FAST FIND : NN10785

Circ.Ag. Entrate 13/05/2011, n. 20/E

IRPEF – Risposte a quesiti

Dalla redazione

La detrazione degli interessi per i mutui immobiliari

La normativa fiscale consente, in alcuni casi tassativamente individuati, di portare in detrazione dal reddito delle persone fisiche gli interessi passivi (e altri oneri ad essi collegati) relativi ai mutui immobiliari. Questa opportunità può consentire di abbattere sensibilmente l’ammontare dell’IRPEF dovuta dai contribuenti. Per usufruirne, tuttavia, occorre conoscere - con precisione e a priori - le numerose regole da seguire, al fine di non incorrere in pessime sorprese: infatti, un errore nella programmazione del mutuo e nell’attuazione degli adempimenti a esso connessi può comportare, in via definitiva, la perdita del diritto a detrarre gli interessi.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi

Detrazioni per interventi di ristrutturazione o risparmio energetico in caso di compravendita, successione o locazione

Pagina informativa che chiarisce - in caso di compravendita o di successione o locazione di un immobile sul quale siano stati effettuati lavori per i quali si usufruisce delle detrazioni fiscali previste per interventi di ristrutturazione ed antisismici o per interventi riqualificazione energetica - chi possa usufruire delle residue rate non godute. Indicazioni anche per il c.d. “bonus mobili ed elettrodomestici”.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza

Detrazioni per riqualificazione energetica, ristrutturazione, misure antisismiche, acquisto mobili: assetto aggiornato 2018

L’articolo illustra dettagliatamente tutte le modifiche apportate dalla Legge di bilancio 2018 alla disciplina delle agevolazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica, ristrutturazione, adozione di misure antisismiche, acquisto di mobili ed elettrodomestici, con tabelle che riepilogano le tipologie di interventi oggetto di agevolazione, le decorrenze, le percentuali di detrazione, le decorrenze e gli importi massimi applicabili per le spese sostenute nel 2018. In allegato il testo coordinato degli articoli legislativi di riferimento.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Interventi edilizi e regole fiscali: vantaggi, limiti, consigli ai tecnici

Attraverso esempi concernenti le più frequenti tipologie di intervento (ristrutturazione, sopraelevazione, recupero sottotetto, ampliamento con “Piano Casa”, demolizione e ricostruzione, efficientamento energetico, cambio destinazione d’uso, frazionamento ed accorpamento, ecc.) verranno illustrate le opportunità di conseguire risparmi d’imposta e le criticità di cui il tecnico deve tener conto per massimizzare il vantaggio fiscale per il cliente. Ne emerge l’importanza di una conoscenza precisa della materia - caratterizzata da regole e procedure in genere complesse, di difficile interpretazione, soggette a frequenti modificazioni - e di uno stretto coordinamento, già a partire dalla fase progettuale e di impostazione della pratica edilizia, tra il tecnico ed altri professionisti, al fine di evitare contestazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate con possibile perdita dei benefici ed irrogazione di sanzioni.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi

Ecobous sugli immobili d’impresa in locazione: conferme dalle Commissioni Tributarie Regionali

Si consolida la giurisprudenza di merito - in seno sia alle Commissioni Tributarie Provinciali che Regionali - che ammette la possibilità di fruire della detrazione per il risparmio energetico anche per i fabbricati posseduti dalle imprese, dalle società e dagli enti destinati alla locazione (e non solo per quelli utilizzati direttamente da tali soggetti). Quanto precede a conferma del pressoché uniforme orientamento assunto sul tema da parte della dottrina.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi

10/01/2016

16/02/2018

30/01/2018