FAST FIND : NN15650

D.L. 29/12/2016, n. 243

Interventi urgenti per la coesione sociale e territoriale, con particolare riferimento a situazioni critiche in alcune aree del Mezzogiorno.

Stralcio. In vigore dal 31/12/2016.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L. 01/03/2017, n. 18 (Legge di conversione). In vigore dal 01/03/2017, in corsivo
- L. 27/12/2017, n. 205
- L. 30/12/2018, n. 145

Scarica il pdf completo
3329269 5227327
[Premessa]



IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


Visti gli articoli 77, 81 e 87 della Costituzione;

Ritenuta la necessità e urgenza di prevedere misure che contemperino le esigenze di tutela occupa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227328
Capo I - Disposizioni in materia ambientale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227329
Art. 1 - Modifiche all'articolo 1 del decreto-legge 4 dicembre 2015, n. 191, convertito con modificazioni dalla legge 1° febbraio 2016, n. 13, recante disposizioni urgenti per il completamento della procedura di cessione dei complessi aziendali del Gruppo ILVA, nonché proroga in materia di progetti di efficienza energetica e risanamento ambientale di grandi dimensioni

1. All'articolo 1 del decreto-legge 4 dicembre 2015, n. 191, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° febbraio 2016, n. 13, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) al comma 3, quarto periodo, le parole: “entro 60 giorni dal decreto di cessazione dell'esercizio dell'impresa di cui all'articolo 73 del decreto legislativo 8 luglio 1999, n. 270” sono sostituite dalle seguenti: “entro 60 giorni dalla data in cui ha efficacia la cessione a titolo definitivo dei complessi aziendali oggetto della procedura di trasferimento di cui al comma 2”;

b) dopo il comma 8.3 sono aggiunti i seguenti:

“8.4. Il contratto che regola il trasferimento dei complessi aziendali in capo all'aggiudicatario individuato a norma del comma 8.1 definisce altresì le modalità attraverso cui, successivamente al suddetto trasferimento, i commissari della procedura di amministrazione straordinaria svolgono o proseguono le attività, esecutive e di vigilanza, funzionali all'attuazione del Piano approvato con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 14 marzo 2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 8 maggio 2014, n. 105, come eventualmente modificato ai sensi del comma 8.1. Il termine di durata del programma dell'amministrazione straordinaria si intende esteso sino alla scadenza del termine ultimo per l'attuazione del predetto Piano, come eventualmente modificato o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227330
Art. 1-bis - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227331
Art. 2 - Procedure di infrazione europee n. 2004/2034 e n. 2009/2034 per la realizzazione e l'adeguamento dei sistemi di collettamento, fognatura e depurazione

1. Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, sentiti i Presidenti delle regioni interessate, è nominato un unico Commissario straordinario del Governo, di seguito Commissario unico, scelto tra persone, anche estranee alla pubblica amministrazione, di comprovata esperienza gestionale e amministrativa, che non siano in una situazione di conflitto di interessi. Il Commissario resta in carica per un triennio e, nel caso in cui si tratti di dipendente pubblico, è collocato in posizione di comando, aspettativa o fuori ruolo secondo l'ordinamento applicabile. All'atto del collocamento fuori ruolo è reso indisponibile per tutta la durata del collocamento fuori ruolo un numero di posti nella dotazione organica dell'amministrazione di provenienza equivalente dal punto di vista finanziario.

2. Al Commissario unico sono attribuiti compiti di coordinamento e realizzazione degli interventi funzionali a garantire l'adeguamento nel minor tempo possibile alle sentenze di condanna della Corte di Giustizia dell'Unione europea pronunciate il 19 luglio 2012 (causa C-565/10) e il 10 aprile 2014 (causa C-85/13) evitando l'aggravamento delle procedure di infrazione in essere, mediante gli interventi sui sistemi di collettamento, fognatura e depurazione delle acque reflue necessari in relazione agli agglomerati oggetto delle predette condanne non ancora dichiarati conformi alla data di entrata in vigore del presente decreto, ivi inclusa la gestione degli impianti fino a quando l’agglomerato urbano corrispondente non sia reso conforme a quanto stabilito dalla Corte di giustizia dell’Unione europea e comunque per un periodo non superiore a due anni dal collaudo definitivo delle opere, nonché il trasferimento degli stessi agli enti di governo dell'ambito ai sensi dell'articolo 143 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. Il Commissario presenta annualmente al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare una relazione sullo stato di attuazione degli interventi di cui al presente articolo e sulle criticità eventualmente riscontrate. La relazione è inviata dal med

