FAST FIND : AR1465

Ultimo aggiornamento
27/06/2018

Dibattito pubblico per le grandi opere infrastrutturali

Contesto normativo - Che cosa è il dibattito pubblico - Per quali opere si svolge - Opere escluse - Avvio, durata, svolgimento e conclusione del dibattito pubblico - Il coordinatore del dibattito pubblico: chi è, cosa fa e come si sceglie - Commissione nazionale per il dibattito pubblico.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
4264769 4783440
contesto normativo

L’art. 22, comma 2, del D. Leg.vo 50/2016 affida ad un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri la determinazione dei criteri per l’ind

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4264769 4783441
CHE COSA È IL DIBATTITO PUBBLICO

Il dibattito pubblico consiste nel processo di informazione, partecipazione e confronto pubblico finalizzato a garantire l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4264769 4783442
PER QUALI OPERE SI SVOLGE IL DIBATTITO PUBBLICO

Sono soggette a dibattito pubblico le opere rientranti nelle tipologie e nelle soglie dimensionali di cui all’Allegato 1 R del D. P.C.M. 76/2018. I parametri di riferimento delle suddette soglie dimensionali sono ridotti del 50% ove si tratti di interventi ricadenti in siti UNESCO (o zone tampone UNESCO) o nei parchi nazionali e regionali e nelle aree marine pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4264769 4783443
OPERE ESCLUSE

Non si effettua il dibattito pubblico nei seguenti casi:

- opere realizzate con le proced

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4264769 4783444
QUANDO SI apre IL DIBATTITO PUBBLICO

L’amministrazione aggiudicatrice o l’ente aggiudicatore comunica alla Commissione nazionale per il dibattito pubblico l’intenzione di avviare la procedura, la descrizione degli obiettivi e le caratteristiche del progetto, unitamente al progetto di fattibilità o al do

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4264769 4783445
DURATA DEL DIBATTITO PUBBLICO

Il dibattito pubblico ha una durata massima di 4 mesi, prorogabili di ulteriori 2 mesi nel caso di comprovata neces

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4264769 4783446
SVOLGIMENTO DEL DIBATTITO PUBBLICO

Il dibattito pubblico si svolge nelle fasi iniziali di elaborazione di un progetto di un’opera o di un intervento, in relazione ai contenuti del progetto di fattibilità oppure del documento di fattibilità delle alternative progettuali. In ogni caso, esso non può svolgersi oltre l’avvio della progettazione definitiva, nei casi indicati dall’art. 3, commi 3 e 4, del D. P.C.M. 76/2018.

Nelle more dell’entrata in vigore del decreto sui livelli della progettazione previsto dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4264769 4783447
CONCLUSIONE DEL DIBATTITO PUBBLICO

Nei 30 giorni successivi alla scadenza del termine di durata, il coordinatore del dibattito pubblico presenta all’amministrazione aggiudicatrice o all’ente aggiudicatore, nonché alla Commissione nazionale per il dibattito pubblico, una relazione conclusiva sull’andamento dell’intera procedura. Tale relazione conclusiva, come indicato dall’art. 9, comma 1, del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4264769 4783448
IL COORDINATORE DEL DIBATTITO PUBBLICO: CHI È, COSA FA E COME SI SCEGLIE

Il dibattito pubblico è gestito da una figura indipendente che svolge il proprio compito in autonomia ed è individuato tra soggetti di comprovata esperienza e competenza nella gestione di processi partecipativi, ovvero nella gestione ed esecuzione di attività di programmazione e pianificazione in materia infrastrutturale, urbanistica, territoriale e socio-economica.

