FAST FIND : AR1432

Ultimo aggiornamento
06/10/2017

Abbattimento delle barriere architettoniche

Breve sintesi della proposta di legge volta ad aggiornare e coordinare le vigenti prescrizioni tecniche per l’eliminazione delle barriere architettoniche per gli edifici pubblici e privati e per gli spazi e i servizi pubblici o aperti al pubblico o di pubblica utilità.
A cura di:
  • Emanuela Greco

Il 03/10/2017 è stata approvata alla Camera la proposta di legge A.C. 1013-1577-A, recante “Disposizioni per il coordinamento della disciplina in materia di abbattimento delle barriere architettoniche”. Si tratta di una proposta di legge che riproduce con qualche modifica due precedenti proposte presentate e abbinate nel 2013 ed è tesa a superare la frammentarietà della normativa in materia attraverso l’emanazione di un unico regolamento.

ADOZIONE DI UN UNICO PROVVEDIMENTO - In particolare, si prevede l'emanazione di un decreto del Presidente della Repubblica, da adottarsi con particolari modalità procedurali entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della legge, al fine di:

  • assicurare l'unitarietà e l'omogeneità della normativa relativa agli edifici, spazi e servizi pubblici e agli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica;
  • promuovere l'adozione e la diffusione della progettazione universale in attuazione e in conformità ai princìpi espressi dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità del 13/12/2006, ratificata ai sensi della L. 18/2009.

RICOSTITUZIONE DELLA COMMISSIONE PERMANENTE - Si intende ricostituire la commissione permanente già prevista dall'art. 12 del D.M. 236/1989, alla quale si affidano i seguenti compiti:

  • individuare la soluzione a eventuali problemi tecnici derivanti dall'applicazione della normativa cui fa riferimento la proposta di legge;
  • elaborare proposte di modifica e aggiornamento, anche finalizzate a semplificare la realizzazione di innovazioni tecnologiche dirette all'eliminazione delle barriere architettoniche nelle parti comuni degli edifici esistenti e nelle loro pertinenze;
  • adottare linee guida tecniche basate sulla progettazione universale ai sensi dell'art. 4, comma 1, lettera f), della Convenzione delle Nazioni Unite del 13/12/2006;
  • procedere ad un monitoraggio sistematico dell'attività delle pubbliche amministrazioni con riferimento all'attuazione della normativa vigente in tema di adozione di piani di eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici pubblici.

ABROGAZIONI - Si dispone infine l’abrogazione dei regolamenti di cui al D.P.R. 503/1996 e al D.M. 236/1989 a decorrere dalla data di entrata in vigore del D.P.R. da emanarsi ai sensi della presente proposta.
 

Dalla redazione

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini

Eliminazione delle barriere architettoniche in condominio e principio di solidarietà

Questo articolo approfondisce dettagliatamente, attraverso un'analisi puntuale della normativa nazionale e della giurisprudenza, il tema dell’eliminazione delle barriere architettoniche in condominio, oggetto di continue decisioni giurisprudenziali. Tra gli aspetti trattati, l’applicazione del principio di solidarietà e le possibili iniziative del singolo condomino.
A cura di:
  • Giuseppe Bordolli

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Conversione decreto-legge «Milleproroghe» 248/2007: tutte le notivà per i tecnici

Norme Tecniche per le costruzioni - Vigenza norme sicurezza impianti - Antincendio strutture ricettive - Arbitrato negli appalti pubblici - Fondo acquirenti immobili da costruire - Sfratti esecutivi - Barriere architettoniche - Lavoro irregolare - Segnalazione di tutte le altre proroghe e disposizioni
A cura di:
  • Dino de Paolis

La disciplina dei contratti di locazione a canone concordato ai sensi della L. 431/1998

Questo articolo illustra la disciplina dei contratti a canone concordato redatti ai sensi della L. 431/1998, ivi compresi quelli stipulati per esigenze transitorie e per studenti universitari, alla luce del D.M. 16/01/2017 che ha recepito i contenuti della convenzione nazionale del 25/10/2016. Condizioni e modalità per la stipula, determinazione del canone, indicazioni in caso di assenza di accordi in sede locale, agevolazioni fiscali con esempi di determinazione del reddito imponibile.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

04/10/2017

26/07/2017

24/04/2017

04/04/2017