FAST FIND : NR35853

L. R. Campania 13/06/2016, n. 20

Norme per l’applicazione pianificata del fuoco prescritto.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 23/12/2016, n. 38
Scarica il pdf completo
2886426 3399483
Art. 1 - (Finalità e definizioni)

1. La Regione Campania favorisce l'applicazione pianificata del fuoco prescritto per la gestione e

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2886426 3399484
Art. 2 - (Ambiti di applicazione del fuoco prescritto)

1. Il fuoco prescritto è utilizzato a fini di prevenzione degli incendi boschivi e per la gestione e conservazione di diversi ecosistemi.

2. La presente legge disciplina l'applicazione del fuoco prescritto nei seguenti settori:

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2886426 3399485
Art. 3 - (Condizioni di applicazione del fuoco prescritto)

1. L’applicazione del fuoco prescritto avviene in condizioni di sicurezza. È realizzata in corrispondenza di specifiche condizioni meteorologiche, di umidità del combustib

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2886426 3399486
Art. 4 - (Progetto di fuoco prescritto)

1. Fatto salvo quanto previsto all’articolo 7, ogni intervento di fuoco prescritto è pianificato con la definizione di un progetto tecnico.

2. Il progetto tecnico descrive il contesto territoriale di applicazione, individuando in modo specifico gli obiettivi dell'intervento. Il progetto tecnico riporta un’attenta valutazione del territorio in termini di geomorfologia, tipi di vegetazione ed habitat, aree protette, uso del suolo e rischio incendi.

3. Il progetto tecnico è il documento indispensabile per l’applicazione del fuoco prescritto e contiene obbligatoriamente:

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2886426 3399487
Art. 5 - (Soggetto proponente, progettista e responsabile dell’intervento)

1. È soggetto proponente la persona fisica o giuridica titolare del diritto di possesso dell’area o del suolo ovvero che ne detenga il pieno godimento. È soggetto proponente anche la persona giuridica delegata dall'ente pubblico, titolare del diritto di possesso dell'area o del suolo, a svolgere attività nei settori di cui all' articolo 2.

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2886426 3399488
Art. 6 - (Segnalazione certificata di inizio attività)

1. Fatto salvo quanto previsto all'articolo 7, l'applicazione pianificata di fuoco prescritto è soggetta a Segnalazione certificata di inizio attività (Scia) ai sensi dell'articolo 19, legge 7 agosto 1990, n. 241 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi) secondo il modello e le modalità di invio definite dalla competente struttura della Giunta regionale “, salvo i casi in cui sussistano vincoli ambientali, paesaggistici o culturali e le esclusioni di cui all’articolo 19, comma 1, della legge 241/1990.” N1

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2886426 3399489
Art. 7 - (Applicazioni di fuoco prescritto soggette a comunicazione)

1. “Fatto salvo, in ogni caso, quanto disposto dall’articolo 19, commi 1 e 3, della legge 241/90,” N1 l'applicazione pianificata di fuoco prescritto nei settori di cui all'articolo 2, comma 2, lettera c) è soggetta alla sola comunicazione di apertura dell'intervento di fuoco prescritto da parte del soggetto proponente, secondo il modello e le modalità di invio definite dalla competente struttura della Giunta Regionale, da invia

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2886426 3399490
Art. 8 - (Miglioramento delle applicazioni pianificate di fuoco prescritto)

1. La Giunta regionale, in collaborazione con le Università, i Parchi e le riserve naturali dello Stato, gli Ordini, i Collegi e le organizzazioni professionali più rappresentative s

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2886426 3399491
Art. 9 - (Norma finanziaria)

1. La presente legge non determina ulteriori oneri a carico del bilancio regionale.

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2886426 3399492
Art. 10 - (Entrata in vigore)

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel bollettino uffic

IL CONTENUTO COMPETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Tutti i termini prorogati dal Decreto-Legge “Milleproroghe” 244/2016 (L. 19/2017)

Rassegna completa di tutti i termini in scadenza di interesse di professionisti tecnici, enti e pubbliche amministrazioni, imprese, prorogati dal consueto decreto-legge “Milleproroghe” (D.L. 244/2016 convertito in legge dalla L. 19/2017). Prevenzione incendi; Protezione civile, calamità e terremoti; Appalti, opere e infrastrutture; Pubblica amministrazione; Ambiente, fonti rinnovabili e sicurezza sul lavoro; Varie.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 210/2015 (L. 21/2016)

Grandi impianti di combustione; Smaltimento in discarica rifiuti; Esclusione automatica delle offerte anomale; Affidamento servizi tecnici; Pubblicazione avvisi e bandi di gara; Attestazione SOA; Anticipazione del prezzo negli appalti; Qualificazione del contraente generale; Requisito della cifra d’affari realizzata nei contratti pubblici; Adeguamento antincendio edifici scolastici e strutture ricettive; Esercizio associato funzioni nei piccoli comuni; Trasferimento immobili agli enti territoriali; Commissioni censuarie; Processo amministrativo digitale; Bonifiche da ordigni bellici; Formazione installatori impianti a fonti rinnovabili; Salvamento acquatico; Mutui nei comuni colpiti da calamità; Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto; Revisione generale trattori agricoli; Norme Tecniche sbarramenti di ritenuta; Accise combustibile per cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini