FAST FIND : NR18041

L. R. Marche 09/06/2006, n. 5

Disciplina delle derivazioni di acqua pubblica e delle occupazioni del demanio idrico.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 28/07/2009, n. 18
- L.R. 22/12/2009, n. 31
- L.R. 18/01/2010, n. 3
- L.R. 26/03/2012, n. 3
- L.R. 27/11/2012, n. 37
- Errata corrige in B.U. 06/07/2006, n. 69
- L.R. 23/12/2013, n. 49
- L.R. 28/04/2017, n. 15
Scarica il pdf completo
35200 3771757
Art. 1 - (Oggetto)

1. La presente legge disciplina l'esercizio delle funzioni amministrative relative alle concessioni di grandi e piccole derivazioni di acqua pubblica e alle licenze di attingimento, nonché le funzioni relative alle concessioni di aree demaniali.

2. Le acque sotterranee presenti nei sistemi appenninici regionali sono da considerarsi una risorsa ed una riserva da tutelare. La Regione individua in apposito elenco le acque da considerare riserve strategiche. L’utilizzo di ulteriori acque sotterranee profonde dai suddetti sistemi appenninici è consentito:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771758
Art. 2 - (Esercizio delle funzioni amministrative)

1. Nelle materie di cui alla presente legge, la Regione esercita le funzioni amministrative di cui all'articolo 51 della l.r. 17 maggio 1999, n. 10 R (Riordino delle funzioni am

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771759
TITOLO I - DERIVAZIONI DI ACQUA PUBBLICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771760
CAPO I - Grandi derivazioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771761
Art. 3 - (Domanda di concessione)

1. La domanda di concessione di grande derivazione va presentata alla struttura organizzativa competente della Regione e contiene:

a) i dati identificativi del richiedente;

b) la denominazione del corpo idrico individuato per il prelievo e la relativa ubicazione;

c) la descrizione dell'opera di presa e la relativa ubicazione;

d) l'uso della risorsa;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771762
Art. 4 - (Adempimenti istruttori)

1. Il responsabile del procedimento verifica la documentazione presentata e, qualora ravvisi l'incompletezza della stessa o ritenga necessaria l'acquisizione di ulteriori elementi integrativi di giudizio, assegna un termine per la sua regolarizzazione o integrazione, trascorso inutilmente il quale viene dichiarata l'improcedibilità della domanda.

2. L'avvio del procedimento è comunicato al richiedente, all'Autorità d'ambito, nonché al Comune territorialmente interessato, ai fini dell'affissione all'albo pretorio per la durata di trenta giorni. L'avvio del procedimento è altresì pubblicato nel bollettino ufficiale della Regione, tramite l'avviso di cui al comma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771763
Art. 5 - (Domande concorrenti)

1. Le domande che riguardano derivazioni tecnicamente incompatibili con quelle previste da una o più domande anteriori sono accettate e dichiarate concorrenti se presentate entro trenta giorni dalla pubblicazione dell'avviso di cui all'articolo 4, comma 2.

2. Tra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771764
Art. 6 - (Immediato inizio dei lavori)

1. La struttura organizzativa regionale competente autorizza, in assenza di opposizio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771765
Art. 7 - (Disciplinare di concessione)

1. Il disciplinare di concessione specifica le condizioni e le prescrizioni che regolano il rapporto tra l'amministrazione concedente e il concessionario e contiene:

a) i dati identificativi del concessionario;

b) la quantità ed uso dell'acqua da derivare, espressa in moduli o in l/s e, quando coerente con le destinazioni d'uso, in mc annui. Nel caso di portata variabile vanno precisati i valori assentiti di portata massima e media e la curva di portata;

c) l'uso cui la risorsa è destinata;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771766
Art. 8 - (Rilascio della concessione)

1. Il procedimento si conclude con un provvedimento espresso di rilascio o diniego della concessione.

2. Il decreto di concessione approva il progetto definitivo delle o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771767
Art. 9 - (Durata della concessione)

1. La durata della concessione non può essere superiore a venti anni, o ventic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771768
Art. 10 - (Termini di inizio e fine lavori. Collaudo)

1. La ditta concessionaria, ricevuto il decreto di concessione, comunica alla struttura regionale competente la data di inizio dei lavori.

2. Il responsabile del procediment

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771769
Art. 11 - (Rinnovo della concessione)

1. Le concessioni di grandi derivazioni, qualora persistano i fini delle medesime e non ostino superiori ragioni di pubblico interesse, sono rinnovate alla scadenza su domanda dei precedenti concessionari, da presentarsi almeno un anno prima della scadenza medesima con le modalità di cui all'articolo 3, senza obbligo di presentare gli elaborati tecnici ivi previsti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771770
CAPO II - Piccole derivazioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771771
Art. 12 - (Domanda di nuove derivazioni)

1. Le domande per nuove concessioni relative a piccole derivazioni sono presentate alla Provincia competente per territorio, nonché in copia, ai sensi dell'articolo 7, comma 2, del r.d. 1775/1933, all'Autorità di bacino territorialmente competente, corredate dei seguenti elaborati:

a) relazione tecnica particolareggiata a firma di un tecnico indicante:

1) la localizzazione dell'opera di presa;

2) la portata del prelievo (in moduli o l/sec);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771772
Art. 13 - (Istruttoria)

1. L'avvio del procedimento è comunicato al richiedente ed all'Autorità d'ambito, nonché al Comune territorialmente interessato, ai fini dell'affissione all'albo pretorio per la durata di trenta giorni. Inoltre è pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione, tramite avviso nel quale sono indicati il nome del richiedente, il luogo di p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771773
Art. 14 - (Provvedimento di concessione)

1. La struttura provinciale competente adotta il provvedimento di concessione sulla base di apposito disciplinare, redatto con le modalità indicate dagli articoli 16 e seguenti del r.d. 14 agosto 1920, n. 1285 (Approvazione del regolamento per le derivazioni e utilizzazioni di acque pubbliche).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771774
Art. 15 - (Adempimenti successivi al provvedimento di concessione)

1. Il concessionario deve presentare alla struttura provinciale, nel termine indicato nel provvedimento di concessione, il progetto esecutivo dei lavori, compilato secondo le modalità stabilite dal servizio stesso.

2. Approvato il progetto esecutivo, il concessionario comunica il giorno in cui intende iniziare i lavori.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771775
Art. 16 - (Rinnovo delle concessioni)

1. Almeno tre mesi prima della scadenza, il concessionario che intende ottenere il ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771776
Art. 17 - (Licenze di attingimento)

1. La struttura provinciale rilascia licenze per l'attingimento di acqua superficiale esercitato mediante opere di prelievo mobili o semifisse, purché:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771777
CAPO III - Autorizzazioni alla perforazione dei pozzi ed alla ricerca di acque sotterranee
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771778
Art. 18 - (Domanda di autorizzazione alla perforazione e ricerca)

1. Le domande per il rilascio dell'autorizzazione alla perforazione dei pozzi ai fini del prelievo di acque sotterranee, con esclusione di que

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771779
Art. 19 - (Autorizzazione)

1. Espletati gli adempimenti di cui agli articoli 13 e seguenti, la struttura provinciale provvede al rilascio dell'autorizzazione alla ricerca, se non ostino motivi di pubblico interesse o ciò non contrasti con i diritti di terzi.

2. L'autorizzazione comprende anche la ricerca di acque sotterranee tramite trivellazione, la costruzione del pozzo e l'effettuazione delle prove di emungimento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771780
CAPO IV - Norme comuni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771781
Art. 20 - (Opere assoggettate a valutazione d'impatto ambientale)

1. Qualora per la realizzazione delle opere sia necessario attivare la procedura di valutazione impatto ambientale (VIA) ai sensi delle vigenti disposizioni, il richiedente presenta direttamente la domanda di concessione a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771782
Art. 21 - (Rigetto della domanda in fase di istruttoria)

1. La domanda di concessione viene rigettata per incompatibilità del prelievo richiesto:

a) con le previsioni del piano di tutela delle acque;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771783
Art. 22 - (Varianti sostanziali alla concessione)

1. Ai fini della concessione sono considerate sostanziali le varianti che prevedono:

a) modificazioni significative delle opere di raccolta, regolazione, presa e restituzione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771784
Art. 23 - (Cambio di titolarità)

1. La richiesta di cambio di titolarità va inoltrata all'amministrazione conce

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771785
Art. 24 - (Decadenza e revoca della concessione)

1. L'amministrazione dichiara decaduto il diritto a derivare e a utilizzare l'acqua pubblica se il concessionario, diffidato a regolarizzare la situazione, non vi provvede entro il termine perentorio di sessanta giorni, nel caso di:

a) destinazione d'uso diversa da quella concessa;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771786
Art. 25 - (Sospensione temporanea della concessione. Mutamento del regime idrologico)

1. La concessione è temporaneamente sospesa per motivi di pubblico interesse, quali:

a) grave depauperamento della risorsa idrica, per garantire l'uso idropotabile e il minimo deflusso vitale;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771787
Art. 26 - (Rinuncia della concessione)

1. L'utente che intende rinunciare alla concessione deve darne comunicazione scritta all'amministrazione concedente indicando:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771788
Art. 27 - (Cessazione di utenza e rimozione delle opere di derivazione)

1. Con la cessazione dell'utenza, l'amministrazione concedente acquisisce senza compenso tutte le opere di raccolta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771789
Art. 28 - (Sottensione)

1. Si ha sottensione totale in presenza di una domanda di concessione di acqua quando si verifica incompatibilità tecnica con una o più utenze legittimamente concesse, nel senso sia di impossibilità di coesistenza fra le opere di presa o di restituzione sia di inconciliabilità di esercizio delle derivazioni in rapporto alla risorsa idrica disponibile.

2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771790
Art. 29 - (Catasto regionale dei prelievi di acqua pubblica)

1. È istituito, d'intesa con le Province, il catasto regionale dei prelievi di acqua pubblica, nel quale vengono archiviati ed informatiz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771791
Art. 29 bis - (Impianti idroelettrici).

N5

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771792
TITOLO II - OCCUPAZIONI DEL DEMANIO IDRICO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771793
Art. 30 - (Concessioni idrauliche)

1. La concessione idraulica è richiesta alla struttura provinciale competente da coloro che intendono realizzare le opere e manufatti di cui alle lettere a), b), c), d), h) ed o) della tabella allegata alla presente legge, occupando aree del demanio idrico così come definito dalla normativa vigente.

2. La domanda è corredata dai seguenti elaborati:

a) es

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771794
Art. 31 - (Concessione di aree demaniali)

1. Debbono richiedere la concessione di aree demaniali al servizio provinciale competente coloro che intendono utilizzare porzioni di aree appartenenti al demanio idrico di cui alle lettere e), f), g), i) e l) della tabella allegata.

2. La domanda è corredata fra l'altro dei seguenti elaborati:

a) estratto di mappa catastale aggiornata della zona interessata dall'intervento;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771795
TITOLO III - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771796
Art. 32 - (Utilizzazioni in atto)

1. Il presente capo disciplina gli adempimenti conseguenti:

a) alle domande, presentate dai soggetti interessati, di riconoscimento di prelievo in atto di acque dichiarate pubbliche successivamente al prelievo stesso e a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771797
Art. 33 - (Istruttoria)

1. La struttura amministrativa competente attribuisce alle domande e denunce di cui all'articolo 32 un codice identificativo provvisorio e le suddivide in funzione dell'atto o provvedimento finale da rilasciare, secondo i criteri stabiliti dalla Giunta regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771798
Art. 34 - (Presa d'atto dell'uso domestico)

1. Per le domande relative al prelievo per uso domestico la struttura provinciale competente predispone una presa d'atto dopo la restituzione dell'autocertificazione con le allegate schede di cui all'articolo 33. La presa d'atto è cumulativa nelle ipotesi di cui ai commi 2 e 3 dell'articolo 32.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771799
Art. 35 - (Pozzi)

1. I proprietari, possessori o utilizzatori hanno l'obbligo di denunciare tutti i pozzi, a qualunque uso adibiti, ancorché non utilizzati e non assoggettati alla disciplina delle utenze di acqua pubblica in atto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771800
Art. 36 - (Invasi e cisterne)

1. L'uso dell'acqua piovana convogliata su piccole scoline artificiali o raccolta in invasi e cisterne al servizio di fondi agricoli o di singoli edifici è libero e non è soggetto a licenza o conces

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771801
Art. 37 - (Riconoscimento di utenze esistenti)

1. La struttura provinciale competente invia ai soggetti che effettuavano prelievi in zone in cui l'acqua sotterranea o superficiale è divenuta pubblica in seguito all'entrata in vigore della legge 36/1994 e del d.p.r. 18 febbraio 1999, n. 238 R (Regolamento recante norme per l'attuazione di talune disposizioni della legge 5 gennaio 1994, n. 36 in materia di risorse idriche), e che hanno presentato domanda di concessione o di riconoscimento dell'utenza, i moduli per l'autocertificazione con le schede tecniche, provvisti dello stesso codice identificativo attribuito alla domanda.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771802
Art. 38 - (Sanatoria di utenze abusive di acque già pubbliche)

1. Il provvedimento di concessione in sanatoria, per le utenze abusive di acqua sotterranea o superficiale ed iscritta negli appositi elenchi delle acque pubbliche, viene rilasciato nel rispetto della legislazione vigente e delle utenze regolarmente assentite.

2. Al titolare dell'utenza vengono inviati i moduli per l'autocertificazione con le schede tecniche, provvisti dello stesso codice identificativo attribuito alla domanda.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771803
Art. 39 - (Provvedimento di concessione in sanatoria)

1. La struttura provinciale competente rilascia il provvedimento di concessione in sanatoria sulla base di apposito disciplinare, redatto con le modalità indicate agli articoli 16 e seguenti del r.d. 1285/1920.

2. Per le utenze già munite di concessione scaduta, i cui titolari, possessori o utilizzatori avevano chiesto nei term

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771804
Art. 40 - (Spese istruttorie)

1. L'inizio dell'istruttoria è subordinato al versamento anticipato della somm

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771805
Art. 41 - (Sanzioni per prelievi abusivi)

1. Ai sensi dell'articolo 17 del r.d. 1775/1933 è vietato derivare o utilizzare acqua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771806
Art. 42 - (Sanzioni per prelievi abusivi in sanatoria)

1. Ai sensi dell'articolo 23, comma 6, del d.lgs. 152/1999, come modificato dall'articolo 7, comma 3, lettera c), del d.lgs. 18 agosto 2000, n. 258, e in virtù della proroga concessa dall'articolo 14 della legge 27 marzo 2001, n. 122 (Disposiz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771807
Art. 43 - (Sanzioni per pozzi ricadenti in comprensori sotto tutela)

1. La mancanza dell'autorizzazione prevista dall'articolo 95 del r.d. 1775/1933 per l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771808
Art. 44 - (Sanzioni per omessa denuncia del pozzo)

1. L'omessa denuncia del pozzo è punita con la sanzione amministrativa pecunia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771809
Art. 45 - (Competenza in materia di sanzioni amministrative. Proventi)

1. Ai sensi dell'articolo 3, comma 2, della l.r. 10 agosto 1998, n. 33 (Disciplina ge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771810
Art. 46 - (Canoni)

1. La legge finanziaria regionale determina la misura dei canoni delle utenze di acqua pubblica. N7

2. La misura dei canoni di occupazione del demanio idrico è stabi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771811
Art. 47 - (Addizionale regionale sui canoni di acqua pubblica)

1. L'addizionale regionale, di cui all'articolo 18, comma 4, della legge 36/1994, è fissata nella misura del dieci per cento dell'ammontare dei canoni annui relativi alle utenze di acqua pubblica.

2. L'addizionale è dovuta dal conces

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771812
Art. 48 - (Norme transitorie e finali)

1. In attesa dell'istituzione del catasto di cui all'articolo 29, è istituito l'archivio informatizzato regionale delle denunce dei pozzi, nel quale vengono archiviate, con relativo codice identificativo provvisorio, tutte le domande pervenute ai sensi dell'articolo 10 del d.lgs. 275/1993, nei termini

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
35200 3771813
Tabella - Canoni di occupazione demanio idrico

N1

(1)


IMPORTO MINIMO DOVUTO

CANONE

A)

a1: Attraversamenti aerei, in subalveo e guadi (condutture e linee di telecomunicazioni)

Fino a 50 mq

125 euro

> 50 mq fino a 800 + 0,1 euro/mq

Oltre 800 mq + 0,20 euro/mq

a2: Attraversamenti o fiancheggiamenti di corsi d'acqua con elettrodotti aerei, senza occupazione di suolo demaniale

Fino ad 1 kV

12,5 euro/cad

Fino a 30 kV 90 euro/cad

Oltre 30 kV 160 euro/cad

a3: Attraversamenti o fiancheggiamenti di corsi d'acqua con elettrodotti aerei con occupazione di suolo demaniale

Fino ad 1 kV 125 euro/cad

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Demanio
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Demanio idrico

Concessioni demaniali marittime, canoni aggiornati, proroghe e scadenze

Quadro normativo di riferimento sui canoni concessori; Tabelle con la misura aggiornata dei canoni (ultimo aggiornamento annuale valido per il 2018 e tabelle storiche); Proroghe e scadenze delle concessioni; Revisione in corso della disciplina e delle zone demaniali; Sospensione procedimenti pendenti al 15/11/2015 relativi alle aree pertinenziali.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Demanio idrico

Concessioni demaniali marittime, il DDL delega per la revisione della normativa

Il disegno di legge in discussione che punta, tra l’altro, a superare il contrasto con la normativa comunitaria in merito alle proroghe automatiche delle concessioni in essere, con affidamenti nel segno della trasparenza e della concorrenza. Si prevede anche la revisione dei canoni concessori.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Prevenzione Incendi
  • Protezione civile
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Lavoro e pensioni
  • Demanio idrico
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Accise
  • Acque
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Scuole
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Calamità/Terremoti
  • Commercio e mercati
  • Avvisi e bandi di gara
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Tutti i termini prorogati dal Decreto-Legge “Milleproroghe” 244/2016 (L. 19/2017)

Rassegna completa di tutti i termini in scadenza di interesse di professionisti tecnici, enti e pubbliche amministrazioni, imprese, prorogati dal consueto decreto-legge “Milleproroghe” (D.L. 244/2016 convertito in legge dalla L. 19/2017). Prevenzione incendi; Protezione civile, calamità e terremoti; Appalti, opere e infrastrutture; Pubblica amministrazione; Ambiente, fonti rinnovabili e sicurezza sul lavoro; Varie.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Leggi comunitarie e europee
  • Acque per consumo umano
  • Metrologia legale
  • Distributori di carburanti
  • Compravendita e locazione
  • Rifiuti
  • Demanio idrico
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Sicurezza
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque

La legge comunitaria 2010

L’annuale provvedimento con le disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza alle Comunità europee.
A cura di:
  • Antonio Renato Soragnese
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque

Politica comunitaria in materia di acque

Modificato e integrato il D.Leg.vo 152/2006 per recepire la Direttiva n. 2013/39/UE recante norme relative alle sostanze prioritarie, nuovi standard di qualità ambientale e aggiornamento dell’elenco delle sostanze prioritarie.
A cura di:
  • Antonio Renato Soragnese
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Demanio
  • Demanio idrico

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie

  • Scarichi ed acque reflue
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Toscana, scarichi: conclusione degli interventi di realizzazione o adeguamento

  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia residenziale
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Trento, proroga delle utenze di acqua pubblica

  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Impiantistica
  • Fonti alternative

Veneto: bando per la rottamazione delle vecchie stufe a biomassa

28/04/2018

23/03/2018

24/02/2017