FAST FIND : AR1231

Ultimo aggiornamento
04/11/2018

Il regime fiscale agevolato per i contribuenti minimi

INTRODUZIONE (In cosa consiste il regime dei contribuenti “minimi”; Normativa di riferimento, sostituzione di precedenti regimi) - REQUISITI E ACCESSO AL REGIME DEI MINIMI (L’ingresso e la permanenza nel regime ; Requisiti di accesso al nuovo regime forfetario; Cause di esclusione ; Modalità di accesso al regime forfetario; Comunicazione della sussistenza delle condizioni; Disapplicazione del regime forfetario; Vincolo di durata di applicazione del regime; Transizione da pregressi regimi fiscali agevolati e/o modifica dell’opzione; Disapplicazione per legge o a seguito di accertamento) - DISCIPLINA E CARATTERISTICHE DEL REGIME DEI MINIMI (Semplificazioni e adempimenti ai fini dell’IVA; Adempimenti IVA che permangono ; Rettifica della detrazione; IVA ad esigibilità differita e IVA per cassa; Utilizzo dell’eccedenza di credito IVA; Semplificazioni e adempimenti ai fini delle imposte sui redditi) - DETERMINAZIONE DEL REDDITO IMPONIBILE (Componenti positivi e negativi di reddito maturati in corso di regime; Componenti di reddito riferiti a periodi precedenti; Trattamento delle perdite di periodi di imposte precedenti; Cessazione dell’attività in regime forfetario; La valutazione delle merci e dei beni strumentali nei passaggi di regime; Calcolo delle detrazioni IRPEF; Applicazione dell’imposta sostitutiva; Agevolazioni per i soggetti che iniziano una nuova attività) - SANZIONI.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
2760601 5015628
INTRODUZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015629
In cosa consiste il regime dei contribuenti “minimi”

Il regime dei contribuenti c.d. “minimi” (di seguito anche “regime forfetario”) è un trattamento fiscale di particolare favore riservato ai soggetti economici di minori dimensioni, che prevede alcune importanti semplificazioni ai fini delle imposte sul reddito e dell’IVA.

In particolare, i soggetti c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015630
Normativa di riferimento, sostituzione di precedenti regimi

Il regime dei minimi:

- è stato introdotto alla fine del 2014 dai commi da 54 a 89 dell’art. 1 della L. 190/2014 (Legge di stabilità per il 2015);

- è stato in seguito modificato dai commi da 111 a 113 dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015631
REQUISITI E ACCESSO AL REGIME DEI MINIMI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015632
L’ingresso e la permanenza nel regime

Il regime forfetario rappresenta il regime naturale delle persone fisiche che esercitano un’attività di impresa o professionale in forma individuale, purché siano in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015633
Requisiti di accesso al nuovo regime forfetario

Possono accedere al regime i soggetti già in attività e/o i soggetti che iniziano un’attività d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015634
A - Ricavi o compensi inferiori a limiti prestabiliti

Occorre aver conseguito ricavi o percepito compensi N1 - nell’anno precedente a quello di riferimento - non superiori ai limiti indicati nell’Allegato 4 alla L. 190/2014 R (come in seguito sostituito dalla L. 190/2014), diversificati in base al codice ATECO che contraddistingue l’attività esercitata, nella considerazione che i diversi tipi di attività hanno redditività differenti. Tali limiti devono essere ragguagliati all’anno nel caso di attività iniziata in corso di anno N2.


Di seguito i valori soglia dei ricavi/compensi per attività, distinti per l’anno 2015 ed a partire dal 2016.


Prog.

Gruppo di settore

Codici ATECO

Limiti per il 2015

Limiti dal 2016

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015635
B - Spese per dipendenti e collaboratori inferiori a limiti prestabiliti

Occorre aver sostenuto - nell’anno precedente a quello di riferimento - spese complessivamente non superiori a 5.000 Euro lordi per lavoro accessorio (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015636
C - Costo beni strumentali inferiori a limiti prestabiliti

Occorre che il costo complessivo al 31 dicembre dei beni strumentali utilizzati per l’attività di impresa o professionale, al lordo degli ammortamenti, non sia superiore a 20.000 Euro.

A differenza del passato, non concorrono a detto limite i beni immobili, comunque acquisiti, anche se detenuti in locazione, utilizzati per l’esercizio dell’attività di impresa o professionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015637
Cause di esclusione

A differenza di quanto accade per i requisiti di accesso o permanenza nel regime forfetario, per i quali è necessario fare riferimento all’anno precedente a quello in cui si intende applicare il regime di favore, le cause di esclusione rilevano con riferimento al medesimo anno di applicazione, ad eccezione di quella contemplata dalla lettera d-bis) del comma 57 dell’art. 1 della L. 190/2014 R (si veda più avanti).

Ciò detto, ai sensi dell’art. 1 della L. 190/2014, non possono avvalersi del regime forfetario:

a) i soggetti che si avvalgono di regimi speciali ai fini IVA o di regimi forfetari di determinazione del reddito. In particolare, come già per i regimi agevolati del passato, non sono compatibili con il nuovo regime forfetario i seguenti regimi speciali IVA N5:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015638
Modalità di accesso al regime forfetario

Poiché il vigente regime forfetario è considerato il regime “naturale” per i piccoli contribuenti, coloro che:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015639
Comunicazione della sussistenza delle condizioni

L’attestazione della sussistenza dei requisiti per l’accesso al regime e dell’assenza di cause ostative

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015640
Disapplicazione del regime forfetario

I contribuenti che potenzialmente devono applicare il regime forfetario hanno la possibilità di disapplicarlo optando per la determinazione delle imposte sul reddito e dell&rsq

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015641
Vincolo di durata di applicazione del regime

L’opzione per un regime di determinazione dell’imposta vincola il contribuente alla sua concreta applicazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015642
Transizione da pregressi regimi fiscali agevolati e/o modifica dell’opzione

È consentita dalla legge la variazione dell’opzione e della revoca nel caso di modifica del relativo sistema in conseguenza di nuove disposizioni normative.

Tenuto conto delle significative modifiche apportate al regime forfetario dalla L. 208/2015, i soggetti che nel 2015 avevano optato per il regime ordinario hanno potuto, dal 01/01/2016, revocare la scelta effettuata e accedere al nuovo regime forfetario.

Coloro che hanno inteso applicare il nuovo regime han

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015643
Disapplicazione per legge o a seguito di accertamento

Il regime forfetario cessa di avere efficacia a partire dall’anno successivo a quello in cui viene meno anche solo uno dei requisiti di accesso normativamente previsti oppure si verifica una delle cause di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015644
DISCIPLINA E CARATTERISTICHE DEL REGIME DEI MINIMI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015645
Semplificazioni e adempimenti ai fini dell’IVA

I contribuenti in regime forfetario non addebitano l’IVA ai clienti, ma non possono neppure esercitare il diritto alla detrazione della stessa sui propri acquisti N9.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015646
Adempimenti IVA che permangono

I contribuenti che applicano il regime forfetario restano soggetti agli obblighi di:

- numerazione e conservazione delle fatture

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015647
Rettifica della detrazione

L’applicazione del regime forfetario comporta la rettifica dell’IVA eventualmente già detratta negli anni in cui si è applicato il regime ordinario (ex art. 19-bis2 del D.P.R. 633/1972), aspetto abbastanza complesso per la valutazione delle cui implicazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015648
IVA ad esigibilità differita e IVA per cassa

Al fine di rendere neutrali gli effetti del passaggio dal regime ordinario IVA al regime forfetario, nella dichiarazione IVA relativa all’ultimo anno in cui tale imposta è stata applicata nei modi ordinari si deve tener conto dell’IVA relativa alle operazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015649
Utilizzo dell’eccedenza di credito IVA

Sempre con riferimento alla dichiarazione IVA relativa all’ultimo periodo di applicazione dell’imposta nei modi ordinari, la normativa dispone che laddove, eseguite le opportune rett

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015650
Semplificazioni e adempimenti ai fini delle imposte sui redditi

Ai contribuenti che applicano il regime forfetario è riconosciuto un consistente vantaggio contabile, essendo esonerati dagli obblighi di registrazione e tenuta delle scritture contabili previste dalle norme tributarie, fermo restando l’obbligo di tenere e conservar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015651
DETERMINAZIONE DEL REDDITO IMPONIBILE

Chi aderisce al regime forfetario determina il reddito imponibile applicando all’ammontare dei ricavi o dei compensi percepiti i seguenti coefficienti di redditività indicati nell’Allegato 4 alla L. 190/2014 R (come in seguito sostituito dalla L. 190/2014), diversificati a seconda del codice ATECO che contraddistingue l’attività esercitata.

