31 mag 2018

FAST FIND : SC1301

Ultimo aggiornamento
16/04/2018

Umbria: contributi agli enti pubblici per investimenti nelle energie rinnovabili e nel risparmio energetico (anno 2018)

La Determ. Dirig. Umbria 02/03/2018, n. 2040 ha approvato nell'ambito del PSR 2014-2020 l'Avviso pubblico per l'intervento 7.2.2 “Sostegno agli investimenti nelle energie rinnovabili e nel risparmio energetico" - investimenti per la realizzazione e la conversione di impianti di cogenerazione alimentati a biomasse agroforestali, finalizzati alla produzione di energia termica e/o elettrica, con potenza nominale complessiva installata compresa tra 100 kW e 1 MW.
Si tratta di una sovvenzione in conto capitale e beneficiari della misura sono i Comuni ed altri enti pubblici.
Il Comune o l’Ente beneficiario del contributo deve avere il possesso delle strutture (terreni o fabbricati) oggetto di intervento.
Sono considerate eleggibili le spese per la progettazione dei lavori nonché le relative spese generali (ai sensi dell’art.45 del Reg. (UE) 1305/2013) in misura non superiore al 12% dell'importo complessivo dei lavori ammesso a contributo.
L'IVA costituisce una spesa ammissibile solo se non recuperabile, a norma della vigente legislazione nazionale.
Non sono ammissibili a contributo:
- costi per l’acquisizione di terreni e immobili ove verranno realizzati gli interventi;
- interventi di sola manutenzione ordinaria.
Le domande di sostegno devono essere compilate utilizzando la procedura informatica messa a disposizione da AGEA sul portale SIAN (www.sian.it) e devono essere trasmesse a mezzo PEC all’indirizzo direzioneagricoltura.regione@postacert.umbria.it, a far data dal 14/03/2018 (data di pubblicazione dell’Avviso sul BUR).
Alla domanda di sostegno deve essere allegato il progetto definitivo redatto nel rispetto del D. Leg.vo 50/2016.
 

Dalla redazione

Sviluppo urbano sostenibile: un percorso complesso ma possibile

L’articolo illustra un possibile approccio che un Comune può adottare per perseguire gli obiettivi di sostenibilità ambientale e protezione del clima, di efficienza energetica, risparmio energetico e promozione delle fonti rinnovabili di energia nel proprio territorio amministrato. Oggi sono disponibili per le Amministrazioni Comunali le tecnologie innovative idonee ad assicurare un miglioramento dell’efficienza energetica negli usi finali, sono intercettabili fondi extra civici bilanci, mediante la partecipazione a programmi e bandi comunitari, nazionali e regionali, sono disponibili figure professionali in grado di guidare il programma comunale verso tali obiettivi.
A cura di:
  • Pasquale Capezzuto
  • Pubblica Amministrazione
  • Appalti e contratti pubblici

Criteri ambientali minimi negli appalti pubblici

Il piano d’azione nazionale per il GPP (PAN-GPP); Criteri ambientali minimi negli appalti di servizi e forniture; Obbligatorietà dei criteri ambientali minimi; Applicazione all’intero valore dell’appalto; Criteri ambientali minimi nell’offerta economicamente più vantaggiosa; Documentazione progettuale; CAM in vigore per le varie categorie di servizi e forniture; Struttura dei decreti di approvazione dei CAM; Elenco completo dei CAM in vigore, risposte a FAQ e chiarimenti vari.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis

18/07/2016

08/07/2016

01/08/2017