31 dic 2018

FAST FIND : SC987

Ultimo aggiornamento
09/12/2016

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2016

L’Ordinanza 25/11/2016, n. 56 ha prorogato l’efficacia delle disposizioni contenute nei paragrafi 1, 2, 3 e 6 dell’Ordinanza 3/2012 (Semplificazione delle procedure per la delocalizzazione delle attività produttive), e successive modifiche, consentendo alle imprese già delocalizzate in locali privi dei requisiti igienico-sanitari, strutturali, edilizi, urbanistici ed impiantistici di continuarvi l’attività come segue:

  • fino al 31/12/2017, per le imprese che al momento del sisma operavano in locali che al 31/12/2016 siano agibili;
  • fino al 31/12/2018, per le imprese che al momento del sisma operavano in locali che al 31/12/2016 non siano agibili.

La proroga si applica di diritto a tutte le attività già legittimamente delocalizzate in via temporanea.

Dalla redazione

Attuazione dello Sportello unico per le attività produttive (SUAP)

Un nuovo Decreto Ministeriale disciplina l’adozione delle misure ritenute indispensabili per attuare, sul territorio nazionale, lo sportello unico per le imprese e per garantire, nelle more, la continuità della funzione amministrativa. In questo articolo si propone un modello di semplificazione che consentirebbe di armonizzare i procedimenti relativi alle attività produttive con quelli relativi alle attività edilizie.
A cura di:
  • Roberto Gallia

SUAP: il D.P.R. 160/2010 che riordina la normativa sull'autorizzazione delle attività produttive

Il nuovo regolamento sullo Sportello unico per le attività produttive (SUAP), D.P.R. 07/09/2010, n. 160.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Semplificazione e riordino dello Sportello unico per le Attività Produttive (SUAP)

Per rendere più efficiente l’erogazione dei servizi ai cittadini ed alle imprese, prevista la costituzione di un unico punto di contatto dell’impresa con la Pubblica Amministrazione (a prescindere dalle sue articolazioni in centrale, periferica e locale) fondato sulla condivisione delle informazioni tra le diverse Amministrazioni che intervengono nei procedimenti, da attuare tramite il ricorso alla tecnologia telematica. Appare un problema ancora irrisolto la natura e la validità delle informazioni necessarie e richieste.
A cura di:
  • Roberto Gallia

DL "art bonus" 83/2014: le misure su beni culturali e paesaggio dopo la conversione in legge

Credito d’imposta per erogazioni liberali a sostegno della cultura; Limitazione licenze per attività commerciali nei siti culturali; Credito d’imposta per le imprese alberghiere su investimenti per la digitalizzazione e alla realizzazione di interventi edilizi; Piano di infrastrutture per la mobilità turistica; Concessione gratuita a fini turistici di immobili pubblici inutilizzati; Coincidenza momento iniziale nulla osta paesaggistico e rilascio titolo edilizio. AGGIORNAMENTO GENNAIO 2016 con la L. 208/2015 che ha reso stabile il beneficio del credito d’imposta per la cultura.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Tutti i termini prorogati dal Decreto-Legge “Milleproroghe” 244/2016 (L. 19/2017)

Rassegna completa di tutti i termini in scadenza di interesse di professionisti tecnici, enti e pubbliche amministrazioni, imprese, prorogati dal consueto decreto-legge “Milleproroghe” (D.L. 244/2016 convertito in legge dalla L. 19/2017). Prevenzione incendi; Protezione civile, calamità e terremoti; Appalti, opere e infrastrutture; Pubblica amministrazione; Ambiente, fonti rinnovabili e sicurezza sul lavoro; Varie.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica