20 feb 2018

FAST FIND : SC1231

Ultimo aggiornamento
07/12/2017

Emilia Romagna: 20 milioni di euro per ampliamento e riqualificazione di impianti sportivi e realizzazione di nuovi spazi

La Giunta regionale mette a disposizione 20 milioni di euro degli enti locali dell’Emilia-Romagna per l’impiantistica e gli spazi sportivi.
I Comuni, in forma singola o associata, avranno tempo fino alle ore 24:00 del 20/02/2018 per presentare le richieste del contributo regionale che andrà a coprire il 50% degli investimenti complessivi per la realizzazione di nuovi impianti sovracomunali o ampliamenti di strutture già esistenti nonché per il miglioramento e la conservazione di impianti esistenti.
La richiesta dovrà essere inviata, unitamente alla documentazione richiesta, per via telematica all’indirizzo di posta elettronica certificata (Pec) sport@postacert.regione.emilia-romagna.it
Gli interventi dovranno riguardare: l’ampliamento di spazi e impianti sportivi e la realizzazione di nuovi impianti con un bacino di utenza sovracomunale (intervento minimo di 330 mila euro); il recupero funzionale, la ristrutturazione, la manutenzione straordinaria, il miglioramento sismico, l'efficientamento energetico, la messa a norma e in sicurezza, volti al miglioramento e alla qualificazione dell’offerta di servizi e impianti sportivi (intervento minimo 100 mila euro); la realizzazione di nuovi spazi attrezzati e aree verdi, collegati ad impianti sportivi, che favoriscano abbinamenti tra pratica motoria e sportiva e la valorizzazione di risorse naturali e ambientali (intervento minimo 100 mila euro).
Il contributo massimo sarà di 500 mila euro a progetto, ad eccezione dei Comuni capoluogo per i quali può essere innalzato fino ad 1 milione di euro.

Dalla redazione

Sostegno all’impiantistica sportiva realizzata dai comuni

Sostegno agli interventi sull’impiantistica sportiva realizzata dai Comuni ed Unioni dei Comuni, mediante la concessione di contributi in conto interessi sui mutui a tasso fisso e di durata massima di 15 anni. L’abbattimento della quota di interessi è del 100% fino ad un massimo 2.000.000 euro, elevato a 4.000.000 euro nel caso di progetti presentati da Comuni capoluogo e dalle Unioni di Comuni. All’eventuale quota eccedente l’importo massimo sarà applicata una contribuzione pari allo 0,70%. È obbligatoria la stipula del contratto con l’Istituto per il Credito Sportivo entro il 31/12/2017. Sono finanziabili anche le spese tecniche.
A cura di:
  • Club Mep Network

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini

Finanziamenti del credito sportivo (iniziativa Start & Sport)

Il Credito Sportivo concede mutui con abbattimento del tasso di 2 punti percentuali per la costruzione, ristrutturazione, attrezzatura, messa a norma, efficientamento energetico, acquisto impianti e aree relativamente all’impiantistica sportiva. I mutui coprono anche le spese tecniche e i compensi ai professionisti.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Alberghi e strutture ricettive

Il credito d’imposta per la ristrutturazione di alberghi e strutture ricettive

Il credito d'imposta di cui al D.L. 83/2014 - La proroga per il 2017 e 2018, il potenziamento e la modifica della misura attuati con la L. 232/2016 e con il D.L. 50/2017 - Il decreto attuativo - Aumenti di cubatura - Presentazione istanze - Fruizione del credito d'imposta - Estensione agli stabilimenti termali ad opera della Legge di bilancio 2018.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Protezione civile
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Provvidenze
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Rifiuti
  • Edilizia scolastica

Il D.L. 91/2017 comma per comma

Analisi sintetica delle disposizioni rilevanti del settore tecnico contenute nel D.L. 20/06/2017, n. 91 (c.d. “DL Mezzogiorno” convertito con modificazioni dalla L. 03/08/2017, n. 123), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Emanuela Greco

25/03/2016

25/11/2015

17/02/2017