'istituzione della Commissione regionale per l'artigianato, quantificati in euro 2.050,00 per l'esercizio 2018 si fa fronte con le risorse allocate alla Missione 01 "Servizi istituzionali, generali e di gestione" - Programma 1 "Organi istituzionali" - Titolo 1 "Spese correnti" del bilancio di previsione 2018-2020.

2. Agli oneri di natura corrente derivanti dall'applicazione dell'articolo 18 per il sostegno alla formazione imprenditorial

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disposizioni antimafia

Rating di legalità delle imprese: in cosa consiste, come richiederlo e come è considerato da banche e PA

Il rating di legalità è uno strumento introdotto nel 2012 per le imprese italiane, volto alla promozione e all'introduzione di principi di comportamento etico in ambito aziendale, tramite l’assegnazione di un riconoscimento misurato in "stellette" indicativo del rispetto della legalità da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta. All'attribuzione del rating l’ordinamento ricollega vantaggi in sede di concessione di finanziamenti pubblici e agevolazioni per l’accesso al credito bancario.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Provvidenze
  • Imprese
  • Finanza pubblica

Molise: high tech business per start up innovative

Contributo a fondo perduto dal 50% al 70%, fino ad un massimo di 100 mila o 120 mila euro, per la creazione e il consolidamento di start up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza ed alle iniziative di spin-off della ricerca. Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente avviso i piani di impresa coerenti con gli ambiti prioritari di intervento di cui alla RIS3 -sistema agroalimentare, industrie culturali, turistiche e creative, scienze della vita, innovazione nel sistema ICT- che prevedono un investimento minimo di 20 mila euro. I piani possono riguardare, fra le altre, la progettazione, lo sviluppo, la personalizzazione, il collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi; consulenze specialistiche tecnologiche.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Imprese

Emilia Romagna: sostegno alle start up innovative per il 2018

Contributo in conto capitale fino al 60% delle spese, elevabile al 70% in caso di assunzione di dipendenti a tempo indeterminato entro la fine del progetto, per l’avvio e la crescita di start up innovative ad elevato contenuto tecnologico basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca e, comunque, di nuovi prodotti e servizi di alta tecnologia o ad alto contenuto innovativo. Richiesta la documentazione antimafia solo per progetti che superano i 150.000 euro di contributo. Domande dal 02/07/2018 al 15/11/2018.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Provvidenze

Campania: sostegno all'internazionalizzazione delle imprese

L’agevolazione è finalizzata a sostenere il processo di internazionalizzazione del sistema produttivo regionale, attraverso la concessione di contributi in conto capitale per Programmi di internazionalizzazione realizzati da Micro e PMI, in forma singola o associata. È prevista la concessione di un contributo pari al 70% delle spese ammesse, nella misura massima di 150.000 euro. La dotazione finanziaria è di 15 milioni di euro.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Finanza pubblica
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Provvidenze

Friuli Venezia Giulia: contributi a fondo perduto per le nuove realtà imprenditoriali

Il Bando disciplina i criteri e le modalità di accesso a sovvenzioni a fondo perduto per aspiranti imprenditori e nuove imprese (microimprese, piccole e medie imprese). Sono concessi contributi pari al 60% della spesa ritenuta ammissibile, nella misura massima di 100.000 euro. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 8.577.652 euro.
A cura di:
  • Club Mep Network

15/09/2018

28/08/2018

10/08/2018

24/07/2018