FAST FIND : NR36886

Deliberaz. G.R. Toscana 19/12/2016, n. 1305

Indicazioni agli uffici per l’individuazione degli operatori economici nelle procedure di cui all’art. 36 Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti”.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Deliberaz. G.R. Toscana 19/06/2017, n. 643
Scarica il pdf completo
3333650 3951934
Testo del provvedimento


LA GIUNTA REGIONALE


Vista la legge regionale 8 gennaio 2009 n. 1 “Testo unico in materia di organizzazione e ordinamento del personale”;

Visto in particolare l’art. 2, rubricato “Rapporti tra organi di direzione politica e dirigenza”, che al comma 2 riserva agli organi di direzione politica l’emanazione di atti di indirizzo interpretativo applicativo di atti normativi;

Visto il D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 R (Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture) ed in particolare gli articoli 36 (Contratti sotto soglia);

Dato atto che l’art. 36 del D.Lgs. 50/2016 R, nel disciplinare i contratti sotto soglia, ha dettato delle disposizioni che riguardano tutti gli affidamenti di forniture, servizi e lavori prevedendo la possibilità:

- per affidamenti di lavori, forniture e servizi di importo inferiore a 40.000 euro di procedere mediante affidamento diretto adeguatamente motivato;

- per affidamenti di forniture e servizi di importo pari o superiore a 40.000 euro e fino alla soglia comunitaria (209.000 euro) e per lavori fino a 150.000 euro di procedere mediante procedura negoziata previa consultazione di almeno 5 operatori, ove esistenti, individuati mediante indagine di mercato o tramite elenchi di operatori;

- per affidamenti di lavori di importo pari o superiore a 150.000 euro e fino ad 1.000.000 di euro di procedere mediante procedura negoziata previa consultazione di almeno 10 operatori, ove esistenti, individuati mediante indagine di mercato o tramite elenchi di operatori;

Dato atto che l’art. 36, comma 7, del D.Lgs. 50/2016 R prevede l’adozione da parte di ANAC di Linee Guida al fine di supportare le amministrazioni e migliorare la qualità delle procedure, delle modalità per effettuare le indagini di mercato o per la istituzione di elenchi di operatori;

Considerato che le Linee Guida n. 4 approvate dal Consiglio dell’Autorità del 26/10/2016 in attuazione del sopracitato art. 36, comma 7, evidenziano l’opportunità che le amministrazioni prevedano una disciplina per effettuare le indagini di mercato o per la costituzione di un elenco di operatori o per gli affidamenti diretti;

Ritenuto opportuno fornire indicazioni alle strutture regionali per l’effettuazione delle procedure previste dall’art. 36 del D.Lgs. 50/2016 R ad integrazione e a parziale modifica delle prime indicazioni già fornite con la delibera di giunta n. 438 del 10/05/2016 R;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici
  • Autorità di vigilanza
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Soglie normativa comunitaria

L'affidamento di contratti pubblici sotto soglia comunitaria

PREMESSA E QUADRO NORMATIVO (Norme del D. Leg.vo 50/2016 e Linee guida ANAC; Natura giuridica e valenza delle Linee guida ANAC) - AMBITO DI APPLICAZIONE: QUALI SONO I CONTRATTI SOTTO SOGLIA (Soglie di rilevanza comunitaria; Calcolo del valore stimato del contratto; Calcolo del valore stimato per le opere di urbanizzazione a scomputo; Contratti cui si applica la disciplina del sotto soglia; Contratti nei settori speciali; Altri strumenti di acquisto e negoziazione; Altre norme applicabili) - PRINCIPI COMUNI PER GLI AFFIDAMENTI SOTTO SOGLIA (Principi comuni; Sostenibilità energetica e ambientale; Conflitto di interesse; Il principio di rotazione degli affidamenti e degli inviti) - MODALITÀ DI AFFIDAMENTO E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE - PROCEDURE DI AFFIDAMENTO PER I CONTRATTI SOTTO SOGLIA (Lavori, servizi e forniture di importo inferiore a 40.000 Euro; Lavori di importo compreso tra 40.000 e 150.000 Euro; Servizi e forniture di importo compreso tra 40.000 Euro e le soglie UE; Lavori di importo compreso tra 150.000 e 1 milione di Euro).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Emanuela Greco
  • Soglie normativa comunitaria
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

Il principio di rotazione degli affidamenti e degli inviti nei contratti pubblici sotto soglia

IL PRINCIPIO DI ROTAZIONE NEGLI AFFIDAMENTI SOTTO SOGLIA (Quando si applica; Quando non si applica; Cosa comporta; Schema grafico riepilogativo) - LA GIURISPRUDENZA SUL PRINCIPIO DI ROTAZIONE (Cogenza del principio; Principio di rotazione negli inviti; Invito all'affidatario uscente e motivazione; Necessità di valutazione caso per caso; Mancato invito all'aggiudicatario uscente e pretese di quest’ultimo; Mancato rispetto del principio e scorrimento della graduatoria; Disapplicazione occasionale; Principio di rotazione nei contratti pubblici di concessione; Recesso prima del termine e precedente aggiudicatario).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Sistema di qualificazione del contraente generale (bozza linee guida ANAC)

Lo schema di linee guida ANAC concernenti le classifiche per la qualificazione dei contraenti generali e i requisiti ulteriori che devono essere posseduti, relativamente ad un’adeguata capacità economica e finanziaria, ad un’adeguata idoneità tecnica e organizzativa e ad un adeguato organico tecnico e dirigenziale.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Regolamento ANAC in tema di autorizzazione e vigilanza sulle Società Organismi di attestazione (SOA)

Schema di Regolamento volto a semplificare e razionalizzare la procedura di autorizzazione e degli adempimenti formali necessari a consentire il controllo del possesso e del mantenimento dei requisiti.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Autorità di vigilanza
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

L’affidamento di servizi di consulenza e assistenza legale

Vademecum di riferimento per amministrazioni ed enti pubblici alla luce delle norme del Codice e delle linee guida ANAC (al momento ancora in bozza), relativo all’affidamento di servizi legali. Individuazione dei servizi legali soggetti ed esclusi dall’applicazione del D. Leg.vo 18/04/2016, n. 50; corrette procedure per l’aggiudicazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rosalisa Lancia
  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Obbligo di compilazione del DGUE in forma elettronica in base a regole AgID

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 100 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo