FAST FIND : NN16037

D. Leg.vo 29/05/2017, n. 98

Razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico, ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera d), della legge 7 agosto 2015, n. 124.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L. 27/12/2017, n. 205
Scarica il pdf completo
3900944 4466888
[Premessa]

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Vista la direttiva 29 aprile 1999, n. 1999/37/CE del Consiglio, relativa ai documenti di immatricolazione dei veicoli, recepita con decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 14 febbraio 2000, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 3 marzo 2000;

Visto il regio decreto-legge 15 marzo 1927, n. 436, convertito dalla legge 19 febbraio 1928, n. 510, recante disciplina dei contratti di compravendita degli autoveicoli ed istituzione del Pubblico registro automobilistico presso le sedi dell’Automobile Club d’Italia;

Visto il regio decreto 29 luglio 1927, n. 1814, recante disposizioni di attuazione e transitorie del regio decreto-legge 15 marzo 1927, n.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3900944 4466889
Art. 1. - Documento unico di circolazione e di proprietà

1. A decorrere dal “1° gennaio 2019”N1, la carta di circolazione, redatta secondo le disposizioni contenute nella direttiva 29 aprile 1999, n. 1999/37/CE del Consiglio, costituisce il documento unico contenente i dati di circolazione e di proprietà degli autoveicoli, dei motoveicoli e dei rimorchi ricadenti nel regime dei beni mobili registrati di cui al libro VI, titolo I, capo III, sezione I, del codic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3900944 4466890
Art. 2. - Procedura di rilascio

1. Il soggetto interessato presenta istanza di rilascio del documento unico di cui all’articolo 1 in sede di prima immatricolazione o di reimmatricolazione o del suo aggiornamento conseguente al trasferimento della proprietà del veicolo, corredata dalla relativa documentazione e avvalendosi di un modello unificato definito con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, sentito l’ACI, da adottare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto:

a) presso qualsiasi Sportello telematico dell’automobilista, di seguito STA, nelle ipotesi previste dal decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n. 358, ivi compresi gli Uffici dell’ACI in quanto STA;

b) presso il competente Ufficio motorizzazione civile, di seguito UMC, nelle ipotesi escluse dall’ambito di applicazione del decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n. 358.

2. Per il rilascio e l’aggiornamento della carta di circolazione in sede di prima immatricolazione, di reimmatricolazione o di aggiornamento, è corrisposta una t

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3900944 4466891
Art. 3. - Ulteriori disposizioni

1. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti accede a titolo gratuito e in via telematica a tutte le informazioni contenute nel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3900944 4466892
Art. 4. - Relazione al Parlamento

1. Decorso un anno dalla data di introduzione del documento unico, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti trasmette al Parlamento una relazione sugli effetti e sui risultati conseguiti evidenziando, in particolare, i risparmi con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3900944 4466893
Art. 5. - Disposizioni di coordinamento e abrogazioni

1. Al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) all’articolo 93:

1) il comma 5 è sostituito dal seguente: “5. Per i veicoli soggetti ad iscrizione nel P.R.A., nella carta di circolazione sono annotati i dati attestanti la proprietà e lo stato giuridico del veicolo.”;

2) il comma 9 è soppresso;

3) il comma 12 è sostituito dal seguente: “12. Fermo restando quanto previsto dal decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n. 358, istitutivo dello sportello telematico dell’automobilista, gli adempimenti amministrativi previsti dal presente articolo e dagli articoli 94 e 103, comma 1, sono gestiti in via telematica dagli uffici del Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali e del personale, quale centro unico di servizio, attraverso il sistema informativo del Dipartimento stesso.”;

b) all’articolo 94:

