20 giu 2018

FAST FIND : SC1322

Ultimo aggiornamento
06/06/2018

Umbria: sostegno interventi per l'edilizia scolastica (2018-2020)

Il Bando è rivolto agli Enti locali proprietari degli edifici scolastici localizzati nelle aree del territorio regionale classificate a rischio sismico 1 e 2.
Le domande, compilate mediante il modello allegato, complete delle informazioni e della documentazione richiesta, vanno presentate, a pena di irricevibilità, alla Regione Umbria, Servizio Università, diritto allo studio universitario e ricerca, via Mario Angeloni 61, 06124 Perugia.
Le domande vanno presentate esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo direzionesviluppo.regione@postacert.umbria.it
Sono riconosciute ammissibili, ai fini del presente Bando, le spese sostenute per le seguenti Azioni:

  • 8.3.1 - “Promozione dell’eco-efficienza e riduzione di consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche: interventi di ristrutturazione di singoli edifici o complessi di edifici, installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici (smart buildings) e delle emissioni inquinanti anche attraverso l’utilizzo di mix tecnologici";
  • 8.4.1 - “Interventi di microzonazione e di messa in sicurezza sismica degli edifici strategici e rilevanti pubblici ubicati nelle aree maggiormente a rischio”.

Sono ammesse a contributo esclusivamente le spese comprovate da fatture quietanzate o da documenti contabili di valore probatorio equivalente. L’imposta sul valore aggiunto (IVA) realmente e definitivamente sostenuta dal beneficiario è spesa ammissibile solo se non recuperabile. È altresì ammissibile ogni altro tributo od onere fiscale, previdenziale e assicurativo sostenuto per spese connesse all’attuazione degli interventi di cui al presente Bando, nel limite in cui non sia recuperabile dal beneficiario.

Con Determ. Dirig. n. 5534 del 01/06/2018 sono state fornite precisazioni relative alla definizione di "beneficiari" dei finanziamenti e "livelli di progettazione" ammessi al fine della valutazione della domanda di finanziamento dell’intervento proposto.
 

Dalla redazione

  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Provvidenze
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Finanza pubblica

Lombardia: contributi per interventi di messa in sicurezza e riqualificazione di infrastrutture per la mobilità

Finanziamenti a Comuni fino a 5.000 abitanti e Unioni di Comuni per interventi riguardanti tutte le strade aperte alla pubblica circolazione veicolare, pedonale e ciclabile, e relative pertinenze, compresi eventuali tratti o porzioni di strade provinciali. Contributo massimo riconoscibile pari al 70% del costo ammissibile. Il finanziamento regionale è a fondo perduto.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Impianti sportivi

Calabria: contributi per la realizzazione e riqualificazione di impianti sportivi

Stanziati 32 milioni di euro per l'erogazione di contributi in conto capitale per iniziative finalizzate alla realizzazione e riqualificazione degli impianti, al sostegno dei servizi, a favorire la collaborazione con soggetti pubblici e privati, al fine di garantire la più ampia partecipazione dei cittadini alla pratica sportiva, ad attività fisco-motorie, in ambienti più sicuri e attrattivi. Previste 3 Linee di intervento. Domande dal 14/09/2018 fino al 01/10/2018 inoltrate esclusivamente attraverso la piattaforma telematica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Imprese

Emilia Romagna: sostegno alle start up innovative per il 2018

Contributo in conto capitale fino al 60% delle spese, elevabile al 70% in caso di assunzione di dipendenti a tempo indeterminato entro la fine del progetto, per l’avvio e la crescita di start up innovative ad elevato contenuto tecnologico basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca e, comunque, di nuovi prodotti e servizi di alta tecnologia o ad alto contenuto innovativo. Richiesta la documentazione antimafia solo per progetti che superano i 150.000 euro di contributo. Domande dal 02/07/2018 al 15/11/2018.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Barriere architettoniche
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Provvidenze

Veneto: contributi per i piani per l'eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA)

Contributi per i Comuni del Veneto che si dotino di un piano regolatore per l'accessibilità e la vivibilità dei propri centri urbani. Stanziati 800 mila euro per contribuire fino al 50 per cento alle spese dei Comuni con almeno 10 mila abitanti che predispongano un piano di abbattimento delle barriere architettoniche (PEBA). I Comuni che si saranno dotati del piano "anti-barriere" avranno anche la precedenza nell'assegnazione di contributi e riparti regionali per interventi e opere pubbliche.
A cura di:
  • Anna Petricca

Lombardia: finanziamenti per la promozione di processi di bonifica e rigenerazione di siti potenzialmente contaminati

Il bando incentiva la redazione e l'esecuzione di piani di caratterizzazione e di studi di fattibilità urbanistico-edilizia necessari e propedeutici alla riqualificazione e al recupero di aree potenzialmente contaminate. Possono partecipare i soggetti pubblici e privati, proprietari delle aree interessate non responsabili della contaminazione, ed i Comuni. Domande dal 03/09/2018 al 21/09/2018.
A cura di:
  • Anna Petricca