FAST FIND : NW1596

Ultimo aggiornamento
14/10/2018

Sicurezza in cantiere e obblighi di committente, responsabile lavori, coordinatore sicurezza, imprese affidatarie ed esecutrici

COMMITTENTE E RESPONSABILE DEI LAVORI (Il committente nella normativa sulla sicurezza in cantiere; Il responsabile dei lavori e la delega da parte del committente; Sintesi degli obblighi del committente) - NOMINA DEL COORDINATORE PER LA SICUREZZA (Quando è obbligatoria la nomina, tempistiche; Lavori privati non soggetti a permesso di costruire e inferiori a 100.000 Euro ; Tabella riepilogativa obbligo di nomina del coordinatore per la sicurezza) - NOTIFICA PRELIMINARE - ULTERIORI ADEMPIMENTI DEL COMMITTENTE (Verifica dell’idoneità tecnico-professionale di imprese e lavoratori autonomi; Dichiarazione dell’organico medio annuo e del CCNL applicato; Trasmissione di copia della notifica preliminare; Assenza notifica preliminare o DURC) - COORDINATORE PER LA SICUREZZA (Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione; Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione) - IMPRESA AFFIDATARIA E IMPRESA ESECUTRICE, DIFFERENZA E CASISTICHE - VERIFICA IDONEITÀ PROFESSIONALE DELLE IMPRESE - OBBLIGHI DELL’IMPRESA AFFIDATARIA (Obblighi connessi all’appalto con l’impresa esecutrice; Gestione pratica dei lavori; Obblighi contrattuali nei confronti delle imprese esecutrici; Lavori pubblici).
A cura di:
  • Alfonso Mancini

286751 5084399
COMMITTENTE E RESPONSABILE DEI LAVORI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084400
Il committente nella normativa sulla sicurezza in cantiere

Si definisce “committente” ai fini dell’adempimento degli obblighi connessi alla sicurezza nei ca

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084401
Il responsabile dei lavori e la delega da parte del committente

Ai sensi dell’art. 89 del D. Leg.vo 81/2008, comma 1 lettera c), il committente può a sua volta incaricare un altro soggetto - denominato “responsabile dei lavori” - di svolgere i compiti ad esso attribuiti dal medesimo decreto.

Nel campo di applicazione della normativa sui lavori pubblici, il responsabile dei lavori coincide con il responsabile unico del procedimento RUP.

Si sottolinea la facoltatività della presenza del responsabile dei lavori, in quanto la sua nomina ed il suo incarico rimangono nella discrezionalità del committente (nei lavori pubblici peraltro si può evincere una obbligatorietà della nomina del RUP). Il committente è esonerato dalle responsabilità connesse all’adempimento degli obblighi -ai sensi dell’art. 93 del D. Leg.vo 81/2008, comma 1 - limitatamente all’incarico conferito al responsabile dei lavori, le cui mansioni devono pertanto essere precisate nell’incarico stesso.

Nell’ambito dei lavor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084402
Sintesi degli obblighi del committente

Gli obblighi che ricadono in capo al committente in caso di opere edili sono disciplinati dall’ar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084403
NOMINA DEL COORDINATORE PER LA SICUREZZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084404
Quando è obbligatoria la nomina, tempistiche

L’obbligo di nomina del coordinatore per la sicurezza scatta per tutti i cantieri in cui sia prevista, o vi sia, la presenza anche non contemporanea di più imprese. In questo caso si fa riferimento ad ogni ipotesi in cui i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084405
Lavori privati non soggetti a permesso di costruire e inferiori a 100.000 Euro

Ai sensi dell’art. 90 del D. Leg.vo 81/2008, comma 11, l’obbligo di designazione del coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione non si applica ai lavori privati non soggetti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084406
Tabella riepilogativa obbligo di nomina del coordinatore per la sicurezza

Si riporta di seguito una tabella riepilogativa concernente l’obbligo di nominare il coordinatore per la sicurezza.


