FAST FIND : NN15237

Circ. Min. Interno 21/06/2016, n. 7765

Chiarimenti sulla modalità di predisposizione del fascicolo tecnico nel settore della resistenza al fuoco.
Scarica il pdf completo
2925793 3657289
Testo del provvedimento

Come noto, sia il D.M. 16/02/2007R (allegato B, punto B.8) che il D.M. 03/08/2015R (paragrafo S.2.13) disciplinano i contenuti del fascicolo tecnico, documento da predispone in caso di variazioni di prodotti, elementi costruttivi o strutturali non rientranti nel campo di applicazione diretta del risultato di prove di resistenza al fuoco.

Premesso quanto sopra, la presente circolare ha il duplice obiettivo di chiarire i casi in cui va previsto il fascicolo tecnico da parte del produttore nonché la modalità di predisposizione dello stesso.

Quanto al primo aspetto, legato all'obbligo di predisposizione, si specifica che le disposizioni citate in premessa non sono in contrasto con la disciplina più ampi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

Aggiornamenti di sicurezza: cantieri, formazione, protezione dal fuoco

Presentiamo di seguito i recenti chiarimenti in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare sull’attività di montaggio e smontaggio di scaffalature metalliche e sulla formazione dei lavoratori, RSPP, ASPP e dei coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori, e di prevenzione incendi, sulla qualificazione di resistenza al fuoco dei sistemi di protezione degli elementi costruttivi in acciaio.
A cura di:
  • Denis Peraro

Resistenza al fuoco dei sistemi di protezione degli elementi in acciao

Per rapporti di prova emessi dal 30/11/2013, sono applicabili esclusivamente le norme EN 13381-4:2013, per i prodotti passivi, e EN 13381-8:2013, per i prodotti reattivi.
A cura di:
  • Denis Peraro

Resistenza al fuoco degli elementi costruttivi in c.a., acciaio e legno. Annessi agli Eurocodici

Con la pubblicazione del D.M. 31/07/2012, di approvazione delle Appendici nazionali recanti i parametri tecnici per l’applicazione degli Eurocodici, a partire dall’11/04/2013 non è più possibile ricorrere alle norme UNI 9502, 9503 e 9504 per il calcolo di resistenza al fuoco di elementi costruttivi in cemento armato, acciaio e legno per progetti o SCIA presentati dopo tale data.
A cura di:
  • Denis Peraro

Regola tecnica di prevenzione incendi per le attività scolastiche (D.M. 07/08/2017)

Approvata la regola tecnica per le attività indicate al numero 67 dell’Allegato 1 al D.P.R. 151/2011 (con esclusione di asili nido e ambienti didattici non ubicati in attività scolastiche), in vigore dal 25/08/2017. Il provvedimento apporta modifiche al Codice di prevenzione incendi di cui al D.M. 03/08/2015 e può applicarsi in alternativa alle specifiche disposizioni per le scuole contenute nel D.M. 26/08/1992.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Regola tecnica di prevenzione incendi per le autorimesse (D.M. 21/02/2017)

Approvata la regola tecnica per le attività indicate al numero 75 dell'Allegato 1 al D.P.R. 151/2011, in vigore dal 02/04/2017. Il provvedimento apporta modifiche al Codice di prevenzione incendi di cui al D.M. 03/08/2015 e può applicarsi in alternativa alle specifiche disposizioni per le autorimesse contenute nel D.M. 01/02/1986 e nel D.M. 22/11/2002.
A cura di:
  • Valentina Rampulla

09/09/2017

31/07/2017

31/03/2017

08/03/2017