30 ago 2018

FAST FIND : SC1339

Ultimo aggiornamento
27/08/2018

Sicilia: agevolazioni per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica - Chiusura bando

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, nel Suppl. Ord. (p. I) n. 24 del 01/06/2018, il Decreto 20/04/2018 n. 245 relativo all’Approvazione dell’Avviso pubblico con procedura valutativa a sportello per la concessione di agevolazioni in favore di Enti locali, anche nelle forme associative regolarmente costituite, per la realizzazione di opere pubbliche a mezzo di operazioni a regia regionale, per promuovere l’adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica - PO FESR 2014/2020 - Asse Prioritario 4 “Energia sostenibile e qualità della vita” - Azione 4.1.3.

Poiché la verifica del possesso dei requisiti formali avverrà secondo l’ordine cronologico di prenotazione delle domande, a tal fine farà fede la data e l’ora di acquisizione del “ticket”. Le domande, redatte secondo la procedura telematica descritta al paragrafo 4.1, devono pervenire via PEC, all’indirizzo dipartimento.energia1@certmail.regione.sicilia.it, entro una finestra temporale compresa tra le ore 10:00 del 16/07/2018 e le ore 12:00 del 30/08/2018 (rispettivamente 45° e 90° giorno successivo alla data di pubblicazione dell'Avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana). Al fine di assicurare la necessaria copertura finanziaria di € 72.258.274,04 all’avviso approvato è prenotato l’impegno della somma complessiva di € 65.032.446,64 sul capitolo di spesa 652411 ”Contributi alle amministrazioni locali per interventi nell’ambito dell’obiettivo tematico 4, azione 4.1.3, del Programma operativo FESR Sicilia 2014-2020” (cod. U.2.03.01.02.999) del bilancio della Regione siciliana.

Sono ammissibili al contributo finanziario di cui al presente avviso le operazioni di realizzazione di lavori pubblici (opere ed impiantistica) sulle infrastrutture del sistema di pubblica illuminazione esistenti finalizzate alla riduzione dei consumi energetici, inclusi gli eventuali interventi di sperimentazione e applicazione di innovazioni tecnologiche.

Il contributo finanziario in conto capitale è concesso fino al 100% della spesa totale ammissibile dell’operazione, determinata in applicazione delle pertinenti disposizioni comunitarie.
Il contributo concedibile, in relazione all’intervento oggetto della singola istanza in favore di ciascun beneficiario, non può essere inferiore a € 200.000,00 (euro duecentomila) e non deve superare € 5.000.000,00 (euro cinquemilioni).

Per l’accesso alla procedura è necessario che il soggetto, individuato dall’ente proponente, abbia eseguito preliminarmente le operazioni di registrazione e accreditamento al “Portale delle agevolazioni reperibile all’indirizzo http://portaleagevolazioni.regione.sicilia.it. Il soggetto che si registra al Portale sarà lo stesso che, nelle fasi seguenti, dovrà apporre la firma digitale in tutte le occasioni in cui ciò sarà richiesto (firma della domanda, firma della documentazione, firma della convenzione, ecc.) e può essere il legale rappresentante dell’amministrazione oppure un altro soggetto, ad esempio il Responsabile Unico del Procedimento, al quale andrà conferita apposita delega e dotato di kit di firma digitale con le caratteristiche indicate nell’avviso.

Con avviso pubblicato sulla GURS 13/07/2018, n. 30 è stata data comunicazione dell'avvenuta sostituzione dell'Allegato 11 dell'Avviso  (Determinzaione deficit finanziamento progetti generatori entrate nette), file in formato excel, in quanto viziato da errore.

Con Decreto 13/07/2018, pubblicato sulla GURS 10/08/2018, n. 35, è stato modificato il paragrafo 3.2 “Operazioni ammissibili” dell'Avviso. 
 

 

 

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio
  • Provvidenze

Piemonte: valorizzazione dei siti inseriti nella lista del patrimonio mondiale Unesco

La Regione investe 4,2 milioni di euro per sostenere e valorizzare i siti piemontesi classificati dall'Unesco come Patrimonio mondiale dell'Umanità. Le risorse derivano dal Fondo europeo di sviluppo regionale e consentiranno interventi di recupero, restauro, ristrutturazione e rifunzionalizzazione di beni culturali con sovvenzioni a fondo perduto nella misura massima dell'80% dell'investimento complessivo. Ne sono beneficiari gli enti locali e i consorzi pubblici.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Provvidenze

Veneto: contributi per la riduzione dei consumi della fornitura di energia per finalità sociali

Il bando prevede la concessione di contributi a fondo perduto in conto capitale per interventi sull'involucro edilizio e sugli impianti tecnologici di abitazioni private, per determinate categorie di utenza, e di edifici pubblici destinati ad usi sociali. Le risorse ammontano ad euro 2.247.548,57 e gli interventi ammessi sono quelli atti a migliorare l’indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale ed estiva e dei consumi di energia elettrica e termica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Impianti sportivi
  • Edilizia e immobili

Lombardia: contributi per la realizzazione e la riqualificazione di impianti sportivi - Inziativa 2 anno 2018

Il bando prevede l’assegnazione di contributi regionali a fondo perduto a favore dei Comuni, in forma singola o associata, per interventi cantierabili di riqualificazione e valorizzazione, nonché acquisto di attrezzature sportive, riguardanti impianti sportivi esistenti di proprietà pubblica sul territorio. Domande dall'8 al 22 ottobre 2018.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Provvidenze
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione

Campania: 40 mln per finanziare progetti di riduzione dei consumi energetici pubblici

Concessione di contributi per l'efficientamento energetico negli edifici pubblici e nell'edilizia abitativa pubblica, l'installazione di sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili e l'adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica. Il contributo viene concesso fino al 100% del costo dell’intervento, per un importo massimo finanziabile pari a € 3.000.000,00. Possono presentare domanda i Comuni, anche in forma associata, le Aziende Sanitarie Locali, le Aziende Ospedaliere e gli Istituti Autonomi Case Popolari/ACER.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Difesa suolo
  • Provvidenze
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Enti locali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lombardia: contributi per la manutenzione urgente del territorio a favore dei piccoli comuni

Previsti 2 mln di euro per il cofinanziamento di interventi di manutenzione urgente presentati dai piccoli Comuni lombardi e dalle Unioni di Comuni, con particolare riferimento alla messa in sicurezza del territorio ed alla manutenzione delle strutture e fabbricati pubblici. Gli interventi ammessi al finanziamento regionale dovranno essere realizzati e rendicontati secondo il modulo allegato all'invito entro il 15/12/2019.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento