FAST FIND : NR24492

L. R. Piemonte 17/02/2010, n. 3

Norme in materia di edilizia sociale.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 01/06/2010, n. 14
- L.R. 27/07/2010, n. 17
- L.R. 15/09/2010, n. 20
- Delib. G.R. 10/11/2010, n. 6-962
- L.R. 11/07/2011, n. 10
- L.R. 07/05/2013, n. 8
- L.R. 12/08/2013, n. 17
- L.R. 29/09/2014, n. 11
- L.R. 13/04/2015, n. 6
- L.R. 20/03/2017, n. 2
- L.R. 17/12/2018, n. 19
Scarica il pdf completo
41652 5274054
Capo I. DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274055
Art. 1. (Finalità ed oggetto)

1. In attuazione dell’articolo 117 della Costituzione e dell’articolo 10 dello Statuto, la Regione Piemonte riconosce e promuove il diritto all’abitazione mediante politiche territoriali e abitative tese ad assic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274056
Art. 2. (Ambito di applicazione e definizione di alloggio sociale)

N4

1. La presente legge si applica agli alloggi sociali:

a) acquistati, realizzati o recuperati da enti pubblici a totale carico o con il concorso o contributo dello Stato o della Regione;

b) acquistati, realizzati o recuperati da enti pubblici non economici per le finalità proprie dell’edilizia sociale;

c) acquistati, realizzati o recuperati con i proventi delle alienazioni operate ai sensi della legge 24 dicembre 1993,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274057
Capo II. MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI DI EDILIZIA SOCIALE E CALCOLO DEL CANONE DI LOCAZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274058
Art. 3. (Requisiti per l’assegnazione)

1. I requisiti per conseguire l’assegnazione di un alloggio di edilizia sociale sono i seguenti:

a) essere cittadino italiano o di uno Stato aderente all'Unione europea o cittadino di uno Stato non aderente all'Unione europea, regolarmente soggiornante in Italia in base alle vigenti normative in materia di immigrazione, o essere titolare di protezione internazionale di cui all'articolo 2 del decreto legislativo 19 novembre 2007, n. 251 (Attuazione della direttiva 2004/83/CE recante norme minime sull'attribuzione, a cittadini di Paesi terzi o apolidi, della qualifica del rifugiato o di persona altrimenti bisognosa di protezione internazionale, nonché norme minime sul contenuto della protezione riconosciuta);N25

b) avere la residenza anagrafica o l'attività lavorativa esclusiva o principale da almeno cinque anni nel territorio regionale, con almeno tre anni, anche non continuativi all'interno dell'ambi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274059
Art. 4. (Nucleo richiedente)

N17

1. Il nucleo richiedente è composto dai membri iscritti da almeno un anno nella famiglia anagrafica, come definita dall&r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274060
Art. 5. (Procedure per l’assegnazione degli alloggi)

1. L’assegnazione degli alloggi di edilizia sociale è di competenza del comune in cui gli alloggi sono situati, salvo sia disposto diversamente da specifica convenzione stipulata tra il comune proprietario e il comune in cui sono situati gli alloggi, ed avviene a seguito di bandi di concorso finalizzati alla formazione di graduatorie comunali.

2. Ai fini dell’emissione dei bandi di concorso e dell’assegnazione degli alloggi, il territorio regionale "è suddiviso negli ambiti definiti con deliberazione della Giunta regionale, sentita la commissione consiliare competente, in coerenza con gli altri ambiti relativi alle politiche di welfare abitativo e socio-sanitario e alle politiche attive del lavoro"N27.

3. Il bando di concorso &

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274061
Art. 6. (Verifica delle domande)

1. Il comune provvede alla raccolta delle domande, alla verifica della loro regolarità e della sussistenza della documentazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274062
Art. 7. (Commissioni preposte alla formazione delle graduatorie)

1. La graduatoria è formata da una Commissione di nomina regionale istituita presso l’ATC competente per territorio. La Giunta regionale definisce l’ambito territoriale di competenza della Commissione in relazione all’entità della domanda, eventualmente con la nomina di più commissioni operanti presso la stessa ATC.

2. La Commissione verifica il possesso da parte dei richiedenti dei requisiti previsti all’articolo 3, commi 1 e 2, ed attribuisce i punteggi di cui all’articolo 8, sulla base dei documenti richiesti dal bando di concorso.

3. La Commissione è composta da:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274063
Art. 8. (Punteggi da attribuire ai richiedenti)

1. Al fine della formazione delle graduatorie, la Giunta regionale, sentite le organizzazioni sindacali dell’inquilinato e confederali ed acquisito il parere della competente Commissione consiliare, con il regolamento dei punteggi da approvare entro centoventi giorni dall’entrata in vigore della presente legge, stabilisce i punteggi da attribuire ai richiedenti, in relazione alle seguenti condizioni sociali, economiche e abitative:

a) richiedenti che abitano con il nucleo richiedente da almeno due anni in baracche, stalle, seminterrati, centri di raccolta, dormitori pubblici o comunque in ogni altro locale procurato a titolo temporaneo dagli organi preposti all’assistenza pubblica o in altri locali impropriamente adibiti ad abitazione e privi di servizi igienici propri regolamentari, quali soffitte e simili;

b) richiedenti che devono lasciare strutture penitenziarie, altre strutture ospitanti o famiglie affidatarie per raggiunti limiti di età, conclusione del programma terapeutico, scadenza dei termini previsti da convenzioni per la permanenza in locali concessi a titolo temporaneo;

c) richiedenti nel cui nucleo richiedente sono presenti uno o più soggetti con anzianità di contribuzione nella gestione case per i lavoratori (GESCAL);

d) richiedenti che abitano con il nucleo richiedente in alloggio il cui stato, certificato dal comune, sia considerato scadente.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274064
Art. 9. (Accertamento dei requisiti)

1. Le commissioni preposte alla formazione delle graduatorie o gli enti competenti all’assegnazione degli alloggi possono far espletare in qualsi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274065
Art. 10. (Riserve)

1. I comuni sono autorizzati ad assegnare un’aliquota non eccedente il 25 per cento, arrotondata all’unità superiore, degli alloggi che si rendono disponibili su base annua, al di fuori delle graduatorie di cui all’articolo 5, per far fronte alle situazioni di emergenza abitativa previste con il regolamento di cui all’articolo 2, comma 5. I comuni ad alta tensione abitativa sono autorizzati ad assegnare un’ulteriore aliquot

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274066
Art. 11. (Assegnazione alle forze dell’ordine ed ai vigili del fuoco)

1. Gli appartenenti alle forze dell’ordine ed ai vigili del fuoco possono partecipare ai bandi di concorso per l’assegnazione di alloggi di edilizia sociale emessi dai comuni anche in assenza dei requisiti di cui all’ar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274067
Art. 12. (Ente competente alle assegnazioni)

1. All’assegnazione degli alloggi di edilizia sociale provvede il comune nel cui territorio gli alloggi sono situati.

2. Se il comune non provvede all’assegnazione entro novanta giorni dalla comunicazione di messa a disposizione dell’alloggio, per il tempo eccedente corrisponde all’ente gestore il corrispettivo delle spese generali, di amministrazione, di manutenzione ordinaria e fiscali sostenute, nonché la quota minima di cui all’articolo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274068
Art. 13. (Successione nella domanda e nell’assegnazione)

N17

1. In caso di decesso del richiedente o dell’assegnatario, gli succedono nella domanda, nella graduatoria o nell’assegnazione, nell’ordine, il coniuge, i figli, la parte dell’unione civile, il convivente di fatto, gli ascendenti, i discendenti, i collaterali, gli affini e gli altri c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274069
Art. 14. (Cambi alloggio)

1. Ai fini dell’eliminazione delle condizioni di sottoutilizzo o sovraffollamento degli alloggi di edilizia sociale, nonché di disagi abitativi di carattere sociale e di riduzione della morosità, si ricorre a:

a) programmi di mobilità dell’utenza predisposti dall’ente gestor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274070
Art. 15. (Esclusione dalla graduatoria)

1. Il richiedente utilmente collocato in graduatoria è escluso dalla stessa se:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274071
Art. 16. (Annullamento dell’assegnazione)

1. L’annullamento dell’assegnazione è disposto se l’assegnatario:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274072
Art. 17. (Decadenza)

1. L’assegnatario decade dal titolo a mantenere l’alloggio condotto in locazione se, successivamente alla stipula della convenzione di locazione:

a) non occupa l’alloggio entro sessanta giorni dalla stipula della convenzione, salva la dimostrazione di un legittimo impedimento;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274073
Art. 18. (Rescissione della convenzione ed altri adempimenti dell’ente gestore)

1. La convenzione di locazione è rescissa se l’assegnatario:

a) cede, in tutto o in parte, l’alloggio a terzi o ne muta la destinazione d’uso;

b)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274074
Art. 19. (Canone di locazione)

1. Il canone di locazione degli alloggi di edilizia sociale è diretto a compensare i costi generali, di amministrazione, manutenzione ordinaria e fiscali sostenuti per la gestione degli immobili, nonché a consentire il recupero di una parte delle risorse impiegate per la realizzazione degli stessi, da destinare a fini di reinvestimento.

2. Per ciascun alloggio è definito un canone base dato dal prodotto della superficie utile per il valore base. Il valore base è dato dal prodotto del costo base di costruzione per le variabili oggettive previste con il regolamento dei canoni di locazione, che il Consiglio regionale approva entro centottanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge.

3. Il costo base di costruzione è stabilito dalla Giunta regionale, second

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274075
Art. 20. (Fondo sociale)

1. Permane nell’ambito regionale il fondo sociale per la corresponsione di contributi agli assegnatari che non sono in grado di provvedere al pagamento del canone di locazione e dei servizi accessori.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274076
Art. 21. (Riserva di alloggi per l’accompagnamento sociale, la custodia sociale e la mediazione dei conflitti)

1. Al fine di favorire processi di inclusione e coesione sociale, ridurre i rischi di conflitto tra inquilini, tutelare le persone non autosufficienti, contribuire a preservare il valore degli immobili e la loro funzionalità è prevista, previa regolamentazione da parte della Giunta regionale, una riserva di alloggi di edilizia sociale.

2. Le att

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274077
Art. 22. (Autogestioni)

1. La Giunta regionale, sentita la Commissione consiliare competente e sentite le org

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274078
Art. 22 bis. (Autorecupero degli alloggi carenti di manutenzione)

N16

1. Gli interventi di autorecupero degli alloggi da parte degli assegnatari sono finalizzati ad incentivare la partecipazione diretta degli inquilini alla gestione e al mantenimento in efficienza del patrimonio di edilizia sociale, nonché al miglioramento della qualità dell’abitare.

2. Gli enti proprietari o gestori predispongono l'elenco degli alloggi non assegnabili per carenza di manutenzione, individuano per ciascun alloggio gli interventi indispensabili per renderlo prontamente disponibile per l’assegnazione, stimano i relativi costi e i tempi di esecuzione delle opere.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274079
Art. 23. (Pagamento spese servizi)

N30

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274080
Art. 24. (Alloggi in amministrazione condominiale)

1. Gli enti gestori possono continuare od assumere l’amministrazione degli stabili ceduti integralmente o in qualsivoglia quota di propriet

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274081
Art. 25. (Ospitalità)

1. È consentita, previa autorizzazione dell’ente gestore, l’ospitalità presso gli alloggi di edilizia sociale di persone non facenti parte del nucleo richiedente.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274082
Art. 26. (Regolarizzazione delle assegnazioni provvisorie scadute)

1. I comuni possono disporre, entro un anno dall’entrata in vigore della presente legge, la regolarizzazione del rapporto locativo nei confronti di coloro che, originariamente destinatari di re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274083
Art. 27. (Sospensione e revisione delle decadenze in atto)

1. I procedimenti di decadenza in essere al momento dell’entrata in vigore della presente legge sono sospesi sino all’adozione dei regolamenti attuativi della medesima.

