FAST FIND : AR1318

Ultimo aggiornamento
07/08/2018

La progettazione dei lavori pubblici nel D. Leg.vo 50/2016

LIVELLI DELLA PROGETTAZIONE E CONTENUTI MINIMI (Generalità e livelli di progettazione; Progetto di fattibilità tecnica ed economica; Progetto definitivo; Progetto esecutivo) - PROGETTAZIONE DA PORRE A BASE DI GARA; UTILIZZO DEL BUILDING INFORMATION MODELING (BIM - PROGETTAZIONE INTERNA ED ESTERNA, SOGGETTI ABILITATI (Impostazione generale; Svolgimento delle attività di progettazione all’interno dell’amministrazione; Affidamento delle attività all’esterno; Requisiti degli operatori; Obblighi di comunicazione all’ANAC e indicazioni operative) - COMPENSI PROFESSIONALI PER LE ATTIVITÀ DI PROGETTAZIONE; VERIFICA PREVENTIVA DELL’INTERESSE ARCHEOLOGICO - VERIFICA PREVENTIVA DELLA PROGETTAZIONE - APPROVAZIONE DEI PROGETTI RELATIVI A LAVORI - INCENTIVI AL PERSONALE INTERNO ALLA P.A. - GARE PER SERVIZI DI PROGETTAZIONE.
A cura di:
  • Dino de Paolis
3180564 4872591
LIVELLI DELLA PROGETTAZIONE E CONTENUTI MINIMI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872592
Generalità e livelli di progettazione

La disciplina in materia di progettazione recata dall’art. 23 del D. Leg.vo 50/2016 accentua, rispetto al precedente quadro normativo, la centralità della fase progettuale nel ciclo di realizzazione delle opere pubbliche, nella convinzione che la promozione della qualità architettonica, tecnica e funzionale dei progetti consenta di raggiungere più elevati standard qualitativi nel rispetto dei tempi previsti.

Da tale impostazione discende, in primo luogo, una nuova articolazione della progettazione in materia di lavori su tre nuovi livelli di successivi approfondimenti tecnici:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872593
Progetto di fattibilità tecnica ed economica

Il progetto di fattibilità tecnica ed economica è redatto sulla base dell’avvenuto svolgimento di indagini geologiche, idrogeologiche, idrologiche, idrauliche, geotecniche, sismiche, storiche, paesaggistiche ed urbanistiche, di verifiche preventive dell’assetto archeologico, di studi preliminari sull’impatto ambientale, ed evidenzia le aree impegnate e le occorrenti misure di salvaguardia.

Il progetto deve, altresì, ricompre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872594
Progetto definitivo

Il progetto definitivo individua compiutamente i lavori da realizzare, nel rispetto delle esigenze, dei criteri, dei vinco

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872595
Progetto esecutivo

Il progetto esecutivo, redatto in conformità al progetto definitivo, determina in ogni dettaglio i lavori da realiz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872596
PROGETTAZIONE DA PORRE A BASE DI GARA

Particolarmente innovativo rispetto al quadro normativo previgente è il principio affermato dall’art. 59 del D. Leg.vo 50/2016 secondo cui di regola deve essere posto a base di gara il progetto esecutivo, il cui contenuto garantisce la rispondenza dell’opera ai requisiti di qualità predeterminati e, allo stesso tempo, dà certezza al rispetto dei tempi e dei costi previsti.

Nella nuova impostazione viene quindi limitato al massimo il ricorso all’appalto integrato, in conformità a quanto prescritto dal criterio direttivo della legge delega. Di esso, infatti, si rinviene nel nuovo Codice solo la definizione mentre non è mantenuta né la sua forma &ldq

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872597
UTILIZZO DEL BUILDING INFORMATION MODELING (BIM)

Un significativo elemento di novità introdotto dal D. Leg.vo 50/2016 si rinviene nella facoltà attribuita alle stazioni appaltanti - purché siano dotate di personale adeguatamente formato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872598
PROGETTAZIONE INTERNA ED ESTERNA, SOGGETTI ABILITATI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872599
Impostazione generale

Ai sensi degli artt. 23 e 24 del D. Leg.vo 50/2016, non viene più riaffermato il principio della promozione dell’attività progettuale svolta all’interno delle pubbliche amministrazioni che permeava il precedente Codice, che altr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872600
Svolgimento delle attività di progettazione all’interno dell’amministrazione

In caso di svolgimento delle attività di progettazione all’interno dell’amministrazione (ancorché come detto non più incentivata), resta confermata la regola per cui il progetto deve essere firmato da dipendenti abilitati all’esercizio della professione: sembra pertanto ribadita l’impostazione data dal D. Leg.vo 163/2006 in base alla quale il dipendente pubblico abilitato all’esercizio della professione possa redigere e firmare progetti anche se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872601
Affidamento delle attività all’esterno

In caso di affidamento delle attività all’esterno, il D. Min. Infrastrutture e Trasp. 02/12/2016, n. 263, ai sensi di quanto disposto dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872602
Requisiti degli operatori
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872603
Soggetti destinatari del D.M. 263/2016

Si ricorda in primo luogo che i soggetti individuati dall’art. 46 del D. Leg.vo 50/201

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872604
Professionisti singoli o associati
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872605
Società tra professionisti
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872606
Società di Ingegneria

L’art. 3 del D.M. 263/2016 ricalca integralmente i requisiti gi&agrav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872607
Raggruppamenti temporanei

L’art. 4 del D.M. 263/2016 ricalca integralmente i requisiti già previsti dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872608
Consorzi stabili

L’art. 5 del D.M. 263/2016 ricalca i requisiti già previsti dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872609
Obblighi di comunicazione all’ANAC e indicazioni operative
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872610
Tabella riepilogativa obblighi e scadenze

L’art. 6 del D.M. 263/2016 rinforza e stringe gli obblighi di comunicazione all’ANAC già previsti dagli artt. 254-256 del D.P.R. 207/2010.

Detti obblighi riguardano tutti i soggetti di cui sopra, tranne i liberi professionisti, e prevedono che vengano comunicati all’ANAC, che li inserisce nel “Casellario delle società di ingegneria e professionali”, i seguenti dati con i seguenti termini.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872611
Chiarimenti ANAC (Comunicati 22/03/2017 e 15/11/2017)

Il Comunicato ANAC 22/03/2017 ha chiarito che - nelle more dell’adeguamento dei sistemi informatici, l’ANAC - gli obblighi in questione sono assolti tramite l’iscrizione al Casellario, utilizzando il modulo allegato al comunicato in questione e disponibile anche alla pagina dedicata nell’area “Servizi&r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872612
Indicazioni operative per l’iscrizione al Casellario e le successive comunicazioni

Si rinvia alla pagina dedicata dell’ANAC con modulistica e istruzioni, all’indirizzo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872613
Incompatibilità tra progettista ed esecutore dei lavori

Il D. Leg.vo 50/2016 ribadisce i divieti già previsti dalla previgente disciplina di affidare in via diretta o indiretta le attività realizzative

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872614
COMPENSI PROFESSIONALI PER LE ATTIVITÀ DI PROGETTAZIONE

L’art. 24 del D. Leg.vo 50/2016, comma 8, riproduce sostanzialmente quanto già previsto dal D. Leg.vo 163/2006, disponendo che il Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, emani un decreto recante le tabelle dei corrispettivi commisurati al livello qualitativo delle prestazioni e delle attività di progettazione e degli altri servizi tecnici di cui all’art. 31 del D. Leg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872615
VERIFICA PREVENTIVA DELL’INTERESSE ARCHEOLOGICO

La disciplina è contenuta nell’art. 25 del D. Leg.vo 50/2016, il quale riproduce sostanzialmente quella già dettata in materia dagli artt. 95 e 96 del D. Leg.vo 163/2006, con alcune modifiche volte ad assicurare una maggiore celerità. In particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872616
VERIFICA PREVENTIVA DELLA PROGETTAZIONE

La disciplina è contenuta nell’art. 26 del D. Leg.vo 50/2016, attuativo del criterio direttivo di cui alla lettera rr) dell’art. 1 della L. 11/2016, e conferma la verifica del progetto come momento essenziale di controllo. L’obiettivo è quello di semplificare le regole in tema di validazione dei progetti, i cui oneri sono ricompresi nelle risorse stanziate per la realizzazione delle opere.

La verifica ha luogo prima dell’inizi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872617
APPROVAZIONE DEI PROGETTI RELATIVI A LAVORI

In primo luogo, l’art. 27 del D. Leg.vo 50/2016 riafferma il principio secondo cui le stazioni appaltanti possono sottoporre al procedimento di approvazione un livello progettuale di maggior dettaglio, per ottenere anche le approvazioni proprie delle precedenti fasi omesse.

Sono, inoltre, mantenute ferme le norme che stabiliscono gli effetti dell’approvazione dei progetti ai fini urbanistici ed espropriativi.

Viene poi introdotta una disciplina tesa ad accelerare la realizzazione dei progetti stabilendo che nei casi di appalti conseguenti al ritiro, revoca o annul

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872618
INCENTIVI AL PERSONALE INTERNO ALLA P.A.

Sul tema, la nuova disciplina, recata dall’art. 113 del D. Leg.vo 50/2016, assume una posizione opposta rispetto a quella del D. Leg.vo 163/2006 (e prima ancora della L. 109/1994) in quanto sopprime l’incentivo interno per la progettazione, mantenendolo solo per le altre funzioni tecniche svolte dai dipendenti pubblici anche in relazione ai contratti di servizi e forniture in merito alla programmazione della spesa per investimenti, alla predisposizione e controllo delle procedure di bando e di esecuzione dei contratti pubblici, di direzione dei lavori e ai collaudi statici e tecnico amministrativi.

La nuova impostazione punta quindi a valorizzare le funzioni di programmazione e di controllo delle st

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3180564 4872619
GARE PER SERVIZI DI PROGETTAZIONE

In primo luogo, si prevede la regola - in linea con i criteri fissati dalla legge delega - secondo cui i servizi di ingegneria ed architettura devono essere aggiudicati utilizzando il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, se di importo pari o superiore a 40.000 Euro (art. 95 del D. Leg.vo 50/2016, comma 3, lettera b).

Per il resto la disciplina si pone in sostanziale continuità con gli artt. 90 e 91 del D. Leg.vo 50/2016. Non vi è più, tuttavia, l’obbligo di stipulare apposita polizza per errori o omissioni progettuali (sostituita dall’obbligo di fornire cauzione provvisoria, seppure l’art. 24 del D. Leg.vo 50/2016, comma 4, prevede comunque l’obbligo per chiunque svolga attività di progettazione o servizi tecnici di essere in possesso di adeguata polizza per i rischi professionali ed inoltre tutti gli iscritti ad albi professionali debbono essere in possesso di polizza a copertura dei medesimi rischi).

Per l’affidamento degli altri incarichi di progettazione n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Attività tecniche dipendenti della p.a.: abilitazione, svolgimento e incentivi

PREMESSA, NORMATIVA DI RIFERIMENTO; LE PRESTAZIONI TECNICHE INTERNE ALLA P.A. NEL D. LEG.VO 50/2016 (Individuazione delle prestazioni tecniche; Soggetti che possono svolgere prestazioni tecniche; Abilitazione professionale e assicurazione dei progettisti interni - Tecnici diplomati; Sostenimento degli oneri) - INCENTIVI PER IL PERSONALE INTERNO ALLE AMMINISTRAZIONI (Attività oggetto di incentivo; Ammontare dell’incentivo e ripartizione; Mancata adozione del regolamento interno ad opera delle amministrazioni; Appalti di servizi e forniture; Enti esclusi; Personale delle centrali uniche di committenza) - DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI APPLICABILE “RATIONE TEMPORIS” - GIURISPRUDENZA E CASISTICA.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Professioni
  • Appalti e contratti pubblici
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Affidamenti pubblici di servizi di progettazione, direzione lavori o dell’esecuzione, collaudo, coordinamento sicurezza e attività connesse

GENERALITÀ (Procedure di affidamento; Incarichi relativi ad immobili vincolati; Incarico di coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione; Direzione dei lavori di importo che, se sommato all’importo della progettazione, raggiunge la soglia comunitaria) - CONFERIMENTO DELL’INCARICO MEDIANTE AFFIDAMENTO DIRETTO (IMPORTO INFERIORE AD EURO 40.000) - AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI IMPORTO PARI O SUPERIORE AD EURO 40.000 E INFERIORE AD EURO 100.000 (Disciplina dell’elenco di operatori economici; Disciplina delle indagini di mercato; Verifica dei requisiti) - AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI IMPORTO PARI O SUPERIORE A 100.000 EURO (Classi o categorie di opere; Determinazione del corrispettivo da porre a base di gara; Definizione dei requisiti di carattere speciale che devono possedere i concorrenti per poter partecipare alla gara; Criteri di selezione; Raggruppamenti e Consorzi stabili; Classi, categorie e tariffe professionali; Elementi di valutazione; Criteri premiali per giovani professionisti; Criteri motivazionali).
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Professioni

Determinazione dei corrispettivi per i servizi tecnici negli appalti pubblici

PREMESSA (Entrata in vigore e contenuti del D.M. 17/06/2016; Coordinamento con i livelli di progettazione previsti dal D. Leg.vo 50/2016) - APPLICAZIONE DEI CORRISPETTIVI (Riferimenti nel D. Leg.vo 50/2016 e nel D.M. 17/06/2016; Linee guida dell’ANAC e buone pratiche, giurisprudenza) - MODALITÀ DI CALCOLO DEI CORRISPETTIVI (Prestazioni non previste dal decreto o non determinabili; Corrispettivi per prestazioni non determinabili; Oneri accessori e spese; Schema grafico riepilogativo) - ESEMPI PRATICI.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Appalti e contratti pubblici
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Professioni
  • Autorità di vigilanza

Direzione, esecuzione e contabilità dei lavori pubblici

NORMATIVA DI RIFERIMENTO; SOGGETTI COINVOLTI NELL’ESECUZIONE DEI LAVORI PUBBLICI E RUOLI (Responsabile unico del procedimento (RUP); Direttore dei lavori, direttori operativi e ispettori di cantiere; Rapporti tra RUP, DL, CSE ed esecutore dei lavori; DL e coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione; Schema grafico riepilogativo) - REQUISITI E NOMINA DEL DIRETTORE DEI LAVORI (Requisiti generali del DL; Incompatibilità del DL con l’esecutore dei lavori; Unicità della figura del direttore dei lavori; Casi in cui il RUP può o meno coincidere con il direttore dei lavori ; Compensi del direttore dei lavori) - FASE ESECUTIVA E ATTIVITÀ DEL DIRETTORE DEI LAVORI (Attestazione dello stato dei luoghi; Consegna dei lavori; Accettazione ed impiego di materiali e componenti; Verifica del rispetto degli obblighi dell’esecutore e del subappaltatore; Gestione delle modifiche, variazioni e varianti contrattuali; Contestazioni e riserve; Sospensione dei lavori; Gestione dei sinistri; Ultimazione dei lavori; Assistenza al collaudo) - CONTABILITÀ DEI LAVORI PUBBLICI (Controllo amministrativo contabile dei lavori; Documenti contabili; Forma e modalità di tenuta dei documenti di contabilità ; Contabilità semplificata).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Emanuela Greco
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Il Building Information Modeling (Bim) nelle opere pubbliche

Il D.M. 560/2017 sul “BIM”: contenuti e vigenza; Soggetti tenuti all’obbligo di utilizzare strumenti BIM; Tempistiche di introduzione obbligatoria del BIM; Specifiche tecniche; Adempimenti necessari all’utilizzo del BIM (adempimenti preliminari e organizzativi, contenuti del capitolato speciale d’appalto, valenza contrattuale del capitolato).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 100 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

18/05/2018

12/05/2018