18 lug 2018

FAST FIND : SC1123

Ultimo aggiornamento
19/04/2017

Trasmissione dei Piani d'azione per la gestione dell'inquinamento acustico per gli assi stradali e ferroviari principali

Ai sensi dell’art. 4, comma 3, del D. Leg.vo 194/2005 (come modificato da D. Leg.vo 42/2017), entro il 18/07/2018 e, successivamente, entro il 18/04/2023 e ogni cinque anni a partire da tale data le società e gli enti gestori dei servizi pubblici di trasporto o delle relative infrastrutture non di interesse nazionale né di interesse di più regioni, tenuto conto dei risultati della mappatura acustica di cui all’art. 3, devono elaborare e trasmettere alla regione od alla provincia autonoma competente i “piani di azione” (ossia, piani destinati a gestire i problemi di inquinamento acustico ed i relativi effetti, compresa, se necessario, la sua riduzione) e le sintesi di cui all’allegato 6, per gli assi stradali e ferroviari principali.
Si segnala che, ai sensi dell’art. 4, comma 4, del D. Leg.vo 194/2005 (come modificato da D. Leg.vo 42/2017), nel caso di servizi pubblici di trasporto e delle relative infrastrutture ricadenti negli agglomerati di cui al comma 3, lettera a) (ossia, delle aree urbane costituite da uno o più centri abitati contigui fra loro e le cui popolazioni complessive siano superiori a 100.000 abitanti), i piani d’azione in oggetto, nonché le sintesi di cui all’allegato 6, devono essere trasmessi entro il 18/10/2017 e, successivamente, ogni cinque anni all’autorità competente individuata dalla regione.

Dalla redazione