FAST FIND : AR1245

Ultimo aggiornamento
24/09/2018

Adeguamento antincendio di scuole e asili nido: normativa, adempimenti e scadenze

Le norme antincendio per le scuole (le norme tecniche prescrittive di cui al D.M. 26/08/1992, la Regola Tecnica Verticale (RTV) di cui al D.M. 07/08/2017); Adeguamento strutture esistenti: proroghe varie e scadenze (ultima proroga al 31/12/2018, definizione di priorità ai sensi del D.M. 21/03/2018); Classificazione delle scuole e requisiti per quelle di minori dimensioni; Adempimenti burocratici; Asili nido (normativa di riferimento, adeguamento degli asili nido).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
2863944 4929299
LE NORME ANTINCENDIO PER LE SCUOLE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929300
Le norme tecniche prescrittive di cui al D.M. 26/08/1992

Il D.M. 26/08/1992, recante “Norme di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica” contiene i criteri di sicurezza antincendio da applicare negli edifici e nei locali adibiti a scuole, di qualsiasi tipo, ordine e grado, allo scopo di tutelare l’incolumità delle p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929301
La Regola Tecnica Verticale (RTV) di cui al D.M. 07/08/2017
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929302
Vigenza e applicazione

Il D. Min. Interno 07/08/2017, recante “Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività scolastiche, ai sensi dell’art. 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24/08/2017, n. 197, ed è in vigore dal 25/08/2017 (giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale).

Le norme tecniche - contenute nell’Allegato al provvedimento in esame - possono essere applicate alle attività di scuole di ogni ordine, grado e tipo, collegi, accademie con oltre 100 persone presenti, indicate al numero 67 dell’Allegato 1 al D.P.R. 151/2011 (riportato qui di seguito), sia per le attività esistenti alla data di entrata in vigore del provvedimento sia per quelle di nuova realizzazione, in alternativa alle specifiche disposizioni tecniche preesistenti di cui al D.M. 26/08/1992.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929303
Esclusioni

Restano viceversa esclusi dal campo di applicazione del decreto in oggetto le attività di asili nido, per le quali occorre fare riferimento al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929304
Futuri aggiornamenti

All’esito del monitoraggio dell’applicazione delle nuove norme tecniche (come previsto dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929305
Contenuti della RTV

Nel dettaglio, la regola tecnica verticale (RTV V.7) riporta indicazioni su:

- classificazione delle scuole (in relazione al numero degli occupanti, alla quo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929306
ADEGUAMENTO STRUTTURE ESISTENTI: PROROGHE VARIE E SCADENZE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929307
Ultima proroga al 31/12/2018

Dopo varie proroghe succedutesi negli anni, l’art. 10-bis del D.L. 12/09/2013, n. 104 (convertito in legge dalla L. 128/2013) ha disposto entro il 31/12/2015 l’adeguamento delle strutture esistenti, previa emanazione di un decreto che recasse la definizione di scadenze differenziate per l’attuazione delle varie prescrizioni, tenendo conto della normativa sulla costituzione delle classi di cui agli artt. 9-12 del D.P.R. 20/03/2009, n. 81.

Ancora dopo, in attesa del predetto decreto, l’art. 4 del D.L. 210/2015, comma 2 (convertito in legge dalla L. 21/2016) ha prorogato a sei mesi dopo l’emanazione del medesimo decreto ministeriale e comunque a non oltre il 31/12/2016 il termine per l’adeguamento delle strutture esistenti.

Il previsto decreto è stato poi emanato con il D.M. 12/05/2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 121 del 25/05/2016 ed in vigore dal 26/05/2016.

Tuttavia, in seguito una ulteriore proroga è stata disposta dall’art. 4 del D.L. 244/2016, comma 2 (convertito in legge dalla L. 19/2017), il quale ha provveduto al rinvio generalizzato a non oltre il 31/12/2017 delle scadenze per l’adeguamento delle strutture esistenti, indicate dal D.M. 12/05/2016 N1. Tale articolo 4 è stato successivamente modificato dal D.L. 25/07/2018, n. 91 (convertito con la L. 21/09/2018, n. 108), il quale ha ulteriormente prorogato il termine al 31/12/2018.

Essendo il rinvio disposto dall’art. 4 del D.L. 244/2016generalizzato”, esso ha comportato lo slittamento alla data indicata di tutte le scadenze relative all’adeguamento delle strutture esistenti, in precedenza differenziate per adempimenti, come chiarito nella seguente tabella che riepiloga i termini per l’adeguamento previsti alla luce dell’ultimo rinvio e le scadenze originarie previste dal D.M. 12/05/2016, le strutture coinvolte e le prescrizioni cui ottemperare alle varie scadenze.

Si ricorda che è prevista l’esenzione dall’obbligo di adeguamento gli edifici scolastici ed i locali adibiti a scuole esistenti alla data del 26/05/2016 ed in possesso di certificato di prevenzione incendi in corso di validità oppure per i quali sia già stata presentata una SCIA.


TIPO

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929308
Definizione di priorità ai sensi del D.M. 21/03/2018

Il D.M. 21/03/2018 (emanato successivamente alla scadenza del termine del 31/12/2017 e precedentemente alla proroga al 31/12/2018) ha definito le indicazioni programmatiche prioritarie per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici e dei locali adibiti a scu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929309
CLASSIFICAZIONE DELLE SCUOLE E REQUISITI PER QUELLE DI MINORI DIMENSIONI

Si rammenta che, ai sensi del D.M. 16/08/1992, le scuole vengono suddivise - in relazione alle presenze effettive contemporanee in esse prevedibili di alunni e di personale docente e non docente - nei seguenti tipi.


tipo 0

scuole con numero di presenze contemporanee fino a 100 persone

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929310
ADEMPIMENTI BUROCRATICI

Al termine degli adeguamenti occorre presentare la SCIA ai sensi dell’art. 4 del D.P.R. 151/2011.

