FAST FIND : NR23128

L. R. Toscana 08/05/2009, n. 24

Misure urgenti e straordinarie volte al rilancio dell'economia e alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente.
Testo coordinato con le modifiche introdotte dal:
- L.R. 29/12/2010, n. 65
- L.R. 05/08/2011, n. 40
- L.R. 27/12/2012, n. 77
- L.R. 24/12/2013, n. 77
- L.R. 29/12/2014, n. 86
- L.R. 18/12/2015, n. 79
- L.R. 27/12/2016, n. 91
Scarica il pdf completo
40287 3411926
PREAMBOLO

Visto l’articolo 117, terzo comma della Costituzione;

Visto l’articolo 4, comma 1, lettera n) e l’articolo 69 dello Statuto;

Vista l’intesa sottoscritta in data 31 marzo 2009 ai sensi dell’articolo 8, comma 6 della legge 5 giugno 2003, n. 131 (Disposizioni per l’adeguamento dell’ordinamento della Repubblica alla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3), in sede di conferenza unificata;

Vista la legge regionale 3 gennaio 2005, n. 1 (Norme per il governo del territorio);

Vista la legge regionale 24 febbraio 2005, n. 39 (Disposizioni in materia di energia);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40287 3411927
Art. 1 - Finalità

N4 1. La presente legge è finalizz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40287 3411928
Art. 2 - Definizioni e parametri

1. Ai fini della presente legge, sono stabilite le seguenti definizioni:

a) per edifici abitativi “o edifici a destinazione d’uso abitativa”N11 si intendono gli edifici con destinazione d’uso residenziale, nonché gli edifici rurali ad uso abitativo necessari alle esigenze dell’imprenditore agricolo, a quelle dei familiari coadiuvanti o degli addetti a tempo indeterminato impegnati nell’attività agricola;

b) per superficie utile lorda si intende la somma d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40287 3411929
Art. 3 - Interventi straordinari di ampliamento “di edifici abitativi”

N26

N2 1. Nel rispetto di quanto previsto nel presente articolo e nell’articolo 5, sono consentiti interventi edilizi di ampliamento di ciascuna unità immobiliare fino al massimo del 20 per cento della superficie utile lorda già esistente alla data del 31 marzo 2009 e legittimata da titoli abilitativi, comunque fino ad un massimo complessivo per l’intero edificio di settanta metri quadrati di superficie utile lorda; detti interventi possono essere realizzati solo su edifici abitativi aventi alla data del 31 marzo 2009 le seguenti caratteristiche:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40287 3411930
Art. 3 bis - Interventi sugli edifici a destinazione d’uso industriale o artigianale

N5

1. Fermo restando il rispetto delle condizioni di messa in sicurezza idraulico-geomorfologiche previste dalla normativa vigente in materia, sugli edifici a destinazione d’uso industriale o artigianale inseriti all’interno del perimetro individuato ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera c), ricadenti in aree con destinazione d&rs

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40287 3411931
Art. 4 - Interventi straordinari di demolizione e ricostruzione “di edifici abitativi”

N26

1. Nel rispetto di quanto previsto nel presente articolo e nell’articolo 5, sono consentiti interventi edilizi di completa demolizione e ricostruzione con ampliamento fino al massimo del 35 per cento della superficie utile lorda già esistente alla data del 31 marzo 2009 e legittimata da titoli abilitativi.

2. Salvo quanto disposto dal comma 3, gli interventi edilizi di cui al comma 1 sono ammessi su edifici esistenti ed aventi esclusivamente destinazione d’uso abitativa alla data del 31 marzo 2009.

3. Gli interventi di cui al comma 1 sono consentiti su edifici all’interno dei quali siano presenti porzioni aventi destinazioni d’uso diverse e compatibili con la destinazione d’uso abitativa nella misura comunque non superiore “al 35 per cento”. N1 della superficie utile lorda complessiva dell’edificio medesimo; in tali casi gli interventi di cui al comma 1 sono consentiti a condizione che la superficie utile lorda di dette porzioni non sia computata ai fini dell’ampliamento e non sia aumentata.

4. Con gli intervent

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40287 3411932
Art. 5 - Condizioni generali di ammissibilità degli interventi

1. Gli interventi edilizi di cui agli articoli 3“, 3bis”N11 e 4 perseguono il fine del miglioramento della qualità architettonica in relazione ai caratteri urbanistici, storici, paesaggistici e ambientali del contesto territoriale in cui sono inseriti.

N7 “2. Gli interventi edilizi di cui agli articoli 3“, 3bis”N11 e 4, non possono essere realizzati su edifici N22che, al momento della presentazione della SCIA “o, in alternativa, della richiesta per il rilascio del permesso a costruire,”N11 di cui all’articolo 7, risultino:”

a) eseguiti in assenza o in difformità dal titolo abilitativo;

b) collocati all’interno delle zone territoriali omogenee “A” di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40287 3411933
Art. 6 - Immodificabilità della destinazione d’uso e del numero degli alloggi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40287 3411934
Art. 7 - Titoli abilitativi degli interventi edilizi straordinari

N25

1. Gli interventi di cui agli articoli 3, 3 bis e 4, sono realizzati mediante presentazione della SCIA o, in alternativa, previo rilascio del permesso di costruire,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40287 3411935
Art. 8 - Sanzioni

1. Nel caso di violazione delle disposizioni di cui all’articolo 6, si applicano le disposizioni di cui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
40287 3411936
Art. 9 - Modifiche all’articolo 23 della l.r. 39/2005

1. Dopo il comma 12 dell’articolo 23 della legge regionale 24 febbraio 2005, n. 39 R (Disposizioni in materia di energia), è aggiunto il seguente comma:

“12 bis. Nell’ambito del sistema informativo geografico regionale di cui all’articolo 28 della l.r. 1/2005, è istituito il sistema informativo regionale sull’efficienza e sulla certificazione energetica degli edifici e dei relativi impianti, gestito dalla struttura regionale competente.”.

2. Dopo il comma 12 bis dell’articolo 23 della l.r. 39/2005, è aggiunto il seguente comma:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Piano Casa
  • Edilizia e immobili

Le nuove leggi sul Piano Casa di Lazio, Puglia, Toscana, Valle d'Aosta, Veneto ed altri aggiornamenti

Durante il periodo estivo diverse regioni si sono aggiunte alla lista di quelle che hanno ampliato, chiarito o prorogato l’ambito di applicazione delle proprie leggi sul Piano Casa, nel generale intento di potenziarne l’effetto di rilancio del settore edilizio. Nuovo impulso è stato dato anche dalle norme del recente decreto sviluppo, al quale alcune regioni hanno dato attuazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa

Piano Casa: le nuove leggi di Campania, Marche, Toscana, Umbria ed il riepilogo completo

Queste Regioni hanno emanato nuove leggi con le quali sono stati rivisti, ampliati e chiariti i limiti di applicazione delle rispettive leggi sul Piano Casa, nonché prorogati i termini per la realizzazione degli interventi, mentre altre stanno per seguire la stessa strada. L’obiettivo è in generale quello di aumentare l’efficacia delle norme, deludente nella prima fase in confronto alle aspettative. Novità anche per la Sardegna. Riepilogo completo e aggiornato per tutte le Regioni.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Piano Casa
  • Edilizia e immobili

Piano casa Regione Toscana

Regione Toscana
  • Piano Casa
  • Edilizia e immobili

Piano casa Regione Toscana

Regione Toscana
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Certificazione energetica
  • Titoli abilitativi
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico

Fonti rinnovabili: il nuovo assetto normativo dopo il decreto legislativo 28/2011

Commentiamo le principali disposizioni del decreto legislativo che rivede profondamente la disciplina normativa sulla promozione delle fonti rinnovabili. Le novità in tema di procedure autorizzatorie, obblighi per edifici nuovi e ristrutturati, certificazione energetica, Conto energia, impianti fotovoltaici a terra nei terreni agricoli.
A cura di:
  • Piero de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Standards
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Condominio
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico

Contatori e contabilizzatori di calore - Obbligo di lettura da remoto

  • Energia e risparmio energetico
  • Condominio
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili

Contatori e contabilizzatori di calore - Obbligo di lettura da remoto

  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi
  • Costi di costruzione
  • Aree rurali
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive

Trento: obbligo di adeguamento dei Comuni al Regolamento urbanistico-edilizio provinciale

10/05/2018

19/12/2018