2. La sospensione di cui al comma 1 non si applica ai procedimenti di decadenza conseguenti a:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274084
Capo III. ORDINAMENTO DEGLI ENTI OPERANTI IN MATERIA DI EDILIZIA SOCIALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274085
Art. 28. (Agenzie territoriali per la casa)

N13

1. Le Agenzie territoriali per la casa (ATC) vengono riordinate, anche in attuazione del disposto di cui all'articolo 19 della legge regionale 7 maggio 2013, n. 8 (Legge finanziaria per l'anno 2013), secondo principi e criteri di economicità, efficacia e omogeneità e con l'obiettivo di conse

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274086
Art. 29. (Competenze delle ATC)

1. Le ATC, anche al di fuori dell’ambito territoriale di riferimento di cui all’articolo 28, comma 2, amministrano e gestiscono il proprio patrimonio e quello ad esse affidato da enti pubblici e da soggetti privati della Regione, nonché, previa comunicazione alla Giunta regionale, da enti pubblici o soggetti privati di altre Regioni.

2. Le ATC attuano inoltre interventi finalizzati all’incremento, al recupero ed alla conservazione del patrimonio di edilizia sociale e dei relativi servizi, an

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274087
Art. 30. (Statuto)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274088
Art. 31. (Organi delle ATC)

N13

1. Sono organi delle ATC il presidente, il consiglio di amministrazione e il revisore legale.

2. Gli organi di cui al comma 1 durano in carica per lo stesso periodo del Consiglio regionale e per la nomina sono soggetti alla normativa regionale vigente in materia.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274089
Art. 31 bis. (Conferenza dei sindaci)

N15

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274090
Art. 32. (Direttore generale)

N13

1. All'interno della dotazione organica delle ATC è prevista una direzione generale. La responsabilità della direzione generale è affidata a un direttore generale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274091
Art. 33. (Aspettative e permessi degli amministratori delle ATC)

1. I presidenti e vicepresidenti delle ATC, che siano lavoratori dipendenti, possono essere collocati a richiesta in aspettativa non retribuita per il periodo di esp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274092
Art. 34. (Trattamento economico degli organi e del direttore generale delle ATC)

1. Il trattamento economico del presidente, del vicepresidente, del direttore general

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274093
Art. 35. (Stato giuridico e trattamento economico del personale delle ATC)

1. L’ordinamento delle strutture operative delle ATC è informato ai principi generali della normativa statale e regionale in materia di organizzazione degli uffici.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274094
Art. 36. (Bilanci)

1. Entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello di riferimento, le ATC approvano il bilancio di previsione finanziario.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274095
Art. 37. (Disavanzo di gestione)

1. Se il conto consuntivo finanziario presenta un disavanzo di gestione, il consiglio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274096
Art. 38. (Controllo sugli atti e sulla gestione delle ATC)

1. La Giunta regionale esercita le funzioni di promozione, coordinamento ed i poteri di vigilanza e controllo sugli enti attuatori e gestori di edilizia sociale. A tal fine promuove iniziative di indirizzo e di impulso nei confronti degli enti, finalizzate al conseguimento degli obiettivi individuati dalla Regione in attuazione delle leggi e dello Statuto.

2. La Giunta regionale esercita il controllo sulla g

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274097
Art. 39. (Verifiche dei programmi di intervento di edilizia sociale)

1. I programmi di intervento di edilizia sociale attuati dai comuni e dalle ATC sono sottoposti a verifiche da parte dei rispettivi uffici tecnici, che provvedono a svolgere l’istruttoria preliminare contenente parere finale su:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274098
Art. 40. (Controllo sull’attuazione dei programmi costruttivi)

1. Compete alla Giunta regionale il controllo sull’attuazione dei programmi costruttivi finanziati. A tal fine sono

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274099
Art. 41. (Potere sostitutivo della Regione)

1. Se le ATC non adottano atti o provvedimenti obbligatori per legge o, comunque, pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274100
Art. 42. (Scioglimento degli organi di amministrazione)

1. In caso di accertate violazioni di legge, di statuti, di regolamenti, nonché di gravi irregolarità nella gestione, la Giunta regionale, previa informazione alla competente commissione consili

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274101
Art. 43. (Disposizioni in materia di responsabilità)

1. Per gli organi di amministrazione ed il personale delle ATC si osservano le dispos

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274102
Art. 44. (Commissione utenza)

1. Presso ciascuna ATC è costituita una commissione utenza, al fine di garantire la rappresentanza degli interessi e dei diritti degli assegnatari.

2. La commissione utenza dura in carica per lo stesso periodo del consiglio di amministrazione ed è costitu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274103
Capo IV. ALIENAZIONE DEGLI ALLOGGI DI EDILIZIA SOCIALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274104
Art. 45. (Piano di vendita)

1. La Giunta regionale formula, su proposta degli enti proprietari, un piano di vendita finalizzato a rendere alienabili gli alloggi di edilizia sociale di cui all’articolo 2, commi 1 e 2.

2. Gli enti proprietari, d’intes

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274105
Art. 46. (Vendita con la formula del riscatto o mutuo sociale)

1. La Giunta regionale dà mandato alle ATC di utilizzare fino al 20 per cento dei fondi trasferiti per la realizzazione di nuovi alloggi di edilizia sociale con la formula de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274106
Art. 47. (Requisiti per l’acquisto)

1. Hanno titolo all’acquisto degli alloggi di edilizia sociale i legittimi titolari da almeno cinque anni di una convenzione di locazione e gli altri componenti del nucleo richiedente, purché in regola con il pagamen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274107
Art. 48. (Determinazione del prezzo di vendita)

1. Il prezzo di vendita di ciascun alloggio è costituito dal valore che risulta applicando un moltiplicatore pari a centocinquanta alla sua rendita catastale rivalutata.

2. Al prezzo determinato ai sensi del comma 1 si applica la riduzione dell’1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274108
Art. 49. (Limiti al trasferimento di proprietà)

1. La proprietà degli alloggi acquistati ai sensi della presente legge non può essere trasferita per un periodo di dieci anni dalla data di registrazione del contratto di acquisto e comunque fino a quando non ne sia stato pagato inte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274109
Art. 50. (Alienazione unità ad uso non abitativo)

1. Sono soggette ad alienazione anche le unità immobiliari ad uso non abitativo comprese in edifici destinati ad edilizia sociale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274110
Art. 51. (Gestione e reimpiego dei rientri)

N8

1. I rientri derivanti dall'alienazione degli alloggi di edilizia sociale e dall'estinzione dei diritti di prelazione di cui all'articolo 49, comma 3, nonché una quota pari al 50 per cento dei rientri dell'alienazione delle unità immobiliari ad uso non abitativo operate ai sensi dell'articolo 50, rimangono nella disponibilità degli enti proprietari, sono contabilizzati da parte delle ATC competenti per territorio nella gestione speciale e sono vincolati alla rea

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274111
Art. 52. (Piani di vendita ai sensi della l. 560/1993 e diritti maturati)

1. È data facoltà agli enti proprietari, fino alla formulazione di proposta di vendita ai sensi della present

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274112
Art. 53. (Alienazione alloggi non assegnabili)

1. In caso di comprovata impossibilità di addivenire all’assegnazione degli alloggi, gli enti proprietari possono procedere, previa autorizzazione della Giunta regionale, alla loro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274113
Capo V. NORME TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274114
Art. 54. (Norme transitorie)

N1

1. L’entrata in vigore delle disposizioni di cui al capo II, limitatamente alle parti per le quali è prevista l’adozione di regolamenti attuativi, decorre dal novantesimo giorno successivo alla pubblicazione sul bollettino ufficiale della Regione dei regolamenti medesimi.

2. Fino all’entrata in vigore del regolamento di cui all’articolo 2, comma 5, sono fatte salve le autorizzazioni all’esclusione dall’ambito di applicazione della disciplina inerente all’edilizia sociale concesse ai sensi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274115
Art. 54-bis (Ulteriore norma transitoria)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274116
Art. 55. (Adempimenti)

1. Gli enti proprietari e gestori di patrimonio di edilizia sociale, nonché gl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274117
Art. 56. (Clausola valutativa)

1. La Giunta regionale rende conto al Consiglio delle modalità di attuazione della presente legge e dei risultati ottenuti in termini di risposta al fabbisogno abitativo per le fasce di popolazione a basso reddito e di gestione del patrimonio di edilizia sociale.

2. A tal fine la Giunta regionale, trascorsi due anni dall’entrata in vigore della presente legge e con periodicità biennale, presenta alla Commissione consiliare competente una relazione che contenga risposte documentate ai seguenti quesiti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274118
Capo VI. DISPOSIZIONI FINANZIARIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274119
Art. 57. (Norma finanziaria)

1. Agli oneri derivanti dall’applicazione degli articoli 20 e 56, stimati per i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274120
Capo VII. ABROGAZIONI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274121
Art. 58. (Abrogazioni)

N1

1. Sono abrogate le seguenti disposizioni regionali:

a) legge regionale 26 aprile 1993, n. 11 (Nuovo ordinamento degli Enti operanti nel settore dell’edilizia residenziale pubblica sovvenzionata. Abrogazione legge regionale 16 dicembre 1987, n. 65);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
41652 5274122
Allegato A. Ambiti territoriali (art. 5)

Ambito territoriale n. 1 - Comuni di:

Torino

Ambito territoriale n. 2 - Comuni di:

Collegno, Grugliasco

Ambito territoriale n. 3 - Comuni di:

Rivoli, Rosta, Villarbasse

Ambito territoriale n. 4 - Comuni di:

Alpignano, Druento, Givoletto, La Cassa, Pianezza, San Gillio, Val della Torre, Venaria Reale

Ambito territoriale n. 5 - Comuni di:

Barbania, Borgaro Torinese, Caselle Torinese, Ciriè, Fiano, Front Canavese, Grosso, Levone, Mathi, Nole, Robassomero, Rocca Canavese, San Carlo Canavese, San Francesco al Campo, San Maurizio Canavese, Vauda Canavese, Villanova Canavese

Ambito territoriale n. 6 - Comuni di:

Leinì, Lombardore, San Benigno Canavese, Settimo Torinese, Volpiano

Ambito territoriale n. 7 - Comuni di:

Castiglione Torinese, Cinzano, Gassino Torinese, Rivalba, San Mauro Torinese, San Raffaele Cimena, Sciolze.

Ambito territoriale n. 8 - Comuni di:

Albugnano, Andezeno, Arignano, Baldissero Torinese, Berzano di San Pietro, Buttigliera d’Asti, Cambiano, Castelnuovo Don Bosco, Cerreto d’Asti, Chieri, Isolabella, Marentino, Mombello di Torino, Moncucco Torinese, Montaldo Torinese, Moriondo Torinese, Passerano Marmorito, Pavarolo, Pecetto Torinese, Pino d’Asti, Pino Torinese, Poirino, Pralormo, Riva Presso Chieri, Santena.

Ambito territoriale n. 9 - Comuni di:

Carignano, Carmagnola, Castagnole Piemonte, Lombriasco, Osasio, Pancalieri, Piobesi Torinese, Villastellone.

Ambito territoriale n. 10 - Comuni di:

La Loggia, Moncalieri, Trofarello.

Ambito territoriale n. 11 - Comuni di:

Candiolo, Nichelino, None, Vinovo.

Ambito territoriale n. 12 - Comuni di:

Beinasco, Bruino, Orbassano, Piossasco, Rivalta di Torino, Volvera.

Ambito territoriale n. 13 - Comuni di:

Coazze, Giaveno, Reano, Sangano, Trana, Valgioie.

Ambito territoriale n. 14 - Comuni di:

Almese, Avigliana, Bardonecchia, Borgone di Susa, Bruzolo, Bussoleno, Buttigliera Alta, Caprie, Caselette, Cesana Torinese, Chianocco, Chiomonte, Chiusa di San Michele, Claviere, Condove, Exilles, Giaglione, Gravere, Mattie, Meana di Susa, Mompantero, Moncenisio, Novalesa, Oulx, Rubiana, Salbertrand, Sant’Ambrogio di Torino, Sant’Antonino di Susa, San Didero, San Giorio di Susa, Sauze d’Oulx, Sauze di Cesana, Sestriere, Susa, Vaie, Venaus, Villar Dora, Villar Focchiardo.

Ambito territoriale n. 15 - Comuni di:

Ala di Stura, Balangero, Balme, Cafasse, Cantoira, Ceres, Chialamberto, Coassolo Torinese, Corio, Germagnano, Groscavallo, Lanzo Torinese, Lemie, Mezzenile, Monastero di Lanzo, Pessinetto, Traves, Usseglio, Vallo Torinese, Varisella, Viù.

Ambito territoriale n. 16 - Comuni di:

Alpette, Bosconero, Busano, Canischio, Ceresole Reale, Ciconio, Cuorgnè, Favria, Feletto, Forno Canavese, Frassinetto, Ingria, Locana, Lusigliè, Noasca, Oglianico, Ozegna, Pertusio, Pont Canavese, Prascorsano, Pratiglione, Ribordone, Rivara, Rivarolo Canavese, Rivarossa, Ronco Canavese, Salassa, San Colombano Belmonte, San Ponso, Sparone, Valperga, Valprato Soana.

Ambito t

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Contributi ai piccoli comuni per la messa in sicurezza di scuole, strade ed edifici pubblici

La misura consiste nell'assegnazione, per l'anno 2019, di un contributo nel limite complessivo di 400 milioni di euro ai comuni con popolazione inferiore ai 20.000 abitanti, al fine di favorire gli investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

La sanatoria degli abusi edilizi

ABUSO EDILIZIO SOSTANZIALE E FORMALE - PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA, ACCERTAMENTO DI CONFORMITÀ (Prima condizione - Tempestività della richiesta di sanatoria; Seconda condizione - Conformità alla normativa; Terza condizione - Pagamento della somma per oblazione; Schema grafico su presupposti ed effetti della sanatoria; Interventi realizzati in assenza di SCIA alternativa al permesso di costruire ed ex super DIA; Interventi realizzati a seguito di SCIA che invece necessitavano un permesso di costruire; Sanatoria parziale; Sanatoria condizionata) - CONTENUTO ED EFFETTI DELL’ISTANZA DI SANATORIA (Necessità di istanza dell’interessato; Legittimazione a presentare l’istanza di sanatoria; Contenuti dell’istanza di sanatoria; Effetti della presentazione dell’istanza di sanatoria; Inerzia dell’amministrazione nella risposta alla domanda di sanatoria - Silenzio-rigetto; Provvedimento di sanatoria con prescrizioni) - EFFETTI DELLA SANATORIA (Effetti sulle violazioni previste dalle norme edilizie; Effetti sulle violazioni previste da altre normative) - EFFETTI TRIBUTARI DELLA SANATORIA E RECUPERO DELLE AGEVOLAZIONI - SCIA TARDIVA E SCIA IN SANATORIA (Inapplicabilità agli interventi realizzati tramite SCIA alternativa al permesso di costruire) - TOLLERANZA DI DIFFORMITÀ MARGINALI (C.D. SANATORIA “EX LEGE”).
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Appalti di lavori privati

