FAST FIND : NN15921

Ord. P.C.M. 04/04/2017, n. 444

Ordinanza di protezione civile per favorire e regolare il subentro, senza soluzione di continuità, delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria nelle attività avviate durante la fase di prima emergenza, disciplinate con le ordinanze adottate ai sensi dell'articolo 5, della legge 24 febbraio 1992, n. 225. (Ordinanza n. 444).
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Ord. P.C.M. 18/08/2017, n. 475
- Ord. P.C.M. 29/09/2017, n. 484
Scarica il pdf completo
3693129 4157217
[Premessa]

IL CAPO DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE


Visto l'art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;

Visto l'art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;

Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;

Visto il decreto-legge del 15 maggio 2012, n. 59, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2012, n. 100, recante: «Disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile»;

Visto l'art. 10 del decreto-legge del 14 agosto 2013, n. 93, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 ottobre 2013, n. 119;

Visti i decreti del Presidente del Consiglio dei ministri in data 24 agosto 2016, con i quali è stato dichiarato, ai sensi di quanto previsto dall'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3693129 4157218
Art. 1. - Proseguimento dell'attività del Dipartimento della Protezione civile nei territori interessati dagli eventi sismici fino alla scadenza dello stato di emergenza

1. Il Dipartimento della protezione civile prosegue nel coordinamento, senza soluzione di continuità, delle seguenti attività:

a) monitoraggio dell'attuazione degli appalti specifici per l'allestimento delle Strutture abitative d'emergenza (S.A.E.) di cui all'art. 1 dell'ordinanza n. 394/2016, oltre che delle misure alternative previste dall'art. 14 del decreto-legge n. 8/2017, fino al soddisfacimento dei relativi fabbisogni e, comunque, non oltre la scadenza dello stato di emergenza, avvalendosi del soggetto attuatore nominato ai sensi dell'art. 3 dell'ordinanza n. 394/2016, dott. Marco Guardabassi;

b) coordinamento dello svolgimento delle verifiche di agibilità degli edifici secondo quanto stabilito dall'art. 3, comma 1, dell'ordinanza n. 392/2016, come integrato dall'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3693129 4157219
Art. 2. - Attività dei soggetti attuatori

1. A decorrere dal 7 aprile 2017 le funzioni svolte dall'arch. Antonia Pasqua Recchia, soggetto attuatore nominato ai sensi dell'art. 5, comma 2, dell'ordinanza n. 393/2016, sono assicurate dal segretariato generale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Il segretariato generale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo svolge le eventuali attività residue volte alla messa in sicurezza dei beni culturali mobili e immobili di cui all'art. 5, comma 1, dell'ordinanza n. 393/2016 operando nel quadro delle attribuzioni previste dal decreto-legge n. 189/2016 convertito, mediante l'Ufficio del soprintendente speciale di cui al decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo del 24 ottobre 2016.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3693129 4157220
Art. 3. - Ambiti regionali di coordinamento

1. Ferme restando le funzioni mantenute in capo al Dipartimento della protezione civile indicate in relazione alle iniziative espressamente indicate al comma 1 dell'art. 1 della presente ordinanza, nella tabella in allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, sono indicate le attività per le quali i presidenti delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, in relazione ai rispettivi ambiti territoriali, assicurano il coordinamento degli interventi avviati a partire dal 24 agosto 2016 in attuazione delle disposizioni contenute nelle ordinanze di protezione civile richiamate in premessa.

2. Gli oneri relativi alle attività di cui al comma 1 maturati entro il termine di vig

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3693129 4157221
Allegato 1

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Protezione civile
  • Pubblica Amministrazione
  • Calamità/Terremoti
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Imposte indirette
  • Imposte sul reddito
  • Lavoro e pensioni
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Fisco e Previdenza

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Terremoto Centro Italia 2016

Umbria: sostegno alle imprese danneggiate dagli eventi sismici

L'avviso prevede il finanziamento degli investimenti delle imprese di tutti i settori produttivi ubicate o che si localizzano in uno dei Comuni umbri maggiormente colpiti dagli eventi sismici del 2016-2017. La dotazione prevista ammonta a 4 milioni e 900 mila euro. I contributi sono a fondo perduto e l’importo minimo è pari a euro 20.000,00 mentre l’importo massimo è pari ad euro 1.500.000,00.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Imprese

Contributi INAIL per la messa in sicurezza di immobili produttivi colpiti dagli eventi sismici del 2016

La misura è finalizzata ad assicurare la ripresa e lo sviluppo delle attività economiche in condizioni di sicurezza per i lavoratori nei comuni delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dagli eventi sismici del 2016. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 30 milioni di euro ed è destinata dall'INAIL al finanziamento dei progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Terremoto Ischia 2017
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Protezione civile
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Rifiuti

La Legge di bilancio 2018 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2018 (L. 27 dicembre 2017, n. 205), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Provvidenze
  • Imprese

Contributi per le imprese dei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici del 2016 e 2017

Concessione di contributi in favore delle imprese localizzate nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. Le agevolazioni, quantificate in 33 milioni di euro per l'anno 2017 e 13 milioni di euro per l'anno 2018, sono finalizzate alla prosecuzione dell’attività ed alla ripresa produttiva delle imprese.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016

Sisma centro Italia 2016: ripresa versamenti tributari (persone fisiche)

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Protezione civile
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Imprese
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti

Esenzione Imposta di bollo istanze verso la P.A. comuni colpiti dal sisma 2016

01/05/2019

26/04/2019

20/04/2019