FAST FIND : NR23781

L. R. Calabria 19/10/2009, n. 35

Procedure per la denuncia, il deposito e l'autorizzazione di interventi di carattere strutturale e per la pianificazione territoriale in prospettiva sismica.
Con le modifiche introdotte da:
- L.R. 05/01/2010, n. 1
- L.R. 17/12/2010, n. 33
- L.R. 30/06/2011, n. 16
- L.R. 15/06/2012, n. 25
- L.R. 12/10/2012, n. 46
- L.R. 30/12/2013, n. 56
- L.R. 31/12/2015, n. 37
Scarica il pdf completo
40941 2325040
Art. 1 - (Finalità)

1. La presente legge persegue l’obiettivo di una maggiore tutela della pubblica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325041
Art. 2 - (Disposizioni generali)

1. La legge detta disposizioni in merito alle competenze in materia sismica, anche con riferimento alla redazione degli strumenti di pianificazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325042
Art. 3 - (Autorizzazione sismica)

1. Chiunque, nel territorio regionale, intenda procedere a nuove costruzioni, adeguamento, miglioramento, riparazioni ed interventi locali, nonché interventi di qualsiasi tipo su strutture rientranti nel campo di applicazione delle norme sismiche, prima dell’inizio dei lavori, deve acquisire la preventiva autorizzazione scritta del competente Servizio Tecnico regionale (ex ufficio del Genio Civile). A tal fine, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 93 del DPR 380/2001, è tenuto farne denuncia allo Sportello Unico per l’Edilizia, trasmettendo in tripl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325043
Art. 4 - (Denuncia dei lavori e trasmissione del progetto)

1. La denuncia dei lavori e la trasmissione dei progetto, di cui al comma 1 del precedente articolo, devono avvenire nei modi indicati dal relativo Regolamento regionale di attuazione della presente legge.

2. Ogni modificazione strutturale, planimetrica od architettonica che si debba introdurre e che sia afferente alle vigenti norme sismiche, deve essere oggetto di variante progettuale da denunciare preventivamente nel rispetto della presente legge, con espresso riferimento al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325044
Art. 5 - (Adempimenti legge 5 novembre 1971 n. 1086 parte II capo II D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380)

1. Tutti gli adempimenti previsti dalla legge 1086/1971, ovvero dagli articoli 65 e 6

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325045
Art. 6 - (Progetto ed allegati)

1. Il progetto deve avere carattere esecutivo, deve essere redatto secondo i contenuti dell’articolo 17 della legge 2 febbraio 1974, n. 64, ovvero dell’articolo 93 del DPR 380/2001 e delle altre norme statali in materia (D.Lgs. 163/06, DPR 554/1999, DD.MM. normative tecniche) e deve comprendere tutti gli elaborati richiesti dalle NTC08, nonch&eac

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325046
Art. 7 - (Verifiche)

1. Il Servizio Tecnico regionale competente per territorio esercita verifiche sulle opere denunciate, su quelle in corso d’opera e sulle opere ultimate, per accertare il rispetto delle norme tecniche sulle costruzioni e la corretta applicazione dei criteri di progettazione e di esecuzione, con specifico riferimento “al D.M. 14 gennaio 2008” N2 alla legge 2 febbraio 1974, n. 64 e alla Parte II Capo IV Sezione I del DPR 380/2001 e dei relativi DD.MM.

2. “Le verifiche sono eseguite secondo quanto specificato dal Regolamento regionale, anche con il supporto della procedura informatizzata SI-ERC (Sistema Informatico - Edil

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325047
Art. 8 - (Collaudo statico)

1. Il collaudo statico deve essere eseguito per tutte le opere di cui alla presente legge region

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325048
Art. 9 - (Certificato di idoneità statica)

1. Il certificato di idoneità statica, relativo ad edifici, deve essere depositato presso il Servizi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325049
Art. 10 - (Responsabilità)

1. I progettisti hanno la responsabilità diretta della conformità delle opere progettate alle norme contenute nella legge 2 febbraio 1974, n. 64, ovvero alla Parte II Capo IV Sezione I del DPR 380/2001, dei relativi DD.MM. e normative tecniche vigenti in materia di edilizia sismica “in particolare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325050
Art. 11 - (Repressione delle violazioni)

1. I funzionari, gli ufficiali e gli agenti indicati nell’articolo 29 della legge 2 febb

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325051
Art. 12 - (Utilizzazione degli edifici)

1. Il rilascio del certificato di agibilità, di cui all’articolo 24 del D.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325052
Art. 13 - (Vigilanza)

1. Per quanto riguarda la vigilanza si applicano le disposizioni previste dalle leggi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325053
Art. 14 - (Sistema sanzionatorio)

1. Per gli interventi disciplinati dalla presente legge trova applicazione il regime sanzionatorio previsto dalla Parte II, Capo IV, Sezione III, d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325054
Art. 15 - (Parere sugli strumenti urbanistici)

1. Tutti i comuni nella procedura di formazione e/o adeguamento degli strumenti di pianificazione comunale e/o intercomunale come definiti dall’articolo 19 della legge regionale 16 aprile 2002, n. 19 “Norme per la tutela, governo ed uso del territorio - Legge Urbanistica della Calabria” e delle eventuali varianti agli stessi strumenti o agli strumenti urbanistici v

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325055
Art. 16 - (Attuazione procedure)

1. La Giunta regionale, entro trenta giorni dalla pubblicazione della presente legge, approva il Regolamento d’attuazione ed i relativi allegati tecnici.

2. Il Settore Tecnico regionale, attraverso i Servizi Tecnici regionali, attua le procedure per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325056
Art. 17 - (Disposizioni transitorie)

1. Fermo restante quanto previsto all’articolo 1, per le opere di cui all’articolo 3 che risultano acquisite al protocollo dei Servizi Tecnici regionali competenti per territorio, sino alla data di entrata in vigore della presente legge, continuano ad applicarsi le modalità di trasmissione ed istruttoria per come stabilito dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325057
Art. 18 - (Abrogazioni)

1. Fatto salvo quanto disposto dal precedente articolo 17, dalla data di entrata in v

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325058
Art. 19 - (Norma di rinvio)

1. Per quanto non diversamente disposto dalla presente legge e dal Regolamento region

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40941 2325059
Art. 20 - (Entrata in vigore)

1. La presente legge entra in vigore “il 1° luglio 2012”. N6


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Norme tecniche
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Edilizia e immobili

Disciplina delle costruzioni in zone sismiche

ZONE SISMICHE - NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI IN ZONE SISIMCHE - NORMATIVA DI RIFERIMENTO SULLE COSTRUZIONI IN ZONE SISMICHE - DENUNCIA DEI LAVORI E AUTORIZZAZIONE SISMICA (Interventi soggetti agli obblighi di denuncia dei lavori e autorizzazione sismica; Precisazioni della giurisprudenza sull’ambito applicativo; Nuovo ambito applicativo definito dal decreto “sblocca cantieri” (D.L. 32/2019); Soggetti tenuti agli adempimenti; Denuncia dei lavori in zona sismica; Autorizzazione sismica; Certificazione in caso di sopraelevazione; Disciplina per le zone sismiche di nuova classificazione; Eliminazione di barriere architettoniche) - AGEVOLAZIONI PER LA MESSA IN SICUREZZA SISMICA (C.D. “SISMABONUS”) - VIGILANZA E SANZIONI, ILLECITI “ANTISISMICI” (Vigilanza; Sanzioni (illeciti antisismici); Prescrizione degli illeciti antisismici).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Norme tecniche
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Costruzioni in zone sismiche

Sismabonus, classificazione del rischio sismico delle costruzioni e relativa attestazione

IL C.D. “SISMABONUS”, NORME FISCALI (Le agevolazioni per gli interventi di messa in sicurezza statica, Le agevolazioni maggiorate in presenza di una diminuzione del rischio sismico certificata da professionista abilitato, Il Sismabonus e gli interventi di demolizione e ricostruzione, Il Sismabonus e gli immobili merce delle imprese, Acquisto direttamente dall’impresa di unità immobiliari oggetto di demolizione e ricostruzione con miglioramento della classificazione sismica, Altre modalità e condizioni per usufruire del Sismabonus, Interventi finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico ed alla riqualificazione energetica; Cumulo con contributi per la ricostruzione post-sisma; Cessione del credito o sconto dai fornitori) - L’ATTESTAZIONE DI RISCHIO SISMICO DEGLI EDIFICI (Il decreto ministeriale sulla classificazione e attestazione del rischio sismico, Professionisti abilitati alla classificazione e attestazione del rischio sismico, Classificazione del rischio sismico, metodo convenzionale e metodo semplificato; Adempimenti burocratici; Inammissibilità dell’attestazione tardiva).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Norme tecniche

La classificazione sismica di tutti i comuni italiani dal 1927 a oggi

Riepilogo della classificazione sismica (zone sismiche) dei Comuni italiani, con tutti i provvedimenti di classificazione storici a partire dal 1927 e la situazione aggiornata sulla base dei provvedimenti delle Regioni, cui è stata demandata la competenza all’individuazione delle zone sismiche a partire dal 1998. Distinzione tra la classificazione sismica ai fini degli adempimenti tecnico-amministrativi e per la vigilanza, e quella da adottarsi dal 2009 per la definizione delle azioni sismiche ai fini progettuali.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Costruzioni
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Norme tecniche

Interventi su edifici esistenti in base alle norme tecniche per le costruzioni (NTC 2018)

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI STRUTTURALI SU EDIFICI ESISTENTI (Edifici esistenti ai fini delle NTC 2018; Interventi strutturali volontari o necessari; Interventi strutturali e non strutturali; Categorie di interventi strutturali su edifici esistenti, criteri e modalità di intervento) - VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA E INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI (Che cos’è la valutazione della sicurezza di una costruzione; Quando è obbligatorio procedere alla valutazione della sicurezza; Scopo e oggetto della valutazione della sicurezza; Verifiche da eseguire in caso di interventi non dichiaratamente strutturali; Elementi e criteri generali per l’esecuzione della valutazione della sicurezza; Esito della valutazione della sicurezza) - CLASSI D’USO DELLE COSTRUZIONI ED INTERVENTI SULL’ESISTENTE (Mutamento della classe d’uso dell’edificio ed eventualità di intervento strutturale; Individuazione della corretta classe d’uso; Specifica sulle classi d’uso III e IV; Patrimonio storico, artistico e culturale; Cambio di classe d’uso in aumento e intervento strutturale; Classificazione degli ambienti ai fini dei sovraccarichi) - SCHEMA GRAFICO RIEPILOGATIVO.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Piano Casa
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Norme tecniche
  • Impiantistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Informatica
  • Pianificazione del territorio
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Norme tecniche
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016

  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Norme tecniche
  • Impiantistica

Adeguamento a disposizioni tecniche impianti a fune per il trasporto di persone (D.M. 11/05/2017)

  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche
  • Strade
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti

Gestione della sicurezza delle infrastrutture stradali nazionali

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Banca dati dei prodotti connessi all'energia: obblighi dei fornitori

05/06/2019

19/03/2019

18/03/2019

06/09/2018