FAST FIND : NR15108

L. R. Lombardia 22/05/2004, n. 16

Testo unico delle disposizioni regionali in materia di protezione civile.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 28/12/2009, n. 30
- L.R. 05/02/2010, n. 7
- L.R. 30/12/2014, n. 35
- L.R. 10/08/2017, n. 22
- L.R. 28/12/2017, n. 41
Scarica il pdf completo
32265 4332487
Art. 1 - (Finalità e principali cause di rischio)

1. La presente legge disciplina, nel rispetto dei principi fondamentali stabiliti dalla legge dello Stato, le attività degli enti locali, delle organizzazioni di volontariato e di altri enti pubblici e privati nel sistema regionale di protezione civile sul territorio della Regione Lombardia, anche in attuazione dell'articolo 108 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112 (Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332488
Art. 2 - (Funzioni dei comuni singoli o associati)

1. Al verificarsi di una situazione di emergenza nell'ambito del territorio comunale, il sindaco assume la direzione e il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alle popolazioni colpite e provvede agli interventi necessari, anche avvalendosi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e delle organizzazioni di volontariato operanti a livello comunale o intercomunale, dandone immediata comunicazione alla provincia e alla Regione.

2. Nell'ambito del sistema regionale di protezione civile, i comuni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332489
Art. 3 - (Funzioni delle province)

1. Nell'ambito del sistema regionale di protezione civile, le province provvedono:

a) all'attivazione dei servizi urgenti, anche di natura tecnica, in caso di eventi calamitosi di livello locale o provinciale compresi nel piano provinciale di emergenza di cui alla lettera d);

b) al coordinamento delle organizzazioni di volontariato di protezione civile esistenti sul t

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332490
Art. 4 - (Funzioni della Regione)

1. La Regione coordina l'organizzazione e cura l'attuazione degli interventi di protezione civile svolgendo in particolare le seguenti attività:

a) previsione e prevenzione dei rischi, secondo quanto previsto dal programma regionale di previsione e prevenzione;

b) partecipazione al soccorso, per l'attuazione degli interventi urgenti di cui all'articolo 108, comma 1, lettera a), n. 2), del d.lgs. 112/1998;

c) superamento dell'emergenza, secondo quanto previsto dalla vigente normativa regionale in materia di pubbliche calamità.

2. La Regione, nell'ambito delle attività di cui al comma 1 e in conformità a quanto disposto dagli articoli 107 e 108 del d.lgs. 112/1998, cura in particolare:

a) l'organizzazione del sistema regionale di protezione civile, inteso come coordinamento delle strutture tecniche dell'amministrazione regionale, di enti e amministrazioni, anche diverse da quella regionale, se con essa convenzionate, per l'attuazione degli interventi urgenti di cui all'articolo 108, comma 1, lettera a), n. 2), del d.lgs. 112/1998;

b) la definizione di indirizzi e principi direttivi in materia di protezione civile a cui devono attenersi gli enti locali,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332491
Art. 5 - (Volontariato di protezione civile)

1. La Regione riconosce la funzione del volontariato come espressione di solidarietà sociale, quale forma spontanea, sia individuale che associativa, di partecipazione dei cittadini all'attività di protezione civile a tutti i livelli, assicurandone l'autonoma formazione e lo sviluppo.

2. L'attività di volontariato di protezione civile può essere svolta:

a) da singoli cittadini attraverso la partecipazione all'attività dei gruppi comunali, istituiti presso il comune di residenza;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332492
Art. 5.1 - (Comitati di coordinamento del volontariato di protezione civile)

N5

1. Per ciascuna sezione provinciale dell’albo di cui all’articolo 5, comma 8, è istituito, a supporto dell’espletamento delle funzioni provinciali di cui all’articolo 3, comma 1, lettera

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332493
Art. 5 bis - (Anticipazione dei rimborsi)

N1

1. Al fine di abbreviare i termini per l’erogazione dei rimborsi previsti dagli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332494
Art. 6 - (Coordinamento e integrazione delle forze operative)

1. Al fine di garantire il più rapido ed efficiente soccorso alle popolazioni in situazioni di emergenza, la Regione programma, nell'ambito del convenzionamento con il Corpo nazionale dei vigili del fuoco, sentite le province compe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332495
Art. 7 - (Responsabilità operative e amministrative)

1. Ferme restando le competenze del sindaco, nei casi di emergenza di protezione civile in eventi riconducibili a quelli di cui all'articolo 2, lettera b), della legge 225/1992, il presidente della pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332496
Art. 8 - (Stato di crisi)

1. In caso di eventi calamitosi di livello regionale in atto o imminenti ovvero su richiesta dello Stato nel caso di missioni di protezione civile per emergenze in altre regioni o all'estero, il Presidente della Giunta regionale, o l'assessore delegato, decreta lo stato di crisi, al fine di attivare tutte le componenti regionali utili per interventi di protezione civile, nonché ogni altra iniziativa ritenuta necessaria.

2. Al verificarsi dell'evento calamitoso, sulla base delle segnalazioni pervenute atte ad accertare la gravità dell'evento e l'estensione dei territori colpiti, il Presidente della Giunta regionale, o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332497
Art. 9 - (Formazione e informazione)

1. La Giunta regionale promuove ed organizza, realizzandone i relativi supporti, e definendo opportuni standard prestazionali, una permanente attività di formazione, di informazione, sensibilizzazione ed educazione civic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332498
Art. 9 bis - (Consulta regionale del volontariato di protezione civile)

N4

1. È istituita la consulta regionale del volontariato di protezione civile quale “organismo di rappresentanza delle organizzazioni di volontariato di protezione civile e per il confronto con la competente autorità regionale sulle tematiche riguardanti il volontariato di protezione civile” N13.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332499
Art. 9 ter - (Rinvio a regolamenti)

N4

1. Con uno o più regolamenti, sentite le province e le organizzazioni iscritte nell’albo di cui all’articolo 5, comma 8, a livello regionale, sono disciplinati:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332500
Art. 9 quater - (Controlli sui requisiti di iscrizione all’albo regionale e sanzioni disciplinari)

N4

1. La struttura regionale competente per la protezione civile verifica il possesso e il mantenimento dei requisiti per l’iscrizione all’albo regionale di cui all’articolo 5, comma 8, da parte delle organizzazioni di vo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332501
Art. 10 - (Norma finanziaria)

1. Alle spese previste all'articolo 4, comma 1, lettera a), comma 2, lettera c) e lettera d), commi 9 e 10, si provvede con le risorse stanziate all'UPB 1.2.2.2.2.13 "Comune sicuro"; alle spese previste all'articolo 4, comma 8 ed articolo 5, comma 3, si provvede con le risorse stanziate all'UPB 1.2.2.1.2.11 "Sistemi integrati per la Protezione Civile"; alle spese previste all'articolo 4, comma 2, lettera e), commi 4 e 14, si provvede, per la parte corrente, con le risorse stanziate all'UPB 1.2.2.1.2.11 "Sistemi integrati per la Pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
32265 4332502
Art. 11 - (Norme abrogate)

1. Dalla data di entrata in vigore del presente testo unico, sono abrogate le seguenti disposizioni:

a) legge regionale 12 maggio 1990, n. 54 (Organizzazione ed interventi di competenza regionale in materia di protezione civile);

b) il punto 37 dell'allegato alla legge regionale 23 luglio 1996, n. 16 (Ordinamento della struttura organizzativa e della dirigenza della Giunta regionale);

c) la legge regionale 5 agosto 1996, n. 18 (Integrazione della legge regionale 12 maggio 1990, n. 54. Organizzazione ed interventi di competenza regionale in materia di protezione civile);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

Gestione delle emergenze nel rischio alluvioni: indirizzi operativi

La Direttiva del P.C.M. 31/03/2015 fornisce alle Regioni ed alle Autorità di bacino indirizzi operativi per la predisposizione della parte dei Piani di Gestione del Rischio Alluvioni inerente il sistema di allertamento nazionale, statale e regionale per il rischio idraulico a fini di protezione civile nonché per la gestione delle emergenze.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis

La legge di stabilità 2015 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella legge di Stabilità 2015 (L. 23 dicembre 2014 n. 190), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Terremoto Ischia 2017
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione
  • Rifiuti
  • Imposte sul reddito
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Fisco e Previdenza
  • Protezione civile
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici

La Legge di bilancio 2018 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2018 (L. 27 dicembre 2017, n. 205), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Protezione civile
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Provvidenze
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Rifiuti
  • Edilizia scolastica

Il D.L. 91/2017 comma per comma

Analisi sintetica delle disposizioni rilevanti del settore tecnico contenute nel D.L. 20/06/2017, n. 91 (c.d. “DL Mezzogiorno” convertito con modificazioni dalla L. 03/08/2017, n. 123), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Emanuela Greco