FAST FIND : NR38447

L. R. Friuli Venezia Giulia 01/12/2017, n. 42

Disposizioni regionali per la gestione delle risorse ittiche nelle acque interne.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 27/03/2018, n. 12
Scarica il pdf completo
4253376 4649944
TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649945
CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649946
Art. 1 - Oggetto e finalità

1. La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in attuazione dell’articolo 4, primo comma, numeri 1) e 3), dello Stat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649947
Art. 2 - Principi

1. La Regione attua le funzioni previste dalla presente legge nell’osservanza dei seguenti principi:

a) la gestione di tutte le acque interne avviene in maniera diretta da parte della Regione, senza delega delle relative funzioni a sogge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649948
Art. 3 - Ambito territoriale di applicazione

1. La presente legge si applica nelle acque interne del Friuli Venezia Giulia individuate nella cartografia approvata dalla Giunta regionale tenuto conto di quanto disposto dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649949
Art. 4 - Definizioni

1. Ai fini della presente legge si intende per:

a) acque: i corsi e gli specchi d’acqua o loro porzioni;

b) gestione delle risorse ittiche: l’insieme delle attività, ivi compreso il prelievo a fini di pesca, che concorrono a determinare lo stato di conservazione della fauna ittica negli ambienti acquatici;

c) pesca sportiva: l’attività dilettantistica o agonistica diretta alla cattura di fauna ittica a fini ricreativi o sportivi;

d) pesca professionale: l’attività economica organizzata in forma di impresa, esercitata in forma esclusiva o prevalente e consistente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649950
Art. 5 - Funzioni dell’Amministrazione regionale

1. L’Amministrazione regionale esercita, nei confronti dell’Ente regionale per la tutela del patrimonio ittico (ETPI), le seguenti funzioni:

a) nomina gli organi;

b) definisce l’assetto organizzativo;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649951
TITOLO II - ENTE TUTELA PATRIMONIO ITTICO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649952
CAPO I - ORDINAMENTO DELL’ENTE TUTELA PATRIMONIO ITTICO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649953
Art. 6 - Ente tutela patrimonio ittico

1. L’Ente tutela pesca (ETP), istituito ai sensi dell’articolo 6 della legge regionale 12 maggio 1971, n. 19 (Norme per la protezio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649954
Art. 7 - Funzioni dell’Ente tutela patrimonio ittico

1. L’ETPI esercita le seguenti funzioni:

a) assume e promuove iniziative volte ad assicurare la tutela e l’incremento della fauna ittica e la conservazione degli ambienti acquatici;

b) mantiene contatti e collabora con le società sportive, le associazioni e le organizzazioni di volontariato ai sensi dell’articolo 17;

c) adotta il piano di gestione ittica di cui all’articolo 19;

d) realizza monitoraggi ambientali e della fauna ittica ai sensi dell’articolo 20 e collabora con gli enti preposti nella realizzazione di indagini di carattere ambientale che riguardano gli ecosistemi acquatici;

e) rilascia le l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649955
Art. 8 - Organi dell’Ente tutela patrimonio ittico

1. Sono organi dell’ETPI:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649956
Art. 9 - Direttore generale

1. Il Direttore generale ha la rappresentanza legale dell’ETPI, è nominato dalla Giunta regionale con le modalità e i criteri previsti per i Direttori centrali dell’Amministrazione regionale ed è responsabile del raggiungimento degli obi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649957
Art. 10 - Comitato ittico

1. Il Comitato ittico è l’organo consultivo finalizzato a supportare l’Ente nell’acquisizione di informazioni,

valutazioni tecnico - scientifiche e proposte provenienti dai portatori dei diversi interessi coinvolti

nell’attuazione delle politiche regionali per la gestione delle risorse ittiche nelle acque interne.

2. Il Comitato ittico rimane in carica cinque anni ed è composto da:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649958
Art. 11 - Nomina del Comitato ittico

1. Il Comitato ittico è nominato dalla Giunta regionale sulla base dei nominativi che risultano eletti o designati in applicazione delle disposizioni del presente articolo.