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227332
Art. 3 - Bonifica ambientale e rigenerazione urbana delle aree di rilevante interesse nazionale - comprensorio Bagnoli - Coroglio

1. All'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227333
Art. 3-bis - Bonifica del deposito ex Cemerad

1. Il Commissario straordinario per l’attuazione dell’intervento di messa in sicurezza e gestione dei rifiuti pericolosi e radioattivi siti nel deposito ex Cemerad, nel territorio del comune di Statte, nominato con decreto del Presidente del C

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227334
Art. 3-ter - Piano straordinario per la verifica ambientale nella località Burgesi del comune di Ugento

1. Al fine di scongiurare l’emergere di criticità ambientali dovute alla presenza dell’impianto di discarica in località Burgesi, nel comune di Ugento, la regione Puglia, avvalendosi dell’ARPA Pugl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227335
Art. 3-quater - Proroga degli incentivi in favore degli esercenti di impianti per la produzione di energia elettrica alimentati da biomasse
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227336
Art. 3-quinquies - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227337
Capo II - Disposizioni in materia di lavoro, politiche sociali e istruzione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227338
Art. 4 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227339
Art. 4-bis - Diffusione della logistica digitale nel Mezzogiorno

1. Ai fini del completamento degli investimenti, con particolare riferimento ai nodi (porti, interporti e piattaforme logistiche) del Mezzogiorno, riducendo il divario digitale, anche in relazione a quanto previsto dal piano strategico nazionale della portualità e della logistica di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 26 agosto 2015, di cui al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227340
Art. 4-ter - Trasporto di acqua destinata al consumo umano

1. Con decreto del Ministro della salute e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, da adottare ai sensi dell’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, sono individuati, fatta eccezione per le navi della Marina militare, le modalità, i requisiti e i termini per l’accertamento di idoneità delle navi cisterna che effettuano, con esclusione del trasporto promiscuo di sostanz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227341
Art. 5 - Art. 6 Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227342
Capo III - Interventi per presidenza del G7
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227343
Art. 7 - Interventi funzionali alla presidenza italiana del G7 nel 2017

1. Per gli appalti pubblici di lavori, forniture e servizi da aggiudicare da parte del Capo della struttura di missione “Delegazione per la Presidenza Italiana del Gruppo dei Paesi più industrializzati”

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227344
Art. 7-bis - Princìpi per il riequilibrio territoriale

1. Il Ministro per la coesione territoriale e il Mezzogiorno cura l’applicazione del principio di assegnazione differenziale di risorse aggiuntive a favore degli interventi nei territori delle regioni Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna, come definito dalla legge nazionale per il Fondo per lo sviluppo e la coesione e dagli accordi con l’Unione europea per i Fondi strutturali e di investimento europei (SIE).

2. Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, sentito il “Ministro per il Sud”N3, da emanare entro il “30 giugno

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227345
Art. 7-ter - Misure di accelerazione e semplificazione organizzativa per l’attuazione delle politiche di coesione

1. Per rafforzare l’attuazione della programmazione 2014-2020, sostenere la crescita economica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227346
Art. 7-quater - Misure in materia di credito di imposta

1. Il comma 98 dell’articolo 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208, è sostituito dal seguente:

98. Alle imprese che effettuano l’acquisizione dei beni strumentali nuovi indicati nel comma 99, destinati a strutture produttive ubicate nelle zone assistite delle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna, ammissibili alle deroghe previste dall’articolo 107, paragrafo 3, lettera a), del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, e nelle zone assistite delle regioni Molise e Abruzzo, ammissibili alle deroghe previste dall’articolo 107, paragrafo 3, lettera c), del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, come individuate dalla Carta degli aiuti a finalità regionale 2014-2020 C(2014)6424 final del 16 settembre 2014, come modificata dalla decisio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227347
Art. 7-quinquies - Disposizioni in materia di utilizzo di contributi statali previsti a legislazione vigente

1. Le scadenze dei termini concessi agli enti di cui al comma 2 del presente articolo per il completamento delle opere finanziate con i contributi di cui all’articolo 1, commi 28 e 29, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, all’articolo 11-bis, comma 1, del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248, e all’articolo 2, comma 239, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, sono prorogate per un periodo di tre anni a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227348
Art. 7-sexies - Programma “Magna Grecia” - Matera verso il Mediterraneo e sviluppo del Polo museale pugliese

1. È istituito, in via sperimentale, il programma “Magna Grecia”, volto a finanziare specifici progetti che valorizzino il ruolo di Matera quale città porta verso il Mediterraneo e connessi al riconoscimento di Matera quale “Capitale europea della cultura” per il 2019. Tale programma è volto a creare nuove linee di sviluppo del territorio attraverso la nascita di un sistema culturale integrato, stimolando lo sviluppo di una forte identità territoriale attraverso azioni sinergiche che valorizzino aree

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227349
Art. 7-septies - Modifiche al codice delle leggi antimafia in materia di trasferimento di beni confiscati al patrimonio degli enti territoriali

1. Al codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) all’articolo 48, dopo il comma 8 è inserito il segue

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227350
Art. 7-octies - Modifica alla legge 11 dicembre 2016, n. 232, in materia di contenzioso sulla quota del Fondo sperimentale di riequilibrio spettante al comune di Lecce

1. All’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227351
Art. 7-novies - Modifiche alla legge 11 dicembre 2016, n. 232, in materia di beni ad alto contenuto tecnologico

1. All’articolo 1 della legge 11 dicembre 2016, n. 232, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) al comma 11, le parole: “o da un ente di certificazione accreditato, attestante” sono s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227352
Capo IV - Disposizioni finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3329269 5227353
Art. 8 - Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubbl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Iperammortamento per beni strumentali “Industria 4.0”

CARATTERISTICHE AGEVOLAZIONE, CONDIZIONI D’ACCESSO, CUMULABILITÀ (Generalità, caratteristiche dell’agevolazione e soggetti beneficiari; Documentazione; Esclusioni; Iperammortamento e studi di settore; Tempistiche per l’effettuazione degli investimenti; Cumulabilità; Realizzo dell’investimento durante la fruizione del beneficio; Beni acquisiti in leasing) - SPESE AMMISSIBILI E REQUISITI OBBLIGATORI (Beni materiali; Beni immateriali ; Beni materiali con software embedded) - INTERCONNESSIONE DEL BENE AL SISTEMA AZIENDALE E ALTRI REQUISITI TECNICI (Requisiti per la definizione di bene “interconnesso”; Requisiti specifici per i beni del primo gruppo dell’Allegato A; Impianti tecnici di servizio; Risposte a FAQ) - REDAZIONE DELLA PERIZIA TECNICA GIURATA E ATTESTATO DI CONFORMITÀ (Perizia tecnica giurata, modulistica e chiarimenti vari; Profili di responsabilità connessi ai contenuti dell’analisi tecnica e della perizia; Imputazione degli oneri accessori; Imputazione delle attrezzature) - APPLICAZIONE IPERAMMORTAMENTO AL SETTORE SANITARIO (I beni ammissibili; Il software e la “cartella clinica”; Investimenti effettuati nel 2017 e 2018 alla luce della Circolare 48610/2019).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia e immobili
  • Rifiuti
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Provvidenze
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Il D.L. 91/2017 comma per comma

Analisi sintetica delle disposizioni rilevanti del settore tecnico contenute nel D.L. 20/06/2017, n. 91 (c.d. “DL Mezzogiorno” convertito con modificazioni dalla L. 03/08/2017, n. 123), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Fonti alternative
  • Partenariato pubblico privato
  • Lavoro e pensioni
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Edilizia e immobili
  • Servizi pubblici locali
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Enti locali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • DURC
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Mediazione civile e commerciale
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Pianificazione del territorio

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Fonti alternative
  • Imprese
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Impiantistica

Campania: contributi alle imprese per i piani di investimento nell’efficienza energetica

La Regione Campania concede contributi in conto capitale a fondo perduto a favore delle imprese per la realizzazione di investimenti finalizzati all'efficienza energetica e all'utilizzo delle fonti rinnovabili di energia. In particolare, saranno ammissibili al contributo attività finalizzate all'aumento dell'efficienza energetica nei processi produttivi, l'installazione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento, attività finalizzate all'aumento dell'efficienza energetica degli edifici dove si svolge il ciclo produttivo e attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili. Lo stanziamento previsto ammonta a 20 milioni di euro e per la partecipazione è prevista la propedeudicità della diagnosi energetica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Imprese
  • Fonti alternative
  • Finanza pubblica
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico

Liguria: contributi per l’efficienza energetica nelle imprese

Il bando è destinato alle micro, piccole e medie imprese che realizzino interventi di efficientamento energetico sugli impianti e sulle strutture produttive, e impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili per l'autoconsumo. Gli investimenti ammessi ad agevolazione devono essere realizzati nell'ambito di strutture operative dell’impresa ubicate nel territorio della regione e devono essere conclusi entro 12 mesi dal ricevimento del provvedimento di concessione. Le forme di sostegno previste sono rappresentate da uno strumento finanziario (finanziamento) combinato con una sovvenzione a fondo perduto.
A cura di:
  • Anna Petricca