FAST FIND : NR15906

L. R. Lazio 08/11/2004, n. 12

Disposizioni in materia di definizione di illeciti edilizi.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 09/12/2004, n. 18
- L.R. 03/10/2005, n. 17
- L.R. 11/08/2008, n. 15
- L.R. 20/05/2009, n. 17
- L.R. 13/08/2011, n. 10
- L.R. 10/08/2016, n. 12
- L.R. 31/12/2016, n. 17
- L.R. 14/08/2017, n. 9
Scarica il pdf completo
33063 4085259
Art. 1 - (Oggetto e ambito di applicazione)

1. La presente legge detta disposizioni ai fini dell'attuazione, nell'ambito del territorio regionale, della sanatoria degli abusi edilizi prevista dall'articolo 32 del d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085260
Art. 2 - (Opere abusive suscettibili di sanatoria)

1. Sono suscettibili di sanatoria, purché siano state ultimate ai sensi dell'articolo 31, secondo comma, della legge 28 febbraio 1985, n. 47 R (Norme in materia di controllo dell'attività urbanistico-edilizia, sanzioni, recupero e sanatoria delle opere edilizie) e successive modifiche, entro il 31 marzo 2003, le seguenti opere abusive:

a) opere realizzate in assenza del o in difformità dal titolo abilitativo edilizio e non conformi alle norme urbanistiche e alle prescrizioni degli strumenti urbanistici approvati o adottati al 31 marzo 2003, che non abbiano comportato un ampliamento del manufatto superiore al venti per cento della volumetria della costruzione originaria o, in alternativa, superiore a 200 metri cubi;

b) opere di nuova costruzione a destinazione esclusivamente residenziale realizzate in assenza del o in difformità dal titolo abilitativo edilizio e non conformi alle norme u

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085261
Art. 3 - (Cause ostative alla sanatoria edilizia)

1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 32, comma 27, del d.l. 269/2003 e successive modifiche, dall'articolo 32 della l. 47/1985, come da ultimo modificato dall'articolo 32, comma 43, del citato d.l. 269/2003, nonché dall'articolo 33 della l. 47/1985, non sono comunque suscettibili di sanatoria:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085262
Art. 4 - (Domanda del titolo abilitativo edilizio in sanatoria)

1. La domanda del titolo abilitativo edilizio in sanatoria è presentata, a pena di decadenza, entro il 10 dicembre 2004, utilizzando il modello di cui all'allegato 1 all'articolo 32 del d.l. 269/2003 e successive modifiche.

2. La domanda, così come ogni successiva integrazione o comunicazione, può essere presentata direttamente al comune competente, o inviata, nei comuni che lo consentano, per via telematica ovvero inviata con raccomandata; in quest'ultimo caso si considera presentata il giorno de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085263
Art. 5 - (Verifica della regolarità della domanda del titolo abilitativo edilizio in sanatoria)

1. Il comune verifica la completezza della documentazione allegata alla domanda del titolo abilitativo edilizio in sanatoria e, se del caso, invita l'interessato ad integrarla e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085264
Art. 6 - (Procedimento istruttorio e determinazione sulla domanda)

1. Il comune verifica la sussistenza dei presupposti per la concessione del titolo abilitativo edilizio in sanatoria, nonché l'assenza delle cause ostative previste dall'articolo 3 e può, a tal fine, richiedere per iscritto all'interessato ogni opportuno chiarimento, assegnando un congruo termine, non inferiore ai trenta giorni, per comunicare le informazioni richieste.

2. Qualora, al termine dell'istruttoria, il comune deter

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085265
Art. 7 - (Oblazione e oneri concessori)

1. Per la concessione del titolo abilitativo edilizio in sanatoria:

a) gli importi dell'oblazione stabiliti dall'articolo 32, comma 33, del d.l. 269/2003 e successive modifiche, sono aumentati del 10 per cento, secondo quanto indicato dall'allegato A alla presente legge, fatta eccezione per le opere abusive relative ai centri che perseguono, senza scopo di lucro, finalità sociali di assistenza e cura a persone disagiate;

b) gli importi degli oneri di concessione, calcolati ai sensi della normativa vigente, sono aumentati,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085266
Art. 8 - (Vigilanza sull’attività urbanistico-edilizia e Osservatorio regionale sull’abusivismo edilizio)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085267
Art. 9 - (Recupero urbanistico dell'abusivismo edilizio e modifiche alla legge regionale 2 maggio 1980, n. 28 e successive modifiche)

1. In attuazione di quanto previsto dall'articolo 29 della l. 47/1985, come modificato dall'articolo 32, comma 42, del d.l. 269/2003 e successive modifiche, i comuni interessati da insediamenti edilizi abusivi provvedono, entro il 30 giugno 2007, al loro recupero urbanistico attraverso apposite varianti speciali, ai sensi della legge regionale 2 maggio 1980, n. 28 R (Norme concernenti l'abusivismo edilizio ed il recupero dei nuclei edilizi sorti spontaneamente), capi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085268
Art. 10 - (Domande di concessione del titolo abilitativo edilizio in sanatoria presentate anteriormente alla data di entrata in vigore della presente legge)

1. Le domande di concessione del titolo abilitativo edilizio in sanatoria presentate ai comuni competenti ai sensi dell'articolo 32 del d.l. 269/2003 e successive modifiche antecedentemente alla data di entrata in vigore della presente legge, qualora non sia stata comunicata rinuncia nei termini previsti dal comma 3, sono valide ed efficaci "e “sono definite ai sensi&rdqu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085269
Art. 11 - (Disposizioni finanziarie)

1. Ai fini dell'attuazione di quanto previsto dall'articolo 8, nel bilancio regionale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085270
Art. 12 - (Entrata in vigore)

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sul

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085271
Allegato A - Misura dell'oblazione incrementata del 10%


Tipologia dell'abuso

Misura dell'oblazione euro/mq

Immobili non residenziali

Misura dell'oblazione euro/mq

Immobili non residenziali destinati a centri che perseguono, senza scopo di lucro, finalità sociali di assistenza e cura a persone disagiate

Misura dell'oblazione euro/mq

Immobili residenziali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33063 4085272
Allegato B - Misura dell'anticipazione degli oneri di concessione


Numero abitanti

Nuove costruzioni, ampliamenti (euro/mq)

Nuove costruzioni e ampliamenti di immobili residenziali utilizzati come prima casa e di immobili destinati a centri che perseguono, senza scopo di lucro, finalità sociali di assistenza e cura a persone disagiate (euro/mq)

Ristrutturazioni di immobili residenziali utilizzati come prima casa e di immobili destinati a centri che perseguono, senza scopo di lucro, finalità sociali e di assistenza e cura a persone disagiate (euro/mq)

Ristrutturazioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Appalti di lavori privati
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Il reato di abuso d'ufficio in materia edilizia

Contesto normativo - Elementi costitutivi del reato: la condotta dell’agente (violazione di norme di legge o regolamento, omissione di astensione in caso di conflitto di interessi), l’evento del reato (procurare un ingiusto vantaggio patrimoniale, arrecare un ingiusto danno) e la configurazione del dolo (dolo intenzionale come volontà di cagionare l’evento in via primaria, gli elementi sintomatici del dolo) - Concorso del privato nel reato.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Urbanistica

Ingiunzione di pagamento per inottemperanza all'ordine di demolizione

Sanzione amministrativa pecuniaria; art. 31, D.P.R. 06/06/2001, n. 380, comma 4-bis; L. 11/11//2014 n. 164; natura punitiva; natura ripristinatoria; giurisdizione del giudice amministrativo; legittimità dell’ordine di demolizione; atto vincolato; atto derivato; ordine di demolizione adottato in vigenza di sequestro penale; validità ed efficacia dell'ingiunzione di pagamento; legittimità dell’ordine di demolizione; principio di legalità e irretroattività delle sanzioni amministrative; L. 24/11/1981 n. 689; condizioni di efficacia; termine di prescrizione; permanenza dell'illecito.
A cura di:
  • Giulio Tomasi
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Abuso edilizio anche in presenza di un titolo abilitativo provvisorio (Cass. pen. 9876/2018)

La Corte di Cassazione ha precisato che nel caso di opere contraddistinte dal carattere di precarietà la legge non richiede alcun titolo abilitativo; al contrario, le opere stabili, che comportino una modificazione urbanistico-edilizia apprezzabile nel tempo e non finalizzata a soddisfare esigenze improvvise e transitorie, necessitano del permesso di costruire, il quale non è surrogabile da un atipico provvedimento di carattere provvisorio.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

La sanatoria degli abusi edilizi

Abuso edilizio sostanziale e formale; Permesso di costruire in sanatoria, accertamento di conformità (condizioni per l’ottenimento, schema grafico su presupposti ed effetti, interventi in assenza di SCIA alternativa, sanatoria parziale, sanatoria condizionata); Contenuto ed effetti dell’istanza di sanatoria (soggetti legittimati, effetti penali e amministrativi, inerzia dell’amministrazione e silenzio-rigetto); Effetti della sanatoria; Effetti tributari della sanatoria e recupero delle agevolazioni; SCIA tardiva e SCIA in sanatoria; Tolleranza di difformità marginali (c.d. sanatoria “ex lege”). Ampia rassegna di giurisprudenza.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Piano Casa
  • Edilizia e immobili
  • Standards
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Requisiti igienico-sanitari nelle costruzioni

Requisiti igienico-sanitari generali delle abitazioni (altezza dei locali, superficie minima, bagni, riscaldamento, temperatura di progetto, ventilazione ed esclusione di condizioni di umidità, aspirazione di fumi ed esalazioni); Requisiti igienico-sanitari in edifici condonati e nel caso di recupero di sottotetti; Deroghe per interventi di efficientamento termico; Titoli abilitativi e requisiti igienico-sanitari: autocertificazione o parere di conformità igienico-sanitaria.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile
  • Norme tecniche
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016

  • Imprese
  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti
  • Calamità
  • Terremoto Centro Italia 2016

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

12/11/2018

09/11/2018