01 gen 2019

FAST FIND : SC976

Ultimo aggiornamento
22/11/2016

Emilia Romagna, edifici privati a energia quasi zero

La delibera 24/10/2016, n. 1715 ha introdotto alcune modifiche alla normativa sulla prestazione energetica degli edifici di cui alla Delib. G.R. 20/07/2015, n. 967 (Atto di coordinamento tecnico regionale) modificando sia alcune definizioni, sia la disciplina regionale sui requisiti minimi.

In particolare, è stabilito che le nuove costruzioni dovranno conformarsi a partire dal 01/01/2017 per gli edifici occupati da pubbliche amministrazioni e dal 01/01/2019 per tutti gli altri edifici, anticipando di due anni le corrispondenti previsioni nazionali.

A seguito delle modifiche introdotte, l'art. 7 dell'Atto di coordinamento tecnico regionale stabilisce che:
"1. Le caratteristiche di “edificio a energia quasi zero” sono riconosciute a tutti gli edifici, siano essi di nuova
costruzione o esistenti, per i quali siano rispettati i requisiti previsti al punto B.8 dell'Allegato 2.
2. Gli edifici di nuova realizzazione devono possedere le caratteristiche di cui al comma 1 entro il termine del 1° gennaio 2017 per gli edifici occupati da pubbliche amministrazioni e di proprietà di queste ultime, ivi compresi gli edifici scolastici, ed entro il termine del 1° gennaio 2019 per tutti gli altri edifici.
"

Dalla redazione

Efficienza energetica degli edifici: pubblicate le FAQ del MISE

Il MISE ha reso disponibili i chiarimenti per l'applicazione delle nuove disposizioni sui requisiti minimi di prestazione energetica e sulla redazione del nuovo APE, in vigore dal 01/10/2015.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

La Certificazione energetica dopo il D.M. 26 giugno 2015: luci ed ombre tra vecchie problematiche e criticità irrisolte

Questo articolo, alla luce del nuovo quadro normativo che emerge a seguito dell’emanazione dei decreti ministeriali 26 giugno 2015 sulla prestazione energetica in edilizia e relativa certificazione, evidenzia le criticità applicative che ancora residuano, ostacolando una completa e concreta attuazione del sistema della certificazione energetica degli edifici e la realizzazione di tutti i potenziali benefici per il mercato immobiliare, i cittadini, i professionisti.
A cura di:
  • Vincenzo Lattanzi

I requisiti di prestazione energetica per edifici pubblici e privati validi dal 01/10/2015

Approfondimento sul D.M. 26/06/2015 che definisce le nuove modalità di applicazione della metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici, ivi incluso l’utilizzo delle fonti rinnovabili, nonché le prescrizioni e i requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici e unità immobiliari. Dalla data della sua entrata in vigore (01/10/2015) cessa di applicarsi il D.P.R. 02/04/2009, n. 59.
A cura di:
  • Vincenzo Lattanzi

Requisiti energetici minimi, relazione di progetto e nuovo APE: pubblicati i decreti 26/06/2015

Sono stati pubblicati sul S.O. n. 39 alla G.U. 162 del 15/07/2015 i tre nuovi decreti che cambiano il quadro normativo per il progettista energetico, il direttore dei lavori ed il certificatore, dando attuazione alle norme in materia di prestazione energetica degli edifici e certificazione introdotte dal D.L. 63/2013 che ha recepito la Direttiva 2010/31/UE. I provvedimenti si applicheranno dal 01/10/2015.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Requisiti minimi per la prestazione energetica degli edifici (D.M. 26/06/2015)

Il D.M. 26/06/2015 definisce le modalità di applicazione della metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche e dell'utilizzo delle fonti rinnovabili negli edifici, nonché dell'applicazione di prescrizioni e requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici e unità immobiliari.
A cura di:
  • Vincenzo Lattanzi

16/01/2018

11/12/2017

23/06/2017