30 set 2018

FAST FIND : SC1347

Ultimo aggiornamento
24/09/2018

Campania: rischio sismico e contributi per la prevenzione sismica

Alle ore 13:00 scade il termine per la presentazione della domanda in favore dei Comuni per il cofinanziamento degli studi di "Microzonazione Sismica" di livello 1 accompagnati dall'analisi della condizione limite per l'emergenza (C.L.E.) così come previsto con D. Dirig. Campania n. 14 del 19/06/2018 pubblicato sul BURC 21/06/2018, n. 43.
Il termine, inizialmente fissato alla stessa ora del 20/08/2018, è stato prorogato, con un comunicato pubblicato sul sito regionale, al 30/09/2018 in virtù dell'approssimarsi del periodo feriale e degli adempimenti amministrativi richiesti alle Amministrazioni Comunali che intendono aderire alla manifestazione d'interesse.

Gli studi, una volta realizzati e certificati, dovranno essere recepiti, obbligatoriamente, negli strumenti urbanistici ed all'interno della pianificazione di emergenza, a cura dello stesso ente locale.

Possono presentare domanda di contributo i Comuni della Campania che rientrano nell’elenco riportato nell’allegato 7 dell’Ord. P.C.M. n. 3907/2010 che non hanno ancora usufruito di finanziamenti pubblici della stessa natura con i precedenti decreti (Allegato 1). Possono, altresì, presentare istanza anche i Comuni che fanno parte di un’unione o associazione di Comuni finalizzata anche alla gestione dell’emergenza (es. piani intercomunali di protezione civile) in cui non siano presenti studi di microzonazione sismica e analisi della Condizione Limite per l’Emergenziale purché contigui.

Le risorse previste dall’Avviso ammontano ad € 3.173.900,00 a valere sul Fondo per la prevenzione del rischio sismico istituito dal D.L. 28/04/2009, n. 39 convertito con la L. 24/06/2009 n. 77.

I Comuni che presentano domanda di partecipazione devono anche inviare una scheda informativa necessaria per l'implementazione dello studio sulla piattaforma i.TER Campania raggiungibile all'indirizzo https://iter.regione.campania.it

Dalla redazione

  • Aree rurali
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Lazio: sostegno alla creazione, miglioramento o ampliamento delle infrastrutture su piccola scala

Contributo a fondo perduto fino al 100% per il sostegno agli investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento delle infrastrutture su piccola scala, compresi gli investimenti nelle energie rinnovabili e il risparmio energetico. Il bando intende dare attuazione ad azioni finalizzate a sostenere gli enti pubblici nel realizzare interventi volti alla conoscenza ed al monitoraggio del patrimonio ambientale, ed alla realizzazione di interventi di conservazione, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale e rurale dei villaggi, del paesaggio rurale e dei siti ad alto valore naturalistico.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica

Contributi agli enti locali per la messa in sicurezza degli edifici scolastici

La misura prevede la concessione di contributi agli enti locali per la progettazione di interventi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici. La dotazione finanziaria è pari a 5 milioni di euro. L’importo del contributo può arrivare fino all'8% dell’importo presunto dei lavori per ogni edificio scolastico.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Imprese
  • Provvidenze
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Abruzzo: fondi alle imprese per impianti da fonti rinnovabili ed efficientamento energetico

Il bando intende sostenere, con aiuti in regime di esenzione, le imprese che, all'interno di unità operative ubicate nel territorio regionale, realizzino investimenti per l’autoconsumo, volti all'efficientamento energetico o alla produzione di energia proveniente da fonti rinnovabili da parte delle PMI e, per le Grandi imprese, all'installazione di impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Enti locali

Piemonte: 2 milioni di euro per la rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici

Il bando è aperto ai Comuni piemontesi, e prevede la disponibilità di oltre 2 milioni di euro. Le risorse saranno assegnate per contribuire alla bonifica, mediante rimozione, di edifici e strutture di proprietà comunale con manufatti contenenti amianto. Gli interventi dovranno essere realizzati dai Comuni beneficiari del contributo entro il 30/11/2020. Il finanziamento regionale coprirà il 100% dell'importo netto dei costi di bonifica e dei costi per il ripristino, strettamente conseguenti alla rimozione dei manufatti contenenti amianto, oltre all'importo netto degli oneri per la sicurezza.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Umbria: interventi di manutenzione straordinaria di strade comunali e relative pertinenze

Il bando sostiene i Comuni umbri attraverso un contributo agli investimenti finalizzato a cofinanziare interventi di manutenzione straordinaria delle strade comunali e relative pertinenze. L’obiettivo è quello del miglioramento delle condizioni di sicurezza dell’infrastruttura e degli utenti. Le risorse previste per gli anni 2019 e 2020 ammontano a Euro 1.500.000,00.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Appalti e contratti pubblici
  • Pubblica Amministrazione
  • Autorità di vigilanza

Pubblicazione attestazioni OIV 2019

  • Inquinamento atmosferico
  • Impiantistica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Gas fluorurati a effetto serra: obblighi di comunicazione alla banca dati e tenuta dei registri

  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impiantistica
  • Inquinamento atmosferico

Gas fluorurati a effetto serra: obblighi di comunicazione alla banca dati e tenuta dei registri