FAST FIND : AR1289

Ultimo aggiornamento
16/05/2018

Organizzazione e funzionamento della Conferenza di servizi

Che cosa è la Conferenza di servizi; Ultime rilevanti modifiche normative; Conferenza di servizi ISTRUTTORIA; Conferenza di servizi DECISORIA; Conferenza di servizi PRELIMINARE; Conferenza di servizi su progetto sottoposto a Valutazione di impatto ambientale; Caratteristiche generali; Termini di svolgimento e conclusione; Espressione delle determinazioni e conclusione del procedimento; La Conferenza di servizi “simultanea”; Efficacia della decisione e rimedi; Schema grafico sul funzionamento della Conferenza di servizi; Modulistica Associazione nazionale comuni italiani (ANCI).
A cura di:
  • Dino de Paolis
3041554 4843198
PREMESSA, CHE COSA È LA CONFERENZA DI SERVIZI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843199
Che cosa è la Conferenza di servizi

La Conferenza dei servizi è una modalità di organizzazione e svolgimento di procedimenti amministrativi complessi, attraverso la quale si intende

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843200
Ultime rilevanti modifiche normative

Con il D. Leg.vo 30/06/2016, n. 127 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 13/07/2016, n. 162, ed in vigore dal 28/07/2016 - si è proceduto ad un completo riassetto della disciplina di questo istituto, in attuazione della delega di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843201
Risorse a disposizione tra gli allegati scaricabili

Tra gli allegati scaricabili sono messe a disposizione le utili proposte di modulistica per le varie fasi di svolgimento d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843202
LE VARIE FATTISPECIE DI CONFERENZA DI SERVIZI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843203
Conferenza di servizi ISTRUTTORIA (art. 14, comma 1, della L. 241/1990)


Caratteristiche general

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843204
Conferenza di servizi DECISORIA (art. 14, comma 2, della L. 241/1990)


Caratteristiche generali

Concentra (a fini di velocizzazione) in una sede la collaborazione funzionale di più amministrazioni dotate di poteri decisori, conducendo ad un provvedimento finale che sostituisce le determinazioni delle plurime amministrazioni partecipanti.

Obbligatorietà e indizione da parte dell’amministrazione procedente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843205
Conferenza di servizi PRELIMINARE (art. 14, comma 3, della L. 241/1990)


Caratteristiche generali

Tale tipo di conferenza può essere indetta - è dunque facoltativa, discrezionale, per l'amministrazione competente - quando abbia ad oggetto:

- progetti di particolare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843206
Conferenza di servizi su progetto sottoposto a Valutazione di impatto ambientale (art. 14, comma 4, della L. 241/1990)


Caratteristiche generali

Si tratta di una conferenza cui viene riconosciuta una sua specificità, e che interviene ove si abbia un progetto sottoposto a VIA, per la realizzazione del quale siano necessari autorizzazioni, intese, concessioni, licenze, pareri, nullaosta, assensi comunque denominati.

In tali casi la norma prevede ora lo svolgimento obbligatorio della Conferenza di servizi incardinata nel procedimento di VIA di cui all’art. 25 del D. Leg.vo 152/2006, comma 3, nell’ambito della quale saranno pertanto acquisiti t

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843207
FUNZIONAMENTO DELLA CONFERENZA DI SERVIZI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843208
Caratteristiche generali


Scopo dell’intervento legislativo attuato con il D. Leg.vo 127/2106 e principali modalità con le quali viene perseguito

Il nuovo art. 14-

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843209
Termini di svolgimento e conclusione


Termine per l’indizione della conferenza

È previsto un termine per l’indizione della conferenza semplificata, pari a 5 giorni lavorativi (decorrenti dall'inizio del procedimento d'ufficio o, se il procedimento è ad iniziat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843210
Espressione delle determinazioni e conclusione del procedimento


Caratteristiche generali del dissenso e del mancato assenso

Viene ribadito il principio che il dissenso trovi nella conferenza l’unico “luogo” di espressione (salva la tutela giurisdizionale con l'impugnazione); un’espressione del dissenso successiva ad essa (dissenso “postumo”) permane pertanto preclusa. L’amministrazione che taccia (o non si esprima nel termine assegnato) è intesa come incondizionatamente assenziente, salvo il caso che la normativa europea prescriva l’adozione di provvedimenti espressi.

Il dissenso deve essere collaborativo e propositivo, vale a dire corredato da congrua motivazione, che deve inoltre risultare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843211
La Conferenza di servizi “simultanea”


Obbligatorietà e caratteristiche generali

Come visto, nei casi previsti e sopra illustrati, la conferenza "simultanea" è obbligatoria, e si qualifica come una sorta di “appendice” dei lavori della conferenza "semplificata".

Se peraltro tratto connotante della conferenza semplificata è l'asincronia della partecipazione delle ammi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843212
Efficacia della decisione e rimedi


Determinazione di conclusione della Conferenza di servizi

La determinazione di conclusione della Conferenza di servizi sostituisce ad ogni effetto tutti gli atti di assenso di competenza delle amministrazioni - nonché dei gestori di beni e servizi interessati.

Si vincola alla previa partecipazione alla conferenza (o comunque espressione nei termini) l’esperibilità per le amministrazioni dissenzienti di una richiesta (congruamente motivata) all’amministrazione procedente di assumere determinazioni in via di autotutela (revoca od annullamento d'ufficio).

L'efficacia della determinazione motivata di conclusione della conferenza è immediata, in caso di approvazione unanime. Ove l'approvazione invece segua alla va

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843213
Schema grafico sul funzionamento della Conferenza di servizi

Si riporta di seguito uno schema grafico che riproduce il funzionamento della Conferenza di servizi con le relative tempis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843214
MODULISTICA ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI

A conclusione di questo lavoro si ritiene mettere a disposizione le utili proposte di modulistica per le varie fasi di svo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843215
Conferenza di servizi decisoria

A. Forma semplificata modalità asincrona - Indizione

B. Forma simultanea modali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843216
Conferenza di servizi preliminare

A. Indizione forma semplificata ed in modalità asincrona

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3041554 4843217
Conferenza di servizi istruttoria

A. Indizione amministrazione procedente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Pubblica Amministrazione
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Procedimenti amministrativi

Rifiuto o ritardo della P.A. nei procedimenti edilizi: disciplina e conseguenze

Omesso provvedimento - Silenzio-inadempimento; Ritardo nella conclusione del procedimento - Risarcimento dei danni; Lesione del legittimo affidamento del privato su una situazione determinata dalla P.A.; Illegittimità dell’atto amministrativo; Arbitraria richiesta di dichiarazioni o produzioni documentali; Inerzia della P.A. di fronte a SCIA illegittima; Inerzia della P.A. nell’esecuzione forzata di provvedimenti di demolizione e restituzione in pristino; La responsabilità civile, amministrativa e disciplinare del pubblico dipendente; Abuso d’ufficio - Rifiuto ed omissione dolosi di atti d'ufficio.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione

Accesso agli atti amministrativi e motivazione specifica della richiesta (C. Stato 4346/2017)

Il diritto di accesso viene accordato esclusivamente ai soggetti ai quali gli atti amministrativi, detenuti dalle pubbliche amministrazioni, si possano riferire e/o verso i quali possano spiegare effetti diretti od indiretti, ovvero ai soggetti che possano utilizzare tali atti al fine di tutelare una propria posizione giuridicamente rilevante.
A cura di:
  • Rosalisa Lancia
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Procedimenti amministrativi

La certificazione di agibilità degli edifici

PREMESSA (Scopo e funzione della certificazione di agibilità; Schema dell'evoluzione storica della certificazione di agibilità) - LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI AGIBILITÀ DEGLI EDIFICI - OBBLIGO DI CONSEGUIRE L'AGIBILITÀ (Campo di applicazione; Agibilità parziale) - CONSEGUENZE DELL'ASSENZA DELLA CERTIFICAZIONE DI AGIBILITÀ (Conseguenze sanzionatorie; Carenza della certificazione di agibilità ed ordinanza di sgombero; Conseguenze sugli atti di compravendita e locazione e sull'uso dell'immobile).
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Pubblica Amministrazione
  • Procedimenti amministrativi
  • Appalti e contratti pubblici

Aggiudicazione gara pubblica e annullamento in autotutela tardivo (C. Stato 3910/2016)

L’annullamento deve dare conto dell’avvenuta ponderazione dei vari interessi che nel caso in esame vengono in rilievo, anche alla luce dello stato di avanzamento dell’opera e del tempo trascorso dal provvedimento di aggiudicazione e dalla sottoscrizione del contratto
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione

Riforma P.A. (L. 124/2015): il decreto attuativo su SCIA, silenzio assenso, autorizzazioni e comunicazioni

Sintetica informativa sul D. Leg.vo 126/2016, che apporta modifiche ed ulteriori semplificazioni alla disciplina della SCIA, in attuazione della riforma della P.A. delineata dalla L. 124/2015 (cd. “riforma Madia”). Rinviata a successivi provvedimenti l'individuazione puntuale dei procedimenti non soggetti ad autorizzazione espressa.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Demanio
  • Demanio idrico

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie

  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Procedimenti amministrativi
  • Informatica
  • Pubblica Amministrazione

Deposito copia cartacea ricorsi nel processo amministrativo telematico

  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2016

21/09/2018

28/07/2018

06/07/2018