2. I rappresentanti dei pescatori sportivi di cui all’articolo 10, comma 2, lettera c), sono eletti dall’assemblea formata dai legali rappresentanti, o loro delegati, delle organizzazioni di pesca sportiva con sede operativa in regione, delle società sportive, delle associazioni e delle organizzazioni di volontariato che operano nell’ambito della pesca sportiva, iscritte nell’elenco di cui all’articolo 17, comma 2. Ai fini dello svolgimento delle elezioni la Giunta regionale individua sei aree del territorio regionale, ciascuna delle quali rappresenta un collegio elettorale. I maggiorenni che hanno versato il canone annuale nell’anno in corso

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649959
Art. 12 - Funzioni del Comitato ittico

1. Il Comitato ittico esprime parere sugli schemi dei seguenti atti dell’ETPI:

a) piano di gestione ittica di cui all’articolo 19;

b)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649960
Art. 13 - Modalità di funzionamento del Comitato ittico

1. Il Comitato ittico è convocato dal Presidente almeno dieci giorni prima del giorno fissato per la seduta, salvo motivate ragioni di urgenza.

2. Le sedute del Comitato ittico sono v

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649961
Art. 14 - Collegio dei revisori dei conti

1. Il Collegio dei revisori dei conti è nominato dalla Giunta regionale ed è composto da tre membri iscritti nel registro dei revisori legali.

2. Il Collegio dura in carica cinque anni e i componenti possono essere confe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649962
Art. 15 - Autonomia gestionale e patrimoniale

1. L’ETPI è dotato di un proprio patrimonio e di un proprio bilancio, con il quale provvede al finanziamento della propria attività istituzionale.

2. Il patrimonio dell’ETPI è costituito da beni mobili e immobili funzionali allo svolgimento dei compiti istituzionali.

3. Alle spese per il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649963
Art. 16 - Controllo degli atti dell’Ente tutela patrimonio ittico

1. Sono soggetti al controllo di legittimità e al controllo di cui all’articolo 67, comma 1, della legge regionale 27 marzo 1996, n. 18 (Riforma dell’impiego regionale in attuazione dei principi fondamentali di riforma economico sociale desumibili dalla legge 23 ottobre 1992, n. 421):

a) il bilancio preventivo comprensivo del programma annuale di attività e le relative variazioni;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649964
CAPO II - FORME DI COLLABORAZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649965
Art. 17 - Collaborazione con le società sportive, le associazioni e le organizzazioni di volontariato

1. L’ETPI collabora con le società sportive, le associazioni e le organizzazioni di volontariato che operano nell’ambito della pesca sportiva e della tutela degli ambienti acquatici per la realizzazione di iniziative rivolte alla conservazione delle risorse ittiche, alla promozione di modalità di pesca non impattanti per l’ambiente e alla diffusione di conoscenze sulla pesca sportiva e sugli ambienti acquatici soprattutto nei confronti della popolazione più giovane.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649966
Art. 18 - Altre forme di collaborazione con il volontariato

1. Nelle more della stipula delle convenzioni con le organizzazioni di volontariato per lo svolgimento dei servizi di cui all’articolo 17, comma 3, l’ETPI può avvalersi anche di operatori itt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649967
CAPO III - STRUMENTI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649968
Art. 19 - Piano di gestione ittica

1. Il piano di gestione ittica è il documento di indirizzo tecnico per le politiche regionali sulla gestione

delle risorse ittiche nelle acque interne e costituisce il quadro di riferimento per la predisposizione degli

atti di applicazione della presente legge.

2. Il piano di gestione ittica persegue i seguenti obiettivi:

a) tutela della biodiversità;

b) conservazione della fauna ittica e dei relativi ambienti acquatici;

c) gestione del patrimonio ittico e del relativo prelievo a fi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649969
Art. 20 - Monitoraggi ambientali e della fauna ittica

1. L’ETPI realizza monitoraggi degli ambienti acquatici e della fauna ittica in particolare al fine di:

a) verificare lo stato della fauna ittica delle acque interne;

b) verificare l’impatto del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649970
Art. 21 - Bacini di gestione delle risorse ittiche

1. Al fine di individuare aree omogenee in cui programmare e attuare le politiche regionali per la gestione delle risorse

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649971
Art. 22 - Programma delle immissioni

1. Con provvedimento del Direttore generale viene annualmente approvato il programma delle immissioni realizzate dall’ETPI, in cui sono individuate le modalità e le tempistiche per effettuare le immissioni a scopo di ripopolamento e pesca sportiva della fauna ittica prodott

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649972
TITOLO III - GESTIONE DELLE RISORSE ITTICHE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649973
CAPO I - DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI PESCA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649974
Art. 23 - Disciplina della pesca sportiva

1. L’esercizio della pesca sportiva è disciplinato dai regimi di pesca, ciascuno dei quali costituisce un insieme organico di regole applicabili a uno o più settori di cui all’articolo 21, comma 2, e riguardanti in particolare:

a) il periodo dell’anno in cui è consentita la pesca sportiva;

b) il numero delle giornate in cui è consentito pescare;

c) la determinazione, per ogni specie ittica, del periodo in cui è consentito trattenere i relativi esemplari, delle quantità massime delle catture e dei limiti minimi o massimi delle taglie degli esemplari che possono essere trattenuti;

d) l’individuazione delle esche, delle modalità di pasturazione e degli attrezzi mobili di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649975
Art. 24 - Disciplina della pesca professionale

1. L’attività di pesca professionale è consentita esclusivamente nelle zone del territorio regionale e nei periodi dell’anno individuati dal regolamento.

2. L’attività di pesca si svolge esclusivamente mediante gli attrezzi, individuati e descritti nel regolamento, che non consentono la pesca in movimento, non arrecano danno all’ambiente acquatico e permettono la selezione delle specie.

3. Gli attrezzi di pesca non poss

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649976
Art. 25 - Disposizioni comuni alla disciplina della pesca sportiva e professionale

1. La liberazione del pesce catturato che non rispetta i limiti minimi o massimi di taglia per essere trattenuto avviene in maniera tale da arrecare il minor danno possibile, secondo le modalità stabilite dal regolamento.

2. È vietato esercitare la pesca da sopra ponti e passerell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649977
Art. 26 - Calendari di pesca

1. Con provvedimento del Direttore generale di ETPI sono approvati il calendario della pesca sportiva e il calendario della pesca professionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649978
CAPO II - ADEMPIMENTI PER L’ESERCIZIO DELLA PESCA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649979
Art. 27 - Requisiti per l’esercizio della pesca sportiva

1. Ai fini dell’esercizio della pesca sportiva nelle acque interne è richiesto:

a) per effettuare la pesca nell’intero anno solare: il pagamento del canone di pesca sportiva annuale e l’ottenimento della licenza di pesca sportiva;

b) per effettuare la pesca per un periodo di tempo limitato: il pagamento del solo canone di pesca sportiva infra - annuale.

2. Il periodo di tempo limitato di cui al comma 1, lettera b), corrisponde:

a) a una giornata ripetibile per massimo otto volte l’anno, anche non consecutive;

b) a una giornata dedicata esclusivamente alla pratica del no-kill ripetibile per ulteriori quattro volte l’anno, anche non consecutive.

3. Le giornate di cui al comma 2 sono individuate al momento del pagamento del canone infra-annuale.

4. La licenza di pesca sportiva viene rilasciata dall’ETPI a seguito del superamento di un esame. La licenza è contrassegnata con un codice alfanumerico univoco, ha durata e validità illimitata.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649980
Art. 28 - Autorizzazione per la gestione della pesca sportiva nei laghetti

1. Fatta salva l’osservanza degli adempimenti richiesti dalla normativa in materia sanitaria, la gestione privata della pesca sportiva negli specchi d’acqua situati su fondi di proprietà privata o appartenenti al patrimonio degli enti pubblici è subordinata al rilascio di autorizzazione da parte dell’ETPI ai titolari o ai conduttori che ne fanno richiesta.

2. A seguito dell’autorizzazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649981
Art. 29 - Requisiti per l’esercizio della pesca professionale

1. L’esercizio della pesca professionale nelle acque interne è subordinato:

a) all’iscrizione presso il registro delle imprese di cui all’articolo 2188 del Codice civile, con il codice delle attività economiche (ATECO) adeguato all’attività di pesca;

b) al rilascio da parte dell’ETPI della licenza di pesca professionale;

c) all’iscrizione dell’eventuale imbarcazione nel re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649982
Art. 30 - Concessione di acque pubbliche a scopo di piscicoltura

1. L’ETPI rilascia la concessione di acque pubbliche per gli impianti di piscicoltura che siano alimentati da acque sorgive, ivi compresi gli specchi d’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649983
Art. 31 - Autorizzazione alla cattura di fauna ittica a fini di studio o salvaguardia

1. La cattura di fauna ittica a fini di studio o salvaguardia è subordinato al rilascio di autorizzazione da parte dell’ETPI.

2. L’autor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649984
CAPO III - ADEMPIMENTI PER LO SVOLGIMENTO DELLE GARE DI PESCA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649985
Art. 32 - Autorizzazione per lo svolgimento delle gare di pesca

1. Lo svolgimento delle gare di pesca è consentito esclusivamente dall’1 febbraio al 31 dicembre nei campi di gara individuati dal regolamento ed è subordinato al rilascio dell’autorizzazione allo svolgimento della gara.

2. La domanda per il rilascio dell’autorizzazione è presentata almeno sessanta giorni prima dello svolgimento della gara e il procedimento si conclude in trenta giorni.

3. In caso di più domande presentate per Io stesso campo gara e per lo stesso giorno:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649986
CAPO IV - DISCIPLINA DELLE IMMISSIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649987
Art. 33 - Immissioni a scopo di ripopolamento

1. Le immissioni a scopo di ripopolamento sono realizzate e autorizzate dall’ETPI ai fini della conservazione della biodiversità, per compensare la ridotta o mancante riproduzione naturale delle specie ittiche autoctone o al fine di porre rimedio agli squilibri nella struttura delle popolazioni ittiche, n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649988
Art. 34 - Immissioni di fauna ittica oggetto di recupero

1. Le immissioni di fauna ittica oggetto di recupero ai sensi degli articoli 40 e 41 sono realizzate e autorizzate dall’ETPI per riportare la fauna ittica in ambienti idonei a ospitare le specie e le quantit&agrav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649989
Art. 35 - Immissioni a scopo di pesca sportiva

1. Le immissioni a scopo di pesca sportiva sono realizzate e autorizzate dall’ETPI, in conformità ai criteri stabiliti dal piano di gestione ittica ai sensi dell’articolo 19, comma 3, lettera f), per incrementare la disponibilità degli esemplari oggetto di cattura e ridurre la pressione della pesca sportiva sulle specie di particolare valore naturalistico, nel rispetto dell’ar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649990
Art. 36 - Criteri e modalità per la realizzazione e l’autorizzazione delle immissioni

1. Il regolamento in conformità ai criteri stabiliti dal piano di gestione ittica ai sensi dell’articolo 19, comma 3, lettera f):

a) individua le specie che è possibile immettere a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649991
Art. 37 - Gestione degli impianti ittici regionali

1. L’ETPI gestisce gli impianti ittici regionali anche avvalendosi della collaborazione delle organizzazioni di volontariato nell’ambito dell’esecuzione dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649992
CAPO V - TUTELA DELLA FAUNA ITTICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649993
Art. 38 - Misure di tutela della fauna ittica nella realizzazione di interventi in alveo

1. I progetti degli interventi che interessano, anche parzialmente, l’alveo di un corso o di uno specchio d’acqua prevedono adeguati accorgimenti per la salvaguardia della fauna ittica e degli ambienti acquatici, anche finalizzati a mantenere la continuità idrologica e biologica.

2. Al fine di accertare l’adozione di adeguati accorgimenti, l’ETPI esprime parere nei procedimenti di competenza della Regione per il rilascio di at

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649994
Art. 39 - Obblighi ittiogenici

1. I titolari delle concessioni di derivazione di acque pubbliche superficiali per usi industriali, irrigui, idroelettrici

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649995
Art. 40 - Recupero della fauna ittica in caso di asciutte artificiali e lavori in alveo

1. Nel caso di esecuzione di asciutte artificiali, di lavori in alveo, di manovre idrauliche che riducono in modo anomalo la portata, il livello o l’estensione delle acque o ne modifichino il percorso, il soggetto esecutore ne dà comunicazione scritta all’ETPI, almeno cinque giorni prima dell’esecuzione, salvo termini più br

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649996
Art. 41 - Recupero della fauna ittica in caso di situazioni eccezionali

1. Al manifestarsi di situazioni eccezionali tali da non garantire, in uno o più corsi o specchi d’acqua, le condizioni necessar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649997
TITOLO VI - ATTIVITÀ DI VIGILANZA E SANZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649998
CAPO I - ATTIVITÀ DI VIGILANZA E SANZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4649999
Art. 42 - Attività di vigilanza e applicazione delle sanzioni

1. La vigilanza per l’accertamento delle violazioni delle disposizioni della presente legge è svolta dal Corp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650000
Art. 43 - Guardie giurate volontarie addette alla vigilanza ittica