1) il comma 1 è sostituito dal seguente: “1. In caso di trasferimento della proprietà degli autoveicoli, dei motoveicoli e dei rimorchi o nel caso di costituzione dell’usufrutto o di stipulazione di locazione con facoltà di acquisto, l’ufficio competente del Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali e del personale, su richiesta avanzata dall’acquirente entro sessanta giorni dalla data in cui la sottoscrizione dell’atto è stata autenticata o giudizialmente accertata, provvede al rilascio di una nuova carta di circolazione nella quale sono annotati gli intervenuti mutamenti della proprietà e dello stato giuridico del veicolo. Il competente uffi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3900944 4466894
Art. 6. - Disposizioni transitorie e finali

1. Le carte di circolazione e i certificati di proprietà, anche in formato elettronico, rilasciati anteriormente al termine di cui all’articolo 1, comma 1, mantengono la loro validità. Qualora diveng

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3900944 4466895
Art. 7. - Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra in vigore decorsi trenta giorni dalla data della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, ad eccezione delle disposizioni di cui all’articolo 5, commi 1 e 2, che entrano in vigor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Appalti e contratti pubblici
  • Trasporti
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Mobilità sostenibile e realizzazione della rete nazionale di percorribilità ciclistica

Si illustrano le principali disposizioni della Legge 11/01/2018, n. 2, pubblicata nella G.U. 31/01/2018, n. 25, che persegue l’obiettivo di promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto alternativo all'automobile e prevede che lo stato, le regioni e gli enti locali rendano lo sviluppo della mobilità ciclistica e delle necessarie infrastrutture di rete una componente fondamentale delle politiche della mobilità in tutto il territorio nazionale.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti

Valutazione e gestione sicurezza delle infrastrutture stradali (D. Leg.vo 35/2011)

Analisi del provvedimento che reca norme in tema di valutazione, controlli, ispezioni, classificazione e gestione della sicurezza stradale. Gli ingegneri in possesso di idonea certificazione professionale potranno iscriversi in un elenco ministeriale per lo svolgimento delle attività di controllo, classificazione ed ispezione della sicurezza delle infrastrutture stradali. AGGIORNAMENTO: il D.M. 20/12/2017, n. 573 ha prorogato al 01/01/2019 l’applicazione del decreto alle strade appartenenti alla rete di interesse nazionale.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Trasporti
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti

Istituzione di ferrovie turistiche in aree di pregio naturalistico o archeologico

La Legge n. 128, del 09/08/2017, pubblicata nella G.U. 196 del 23/08/2017, prevede il reimpiego di linee in disuso o in corso di dismissione situate in aree di particolare pregio naturalistico o archeologico. Per l’affidamento dei servizi si prevede una procedura molto simile a quella dei contratti di sponsorizzazione di cui al D. Leg.vo 50/2016.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico
  • Trasporti

Monitoraggio e verifica dell’inquinamento prodotto dalle navi

Quadro sintetico della normativa sul Sistema di monitoraggio, comunicazione e verifica (MRV) delle emissioni di anidride carbonica generate dal trasporto marittimo, istituito con il Regolamento (UE) 2015/757.
A cura di:
  • Angela Perazzolo
  • Trasporti
  • Fisco e Previdenza

Il credito d’imposta sui consumi di gasolio per gli esercenti attività di autotrasporto in conto proprio o di terzi

Questo contributo presenta il complesso di norme che riguardano il credito d’imposta sui consumi di gasolio di cui possono beneficiare i soggetti che esercitano attività di autotrasporto in conto proprio o per conto terzi, a seguito delle innovazioni introdotte nel corso del 2012. Soggetti beneficiari; Quantificazione del beneficio; Scadenze e tempistiche per la fruizione; Compilazione del Modello F24 ed ulteriori precisazioni; Presentazione dell’istanza e relativa documentazione da allegare. AGGIORNAMENTO III TRIMESTRE 2016 - Tutte le scadenze aggiornate, la quantificazione degli importi, il software messo a disposizione dall'Agenzia delle Dogane, ecc. Il contributo è altresì aggiornato con le limitazioni al campo di applicazione delle agevolazioni introdotte dalla L. 190/2015 (Legge di stabilità 2015).
A cura di:
  • Massimo Pipino

13/11/2017

20/10/2017

03/10/2017