St

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929311
asili nido
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929312
Normativa di riferimento

Il D. Min. Interno 16/07/2014 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 174 del 29/07/2014) reca la regola tecnica per la progettazione, la costruzione e l’esercizio degli asili nido. Il provvedimento è entrato in vigore dal 28/08/2014.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2863944 4929313
Adeguamento degli asili nido

Le attività esistenti sono tenute a rispettare le disposizioni per le attività nuove, qualora le stesse siano oggetto di “interventi di ristrutturazione, anche parziale o di ampliamento, successivi alla data di pubblicazione del presente decreto [si faccia riferimento alla data di entrata in vigore del D. Min. Interno 16/07/2014, i.e. il 28/08/2014 - NdR], limitatamente alle parti interessate dall’intervento”. Dette attività devono in ogni caso adeguarsi alla nuova disciplina con le seguenti tempistiche:

- entro il 31/12/2018 con riferimento ai requisiti di sicurezza di cui all’art. 6, comma 1, lettera a);

- entro il 31/12/2020 con riferimento ai requisiti di sicurezza di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Prevenzione Incendi
  • Protezione civile
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Lavoro e pensioni
  • Demanio idrico
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Accise
  • Acque
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Scuole
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Calamità/Terremoti
  • Commercio e mercati
  • Avvisi e bandi di gara
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Tutti i termini prorogati dal Decreto-Legge “Milleproroghe” 244/2016 (L. 19/2017)

Rassegna completa di tutti i termini in scadenza di interesse di professionisti tecnici, enti e pubbliche amministrazioni, imprese, prorogati dal consueto decreto-legge “Milleproroghe” (D.L. 244/2016 convertito in legge dalla L. 19/2017). Prevenzione incendi; Protezione civile, calamità e terremoti; Appalti, opere e infrastrutture; Pubblica amministrazione; Ambiente, fonti rinnovabili e sicurezza sul lavoro; Varie.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Enti locali
  • Formazione
  • Avvisi e bandi di gara
  • Calamità/Terremoti
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Scuole
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Accise
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Prevenzione Incendi
  • Pubblica Amministrazione
  • Sicurezza
  • Fisco e Previdenza
  • Protezione civile
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Lavoro e pensioni
  • Rifiuti

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 210/2015 (L. 21/2016)

Grandi impianti di combustione; Smaltimento in discarica rifiuti; Esclusione automatica delle offerte anomale; Affidamento servizi tecnici; Pubblicazione avvisi e bandi di gara; Attestazione SOA; Anticipazione del prezzo negli appalti; Qualificazione del contraente generale; Requisito della cifra d’affari realizzata nei contratti pubblici; Adeguamento antincendio edifici scolastici e strutture ricettive; Esercizio associato funzioni nei piccoli comuni; Trasferimento immobili agli enti territoriali; Commissioni censuarie; Processo amministrativo digitale; Bonifiche da ordigni bellici; Formazione installatori impianti a fonti rinnovabili; Salvamento acquatico; Mutui nei comuni colpiti da calamità; Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto; Revisione generale trattori agricoli; Norme Tecniche sbarramenti di ritenuta; Accise combustibile per cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica

La pianificazione triennale dell’edilizia scolastica ai sensi del D.L. 179/2012 e della L. 23/1996

Questo articolo presenta un quadro riepilogativo delle norme e delle procedure per la pianificazione regionale triennale degli interventi in materia di edilizia scolastica, ai sensi dell'articolo 11, commi da 4-bis a 4-septies, del D.L. 179/2012 e degli articoli 4 e 7 della L. 23/1996.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Finanza pubblica
  • Prevenzione Incendi
  • Alberghi e strutture ricettive

Antincendio strutture ricettive, classificazione, normativa, adeguamento

Classificazione strutture ricettive a fini di prevenzione incendi; Norme di prevenzione incendi per le strutture ricettive (Generalità, Norme di base per le varie tipologie di strutture, Misure alternative per le strutture tra 26 e 50 posti letto, Regola tecnica verticale (RTV)); Termini di adeguamento strutture esistenti all'11/05/1994 (Ultima proroga disposta dalla L. 205/2017, Eventuali altre attività presenti nella struttura ricettiva, Piano straordinario biennale di adeguamento, Indirizzi applicativi e modulistica per il Piano di adeguamento); Riepilogo termini, casistiche e adempimenti per l’adeguamento; Prevenzione incendi rifugi alpini: regola tecnica e scadenze per l’adeguamento (Rifugi esistenti con capienza superiore a 25 posti letto, Rifugi esistenti con capienza inferiore a 25 posti letto, Ulteriori prescrizioni, Esclusioni); Prevenzione incendi strutture ricettive all'aperto: regola tecnica e adeguamento delle attività esistenti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia residenziale
  • Edilizia e immobili

Il programma di edilizia residenziale per i dipendenti pubblici impegnati nella lotta alla criminalità organizzata (D.L. 152/1991)

Questo articolo riepiloga tutto quello che c’è da sapere sul programma per la costruzione di alloggi da concedere in locazione od in godimento a dipendenti delle amministrazioni dello Stato impegnati nella lotta alla criminalità organizzata previsto dall’art. 18 del D.L. 13/05/1991, n. 152 (convertito in legge dalla L. 203/1991), alla luce delle continue modifiche apportate negli anni alla relativa disciplina (da ultimo, con la Legge di bilancio 2018 che ha prorogato al 31/12/2018 il termine per la ratifica degli accordi di programma ai fini della possibile rilocalizzazione degli interventi).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica