FAST FIND : AR1347

Ultimo aggiornamento
02/08/2018

Iperammortamento del 150% per beni strumentali “Industria 4.0”

CARATTERISTICHE AGEVOLAZIONE, CONDIZIONI D’ACCESSO, CUMULABILITÀ (Generalità, caratteristiche dell’agevolazione e soggetti beneficiari; Documentazione; Esclusioni; Iperammortamento e studi di settore; Tempistiche per l’effettuazione degli investimenti; Cumulabilità; Realizzo dell’investimento durante la fruizione del beneficio; Beni acquisiti in leasing) - SPESE AMMISSIBILI E REQUISITI OBBLIGATORI (Beni materiali; Beni immateriali ; Beni materiali con software embedded) - INTERCONNESSIONE DEL BENE AL SISTEMA AZIENDALE E ALTRI REQUISITI TECNICI (Requisiti per la definizione di bene “interconnesso”; Requisiti specifici per i beni del primo gruppo dell’Allegato A; Impianti tecnici di servizio; Risposte a FAQ) - REDAZIONE DELLA PERIZIA TECNICA GIURATA E ATTESTATO DI CONFORMITÀ (Perizia tecnica giurata, modulistica e chiarimenti vari; Profili di responsabilità connessi ai contenuti dell’analisi tecnica e della perizia; Imputazione degli oneri accessori; Imputazione delle attrezzature).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
3478833 4866351
CARATTERISTICHE AGEVOLAZIONE, CONDIZIONI D’ACCESSO, CUMULABILITÀ
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866352
Generalità, caratteristiche dell’agevolazione e soggetti beneficiari

La misura fiscale per le imprese nota come “iperammortamento”, è stata introdotta a partire dal periodo d’imposta 2017, ad opera della Legge di bilancio 2017, e poi prorogata con alcune modifiche per il 2018 - nonché a determinate condizioni anche per il 2019 - ad opera della Legge di bilancio 2018.

L’agevolazione prevede:

- una maggiorazione del 150% del costo d’acquisto di beni materiali strumentali ad alto contenuto tecnologico, c.d. beni “Industria 4.0” (art. 1, comma 9, della L. 232/2016

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866353
Documentazione

Ai fini della fruizione della maggiorazione, l’azienda dovrà acquisire (art. 1, comma 11, della L. 232/2016 R e per il 2018 art. 1, comma 33, della L. 205/2017 R):

- per gli acquisti minori, specifica autodichiarazione del legale rappresentante;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866354
Esclusioni

Restano esclusi dalla possibilità di maggiorare il valore del bene da ammortizzare (art. 1, comma 93, della L. 208/2015

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866355
Iperammortamento e studi di settore

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866356
Tempistiche per l’effettuazione degli investimenti

Le agevolazioni hanno preso il via a partire dal periodo d’imposta 2017, e sono state poi prorogate ad opera della Legge di stabilità 2018.

Allo stato attuale, le agevolazioni si applicano agli investimenti in beni strumentali nuovi (art. 1, comma 30, della L. 205/2017 R):

- effettuati entro il 31/12/2018;

- effettuati entro il 31/12/2019, a condizione in questo caso che entro la data del 31/12/2018 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconto in misura pari ad almeno il 20% del costo complessivo di acquisizione.

Ai fini dell’iperammortamento, rilevano gli investimenti in beni materiali nuovi; il beneficio spetta nel caso in cui vi sia l’imputazione degli investimenti al periodo di vigenza dell’agevolazione, secondo un principio di competenza.

Quindi ad esempio un bene nuovo, ancorché ricompreso nell’allegato A della L. 232/2016 R, può beneficiare della maggiorazione del 150% solo se l’investimento si è verificato durante il periodo di vigenza dell’agevolazione (che come detto ha preso il via dal 2017).

Ciò vale anche nel caso in cui il bene sia stato acquistato al di fuori del periodo di vigenza dell’agevolazione (ad esempio nel 2016, ma sia poi entrato in funzione e sia stato interconnesso nel 2017).

Sul punto, in particolare, la Circolare Agenzia delle entrate 30

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866357
Cumulabilità

Ai fini della cumulabilità, l’agevolazione si ritiene che possa cumularsi con tutte le agevolazioni, nazionali, r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866358
Realizzo dell’investimento durante la fruizione del beneficio

Per la disciplina da applicare nel caso in cui durante il periodo di fruizione della maggiorazione del costo si verifichi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866359
Beni acquisiti in leasing

Chiarimenti su questo specifico punto sono stati forniti dalla Risoluzione Agenzia delle entrate 24/10/2017, n. 132/E Visualizza PDF. Le casistiche prese in considerazione dal documento sono le seguenti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866360
SPESE AMMISSIBILI E REQUISITI OBBLIGATORI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866361
Beni materiali

I beni devono essere strumentali, durevoli e funzionali all’interno del processo produttivo e mai utilizzati. Risultano ammissibili solo i macchinari inclusi nell’allegato A alla L. 232/2016 R, il quale prevede tre diverse tipologie:

1) la prima riguarda i macchinari per la produzione in sen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866362
Beni immateriali

Solo in presenza di investimenti idonei per l’iperammortamento, le imprese possono anche beneficiare, alle stesse co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866363
Beni materiali con software embedded

Nel caso si acquisti un bene “Industria 4.0” con un prezzo unitario che include il costo del software n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866364
INTERCONNESSIONE DEL BENE AL SISTEMA AZIENDALE E ALTRI REQUISITI TECNICI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866365
Requisiti per la definizione di bene “interconnesso”

Per poter godere dell’agevolazione, il bene deve entrare in funzione e essere anche interconnesso al sistema di gestione della produzione o della rete di fornitura dell’azienda. L’interconnessione, come già specificato, è fondamentale perché definisce il momento dal quale parte il godimento della maggiorazione del 15

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866366
Requisiti specifici per i beni del primo gruppo dell’Allegato A

Ulteriori dettagli e specificazioni sono stati forniti dalla Circolare 4/E/2017 Visualizza PDF, al par. 11.1, ove è chiarito che per poter accedere all’iperammortamento, i beni materiali appartenenti al primo gruppo dell’allegato A della L. 232/2016 R

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866367
Impianti tecnici di servizio

Un importante capitolo della Circolare 23/05/2018, n. 177355 Visualizza PDF (punto 6) è dedicato all’ammissibilità al beneficio degli impianti tecnici di servizio.

Viene affermato in modo chiaro che gli impianti tecnici di servizio all’edi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866368
Risposte a domande frequenti (FAQ)

In merito ai profili tecnologici si rinvia anche alle risposte a FAQ fornite dal Ministero dello sviluppo economico di mag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866369
REDAZIONE DELLA PERIZIA TECNICA GIURATA E ATTESTATO DI CONFORMITÀ
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866370
Perizia tecnica giurata, modulistica e chiarimenti vari

L’art. 1 della L. 232/2016 prevede, al comma 11 R - richiamato per il 2018 art. 1, comma 33, della L. 205/2017 R - che per l’applicazione dei benefici, l’impresa è tenuta a produrre “… una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritti nei rispettivi albi professionali ovvero un attestato di conformità rilasciato da un ente di certificazione accreditato, attestanti che il bene possiede caratteristiche tecniche tali da includerlo negli elenchi di cui all’allegato A o all’allegato B annessi alla presente legge ed è interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura”.

I modelli di perizia sono stati pubblicati dal Ministero dello sviluppo economico con la Circolare MiSE 15/12/2017, n. 547750 Visualizz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866371
Profili di responsabilità connessi ai contenuti dell’analisi tecnica e della perizia

Importanti risultano i chiarimenti che il Ministero dello sviluppo economico, con la citata Circolare 547750/2017 Visualizza PDF, ha fornito in merito ai diversi profili di responsabilità connessi ai contenuti dell’analisi tecnica e della perizia: il riferimento, in particolare, è, ad esempio alla determinazione del costo fiscale rilevante o alla sua imputazione secondo le regole della competenza al periodo d’imposta agevolabile o, ancora, alle modalità di acquisizione dei beni (compravendita, appalto, leasing, ecc.).

In relazione a tali contenuti, il professionista o l’ente inc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866372
Imputazione degli oneri accessori

Con riferimento al tema della determinazione del costo degli investimenti agevolabili, non era chiaro se tra gli oneri accessori di diretta imputazione potessero rientrare anche quelli relativi a piccole opere murarie necessarie per l’istallazione di un macchinario presso il sito aziendale (ad esempio quelle relative alla realizzazione del basamento per l’ancoraggio del bene).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3478833 4866373
Imputazione delle attrezzature

Ulteriore tematica sulla quale sono stati prospettati dubbi interpretativi è quella che riguarda il trattamento, ai fini dell’individuazione degli investimenti rilevanti, delle attrezzature che costituiscono dotazione ordinaria del bene agevolabile.

Sul punto la Risoluzione Agenzia entrate 15/12/2017, n. 152/E Visualizza PDF ha precisato che gli accessori costituenti elementi strettamente indispensabili per la funzione che una determinata macchina è destinata a svolgere nell’ambito dello specifico processo produttivo possano assumere rilevanza agli effetti della disciplina agevolativa nei limiti in cui costituiscano ordinaria dotazione del cespite principale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza

Ammortamento maggiorato beni strumentali (super ammortamento del 140%)

Il “Super-ammortamento” è un incentivo fiscale che può essere utilizzato da imprese e professionisti. La norma prevede che, aumentando del 40% gli ammortamenti, i contribuenti possano alzare in modo figurativo i costi. Questo consente di ridurre le imposte da pagare. Può essere utilizzato per acquisto di auto, di altri mezzi di trasporto, di attrezzature e/o per acquisizione di tecnologie digitali. La misura è stata introdotta dalla L. 208/2015 ed in seguito prorogata e rimodulata dalla L. 232/2016.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza

Il regime fiscale agevolato per i contribuenti minimi

INTRODUZIONE (In cosa consiste il regime dei contribuenti “minimi”; Normativa di riferimento, sostituzione di precedenti regimi) - REQUISITI E ACCESSO AL REGIME DEI MINIMI (L’ingresso e la permanenza nel regime ; Requisiti di accesso al nuovo regime forfetario; Cause di esclusione ; Modalità di accesso al regime forfetario; Comunicazione della sussistenza delle condizioni; Disapplicazione del regime forfetario; Vincolo di durata di applicazione del regime; Transizione da pregressi regimi fiscali agevolati e/o modifica dell’opzione; Disapplicazione per legge o a seguito di accertamento) - DISCIPLINA E CARATTERISTICHE DEL REGIME DEI MINIMI (Semplificazioni e adempimenti ai fini dell’IVA; Adempimenti IVA che permangono ; Rettifica della detrazione; IVA ad esigibilità differita e IVA per cassa; Utilizzo dell’eccedenza di credito IVA; Semplificazioni e adempimenti ai fini delle imposte sui redditi) - DETERMINAZIONE DEL REDDITO IMPONIBILE (Componenti positivi e negativi di reddito maturati in corso di regime; Componenti di reddito riferiti a periodi precedenti; Trattamento delle perdite di periodi di imposte precedenti; Cessazione dell’attività in regime forfetario; La valutazione delle merci e dei beni strumentali nei passaggi di regime; Calcolo delle detrazioni IRPEF; Applicazione dell’imposta sostitutiva; Agevolazioni per i soggetti che iniziano una nuova attività) - SANZIONI.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Detrazioni per riqualificazione energetica, ristrutturazione, misure antisismiche, acquisto mobili

Interventi di riqualificazione energetica, c.d. “ecobonus” (modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2018, tabelle riepilogative assetto aggiornato, documentazione da trasmettere e portale ENEA per la trasmissione dei dati, vademecum ENEA per i vari tipi di interventi e risposte a FAQ, guida Agenzia entrate, guida ANCE); Interventi di ristrutturazione e per l’adozione di misure antisismiche, c.d. “sismabonus” (modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2018, tabelle riepilogative assetto aggiornato, guida Agenzia entrate, guida ANCE); Acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, c.d. “bonus mobili”; Interventi di sistemazione a verde.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Norme tecniche
  • Costruzioni in zone sismiche

Sismabonus, classificazione del rischio sismico delle costruzioni e relativa attestazione

IL C.D. “SISMABONUS”, NORME FISCALI (Le agevolazioni per gli interventi di messa in sicurezza statica, Le agevolazioni maggiorate in presenza di una diminuzione del rischio sismico certificata da professionista abilitato, Il Sismabonus e gli interventi di demolizione e ricostruzione, Il Sismabonus e gli immobili merce delle imprese, Acquisto direttamente dall’impresa di unità immobiliari oggetto di demolizione e ricostruzione con miglioramento della classificazione sismica, Altre modalità e condizioni per usufruire del Sismabonus, Interventi finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico ed alla riqualificazione energetica; Cumulo con contributi per la ricostruzione post-sisma) - L’ATTESTAZIONE DI RISCHIO SISMICO DEGLI EDIFICI (Il decreto ministeriale sulla classificazione e attestazione del rischio sismico, Professionisti abilitati alla classificazione e attestazione del rischio sismico, Classificazione del rischio sismico, metodo convenzionale e metodo semplificato; Adempimenti burocratici; Inammissibilità dell’attestazione tardiva).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Imposte indirette
  • Imposte sul reddito
  • Lavoro e pensioni
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Pubblica Amministrazione
  • Ordinamento giuridico e processuale

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica