FAST FIND : NR36333

Deliberaz. G.R. Liguria 05/08/2016, n. 740

Disposizioni di attuazione della disciplina delle strutture ricettive all'aria aperta di cui alla legge regionale 12 novembre 2014 n. 32 (Testo unico in materia di strutture turistico ricettive e norme in materia di imprese turistiche).
Scarica il pdf completo
3044946 3636576
Testo del provvedimento

LA GIUNTA REGIONALE


VISTA la legge regionale 12 novembre 2014, n. 32R "Testo unico in materia di strutture turistico-ricettive e norme in materia di imprese turistiche" ed in particolare:

- l'articolo 2, comma 1 che prevede che la Giunta regionale, sentite le associazioni degli enti locali e le associazioni di categoria degli operatori delle strutture ricettive più rappresentative a

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636577
Allegato - Disposizioni di attuazione della disciplina delle strutture ricettive all'aria aperta di cui alla legge regionale 12 novembre 2014, n. 32 (Testo unico in materia di strutture turistico ricettive e norme in materia di imprese turistiche)
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636578
TITOLO I - Norme generali
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636579
Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione

1. Le presenti disposizioni attuative, ai sensi di quanto disposto all'articolo 2 della legge regionale 12 novembre 2014,

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636580
Art. 2 - Definizioni

1. Agli effetti delle presenti disposizioni attuative si intende:

a) per "Legge" la legge regionale 12 novembre 2014, n. 32 (Testo unico in materia di strutture turistico ricettive e norme in materia di imprese turistiche);

b) per "strutture esistenti" le strutture ricettive all'aria aperta classificate e in possesso dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività al 24 marzo 2011, data di entrata in vigore del Reg. reg. 21 febbraio 2011, n. 1 (Disposizio

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636581
Art. 3 - Gestione unitaria

1. Per gestione unitaria di una struttura ricettiva all'aria aperta s'intende la gestione che fa capo ad un unico soggetto per la fornitura dei servizi di pernottamento nonché per gli ulteriori servizi ricettivi complementari.

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636582
Art. 4 - Convenzioni per la gestione unitaria

1. Le convenzioni di cui all'articolo 3, comma 2, sono stipulate per iscritto fra il soggetto fornitore del servizio di pernottamento e i soggetti fornitori dei servizi di somministrazione di alimenti e bevande

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636583
TITOLO II - Strutture ricettive all'aria aperta
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636584
Art. 5 - Caratteristiche delle strutture ricettive all'aria aperta

1. Le strutture ricettive all'aria aperta sono esercizi pubblici gestiti in forma imprenditoriale e, in quanto tali, garantiscono un'offerta libera e indifferenziata al pubblico.

2. Per piazzole s'intendono gli spazi della struttura ricettiva all'aria aperta destinati all'alloggio degli ospiti.

3. Le piazzole di cui al comma 2 sono differenziate nelle seguenti tipologie:

a) campeggio: aree nelle quali possono essere ospitati turisti dotati di tende, caravan e autocaravan che siano trasportabili dai turisti stessi per via ordinaria senza necessità di ricorrere a trasporti speciali;

b) villaggio turistico: aree nelle quali viene data ospitalità in allestimenti messi a disposizione dal gestore e costituiti da unità abitative di cui alle lettere a), b) e c) del comma 1 dell'articolo 12;

c) stanziale: aree nelle quali si effettua l'occupazione di cui alla lettera d), comma 1, dell'articolo 2 da parte dei clienti con allestimenti aventi le caratteristiche di cui all'a

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636585
Art. 6 - Caratteristiche dei Campeggi

1. I campeggi ai fini dell'attribuzione della classificazione, di cui all'articolo 21, devono possedere i requisiti minimi di cui all'allegata tabella "AA".

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636586
Art. 7 - Caratteristiche dei Villaggi Turistici

1. I villaggi turistici, ai fini dell'attribuzione della classificazione, di cui all'articolo 21, devono possedere i requisiti minimi di cui all'allegata tabella "AA".

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636587
Art. 8 - Caratteristiche dei Parchi per Vacanze

1. Le strutture ricettive all'aria aperta classificate parco per vacanze ai sensi della L.R. 11/82 e ss.mm.ii., alle quali si applicano le norme di cui alle presenti disposizione attuati

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636588
Art. 9 - Dimensioni delle piazzole di tipo campeggio

1. La superficie minima delle piazzole standard di tipo campeggio è fissata in metri quadrati 50, 60, 70 e 80 rispettivamente per le strutture classificate 1, 2, 3

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636589
Art. 10 - Dimensioni e superficie occupabile delle piazzole di tipo villaggio turistico

1. La superficie minima delle piazzole standard di tipo villaggio turistico è fissata in metri quadrati 50, 60, 70 e 80 rispettivamente per le strutture classificate 1, 2, 3 e 4 stelle.

2. La superficie minima delle piazzole in deroga di tipo villaggio turistico è pari, per i diversi livelli di classificazione a metri quadrati 35, 40, 45 e 60.

3. Le superfici di cui ai commi 1 e 2 sono occupabili con le unità abitative di cui all'articolo 12, comma 1, lettere a), b) e c), in misura non superiore al 50 per cento delle stesse.

4. Nelle piazzole di tipo villaggio turistico delle strutture ricettive esistenti, nei limiti della capacità ricettiva au

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636590
Art. 11 - Dimensioni e superficie occupabile delle piazzole di tipo stanziale

1. La superficie minima delle piazzole standard di tipo stanziale è fissata in metri quadrati 50, 60, 70 e 80 rispettivamente per le strutture classificate 1, 2, 3 e 4 stelle.

2. La superficie minima delle piazzole in deroga di tipo stanziale è pari, per i diversi livelli di classificazione, a metri quadrati 35, 40, 45 e 60.

3. La superficie di cui al comma 1 è occupabile con le unità abitative di cui all'articolo 12, comma 1, le

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636591
Art. 12 - Tipologie delle unità abitative delle strutture ricettive all'aria aperta

1. Le unità abitative insediabili nelle strutture ricettive all'aria aperta possono essere delle seguenti tipologie:

a) manufatti realizzati in muratura tradizionale o con sistemi di prefabbricazione ancorati stabilmente al suolo e come tali concretanti volumi in senso edilizio assentibili nel rispetto dei parametri urbanistico - edilizi contenuti nella strumentazione urbanistica vigente e realizzati o realizzabili in piazzole di tipo villaggio turistico;

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636592
Art. 13 - Dotazioni igienico sanitarie

1. I servizi igienici comuni devono essere collocati ad una distanza massima non superiore a 150 metri dalle piazzole a cui sono destinati. Sono consentite deroghe per le strutture già autorizzate alla data di entrata in vigore della legge regionale 4 marzo 1982 n. 11R (Norme per la classificazione delle aziende ricettive); nonché nei casi in cui esistano documentati impedimenti di natura urbanistico-edili

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636593
Art. 14 - Disposizioni urbanistiche

1. La realizzazione di nuove strutture ricettive all'aria aperta è soggetta al rilascio di un unitario titolo edilizio avente ad oggetto le piazzole, i manufatti rilevanti in termini di volume edilizio e l'installaz

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636594
Art. 15 - Caratteristiche dei caravan e dei preingressi installati nelle piazzole di tipo stanziale e di tipo villaggio turistico

1. I caravan e gli eventuali preingressi installati nelle piazzole, di tipo stanziale e di tipo villaggio turistico, devono possedere le caratteristiche di qualità individuate dalla Giunta regionale a norma dell'articolo 27. Tali tipologie di allestimenti installati nelle piazzole di tipo villaggio turistico devono essere sostituiti entro il 30 novembre 2016 con allestimenti di cui all'articolo 12, comma 1, lettere b) e c).

2. Le superfici degli allestimenti disciplinati al presente articolo devono essere compatibili con le superfici occupabili delle piazzole definite agli articoli 10 e 11.

3. Nelle piazzole stanziali delle strutture esistenti è consentito il mantenimento o l'installazione dei preingressi abbinati ai caravan funzionali all'utilizzo dei mezzi stessi e non indipendenti realizzati in materiale tessile o P.V.C. non rigido, in legno, plastica, laminato metallico ed altri materiali similari, aventi una superficie non superiore a metri qu

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636595
Art. 16 - Caratteristiche dei manufatti in muratura o prefabbricati ancorati stabilmente al suolo

1. I manufatti di nuova realizzazione di cui all'articolo 12, comma 1 lettera a), soggetti al rilascio del titolo edilizio, devono rispettare i seguenti parametri di natura igienico sanitaria, oltre che i parametri urbanistici edilizi previsti per la specifica tipologia dal vigente Strumento Urbanistico Comunale:

a) superficie non superiore a quella occupabile ai sensi dell'articolo 10;

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636596
Art. 17 - Caratteristiche delle case mobili e dei manufatti prefabbricati installati nelle piazzole di tipo stanziale e di tipo villaggio turistico

1. Le case mobili installate nelle piazzole di tipo stanziale e di tipo villaggio turistico delle strutture ricettive all'aria aperta disciplinate dalle presenti diposizioni attuative devono risultare conformi alla normativa UNI EN 1647:2004 e successivi aggiornamenti.

2. Gli allestimenti di cui al presente articolo devono essere conformi alle vigenti normative in materia di sicurezza degli impianti.

3. Le case mobili e i manufatti prefabbricati installati o da installare nelle strutture ricettive all'aria aperta devono possedere le caratteristiche di qualità individuate dalla Giunta regionale a norma dell'articolo 29.

4. La superficie degli allestimenti disciplinati al presente articolo devono essere compatibili con le superfici

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636597
Art. 18 - Riqualificazione e adeguamento degli allestimenti

1. I titolari delle strutture ricettive all'aria aperta classificate e autorizzate che, al fine di riqualificare o adeguare gli allestimenti presenti nelle proprie strutture procedono, direttamente

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636598
Art. 19 - Progetti di trasformazione di strutture ricettiva all'aria aperta

1. I titolari delle strutture ricettive all'aria aperta, che intendono procedere alla trasformazione della tipologia della propria struttura in una di quelle previste all'articolo 11 comma 2, della Legge, ovvero le strutture che ricadono nella casistica di cui all'articolo 18 comma 2, sono tenuti a chiedere la classificazione provvisoria ai sensi dell'articolo 31.

2. La richiesta di classificazione provvisoria è corredata da un progetto che d

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636599
Art. 20 - Ospitalità di tipo area di sosta nelle strutture ricettive all'aria aperta

1. Le strutture ricettive all'aria aperta possono offrire, ai sensi dell'articolo 24 della Legge, a turisti dotati di caravan e autocaravan, ospitalit&

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636600
TITOLO III - Classificazione delle strutture ricettive all'aria aperta
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636601
Art. 21 - Classificazione

1. Le strutture ricettive all'aria aperta ai sensi dell'articolo 48 della Legge sono classificate nei seguenti livelli:

a) quattro per i campeggi (da una a quattro stelle);

b) tre per i villaggi turistici (da due a quattro stelle);

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636602
Art. 22 - Classificazione provvisoria

1. La classificazione provvisoria di cui all'articolo 48 della Legge, necessaria per l'ottenimento del titolo edilizio, viene attribuita sulla base di una specifica dichiarazione, inviata dal titolare della struttura ricettiva alla Regione utilizzando gli specifici modelli approvati dalla Regione stessa, inerente la qualità e quantità delle att

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636603
Art. 23 - Procedure di classificazione

1. Per ottenere la classificazione di una nuova struttura ricettiva all'aria aperta il titolare è tenuto a presentare, alla Regione, una dichiarazione dei requisiti recante l'indicazione delle caratteristiche e delle attrezzature della struttura ricettiva all'aria aperta utilizzando gli specifici modelli approvati dalla Regione stessa.

2. I titolari delle strutture ricettive all'aria aperta classificate ai sensi della L.R. n. 11/82 o del presente regolamento, che apportino modifiche alle strutture stesse comportanti la variazione del livello di classific

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636604
Art. 24 - Aggiornamento dati

1. I titolari delle strutture ricettive classificate ai sensi degli articoli 23 e 32 comunicano, ai sensi dell'articolo 46

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636605
Art. 25 - Variazione del titolare della struttura

1. In caso di variazione del soggetto giuridico titolare dell'attività ricettiva all'aria aperta, il subentrante è tenuto a fornire comunicazione alla Regione entro trenta giorni dal verificarsi dell'evento che vi dà origine.

2. A seguito della comunicazione di cui al comma 1 il subentrante è tenuto:

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636606
Art. 26 - Verifica degli standard per la classificazione

1. La Regione, a seguito delle classificazioni attribuite ai sensi degli articoli 23 e 32 procede, qualora non già effettuato all'atto del

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636607
Art. 27 - Elenco delle caratteristiche qualitative

1. La Giunta regionale, approva l'elenco delle caratteristiche qualitative delle strutture ricettive all'aria aperta di cu

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636608
Art. 28 - Informazioni per il pubblico

1. Nella zona di ricevimento degli ospiti devono essere esposti in modo ben visibile:

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636609
Art. 29 - Caratteristiche della denominazione e del segno distintivo delle strutture ricettive all'aria aperta

1. La denominazione della struttura ricettiva all'aria aperta non deve essere tale da ingenerare confusione circa la tipologia d'offerta della struttura stessa; in ogni caso non deve essere uguale o simile a quella adottata da strutture ricettive all'aria aperta appartenen

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636610
Art. 30 - Segnalazione certificata di inizio attività

1. Ai sensi del combinato disposto degli articoli 83 e 84 del Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59R (Attuazione della direttiva n. 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno) e dell'articolo 49 del Decreto legge

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636611
Art. 31 - Norma transitoria per il monitoraggio delle strutture ricettive all'aria aperta

1. I titolari delle strutture ricettive all'aria aperta esistenti e classificate che non abbiano provveduto alla data di entrata in vigore delle presenti disposizioni attuative ad inviare alla Regione il monitoraggio di cui all'articolo 18 del Reg. reg. 1/2011 sono tenuti, entro il 31 dicembre 2016, a presentare alla Regione una dichiarazione, redatta utilizzando gli specifici modelli approvati dalla Regione stessa, nella quale sono indicate la localizzazione, la consistenza

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636612
Art. 32 - Norma transitoria per la classificazione delle strutture esistenti

1. Entro il 31 gennaio 2017, la Regione invia ai titolari delle strutture ricettive all'aria aperta già classificate una dichiarazione dei requisiti recante l'indicazione delle caratteristiche e delle attrezzature possedute sulla base della classificazione attribuita ai sensi della previgente normativa nonché di quanto comunicato nel monitoraggio di cui all'articolo 31.

2. I titolari delle strutture ricettive all'aria aperta provvedono a restituire, entro novanta giorni dal ricevimento, la dichiarazione inviata dalla Regione ai sensi del comma 1, debitamente compilata, integrata o corretta, nella forma della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell'articolo 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo unico delle disposizioni legislative e

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636613
Art. 33 - Norma transitoria per la classificazione in deroga delle strutture esistenti

1. Fermo restando quanto previsto al comma 1 dell'articolo 32 i titolari delle strutture ricettive all'aria aperta che nell'ambito della procedura di cui all'articolo 32 hanno requisiti da adeguare sulla base di quanto previsto dall'allegata tabella "AA" com

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636614
Art. 34 - Norma transitoria per la classificazione provvisoria o definitiva

1. La classificazione provvisoria o quella definitiva di strutture ricettive all'aria aperta per le quali siano stati avviati i procedimenti per l'attribuzione della classificazione o per il rilascio del titolo edilizio all'atto dell'entrata in

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636615
TITOLO IV - Disciplina dei prezzi delle strutture ricettive all'aria aperta
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636616
Art. 35 - Disciplina dei prezzi delle strutture ricettive all'aria aperta

1. Ai sensi dell'articolo 57 della Legge i prezzi delle strutture ricettive all'aria aperta, sono resi pubblici, ai fini della chiarezza e trasparenza dei costi, al turista e sono comprensivi, del servizio di riscaldamento ed aria condizionata ove esistente, dell'uso dei servizi comuni, dell'uso degli accessori delle unità abitative e dei bagni, dell'IVA e delle imposte con l'esclusione dell'imposta di soggiorno di cui al decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23R (Disposizioni in materia di federalismo Fiscale e Municipale).

2. I prezzi sono riepilogati in una tabella, il cui modello è approvato dalla

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636617
TITOLO V - Norme transitorie per l'adeguamento delle strutture ricettive esistenti
IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636618
Art. 36 - Alloggi nelle strutture ricettive all'aria aperta esistenti al 1° aprile 1982

1. Le strutture ricettive all'aria aperta autorizzate al 1 aprile 1982, data di entrata in vigore della legge regionale 4

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636619
Art. 37 - Strutture di pernottamento esistenti

1. La Giunta regionale, nel caso di strutture ricettive all'aria aperta esistenti nelle quali siano presenti, alla data di

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3044946 3636620
Art. 38 - Abrogazioni

1. Ai sensi di quanto disposto dall'articolo 72, comma 2 della Legge a decorrere dall'entrata in vigore delle presenti disposizioni attuative è abrogato il Reg. reg. n. 1/2011 "Disposizione di attuazione della disciplina di attuazione delle strutture ricettive all'aria aperta di cui alla legge regionale 7 febbraio 2008, n. 2 "Testo unico in

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

Il credito d’imposta per la ristrutturazione di alberghi e strutture ricettive (D.L. 83/2014 e provvedimenti attuativi)

Il credito d'imposta di cui al D.L. 83/2014 - La proroga per il 2017 e 2018, il potenziamento e la modifica della misura attuati con la L. 232/2016 e con il D.L. 50/2017 - Il decreto attuativo del credito d'imposta fino al 2016 - Aumenti di cubatura - Presentazione istanze - Fruizione del credito d'imposta.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Le norme di prevenzione incendi per le attività ricettive turistico-alberghiere

Pagina informativa con tutte le norme tecniche di prevenzione incendi applicabili ad alberghi, pensioni, motel, villaggi turistici, agriturismi, rifugi alpini, bed & breakfast, campeggi, ecc. Aggiornamento con il D.M. 09/08/2016 che ha inserito nel Codice di prevenzione incendi di cui al D.M. 03/08/2015 una specifica RTV per alcune di queste attività e con il D.L. "Milleproroghe" 244/2016. Indicazioni su scadenze e norme per l’adeguamento delle strutture esistenti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Tax Credit per il turismo digitale (D.L. 83/2014 e decreto MiBACT 12/02/2015): tutte le informazioni aggiornate

Tutta la disciplina in tema di credito d'imposta per la digitalizzazione degli esercizi ricettivi, previsto dall'art. 9 del D.L. "art bonus" 83/2014 e successivamente attuate dal D.M. 12/02/2015. Tabelle riepilogative soggetti beneficiari e spese ammissibili. AGGIORNAMENTO 15/10/2015. Scadenze aggiornate 2017.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Casa mobile: se ha destinazione abitativa occorre il titolo edilizio

La Corte di Cassazione Penale si pronuncia sulla disciplina urbanistica in materia di case mobili. Se i manufatti hanno destinazione abitativa occorre il permesso di costruire.
A cura di:
  • Anna Petricca

19/09/2017

07/09/2017

15/06/2017

01/06/2017