Il subappalto di lavori privati in materia edilizia

NOZIONE E CONTESTO NORMATIVO - L’ASSENSO DEL COMMITTENTE (Assenso come mera autorizzazione; Possibilità di un consenso preventivo e generico; Assenza di rapporto diretto tra committente e subappaltatore) - AUTONOMIA TRA CONTRATTO DI SUBAPPALTO E CONTRATTO DI APPALTO (Autonomia contrattuale delle parti; Responsabilità per mancata consegna dell’area di cantiere; Accettazione senza riserve) - RESPONSABILITÀ DEL SUBCOMMITTENTE (Responsabilità per danni a terzi; Responsabilità per lavorazioni pericolose); RESPONSABILITÀ DEL SUBAPPALTATORE (Responsabilità per difformità e vizi dell’opera; Responsabilità per rovina e difetti di cose immobili; Denuncia dei vizi; Riconoscimento dei vizi; Obbligo di segnalare le istruzioni errate del subcommittente; Responsabilità in caso di infortuni sul lavoro).
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Appalti di lavori privati
  • Edilizia e immobili

Il contratto di appalto per la realizzazione di un intervento edilizio illecito

APPALTO TRA PRIVATI E NORME URBANISTICO-EDILIZIE - NULLITÀ DEL CONTRATTO DI APPALTO E CONSEGUENZE (Nullità del contratto per realizzazione di opera edilizia abusiva; Conseguenze della nullità nel rapporto tra committente e appaltatore; Appaltatore non a conoscenza dell’illiceità dell’opera - Irrilevanza; Impegno di una parte di richiedere i permessi - Irrilevanza; Altri rimedi - Irrilevanza; Indebito arricchimento del committente; Sanatoria successiva dell’intervento; Opere eseguite in difformità dai permessi).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Guida alla "Cedolare secca" sulle locazioni

PREMESSA E QUADRO NORMATIVO; NATURA, PRESUPPOSTI E AMBITO DI APPLICAZIONE (Natura della Cedolare secca; Tributi sostituiti dalla Cedolare secca; Ambito soggettivo e oggettivo di applicazione; Applicazione in relazione ad uno solo dei comproprietari/contitolari; Precisazioni sulla figura del conduttore; Unità immobiliari di proprietà condominiale; Contratti di durata inferiore a 30 giorni nell’anno; Locazione di più immobili con lo stesso contratto; Locazione di solo una o più porzioni di unità abitative; Applicazione alle pertinenze; Sublocazioni, immobili all’estero e terreni) - LOCAZIONI CONCLUSE TRAMITE AGENZIE IMMOBILIARI - ALIQUOTE DELLA CEDOLARE SECCA (ORDINARIA E AGEVOLATA) - ESERCIZIO DELL’OPZIONE ED EVENTUALE REVOCA, CONSEGUENZE (Esercizio dell’opzione per la Cedolare secca ed eventuale revoca; Comunicazione preventiva al conduttore e rinuncia agli aggiornamenti del canone; Effetti dell’opzione ed ipotesi di pluralità di locatori) - CALCOLI DI CONVENIENZA (Variabili da considerare; Esempio pratico; Calcolo del reddito ai fini di benefici fiscali in caso di Cedolare secca; Cedolare secca e applicazione di altre detrazioni e deduzioni fiscali) - CASI PARTICOLARI CHIARITI DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE (Trasferimento di immobile locato in ipotesi di successione, donazione o cessione; Comproprietario non risultante dal contratto di locazione).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Abruzzo, recupero sottotetti: proroga al 31/12/2019

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Patrimonio immobiliare pubblico

Locazione immobili pubblici: blocco adeguamento ISTAT dei canoni