1. Il riconoscimento della nomina delle guardie giurate volontarie addette alla vigilanza ittica è effettuato con provvedimento del Direttore generale di ETPI, previo superamento di un esame per il rilascio dell’attestato di idoneit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650001
Art. 44 - Sanzioni amministrative in materia di pesca sportiva

1. Salvo che il fatto costituisca reato, si applicano le seguenti sanzioni amministrative pecuniarie in materia di pesca sportiva:

a) da 60 euro a 240 euro in caso di:

1) violazione della disciplina prevista, per ciascun regime di pesca, dal regolamento ai sensi dell’articolo 23, comma 1, lettere a), b), d) ed e);

2) violazione dell’obbligo di trattenere le specie individuate dal regolamento ai sensi dell’articolo 23, comma 3, lettera d);

3) violazione delle modalità per la liberazione del pesce catturato individuate dal regolamento ai sensi dell’articolo 25, comma 1;

4) omessa annotazione delle catture sul documento per le registrazioni di cui all’articolo 27, comma 8, o mancato rispetto delle modalità per la relativa compilazione individuate d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650002
Art. 45 - Sanzioni amministrative in materia di pesca professionale

1. Salvo che il fatto costituisca reato, si applicano le seguenti sanzioni amministrative pecuniarie in materia di pesca professionale:

a) da 100 euro a 420 euro in caso di:

1) violazione dell’obbligo di trattenere le specie individuate dal regolamento ai sensi dell’articolo 24, comma 4, lettera a);

2) violazione delle modalità per la liberazione del pesce catturato individuate dal regolamento ai sensi dell’articolo 25, comma 1;

3) utilizzo e collocazione di attrezzi di pesca ed esercizio della pesca in violazione di quanto disposto dall’articolo 24, comma 3, e in violazione dei divieti di cui all’articolo 25, comma 2;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650003
Art. 46 - Altre sanzioni amministrative

1. Salvo che il fatto costituisca reato si applicano le seguenti sanzioni amministrative pecuniarie:

a) da 1.000 euro a 6.000 euro in caso di gestione privata della pesca sportiva in assenza dell’autorizzazione di cui all’articolo 28, comma 1;

b) da 500 euro a 3.000 euro in caso di utilizzo dell’acqua a scopo di piscicoltura i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650004
Art. 47 - Disposizioni comuni alle sanzioni

1. Le sanzioni amministrative di cui alla presente legge sono applicate nel rispetto della legge regionale 1/1984.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650005
TITOLO V - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650006
CAPO I - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650007
Art. 48 - Regolamenti di attuazione

1. Con regolamento regionale sono disciplinate le seguenti materie in conformità a quanto previsto dal piano di gestione ittica di cui all’articolo 19 e previo parere del Comitato ittico ai sensi dell’articolo 12:

a) individuazione dei bacini di gestione e dei settori in attuazione di quanto previsto dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650008
Art. 49 - Linee guida per la gestione della fauna ittica

1. Nelle more dell’approvazione del piano di gestione ittica di cui all’articolo 19, con delibera della Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle risorse ittiche di concerto con l’Assessore competente in materia di biodiversità e previo parere del Comitato ittico di cui all’articolo 10, al fine di ag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650009
Art. 50 - Altre disposizioni transitorie

1. L’ETP, istituito ai sensi dell’articolo 6 della legge regionale 19/1971, continua a operare secondo le disposizioni di cui alla presente legge.

2. L’ETPI continua a utilizzare il logo dell’ETP per ripartire nel tempo i costi connessi alla sostituzione graduale dei supporti informatici, cartacei e materiali in cui il logo di ETP è riprodotto.

3. Alla data di entrata in vigore della presente legge il Consiglio direttivo e il Presidente di ETP decadono e il Direttore dell’ente si sostituisce con pienezza di poteri agli organi medesimi.

4. Il Direttore generale dell’ETPI di cui all’articolo 9 è nominato entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge.