Obbligo di nomina dei coordinatori per la sicurezza


TIPOLOGIA DI CANTIERE

CANTIERE PRIVATO DI IMPORTO > 100.000 EURO

CANTIERE PRIVATO D

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084407
NOTIFICA PRELIMINARE

Prima dell’inizio dei lavori il committente (o il responsabile dei lavori) trasmette all’Azienda sanitaria locale, alla Direzione provinciale del lavoro (nonché, qualora si tratti di lavori pubblici, al Prefetto N3) competenti per territorio la “notifica preliminare&

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084408
ULTERIORI ADEMPIMENTI DEL COMMITTENTE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084409
Verifica dell’idoneità tecnico-professionale di imprese e lavoratori autonomi

Il committente (o il responsabile dei lavori) inoltre è tenuto a verificare l’idoneità tecnico-professionale delle imprese e dei lavoratori autonomi in relazione alle funzioni o ai lavori da affidare, con le modalità di cui all’Allegato XVII del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084410
Dichiarazione dell’organico medio annuo e del CCNL applicato

Il committente è poi tenuto a chiedere alle imprese esecutrici una dichiarazione dell’organico medio annuo ed

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084411
Trasmissione di copia della notifica preliminare

Il committente è tenuto infine a trasmettere copia della notifica preliminare e del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084412
Assenza notifica preliminare o DURC

Si ricorda infine che ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084413
COORDINATORE PER LA SICUREZZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084414
Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione

Il CSP, come già detto, viene nominato contestualmente all’affidamento dell’incarico di progettazione.

Per i lavori pubblici, come richiesto dall’art. 17 del D.P.R. 207/2010 (ancora vigente, in attesa dell’emanazione del decreto attuativo del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084415
Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione

La nomina del CSE deve avvenire prima dell’affidamento dei lavori, quando è prevista la nomina del CSP, ma come visto può avvenire anche dopo l’inizio dei lavori, nel caso in cui non vi sia stata la nomina del CSP (perché era prevista un’unica impresa), e, a causa di varianti o di altri fattori, intervengono altre imprese; in quest’ultimo caso sarà compito del CSE deve redigere il piano di sicurezza e coordinamento.

Gli obblighi del CSE sono riportati all’art. 92 del D. Leg.vo 81/2008, e di qui di seguito sintetizzati:

- la redazione del PSC e del fascicolo dell’opera nei casi in cui non era previsto in fase di progettazione;

- la verifica del rispetto del PSC da parte delle impre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084416
IMPRESA AFFIDATARIA E IMPRESA ESECUTRICE, DIFFERENZA E CASISTICHE

L’art. 89 del D. Leg.vo 81/2008, comma 1, lettera i), definisce “impresa affidataria” l’impresa “titolare del contratto di appalto con il committente”.

Sempre ai sensi della definizione in parola, l’impresa affidataria, nell’esecuzione dell’opera ad essa appaltata, può avvalersi di imprese subappaltatrici o di lavoratori autonomi.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084417
VERIFICA IDONEITÀ PROFESSIONALE DELLE IMPRESE

La diversa qualificazione dell’impresa affidataria come anche impresa in tutto o in parte esecutrice dei lavori o meno si riflette sulle modalità con le quali il committente (o il responsabile dei lavori, se nominato) deve procedere alla verifica dell’idoneità tecnico-professionale dell’impresa stessa. Infatti, secondo l’Interpello 13/2014 della Commissione per gli interpelli del Ministero del lavoro, i criteri per valutare,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084418
OBBLIGHI DELL’IMPRESA AFFIDATARIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084419
Obblighi connessi all’appalto con l’impresa esecutrice

L’impresa affidataria e l’impresa esecutrice sono o possono essere soggetti diversi, tuttavia il fatto di non partecipare ai lavori, e non essere quindi anche esecutrice dell’opera, non esenta l’impresa affidataria - anche se non esecutrice nemmeno in parte dei lavori - dall’ottemperare agli obblighi ad essa posti in capo dall’art. 97 del D. Leg.vo 81/2008.

In pri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084420
Gestione pratica dei lavori

Quanto invece alla gestione pratica dei lavori, gli obblighi dell’impresa affidataria consistono, ai sensi dell’art. 97 del D. Leg.vo 81/2008, in:

- verificare le condizioni di sicurezza dei lavori ad essa affidati;

- verificare l’applicazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084421
Obblighi contrattuali nei confronti delle imprese esecutrici

Quanto infine agli obblighi contrattuali dell’impresa affidataria nei confronti delle eventuali imprese esecutrici, l’art. 97 del D. Leg.vo 81/2008 dispone che:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
286751 5084422
Lavori pubblici

L’art. 100, comma 6-bis, ultimo periodo, del D. Leg.vo 81/2008 dispone che per i lavori pubblici si applica l’art. 118 del D. Leg.vo 163/2006, comma 4, rimando da intendersi ora riferito all’art. 105 del D. Leg.vo 50/2016, comma 14, il quale stabilisce che l’affidatario:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Sicurezza

La delega di funzioni nella sicurezza sul lavoro

CHE COSA È LA DELEGA DI FUNZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO - REQUISITI E CONDIZIONI DELLA DELEGA DI FUNZIONI (Requisiti di forma; Requisiti di sostanza) - EFFETTI DELLA DELEGA E OBBLIGHI NON DELEGABILI (Esonero di responsabilità; Obbligo di vigilanza che permane; Funzioni non delegabili; Delega parzialmente invalida; Invalidità della delega ed esercizio di fatto) - DIFFERENZE TRA LA DELEGA ED ALTRE FATTISPECIE (Nomina di altre figure; La subdelega).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Professioni
  • Sicurezza
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Cantieri temporanei e mobili

Vigilanza del coordinatore per l’esecuzione, obblighi e responsabilità (Cass. Pen. 45862/2017)

In materia di sicurezza sul lavoro nei cantieri il coordinatore per l’esecuzione riveste un ruolo di “alta vigilanza” che riguarda la generale configurazione delle lavorazioni e non la puntuale e stringente vigilanza, momento per momento, demandata ad altre figure operative, ossia al datore di lavoro, al dirigente, al preposto. Tuttavia il suo controllo non può essere meramente formale, ma va svolto in concreto, secondo modalità che derivano dalla conformazione delle lavorazioni con le eventuali conseguenti responsabilità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Sicurezza
  • Cantieri temporanei e mobili

Albo imprese specializzate in bonifiche da ordigni esplosivi residuati bellici

Sintesi delle disposizioni contenute nel D. Leg.vo 81/2008 concernenti la bonifica dagli ordigni bellici inesplosi e del D.M. 11/05/2015 - che disciplina le modalità attraverso le quali è tenuto e aggiornato l'albo delle imprese specializzate in queste attività - con particolare riguardo ai requisiti tecnico-economici che occorre possedere per l’iscrizione. Contributo aggiornato al D.M. 28/02/2017 che ha rivisto l’organizzazione del servizio di bonifica e la disciplina della formazione del personale.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Sicurezza
  • Cantieri temporanei e mobili

Fornitura di calcestruzzo preconfezionato in cantiere: obblighi delle imprese e procedure di sicurezza

Chiariamo in questo articolo, sulla base dei documenti di prassi emanati dal Ministero del lavoro (Lettera circolare 10/02/2011 e Nota 10/02/2016) quali sono gli obblighi documentali e di valutazione dei rischi dell’impresa fornitrice del calcestruzzo e del Coordinatore per la sicurezza, quali informazioni devono scambiarsi le imprese coinvolte e quali sono le procedure per eseguire le lavorazioni in modo da garantire la sicurezza dei lavoratori coinvolti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Sicurezza
  • Cantieri temporanei e mobili
  • Uffici e luoghi di lavoro

Testo Unico sicurezza - Sintesi operativa delle modifiche introdotte dal D. Leg.vo 151/2015 con testo a fronte

Sono di seguito commentate tutte le modifiche introdotte da parte del D. Leg.vo 14/09/2015, n. 151 (uno dei decreti di attuazione della delega legislativa prevista dalla L. 183/2014 - cosiddetta legge sul “Jobs act”) al Testo Unico della sicurezza di cui al D. Leg.vo 81/2008. Ciascuna delle modifiche è accompagnata dal testo a fronte per un agile riscontro delle novità intervenute. Lavoro accessorio e volontariato; Sospensione dell’attività imprenditoriale; Valutazione dei rischi; Conduzione dei generatori di vapore; Sanzioni uso attrezzature di lavoro; Requisiti professionali del Coordinatore per la sicurezza; Interpello; Svolgimento diretto compiti di prevenzione e protezione da parte del datore di lavoro; Obblighi documentali; Sanzioni datore di lavoro e dirigente; Valutazione del rischio rumore.
A cura di:
  • Alfonso Mancini