30 nov 2017

FAST FIND : SC1179

Ultimo aggiornamento
16/10/2017

Sicilia: contributi per indagini sul rischio sismico degli edifici scolastici

Alle ore 14:00 scade il termine - inizialmente fissato alla stessa ora del giorno 13/10/2017 dal D. Dir. Gen. 19/07/2017, n. 5654/Istr e così prorogato con D. Dir. Gen. 06/10/2017, n. 7326/Istr - per la presentazione della domanda da parte di Enti locali proprietari/gestori di edifici scolastici pubblici adibiti a scuole statali, secondo quanto previsto dall’art. 3 della L. 23/1996.
Sono ammissibili al contributo finanziario le operazioni finalizzate alla esecuzione delle verifiche di cui all’Ord. P.C.M. 20/03/2003, n. 3274 (Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative tecniche per le costruzioni in zona sismica), nonché alla definizione del Rischio Sismico degli edifici scolastici, secondo il c.d. “Metodo Convenzionale” dettagliato al par. 2.1 delle “Linee Guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni” approvate con D. Min. Infrastrutture e Trasp. 28/02/2017, n. 58, obbligatoriamente comprensive della preventiva esecuzione delle verifiche di cui all’Ord. P.C.M. 3274/2003.
L’istanza di finanziamento dovrà essere presentata per via telematica, previo invio delle coordinate per la georeferenziazione dell’edificio con le modalità indicate nel portale ARES, all’indirizzo e-mail anagrafeediliziascolastica@regione.sicilia.it entro le ore 14:00 del 24/11/2017, il termine era inizialmente fissato alla stessa ora del 06/10/2017 dal D. Dir. Gen. 19/07/2017, n. 5654/Istr e così prorogato con D. Dir. Gen. 06/10/2017, n. 7326/Istr.
Il contributo finanziario in conto capitale viene concesso per un importo pari al 100% dei costi totali ammissibili dell’operazione, determinati in applicazione delle pertinenti disposizioni comunitarie.
 

Dalla redazione

Rischio sismico e adempimenti tecnici e amministrativi per gli interventi edilizi

Classificazione sismica del territorio e degli edifici, rapporto tra norme nazionali e provvedimenti regionali di zonizzazione, coordinamento con le norme tecniche per le costruzioni, adempimenti tecnico-amministrativi per l’esecuzione di interventi edilizi nelle zone a rischio sismico.
A cura di:
  • Studio Groenlandia

La classificazione sismica di tutti i comuni italiani dal 1927 a oggi

Riepilogo della classificazione sismica (zone sismiche) dei Comuni italiani, con tutti i provvedimenti di classificazione storici a partire dal 1927 e la situazione aggiornata sulla base dei provvedimenti delle Regioni, cui è stata demandata la competenza all’individuazione delle zone sismiche a partire dal 1998. Distinzione tra la classificazione sismica ai fini degli adempimenti tecnico-amministrativi e per la vigilanza, e quella da adottarsi dal 2009 per la definizione delle azioni sismiche ai fini progettuali.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Finanziamenti agevolati per efficientamento energetico di edifici scolastici (D.M. 22/02/2016)

Questo articolo analizza in forma schematica e tabellare il D.M. 14/04/2015, n. 66 che dà attuazione all’articolo 9 del D.L. 91/2014, e il successivo D.M. 22/02/2016, n. 40, recante la riprogrammazione delle risorse finanziarie residue, individuando i criteri e le modalità di concessione, erogazione e rimborso dei finanziamenti a tasso agevolato per interventi di incremento dell’efficienza energetica degli edifici scolastici, ivi inclusi gli asili nido, e universitari. AGGIORNAMENTO 25/10/2016: prorogato al 30/06/2017 il termine di presentazione delle istanze.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Sismabonus, classificazione del rischio sismico delle costruzioni e relativa attestazione

Con l’emanazione del D.M. 28/02/2017, n. 58, in vigore dal 01/03/2017, prende il via la possibilità di usufruire di agevolazioni fiscali maggiorate per interventi di messa in sicurezza statica degli edifici che comportino una diminuzione della classe di rischio sismico attestata da un Professionista abilitato (c.d. “Sismabonus”). In questo articolo descriviamo tutte le misure sul Sismabonus ed i contenuti del D.M. 58/2017, con le procedure da seguire per l’attestazione della classe di rischio sismico.Il provvedimento è stato dopo breve tempo corretto ad opera del D.M. 07/03/2017, n. 65, che ha rettificato la parte relativa ai professionisti abilitati e corretto alcuni refusi, come segnalato dal “Bollettino”. Articolo aggiornato con le novità introdotte dal D.L. 50/2017 concernenti l’acquisto direttamente dall’impresa di unità immobiliari oggetto di demolizione e ricostruzione con miglioramento della classificazione sismica, e con indicazioni puntuali relative al Sismabonus in caso di interventi di demolizione e ricostruzione.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

La pianificazione triennale dell’edilizia scolastica ai sensi del D.L. 179/2012 e della L. 23/1996

Questo articolo presenta un quadro riepilogativo delle norme e delle procedure per la pianificazione regionale triennale degli interventi in materia di edilizia scolastica, ai sensi dell'articolo 11, commi da 4-bis a 4-septies, del D.L. 179/2012 e degli articoli 4 e 7 della L. 23/1996.
A cura di:
  • Piero de Paolis