Il coordinatore del dibattito pubblico è individuato, su richiesta dell’amministrazione aggiudicatrice o dell’ente aggiudicatore, dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4264769 4783449
COMMISSIONE NAZIONALE PER IL DIBATTITO PUBBLICO

Ai sensi dell’art. 22, comma 2, del d. Leg.vo 50/2016, è istituita la Commissione nazionale per il dibattito pubblico presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con il compito di raccogliere e pubblicare informazioni, nonch&eacut

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici
  • Autorità di vigilanza

Linee guida ANAC e altri provvedimenti attuativi e collegati al Codice appalti (D. Leg.vo 50/2016)

Gerarchia delle fonti del diritto in tema di contratti pubblici; Mappa completa e aggiornata di tutti i provvedimenti da emanare, emanati e in corso di emanazione organizzata per classificazione tematica, con riferimento a: oggetto, norma che ne prevede l’emanazione, tipo provvedimento, stato dell’iter, disciplina transitoria, con accesso a tutti i testi completi aggiornati e ad approfondimenti redazionali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Autorità di vigilanza
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

La programmazione degli acquisti pubblici di beni e servizi

QUADRO NORMATIVO (Le norme, poi abrogate, contenute nella Legge di stabilità 2016; Le norme nel Codice dei contratti pubblici 2016; Le norme nel Codice dei contratti pubblici del 2006) - REDAZIONE, FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DELLA PIANIFICAZIONE (Il decreto ministeriale attuativo del Codice; Schemi tipo per la redazione della programmazione degli acquisti di forniture e servizi; Dettaglio sui contenuti della pianificazione; Strumenti di supporto elaborati dall’Istituto ITACA) - OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE E TRASMISSIONE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

La programmazione dei lavori pubblici

NORMATIVA DI RIFERIMENTO (Le norme nel Codice dei contratti pubblici 2016; Il decreto ministeriale attuativo del Codice; Le norme nel Codice dei contratti pubblici del 2006) - REDAZIONE, FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DELLA PIANIFICAZIONE (Contenuti della pianificazione; Elenco annuale; Livelli di progettazione; Schemi tipo per la redazione della programmazione dei lavori pubblici; Ordine di priorità degli interventi; Iter di approvazione del programma triennale; Modalità di aggiornamento e modifica; Strumenti di supporto elaborati dall'Istituto ITACA) - OPERE PUBBLICHE INCOMPIUTE - CHIARIMENTI PERIODO ANTECEDENTE AL DECRETO ATTUATIVO.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Attività tecniche dipendenti della p.a.: abilitazione, svolgimento e incentivi

PREMESSA, NORMATIVA DI RIFERIMENTO; LE PRESTAZIONI TECNICHE INTERNE ALLA P.A. NEL D. LEG.VO 50/2016 (Individuazione delle prestazioni tecniche; Soggetti che possono svolgere prestazioni tecniche; Abilitazione professionale e assicurazione dei progettisti interni - Tecnici diplomati; Sostenimento degli oneri) - INCENTIVI PER IL PERSONALE INTERNO ALLE AMMINISTRAZIONI (Attività oggetto di incentivo; Ammontare dell’incentivo e ripartizione; Mancata adozione del regolamento interno ad opera delle amministrazioni; Appalti di servizi e forniture; Enti esclusi; Personale delle centrali uniche di committenza) - DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI APPLICABILE “RATIONE TEMPORIS” - GIURISPRUDENZA E CASISTICA.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Professioni
  • Appalti e contratti pubblici
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Affidamenti pubblici di servizi di progettazione, direzione lavori o dell’esecuzione, collaudo, coordinamento sicurezza e attività connesse

GENERALITÀ (Procedure di affidamento; Incarichi relativi ad immobili vincolati; Incarico di coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione; Direzione dei lavori di importo che, se sommato all’importo della progettazione, raggiunge la soglia comunitaria) - CONFERIMENTO DELL’INCARICO MEDIANTE AFFIDAMENTO DIRETTO (IMPORTO INFERIORE AD EURO 40.000) - AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI IMPORTO PARI O SUPERIORE AD EURO 40.000 E INFERIORE AD EURO 100.000 (Disciplina dell’elenco di operatori economici; Disciplina delle indagini di mercato; Verifica dei requisiti) - AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI IMPORTO PARI O SUPERIORE A 100.000 EURO (Classi o categorie di opere; Determinazione del corrispettivo da porre a base di gara; Definizione dei requisiti di carattere speciale che devono possedere i concorrenti per poter partecipare alla gara; Criteri di selezione; Raggruppamenti e Consorzi stabili; Classi, categorie e tariffe professionali; Elementi di valutazione; Criteri premiali per giovani professionisti; Criteri motivazionali).
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 100 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro