FAST FIND : NW4122

Ultimo aggiornamento
13/07/2018

Manufatti leggeri, anche prefabbricati, temporanei, contingenti o precari: regime e titolo edilizio per la realizzazione

MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI (Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire; Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto; Strutture ricettive all’aperto - Disciplina anteriore al 02/02/2016) - MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI (Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire; Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto; Strutture destinate all’esercizio di attività di somministrazione) - TABELLA RIASSUNTIVA - RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
3935546 4811583
MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3935546 4811584
Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire

L’art. 3 del D.P.R. 380/2001 (Testo unico dell’edilizia), al comma 1, lettera e.5), considera assimilati agli interventi di nuova costruzione gli interventi consistenti nell’installazione di “manufatti le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3935546 4811585
Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto

Fanno eccezione a quanto sopra - ai sensi del medesimo art. 3 del D.P.R. 380/2001, comma 1, lettera e.5) - i manufatti leggeri, anche prefabbricati,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3935546 4811586
Strutture ricettive all’aperto - Disciplina anteriore al 02/02/2016

La vigente disciplina per la realizzazione di manufatti leggeri e/o precari nell’ambito di strutture ricettive all’aperto - di cui all’art. 3 del D.P.R. 380/2001, comma 1, lettera e.5) - deriva dalle modifiche introdotte dall’art. 52 della L. 221/2005, comma 2, in vigore dal 02/02/2016, il quale ha stabilito che non sono considerati interventi di nuova costruzione, e di conseguenza non sono subordinati a permesso di costruire, i manufatti leggeri, anche prefabbricati, e le strutture di qualsiasi genere quali roulottes, camper, case mobili, imbarcazioni, utilizzati come abitazioni, ambienti di lavoro, o depositi, magazzini e simili, che siano ricompresi in strutture ricettive all’aperto per la sosta e il soggiorno dei turisti, previamente autorizzate sotto il profilo urbanistico, edilizio e, ove previsto, sotto quello paesaggistico, in conformità alle normative regionali di settore.

La disposizione in questione (articolo 3 del D.P.R. 380/2001, comma 1, lettera e.5) era stata in precedenza oggetto di valutazione da parte della Corte Costituzionale, a seguito degli interventi operati prima da parte del D.L. 69/2013 e successivamente del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3935546 4811587
MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3935546 4811588
Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire

Casistica connessa, ma leggermente diversa da quella dei manufatti leggeri e/o prefabbricati sopra esaminati, è quella dei manufatti aventi carattere temporaneo, contingente o precario,

Ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 380/2001, comma 1, lettera e-bis), sono realizzabili senza alcun titolo edilizio, previa comunicazione di avvio dei lavori all’amministrazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3935546 4811589
Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto

Al fine di ritenere sottratta al preventivo rilascio del permesso di costruire la realizzazione di un manufatto, l’asserita precarietà e temporaneità dello stesso non può essere desunta dal suo carattere stagionale (potendo una struttura a carattere “stagionale” essere destinata a soddisfare bisogni non provvisori attraverso la permanenza nel tempo della sua funzione).

Altresì, a nulla rileva in proposito la precarietà strutturale del manufatto, la rimovibilità della struttura e l’assenza di opere murarie.

Detta qualificazione deve invece ricollegarsi - a mente di qu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3935546 4811590
Strutture destinate all’esercizio di attività di somministrazione

Sussiste a priori il carattere non temporaneo di una struttura destinata all’esercizio di attività com

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3935546 4811591
TABELLA RIASSUNTIVA

Quanto in precedenza espresso è riassunto nella tabella che segue.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3935546 4811592
RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI

A titolo esemplificativo, sulla base delle definizioni di manufatto leggero e/o prefabbricato e di manufatto precario, contingente e temporaneo di cui sopra, sono stati considerati soggetti a permesso di costruire:

- la realizzazione di una serra da adibire a deposito del fieno (Cass. pen. 05/03/2018, n. 9876;

- la realizzazione di un manufatto adibito a stalla per il ricovero degli animali (Cass. pen. 21/09/2007, n. 35218);

- la trasformazione di un piccolo chiosco bar esistente (per un’estensione di circa 12 m2), in una struttura di circa 120 m2 (C. Stato 03/06/2014, n. 2842);

- la realizzazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Provvidenze
  • Beni culturali e paesaggio

Piemonte: valorizzazione dei siti inseriti nella lista del patrimonio mondiale Unesco

La Regione investe 4,2 milioni di euro per sostenere e valorizzare i siti piemontesi classificati dall'Unesco come Patrimonio mondiale dell'Umanità. Le risorse derivano dal Fondo europeo di sviluppo regionale e consentiranno interventi di recupero, restauro, ristrutturazione e rifunzionalizzazione di beni culturali con sovvenzioni a fondo perduto nella misura massima dell'80% dell'investimento complessivo. Ne sono beneficiari gli enti locali e i consorzi pubblici.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Provvidenze

Veneto: contributi per la riduzione dei consumi della fornitura di energia per finalità sociali

Il bando prevede la concessione di contributi a fondo perduto in conto capitale per interventi sull'involucro edilizio e sugli impianti tecnologici di abitazioni private, per determinate categorie di utenza, e di edifici pubblici destinati ad usi sociali. Le risorse ammontano ad euro 2.247.548,57 e gli interventi ammessi sono quelli atti a migliorare l’indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale ed estiva e dei consumi di energia elettrica e termica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Impianti sportivi
  • Edilizia e immobili

Lombardia: contributi per la realizzazione e la riqualificazione di impianti sportivi - Inziativa 2 anno 2018

Il bando prevede l’assegnazione di contributi regionali a fondo perduto a favore dei Comuni, in forma singola o associata, per interventi cantierabili di riqualificazione e valorizzazione, nonché acquisto di attrezzature sportive, riguardanti impianti sportivi esistenti di proprietà pubblica sul territorio. Domande dall'8 al 22 ottobre 2018.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Provvidenze
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione

Campania: 40 mln per finanziare progetti di riduzione dei consumi energetici pubblici

Concessione di contributi per l'efficientamento energetico negli edifici pubblici e nell'edilizia abitativa pubblica, l'installazione di sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili e l'adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica. Il contributo viene concesso fino al 100% del costo dell’intervento, per un importo massimo finanziabile pari a € 3.000.000,00. Possono presentare domanda i Comuni, anche in forma associata, le Aziende Sanitarie Locali, le Aziende Ospedaliere e gli Istituti Autonomi Case Popolari/ACER.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Difesa suolo
  • Provvidenze
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Enti locali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lombardia: contributi per la manutenzione urgente del territorio a favore dei piccoli comuni

Previsti 2 mln di euro per il cofinanziamento di interventi di manutenzione urgente presentati dai piccoli Comuni lombardi e dalle Unioni di Comuni, con particolare riferimento alla messa in sicurezza del territorio ed alla manutenzione delle strutture e fabbricati pubblici. Gli interventi ammessi al finanziamento regionale dovranno essere realizzati e rendicontati secondo il modulo allegato all'invito entro il 15/12/2019.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento