31 dic 2018

FAST FIND : SC1112

Ultimo aggiornamento
07/04/2017

Presentazione richiesta di contributo finalizzato alla costituzione di un apposito e distinto fondo rischi per i confidi

Ai sensi dell’art. 7 del D.M. 23/03/2017 - emanato in attuazione del D.M. 03/01/2017, recante “Misure volte a favorire i processi di crescita dimensionale e di rafforzamento della solidità patrimoniale di consorzi di garanzia collettiva dei fidi” - il termine per la presentazione delle richiestedi contributo finalizzato alla costituzione di un apposito e distinto fondo rischi che i confidi utilizzano per concedere nuove garanzie a piccole e medie imprese scade alle ore 24.00 del 31/12/2018.
Si segnala che le richieste possono essere presentate unicamente utilizzando il modulo disponibile nella sezione “misure per la crescita dimensionale e il rafforzamento patrimoniale dei confidi” del sito internet del Ministero (www.mise.gov.it).
Gli ulteriori allegati previsti dal modulo di domanda possono essere trasmessi al Ministero, tramite la procedura informatica, a partire dal quindicesimo giorno successivo all’invio del modulo di cui al comma 2 e, comunque, non prima delle ore 10.00 del 10/07/2017.
Per la specifica disciplina del contributo in esame si rimanda al contenuto del D.M. 03/01/2017, collegato alla presente scadenza.

Dalla redazione

  • Lavoro e pensioni
  • Assicurazione obbligatoria infortuni sul lavoro e malattie professionali
  • Fisco e Previdenza

Oscillazione del premio INAIL per andamento infortunistico e nel primo biennio

Oscillazione del premio INAIL per andamento infortunistico e primo biennio di attività; Esclusioni; Tabella dei decreti ministeriali attuativi; Rinvio ad approfondimenti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Finanza pubblica
  • Fisco e Previdenza
  • Federalismo fiscale

La tassa sui rifiuti (TARI) e il tributo per i servizi indivisibili (TASI)

Premessa, la riforma della fiscalità immobiliare locale nel 2014; La tassa sui rifiuti, TARI (scopo, presupposto impositivo, soggetti tenuti al pagamento, base imponibile, esclusione superfici in cui si formano rifiuti speciali, tariffa TARI fissata dal Comune, riduzioni tariffarie, modalità di calcolo, dichiarazione); Il tributo per i servizi indivisibili, TASI (scopo, presupposto impositivo, esclusioni, soggetti tenuti al pagamento; locazione finanziaria e TASI, detenzione temporanea dell’immobile e TASI, base imponibile, modalità di calcolo e dichiarazione, TASI e “immobili merce” delle imprese edili e immobiliari, dichiarazione).
A cura di:
  • Massimo Pipino
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Guida alla rivalutazione dei terreni edificabili e agricoli per il 2018

La Legge di bilancio per il 2018, commi 997 e 998 dell’articolo 1, ha riaperto ancora una volta i termini per operare la rivalutazione facoltativa, a pagamento, dei terreni agricoli e di quelli edificabili, inclusi quelli lottizzati, di cui all’articolo 67, comma 1, lettere a) e b), del D.P.R. n. 917/1986 (“Testo Unico delle Imposte sui Redditi” o “TUIR”). L’articolo che segue illustra in dettaglio le caratteristiche dell’istituto e le valutazioni di convenienza economica sottese alla scelta di avvalersi o meno della rivalutazione a pagamento, anche alla luce dei vincoli e delle alternative offerti dall’articolato quadro normativo che caratterizza i “redditi diversi” di natura immobiliare derivanti dal realizzo di plusvalenze prodotte dalla cessione di terreni.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

La rivalutazione dei terreni: come calcolarne la convenienza e ridurre i rischi fiscali

La Legge di bilancio 2018 (articolo 1, commi 997 e 998) ha riaperto, ancora una volta, i termini entro cui è possibile effettuare - da parte di persone fisiche che agiscano in veste privata, società semplici ed enti non commerciali - la rideterminazione del valore dei terreni edificabili, agricoli e lottizzati, confermando peraltro le aliquote all’8% come già disposto a partire dal 2015. L’articolo illustra con esempi le principali situazioni nelle quali la procedura di rivalutazione può risultare opportuna, per ragioni di convenienza economica o anche per ridurre o azzerare l’elevato rischio di accertamento in caso di cessione del bene. Esempi relativi a terreni agricoli, terreni lottizzati e terreni edificabili.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Fisco e Previdenza
  • Lavoro e pensioni

INPS - Gestione separata. Aliquote, massimale e minimale (aggiornamento 2017)

La Circolare n. 21 del 31/01/2017 dell'INPS riepiloga quali sono le aliquote contributive e di computo, il massimale annuo di reddito ed il minimale per l'accredito contributivo per il 2017.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

09/04/2018

03/04/2018

12/02/2018

03/01/2018

20/12/2017