11 mag 2018

FAST FIND : SC1300

Ultimo aggiornamento
04/05/2018

Molise: incentivi alle imprese per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti

Alle ore 12:00 scade il termine, inizialmente fissato alla stessa ora del 30/04/2018, per la presentazione della domanda, da parte di micro, piccole e medie imprese (PMI), per accedere agli incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive, compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo, dando priorità all'alta efficienza.
La finalità della misura quindi è quella di agevolare le imprese nella realizzazione, nelle proprie sedi operative ubicate nella Regione, di investimenti finalizzati al miglioramento dell'efficienza energetica anche attraverso l'utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili per la produzione di energia destinata al solo “autoconsumo” con l’obiettivo di promuovere la riduzione dei consumi e delle correlate emissioni inquinanti e climalteranti degli impianti produttivi mediante la razionalizzazione dei cicli produttivi, l'utilizzo efficiente dell'energia e l’integrazione in situ della produzione di energia da fonti rinnovabili.
La domanda poteva essere presentata a partire dalle ore 10:00 del giorno 20/03/2018 ed eventuali differimenti dei termini potranno essere stabiliti con provvedimento del Direttore del Servizio competente.
La dotazione finanziaria complessiva del presente Avviso è pari, a valere sul POR FESR MOLISE 2014-2020, a € 3.177.028,00.
Gli incentivi di cui al presente bando saranno concessi in forma di contributi in conto capitale e possono coprire un massimo del 40% dei costi ritenuti ammissibili. L'investimento proposto, dovrà attestarsi su valori non inferiori ad € 20.000,00.
La Regione si riserva la facoltà di incrementare tale dotazione qualora ne ravvisi la necessità e l’opportunità in caso di disponibilità di ulteriori risorse finanziarie. La Regione utilizzerà le risorse eventualmente non assorbite con il presente Avviso a proprio insindacabile giudizio, secondo valutazioni di natura programmatica complessiva.
 

Dalla redazione

  • Impianti sportivi
  • Edilizia e immobili

Calabria: contributi per la realizzazione e riqualificazione di impianti sportivi

Stanziati 32 milioni di euro per l'erogazione di contributi in conto capitale per iniziative finalizzate alla realizzazione e riqualificazione degli impianti, al sostegno dei servizi, a favorire la collaborazione con soggetti pubblici e privati, al fine di garantire la più ampia partecipazione dei cittadini alla pratica sportiva, ad attività fisco-motorie, in ambienti più sicuri e attrattivi. Previste 3 Linee di intervento. Domande dal 14/09/2018 fino al 01/10/2018 inoltrate esclusivamente attraverso la piattaforma telematica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Imprese

Emilia Romagna: sostegno alle start up innovative per il 2018

Contributo in conto capitale fino al 60% delle spese, elevabile al 70% in caso di assunzione di dipendenti a tempo indeterminato entro la fine del progetto, per l’avvio e la crescita di start up innovative ad elevato contenuto tecnologico basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca e, comunque, di nuovi prodotti e servizi di alta tecnologia o ad alto contenuto innovativo. Richiesta la documentazione antimafia solo per progetti che superano i 150.000 euro di contributo. Domande dal 02/07/2018 al 15/11/2018.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Barriere architettoniche
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Provvidenze

Veneto: contributi per i piani per l'eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA)

Contributi per i Comuni del Veneto che si dotino di un piano regolatore per l'accessibilità e la vivibilità dei propri centri urbani. Stanziati 800 mila euro per contribuire fino al 50 per cento alle spese dei Comuni con almeno 10 mila abitanti che predispongano un piano di abbattimento delle barriere architettoniche (PEBA). I Comuni che si saranno dotati del piano "anti-barriere" avranno anche la precedenza nell'assegnazione di contributi e riparti regionali per interventi e opere pubbliche.
A cura di:
  • Anna Petricca

Lombardia: finanziamenti per la promozione di processi di bonifica e rigenerazione di siti potenzialmente contaminati

Il bando incentiva la redazione e l'esecuzione di piani di caratterizzazione e di studi di fattibilità urbanistico-edilizia necessari e propedeutici alla riqualificazione e al recupero di aree potenzialmente contaminate. Possono partecipare i soggetti pubblici e privati, proprietari delle aree interessate non responsabili della contaminazione, ed i Comuni. Domande dal 03/09/2018 al 21/09/2018.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Aree urbane
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica

Calabria: contributi per la valorizzazione dei borghi

La Regione Calabria ha stanziato 100 milioni di euro a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione- FSC per la valorizzazione e la promozione turistico culturale dei Borghi della Regione. Il bando è rivolto ai Comuni e mira a stimolare le proposte progettuali che provengono direttamente dai territori interessati. Il contributo concedibile è pari al 100% delle spese sostenute per la realizzazione di interventi di importo non inferiore a 300.000 euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento

  • Appalti e contratti pubblici
  • Autorità di vigilanza
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Avvio domande iscrizione Albo commissari di gara presso l'ANAC

  • Finanza pubblica
  • Norme tecniche
  • Protezione civile
  • Provvidenze
  • Calamità/Terremoti
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Calamità

Campania: rischio sismico e contributi per la prevenzione sismica