FAST FIND : NR19381

D.P.G.R. Toscana 09/02/2007, n. 4/R

Regolamento di attuazione dell'art. 11, comma 5, della L.R. 3 gennaio 2005, n. 1 (Norme per il governo del territorio) in materia di valutazione integrata.
Scarica il pdf completo
36540 521661
[Premessa]



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521662
Art. 1 - Oggetto

1. Il presente regolamento, in attuazione dell’articolo 11, comma 5 della legge regionale 3 gennaio 2005, n. 1 R (Norme per il g

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521663
Art. 2 - Ambito di applicazione

1. Le disposizioni del presente regolamento si applicano:

a) al piano territoriale di coordinamento provinciale e relative varianti comprese quelle conseguenti a piani o programmi di settore che prevedono specifiche localizzazioni;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521664
Art. 3 - Definizioni

1. Agli effetti del presente regolamento si intende per:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521665
Art. 4 - Processo di valutazione integrata

1. La valutazione integrata è il processo che evidenzia, nel corso della formazione degli strumenti della pianificazione territoriale e degli atti di governo del territorio, le coerenze interne ed esterne dei suddetti strumenti e la valutazione degli effetti attesi che ne derivano sul piano ambientale, territoriale, economic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521666
Art. 5 - Valutazione iniziale

1. Nella fase iniziale la valutazione ha ad oggetto:

a) l’esame del quadro analitico comprendente i principali scenari

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521667
Art. 6 - Valutazione iniziale di coerenza

1. La valutazione della coerenza degli obiettivi degli strumenti della pianificazione territoriale o degli atti di governo del territorio, di cui all’articolo 5, comma 1, lettera c) concerne l&r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521668
Art. 7 - Valutazione intermedia

1. Nella fase intermedia la valutazione ha ad oggetto:

a) i quadri conoscitivi analitici specifici da condividere, la definizione degli obiettivi specifici, le azioni per conseguirli con le possibili soluzioni alternative e l’individuazione degli indicatori;

b) la coerenza interna tra gli elementi previsti all’articolo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521669
Art. 8 - Valutazione intermedia di coerenza interna

1. La valutazione di coerenza interna di cui all’articolo 7, comma 1, lettera b) concerne l&rsq

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521670
Art. 9 - Valutazione degli effetti attesi

1. La valutazione degli effetti delle azioni e degli interventi, di cui all’articolo 7 comma 1,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521671
Art. 10 - Relazione di sintesi

1. La relazione di sintesi è il documento che descrive tutte le fasi del processo di valutazione svolte in corrispondenza con l’attività di elaborazione degli strumenti della pianificazione territoriale o degli atti di governo del territorio e comprende:

a) i risultati delle valutaz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521672
Art. 11 - Varianti

1. Per le varianti agli strumenti della pianificazione territoriale di cui all’articolo 9 della l. r. 1/2005 e per le varianti agli atti di governo del territorio di cui all’articolo 10 della l. r. stessa la valutazione può essere effettuata con modalità semplificata.

2. La valutazione con modalità semplificata comporta la possibilità di prendere in considerazione solo gli effetti territoriali, ambientali, economici, sociali e sulla saluta umana che possono derivare dalla variante stessa.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521673
Art. 12 - Partecipazione

1. La partecipazione è parte essenziale della valutazione e i suoi risultati devono essere presi in considerazione prima che il soggetto competente assuma le proprie determinazioni.

2. La partecipazione alla valutazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
36540 521674
Art. 13 - Efficacia differita

1. Le procedure di valutazione integrata si applicano agli strumenti della pianificazione territorial

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Commercio e mercati
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Veneto: bando per il finanziamento di progetti dei distretti del commercio

La Regione Veneto promuove il consolidamento dei Distretti del Commercio mediante lo sviluppo di azioni strategiche che ne sostengano e strutturino l'evoluzione in sinergia con i temi dell'attrattività del territorio. Previsti contributi in conto capitale per: interventi strutturali e infrastrutturali su spazio pubblico, accessibilità, ristrutturazione dell’arredo urbano e del patrimonio edilizio pubblico destinato al commercio, misure di sostenibilità energetica ed ambientale, sistemi di sicurezza.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Enti locali
  • Aree urbane
  • Provvidenze
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica

Toscana: finanziamenti per interventi di rigenerazione urbana nelle aree interne

Bando da oltre 4 milioni di euro per finanziare interventi di rigenerazione urbana nelle aree interne della Toscana. L'obiettivo è quello aiutare i Comuni, grandi e piccoli, a migliorare e innovare il tessuto urbano, prevenire il degrado, recuperare “aree critiche” ed immobili di grandi dimensioni abbandonati o in rovina grazie ad interventi mirati, che mettano a frutto lo spirito della legge sul governo del territorio (L.R. Toscana n. 65/2014) e riattivino aree interne al perimetro urbanizzato dando loro nuova vita e nuove finalità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Urbanistica
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Aree urbane
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lazio: 2,8 milioni per la tutela e il recupero dei centri storici

Concessione di contributi in conto capitale ai Comuni del Lazio, ad esclusione di Roma Capitale, per la realizzazione di opere e lavori pubblici finalizzati alla tutela e al recupero dei centri storici. Stanziato un fondo di oltre 2,8 milioni di euro destinato per il 64% ai Comuni sotto i 5.000 abitanti e per il restante 36% ai Comuni con popolazione pari o superiore ai 5.000 abitanti. Verranno stilate due distinte graduatorie e sarà attribuito un punteggio premiante a quei Comuni che presentano progetti con rilevante attenzione al tema della sostenibilità ambientale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Urbanistica
  • Distanze tra le costruzioni
  • Piano Casa

I limiti di distanza tra fabbricati antistanti

Distanze tra costruzioni; modalità di calcolo delle distanze; prevalenza sui regolamenti locali; norma imperativa; pareti finestrate; edifici preesistenti; centro storico; nuova costruzione; ristrutturazione; demolizione e ricostruzione; deroghe.
A cura di:
  • Giulio Tomasi
  • Aree rurali
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Urbanistica

Lazio: sostegno alla creazione, miglioramento o ampliamento delle infrastrutture su piccola scala

Contributo a fondo perduto fino al 100% per il sostegno agli investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento delle infrastrutture su piccola scala, compresi gli investimenti nelle energie rinnovabili e il risparmio energetico. Il bando intende dare attuazione ad azioni finalizzate a sostenere gli enti pubblici nel realizzare interventi volti alla conoscenza ed al monitoraggio del patrimonio ambientale, ed alla realizzazione di interventi di conservazione, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale e rurale dei villaggi, del paesaggio rurale e dei siti ad alto valore naturalistico.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Standards
  • Urbanistica

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo

  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede agibile al 31/12/2018

  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Piano Casa
  • Standards
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)