FAST FIND : NR19654

L. R. Marche 10/04/2007, n. 4

Disciplina del Consiglio delle Autonomie locali.
Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 01/07/2008, n. 18
- L.R. 10/11/2009, n. 27
- L.R. 27/11/2012, n. 37
- L.R. 09/03/2015, n. 8
- L.R. 10/07/2017, n. 22
- L.R. 28/06/2018, n. 23
Scarica il pdf completo
36813 4806917
CAPO I - Costituzione del Consiglio delle autonomie locali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806918
Art. 1 - (Composizione)

1. Il Consiglio delle autonomie locali è l’organo permanente di rappresentanza istituzionale del sistema delle autonomie locali delle Marche nonché di consultazione, concertazione e di raccordo fra la Regione e gli enti locali. Esso è composto:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806919
Art. 2 - (Elezione dei rappresentanti dei Comuni)

1. I componenti di cui alla lettera c) del comma 1 dell'articolo 1 sono eletti dalle Assemblee dei Sindaci dei Comuni di ciascuna provincia convocate e presiedute dai Presidenti delle Province. Alle Assemblee partecipano senza diritto di voto i Sindaci dei Comuni capoluogo di provincia e “i Presidenti delle Unioni montane” N6 dell'ambito provinciale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806920
Art. 3 - (Elezione dei rappresentanti delle Unioni montane)

N7

1. I componen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806921
Art. 4 - (Deleghe)

1. I componenti del Consiglio delle autonomie locali possono delegare a partecipare alle sedute del Consiglio medesimo:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806922
Art. 5 - (Costituzione e funzionamento del Consiglio delle autonomie locali)

1. Sulla base dei risultati delle elezioni di cui agli articoli 2 e 3 il Presidente d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806923
Art. 6 - (Presidente e Vicepresidenti del Consiglio delle autonomie locali)

1. Il Consiglio delle autonomie locali nella prima seduta elegge nel proprio seno il Presidente e due Vicepresidenti con distinte votazioni a scrutinio segreto.

2. Gli incarichi di Presidente e di Vicepresidente hanno una durata di trenta mesi e sono conferiti a rappresentanti di diverse tipologie degli enti locali.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806924
Art. 7 - (Regolamento interno del Consiglio delle autonomie locali. Adozione delle deliberazioni)

N7

1. Le competenze, l'organizzazione, le modalità di funzionamento e di adozione delle decisioni, sono stabilite, nel rispetto dei principi contenuti nella presente legge, con regolamento interno del C

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806925
Art. 8 - (Rinnovo del Consiglio delle autonomie locali)

1. Il Consiglio delle autonomie locali è rinnovato, con le procedure di cui agli articoli 2 e 3, entro novanta giorni dalla elezione per il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806926
Art. 9 - (Decadenza)

1. I componenti del Consiglio delle autonomie locali decadono nelle ipotesi di cessazione per qualsiasi causa dalla rispettiva carica di Presidente di Provincia, di Presidente di “Unione montana”

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806927
Art. 10 - (Interventi nelle sedute)

1. Il Consiglio delle autonomie locali può chiedere l'intervento dei dirigenti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806928
Art. 11 - (Funzioni)

1. Il Consiglio delle autonomie locali esercita ai sensi dell'articolo 30 dello Statuto regionale l'iniziativa delle leggi regionali.

2. Il Consiglio delle autonomie locali esprime pareri al Consiglio regionale sulle proposte concernenti:

a) il bilancio di previsione e gli altri atti di programmazione economico-finanziaria;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806929
Art. 12 - (Procedimento)

N12

1. Le proposte di cui al comma 2 dell’articolo 11 e quelle sulle quali il Consiglio regionale richiede parere ai sensi del comma 4 dell’articolo 11 sono trasmesse al Consiglio delle autonomie locali dal Presidente del Consiglio regionale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806930
Art. 13 - (Struttura)

1. Il Consiglio regionale assicura il funzionamento del Consiglio delle autonomie loc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806931
CAPO II - Norme transitorie e finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806932
Art. 14 - (Prima elezione del Consiglio delle autonomie locali)

1. Fino alla elezione del Consiglio della Provincia di Fermo in luogo del Presidente della Provincia stessa, il Consiglio provinciale di Ascoli Piceno nomina nel proprio seno un rappresentante designato dai consiglieri eletti nelle circoscrizion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806933
Art. 15 - (Disposizioni transitorie per l'esame dei pareri del Consiglio delle autonomie locali)

1. Fino all'entrata in vigore delle disposizioni regolamentari di cui all'articolo 12, comma 5:

a) la Commissione consiliare referente, ricevuto il parere del Consiglio delle autonomie locali, procede al suo esame ed approva definitivamente il testo dell'atto da s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806934
Art. 16 - (Modifiche e abrogazioni)

1. Omissis

2. Fatto salvo quanto disposto al comma 3:

a) - c) omissis;

d) N1

e) al comma 1 dell'articolo 7 della l.r. 1o dicembre 1997, n. 71 (Norme per la disciplina delle attività estrattive) le parole "sentita la Conferenza regionale delle autonomie e" sono sostituite dalla parola "sentito";

f) - q) omissis;

r) il comma 3 dell'articolo 7 della l.r. 17 maggio 1999, n. 10 (Riordino delle funzioni amministrative della Regione e degli Enti locali nei settori dello sviluppo economico ed attività produttive, del territorio, ambiente e infrastrutture, dei servizi alla p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36813 4806935
Tabella A - Omissis



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Enti locali

Piemonte: 2 milioni di euro per la rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici

Il bando è aperto ai Comuni piemontesi, e prevede la disponibilità di oltre 2 milioni di euro. Le risorse saranno assegnate per contribuire alla bonifica, mediante rimozione, di edifici e strutture di proprietà comunale con manufatti contenenti amianto. Gli interventi dovranno essere realizzati dai Comuni beneficiari del contributo entro il 30/11/2020. Il finanziamento regionale coprirà il 100% dell'importo netto dei costi di bonifica e dei costi per il ripristino, strettamente conseguenti alla rimozione dei manufatti contenenti amianto, oltre all'importo netto degli oneri per la sicurezza.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione

Campania: 40 mln per finanziare progetti di riduzione dei consumi energetici pubblici

Concessione di contributi per l'efficientamento energetico negli edifici pubblici e nell'edilizia abitativa pubblica, l'installazione di sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili e l'adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica. Il contributo viene concesso fino al 100% del costo dell’intervento, per un importo massimo finanziabile pari a € 3.000.000,00. Possono presentare domanda i Comuni, anche in forma associata, le Aziende Sanitarie Locali, le Aziende Ospedaliere e gli Istituti Autonomi Case Popolari/ACER.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Difesa suolo
  • Provvidenze
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Enti locali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lombardia: contributi per la manutenzione urgente del territorio a favore dei piccoli comuni

Previsti 2 mln di euro per il cofinanziamento di interventi di manutenzione urgente presentati dai piccoli Comuni lombardi e dalle Unioni di Comuni, con particolare riferimento alla messa in sicurezza del territorio ed alla manutenzione delle strutture e fabbricati pubblici. Gli interventi ammessi al finanziamento regionale dovranno essere realizzati e rendicontati secondo il modulo allegato all'invito entro il 15/12/2019.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Pianificazione del territorio
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Enti locali

Sostegno e valorizzazione di piccoli comuni e comunità montane

Pubblicata nella G.U. 02/11/2017, n. 256 la legge che adotta misure per la valorizzazione e lo sviluppo dei piccoli comuni e loro centri storici. Sintesi delle tematiche più importanti: recupero e riqualificazione dei centri storici; promozione di alberghi diffusi; misure per il contrasto all'abbandono di immobili; acquisizione di case cantoniere e realizzazione di circuiti e itinerari turistico-culturali; pianificazione paesaggistica; sviluppo della rete in banda ultra larga e programmi di e-government.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione
  • Edilizia e immobili

Il pergolato fisso per riparo autovetture necessita del Permesso di costruire (TAR Lombardia 1644/2017)

I giudici ribadiscono che una struttura destinata al soddisfacimento di esigenze non temporanee (seppure stagionali) e/o realizzata con materiali pesanti e pertanto non facilmente amovibile deve essere qualificata come “nuova costruzione” ed essere pertanto assentita tramite l’acquisizione del Permesso di costruire.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Pubblica Amministrazione
  • Autorità di vigilanza

Pubblicazione attestazioni OIV 2019

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Patrimonio immobiliare pubblico

Locazione immobili pubblici: blocco adeguamento ISTAT dei canoni

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

Aumento progressivo dell'applicazione dei criteri ambientali minimi negli appalti pubblici di servizi e forniture