FAST FIND : AR1506

Ultimo aggiornamento
11/04/2018

Il dibattito pubblico: adempimento burocratico o opportunità per la dotazione infrastrutturale

La riforma del Codice dei contratti pubblici ha introdotto anche il “dibattito pubblico” per la realizzazione di grandi progetti infrastrutturali e opere di architettura di rilevanza sociale aventi impatto sull'ambiente, la città o l'assetto del territorio. L’obiettivo dichiarato è quello di prevenire i conflitti territoriali che possono accompagnare la realizzazione delle infrastrutture di grande impatto territoriale e/o sociale. Tuttavia, sia la norma del Codice sia il regolamento attuativo (D.P.C.M. in corso di promulgazione) aprono – non senza contraddizioni - alla possibilità di utilizzare questo strumento anche per rendere più efficaci le scelte in merito sia alla dotazione territoriale di infrastrutture sia all’utilità e congruità dell’investimento.
A cura di:
  • Roberto Gallia

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

I livelli di progettazione nel nuovo Codice degli appalti e delle concessioni

Il nuovo Codice degli appalti e delle concessioni (decreto legislativo 18 aprile 2016 n.50) è intervenuto anche sui livelli di progettazione, eliminando lo studio di fattibilità e il progetto preliminare, e introducendo il progetto di fattibilità tecnica ed economica, che dovrebbe sostituire entrambi ed affiancarsi al progetto definitivo ed al progetto esecutivo. Il Ministero delle infrastrutture ha predisposto uno schema di regolamento che definisce i contenuti dei livelli di progettazione, in sostituzione di quanto previsto dal D.P.R. 207/2010, in merito al quale il Consiglio di Stato ha evidenziato una serie di criticità.
A cura di:
  • Roberto Gallia
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Il progetto di fattibilità tecnica ed economica nel Codice dei contratti pubblici

Il D. Leg.vo 18 aprile 2016, n. 50, che riforma il settore dei contratti pubblici adeguandolo alle direttive comunitarie, interviene anche sui livelli di progettazione, eliminando lo studio di fattibilità e il progetto preliminare, e introducendo il progetto di fattibilità tecnica ed economica, che dovrebbe sostituire entrambi. Anche in questa occasione occorre rilevare come la programmazione e la progettazione degli interventi richiederebbero una regolamentazione chiara nelle disposizioni, efficiente nei procedimenti ed efficace nelle finalità, per consentire ai professionisti di assumere le proprie responsabilità con consapevolezza.
A cura di:
  • Roberto Gallia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Partenariato pubblico privato
  • Finanza pubblica

Contratti pubblici: spendere meno o spendere meglio?

La revisione della spesa pubblica «la cd spending review» ha imboccato la facile strada di ridurre la disponibilità dei finanziamenti pubblici, lasciando in secondo piano la più impegnativa possibilità di controllare il buon uso delle risorse disponibili. Contemporaneamente l’approvazione del Piano città e l’avvio del periodo 2014-2020 della programmazione dei fondi strutturali offrono l’occasione per ricordare le modifiche introdotte nell’ultimo anno al Codice dei contratti pubblici con l’obiettivo di agevolare l’attrazione di capitali privati che dovrebbero surrogare i tagli ai bilanci pubblici.
A cura di:
  • Roberto Gallia
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Partenariato pubblico privato
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Appalti e contratti pubblici

2012-2013: la crisi colpisce anche il Partenariato Pubblico Privato

Nell’ultimo biennio, con l’aggravarsi della crisi e i tagli alla spesa pubblica, il mercato delle opere pubbliche è crollato. La flessione ha colpito sia le opere pubbliche di sola esecuzione, sino a ieri principali protagoniste della crisi, sia il settore del Partenariato Pubblico e Privato, su cui tanto si punta per rilanciare la spesa infrastrutturale del Paese. Tuttavia il ricorso a formule di PPP rimane una delle poche strade percorribili. I numeri ci dicono che senza il PPP lo scenario delle opere pubbliche dei prossimi anni sarà caratterizzato da una profonda ulteriore contrazione della spesa che colpirà in particolare gli Enti Locali.
A cura di:
  • Lorenzo Bellicini
  • Mercedes Tascedda
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Appalti e contratti pubblici

Contratti pubblici: fasi delle procedure di affidamento

Commento all’art. 11 «Fasi delle procedure di affidamento» del D.leg.vo 163/2006 come modificato dal d.lgs. 20.3.2010 n. 53
A cura di:
  • Enzo De Falco

Regola&Arte - Eventi 2018

Dalle Aziende

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Norme tecniche
  • Costruzioni in zone sismiche

Il restauro del Castello di Montecchio Vesponi a Castiglion Fiorentino (AR) con un solaio antisismico piano di tipo Solaio Compound

Il lavoro ha previsto di mantenere le strutture emerse, integrarle ove mancavano le porzioni di tessitura muraria e ricoprire gli ambienti con un solaio antisismico.
  • Norme tecniche
  • Costruzioni
  • Costruzioni in zone sismiche

Prove di carico

Indagini statiche su strutture orizzontali tramite carichi concentrati.
  • Catasto e registri immobiliari
  • Edilizia e immobili

Ancora sul nuovo regolamento europeo sulla Privacy e ACTAGEST Privacy - Sistema di gestione conforme alla normativa sulla privacy – Aggiornamento maggio 2018

Dal 25 maggio 2018 è diventato definitivamente applicabile il nuovo regolamento europeo sulla privacy ma non è ancora stato emanato il decreto di armonizzazione con la normativa italiana.
  • Informatica

Codice appalti e decreto direzione lavori: il vantaggio delle piattaforme digitali BIM

Il decreto sul direttore dei lavori e dell’esecuzione, entrato in vigore lo scorso 30 maggio, individua le modalità e la tipologia di atti con cui il direttore lavori deve effettuare le attività che gli sono affidate dall’articolo 101, comma 3, del nuovo Codice Appalti.
  • Edilizia residenziale
  • Edifici di culto
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Locali di pubblico spettacolo
  • Musei, biblioteche e archivi
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Alberghi e strutture ricettive

King-Space metal Visual: il profilo double face per un’estetica senza confini

Il nuovo profilo King-Space Metal Visual, in acciaio inox AISI 304, permette di creare eleganti fughe chiuse per pavimenti sopraelevati in ceramica. Il profilo consente all’acqua di defluire agevolmente ma impedisce al fogliame e ai residui di depositarsi sotto la pavimentazione.
  • Informatica

Blumatica Geomatrix per la Gestione del rilievo topografico nell’era digitale

Il primo software free per la gestione del rilievo topografico catastale in ambiente CAD!
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Locali di pubblico spettacolo
  • Musei, biblioteche e archivi
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Edifici di culto
  • Edilizia residenziale
  • Alberghi e strutture ricettive

KING-KLIP: i dettagli che fanno la differenza

Sono arrivate le King-Klip: esclusivi accessori di completamento per il sistema per pavimenti sopraelevati KING.
  • Norme tecniche
  • Costruzioni in zone sismiche

STS Srl - CDP Win e CDW Win

La release 2018 dei software strutturali CDP Win e CDW Win prevede la presenza di fondazioni su micropali, per quanto riguarda plinti, travi di fondazione, platee e fondazioni di muri di sostegno.