FAST FIND : NR37184

D. P.G.R. Toscana 14/02/2017, n. 4/R

Regolamento di attuazione dell’articolo 36, comma 4 della legge regionale 10 novembre 2014, n. 65 (Norme per il governo del territorio). Informazione e partecipazione alla formazione degli atti di governo del territorio. Funzioni del garante dell’informazione e della partecipazione.
Scarica il pdf completo
3521672 4172763
Preambolo


Visto l’articolo 42 dello Statuto;

Vista la legge regionale 10 novembre 2014, n. 65 (Norme per il governo del territorio), ed in particolare, gli articoli 36, 37, 38, 39 e 40;

Visto il parere del Comitato direzionale espresso nella seduta del 13 ottobre 2016;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172764
Capo I - Oggetto e definizioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172765
Art. 1 - Oggetto

1. In attuazione dell’articolo 36 comma 4 della legge regionale 10 novembre 2014, n. 65 (Norme per il governo del territorio), il presente regolamento disciplina le funzioni del garante dell’informazione e della partecipazione della Regione, delle province, dei comuni e della città metropolita

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172766
Art. 2 - Definizioni

1. Ai fini del presente regolamento:

a) per “garante regionale” si intende il garante che svolge tale funzione per la Regione, ai sensi dell’articolo 39 della l.r. 65/2014;

b) per “garante” si intende il garante dell’informazione e partecipazione che svolge tale funzione per le province, la Città metropolitana e i comuni, ai sensi dell’articolo 37 e dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172767
Capo II - Garante dell’informazione e della partecipazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172768
Art. 3 - Istituzione e individuazione dei garanti dell’informazione e della partecipazione

1. La Regione, le province, la Città metropolitana e i comuni con popolazione superiore ai 20.000 abitanti istituiscono il proprio garante dell’informazione e della partecipazione e ne disciplinano le funzioni nel rispetto della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172769
Art. 4 - Funzioni del garante dell’informazione e della partecipazione

1. Il garante dell’informazione e della partecipazione è responsabile dell’attuazione del programma delle attività di informazione e di partecipazione, contenuto nell’atto di avvio del procedimento ai sensi dell’articolo 17 della l.r. 65/2014.

2. Il garante assicura che la documentazione degli atti di governo del territorio risulti accessibile e adeguata alle esigenze di informazione e partecipazione nel rispetto dei livelli prestazionali, fissati nel presente regolamento e nelle linee guida approvate dalla Giunta regionale.

3. Il garante dell’informazione e della partecipazione dà attuazione al programma delle attività, indicato nell’atto di avvio del procedimento, al fine di assicurare, nelle diverse fasi procedurali, l’informazione e la partecipazione a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172770
Art. 5 - Rapporto dei garanti con il garante regionale

1. La collaborazione dei garanti con il garante regionale si attua con le modalità e le forme indicate negli artico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172771
Capo III - II garante regionale della informazione e della partecipazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172772
Art. 6 - Nomina del garante regionale

1. Il garante regionale, nominato ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172773
Art. 7 - Durata dell’incarico

1. Il garante regionale è nominato per il periodo corrispondente alla legislatura e può essere e confermato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172774
Art. 8 - Sede e ufficio del garante

1. L’ufficio del garante regionale ha sede presso la struttura regionale competente in materia di governo del territorio.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172775
Art. 9 - Funzioni del garante regionale per gli atti di governo del territorio di competenza regionale

1. Per gli atti di governo del territorio di competenza regionale, il garante regionale esercita le funzioni di cui all&rs

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172776
Art. 10 - Funzioni del garante regionale di collaborazione e supporto agli altri garanti

1. In relazione agli atti di governo del territorio di competenza di province, Città metropolitana e comuni, il garante regionale collabora con i rispettivi garanti assicurando loro il supporto metodologico per lo svolgimento efficace delle loro funzioni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172777
Art. 11 - Conferenza dei garanti

1. La conferenza dei garanti della informazione e partecipazione, coordinata dal garante regionale, costituisce:

a) una modalit&a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172778
Art. 12 - Monitoraggio del garante regionale

1. Il garante regionale provvede al monitoraggio delle attività di informazione e di partecipazione espletate dagli enti nei procedimenti di formazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172779
Art. 13 - Rapporto del Garante regionale con l’Autorità della partecipazione

1. Il garante regionale, in relazione all’attività della autorità regionale di cui alla l.r. 46/2013, esercita le funzioni di cui all’art

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172780
Capo IV - Informazione e partecipazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172781
Art. 14 - Raccordo con la l.r. 10/2010 e con la l.r. 1/2015

1. Nei casi in cui è prevista la partecipazione ai sensi della legge regionale 10/2010, n. 10 e ai sensi della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172782
Art. 15 - Forme e modalità dell’informazione della partecipazione

1. Le forme e le modalità dell’informazione e della partecipazione dei cittadini e di tutti i soggetti interessati alla formazione degl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172783
Art. 16 - Livelli prestazionali

1. L’informazione e la partecipazione nei procedimenti di formazione degli atti di governo del territorio si svolge nel rispetto dei l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172784
Art. 17 - Linee guida

1. Entro 180 giorni dall’entrata in vigore del presente regolamento, su proposta del garante regionale e previa comu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172785
Capo V - Disposizioni finali e transitorie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172786
Art. 18 - Disposizioni transitorie

1. Le disposizioni del presente regolamento si applicano ai procedimenti di cui al titolo II, capi I e II e di cui al tito

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172787
Art. 19 - Entrata in vigore

1. Il presente regolamento entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3521672 4172788
Art. 20 - Abrogazioni

1. Dalla data di entrata in vigore del presente regolamento, il regolamento emanato con decreto del Presidente della Giunta regionale 1 agosto 2006, n. 39/R (Regolamento di attuazione degli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Pianificazione del territorio
  • Finanza pubblica
  • Urbanistica
  • Provvidenze

Emilia Romagna: contributi ai comuni per la redazione dei Piani urbanistici generali (PUG)

Il bando regionale mette a disposizione dei Comuni un milione 800 mila euro per la redazione dei Piani urbanistici generali comunali (PUG). I Comuni potranno avere un contributo fino al 70% della spesa e avranno tempo fino al 15/10/2018 per presentare la domanda, che dovrà contenere un cronoprogramma con le tempistiche e la programmazione finanziaria delle attività per la formazione del Piano.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Urbanistica
  • Standards
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio

Regolamento edilizio comunale tipo: contenuti, valenza, iter di approvazione

Intesa 20/10/2016 della Conferenza unificata che reca il Regolamento edilizio tipo ai sensi del D.L. “sblocca Italia” 133/2014. Nell'articolo sono fornite indicazioni su che cosa è il Regolamento edilizio comunale, i suoi contenuti ed il procedimento di approvazione, sui contenuti del Regolamento tipo, sull'iter della sua approvazione e del successivo recepimento da parte degli enti territoriali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Strade
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti

L’installazione di impianti pubblicitari stradali

Pianificazione delle attività, dimensioni, caratteristiche, ubicazione e distanze da rispettare dentro e fuori dai centri abitati, autorizzazioni (enti competenti, documentazione da produrre, tempistica per il rilascio o il diniego, durata, rinnovo e decadenza, sanzioni, obblighi del titolare, rapporto con le autorizzazioni edilizie), sanzioni.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Pianificazione del territorio
  • Appalti e contratti pubblici
  • Urbanistica

La realizzazione delle opere di urbanizzazione nel D. Leg.vo 50/2016

Questo articolo riepiloga le procedure per la realizzazione delle opere di urbanizzazione a scomputo della quota del contributo di costruzione afferente agli oneri di urbanizzazione, nonché realizzate nell’ambito di convenzioni di lottizzazione o urbanistiche. Sono messe in luce le procedure previste dal Codice dei contratti pubblici di cui al D. Leg.vo 50/2016 in confronto con il “vecchio” D. Leg.vo 163/2006, con interpretazioni delle disposizioni dubbie e chiarimenti sulla determinazione del valore delle opere al fine di verificare il superamento della soglia comunitaria. Sono anche fornite chiare indicazioni sull’applicazione dell’art. 20 del D. Leg.vo 50/2016 concernente la realizzazione di opere a cura e spese del privato, anche alla luce del Parere di precontenzioso ANAC 763/2016. Il contributo è aggiornato al D. Leg.vo 19/04/2017, n. 56 (c.d. “correttivo”).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Urbanistica
  • Partenariato pubblico privato
  • Pianificazione del territorio

Procedure per la costruzione e l’ammodernamento di impianti sportivi

In questo articolo è illustrata la procedura delineata dall’art. 1, commi 304 e 305, della L. 147/2013 per la realizzazione e l’ammodernamento degli impianti sportivi, dopo le ulteriori semplificazioni introdotte dall’art. 62 del D.L. 50/2017 (convertito in legge dalla L. 96/2017).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Standards
  • Urbanistica

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Piano Casa
  • Standards
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)

  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede agibile al 31/12/2018

  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

15/07/2019

10/06/2019

07/06/2019