5. Il Comitato itt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650010
Art. 51 - Riferimenti

1. Ogniqualvolta nelle leggi, nei regolamenti, negli atti e nei contratti regionali ricorrano i termini “Ente tutela

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650011
Art. 52 - Modifiche all’articolo 11 della legge regionale 13/2000
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650012
Art. 53 - Abrogazioni

1. Sono abrogate in particolare le seguenti disposizioni:

a) la legge regionale 12 maggio 1971, n. 19 (Norme per la protezione del patrimonio ittico e per l’esercizio della pesca nelle acque interne del Friuli-Venezia Giulia), a eccezione dell’articolo 6, primo comma;

b) la legge regionale 9 giugno 1988, n. 43 (Nuove norme in materia di pesca nelle acque interne. Norme integrative e modificative della legge regionale 12 maggio 1971, n. 19 (Norme per la protezione del patrimonio ittico e per l’esercizio della pesca nelle acque interne del Friuli-Venezia Giulia);

c) l’articolo 9 della legge regionale 13 giugno 1988, n. 45 (Disciplina delle indennità di carica e di presenza dovute dagli Enti regionali, dalle Aziende di promozione turistica, dagli Enti gestori di parchi naturali regionali, dalle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza e dal Consorzio per l’acquedotto del Friuli centrale, nonché modifiche alla legge regionale 23 febbraio 1981, n. 12, e alla legge regionale 8 gennaio 1987, n. 1);

d) l’articolo 6 della legge regionale 27 agosto 1990, n. 37 (Determinazione delle funzioni dei Servizi dell’Ente tutela pesca (Modifiche ed integrazioni della legge regionale 1 marzo 1988, n. 7);

e) la legge regionale 7 settembre 1990, n. 45 (Norme modificative della legge regionale 9

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4253376 4650013
Art. 54 - Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore l’1 gennaio 2018.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Titoli abilitativi
  • Inquinamento acustico
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Gestione delle risorse idriche
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Catasto e registri immobiliari
  • Difesa suolo
  • Edilizia e immobili
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impianti elettrici
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Acque per consumo umano
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Demanio
  • Appalti e contratti pubblici
  • Espropriazioni per pubblica utilità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Acque di balneazione

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Concessioni governative
  • Demanio
  • Calamità/Terremoti
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Commercio e mercati
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Calamità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Imposte sul reddito
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Edifici di culto
  • Edilizia penitenziaria
  • Previdenza professionale
  • Rifiuti
  • Edilizia residenziale
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Scarichi ed acque reflue
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Catasto e registri immobiliari
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Interventi vari
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Fonti alternative
  • Barriere architettoniche
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni
  • Accise
  • Acque
  • Acque di balneazione
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rifiuti
  • Tutela ambientale
  • Scarichi ed acque reflue
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Le modifiche al Testo Unico ambientale introdotte dal D.L. 91/2014 (conv. L. 116/2014)

Presentiamo una panoramica completa dei numerosi articoli del Codice Ambientale di cui al D. Leg.vo 152/2006 interessati dalle modifiche ed integrazioni introdotte dal D.L. 90/2014, convertito in legge dalla L. 116/2014.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Marchio Ecolabel UE: Regolamento n. 66/2010 e criteri di assegnazione

Regolamento UE n. 66/2010 e sue modifiche; il marchio Ecolabel UE; criteri di assegnazione del marchio; elenco delle Decisioni UE per i gruppi di prodotti.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti
  • Tutela ambientale

Classificazione dei rifiuti in base all'origine e in base alla pericolosità

Classificazione in base all’origine: rifiuti urbani e rifiuti speciali; classificazione in base al pericolo: rifiuti pericolosi e non pericolosi; caratteristica di pericolo HP 14 “ecotossico”. Norme di riferimento: Allegato D della parte IV del D. Leg.vo 152/2006; Dec. Comm. UE 18/12/2014, n. 955; Regolam. Comm. UE 18/12/2014, n. 1357; Regolamento Cons. UE 08/06/2017, n. 997. Orientamenti UE: Comunicazione Comm. UE 09/04/2018.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Trasporti
  • Tutela ambientale
  • Energia e risparmio energetico

Adozione nuovi PUMS secondo le linee guida di cui al D.M. 04/08/2017

  • Tutela ambientale
  • Prevenzione Incendi
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Progetti speciali di prevenzione dei danni in Sardegna

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

Aumento progressivo dell'applicazione dei criteri ambientali minimi negli appalti pubblici di servizi e forniture

  • Pubblica Amministrazione
  • Appalti e contratti pubblici
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Aumento progressivo dell'applicazione dei criteri ambientali minimi negli appalti pubblici di servizi e forniture

  • Scarichi ed acque reflue
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Toscana, scarichi: conclusione degli interventi di realizzazione o adeguamento

13/04/2018

02/12/2017

01/10/2018

21/09/2018

19/09/2018