Tali coefficienti di redditività vanno applicati ai ricavi o ai compensi percepiti nel periodo di imposta, calcolati in base al criterio di cassa.


Prog.

Gruppo di settore

Codici ATECO

Redditività

1

Industrie alimentari e delle bevande

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015652
Componenti positivi e negativi di reddito maturati in corso di regime

Le eventuali plusvalenze e minusvalenze realizzate in corso di regime forfetario non assumono rilievo fiscale, anche se ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015653
Componenti di reddito riferiti a periodi precedenti

Le quote residue di componenti positivi o negativi di reddito, la cui tassazione o deduzione sia stata rinviata, in periodi di imposta precedenti, in attuazione delle regole del Testo unico delle imposte sui redditi, devono essere utilizzate interamente nel periodo immediatamente precedente all’adozione del regime forfetario. Tale disposizione si applica, altresì, ai fini della determinazione del valore della produzione in relazione all’IRAP.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015654
Trattamento delle perdite di periodi di imposte precedenti

Il contribuente che adotta il regime forfetario può utilizzare le perdite pregresse in deduzione dal reddito determinato forfetariamente.

Come per regola generale, le perdite realizzate nei periodi di applicazione della contabilità ordinaria possono essere riportate, fino al quinto anno successivo a quello di conseguimento,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015655
Cessazione dell’attività in regime forfetario

Laddove l’attività svolta in regime forfetario cessi quando ancora esistono ricavi e compensi fatturati e non ancora riscossi, ovvero costi ed oneri non ancora dotati di manifestazione numeraria, l’attività non si può considerare cessata fino all’esaurimento di tutte le operazioni, ulteriori rispetto all’interruzione delle prestazioni attive, dirette alla definizione dei rappo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015656
La valutazione delle merci e dei beni strumentali nei passaggi di regime

Nel caso di passaggio da un periodo di imposta soggetto al regime forfetario a un periodo di imposta soggetto a un diverso regime, i ricavi e i compensi che hanno già concorso a formare il reddito non assumono rilevanza nella determinazione del reddito degli anni successivi ancorché siano di competenza di tali periodi; viceversa, i ricavi e i compensi che, ancorché di competenza del periodo in cui il reddito è stato determinato in base alle regole del regime forfetario, non hanno concorso a formare il reddito imponibile di tale periodo, assumono rilevanza nei periodi d’imposta successivi nel corso dei quali si verificano i presupposti previst

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015657
Calcolo delle detrazioni IRPEF

Il reddito determinato secondo i criteri del regime forfetario è rilevante, unitamente al reddito complessivo, ai fini del riconoscime

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015658
Applicazione dell’imposta sostitutiva

Una volta determinato il reddito imponibile con le modalità sopra descritte, il contribuente forfetario applica un’unica imposta, nella misura del 15%, sostitutiva delle imposte sui redditi, delle addizionali regionali e comunali e dell’IRAP.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015659
Agevolazioni per i soggetti che iniziano una nuova attività

Il legislatore ha previsto ulteriori vantaggi per favorire la nascita di nuove iniziative economiche.

La normativa, nella versione originaria applicabile per l’anno 2015, prevedeva che i contribuenti in regime forfetario beneficiassero della riduzione di un terzo dell’imponibile, al lordo delle deduzioni.

Con l’inte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2760601 5015660
SANZIONI

Per l’attività di accertamento, riscossione, per le sanzioni e il contenzioso, si applicano, per quanto compatibili, le normali disposizioni in materia di imposte dirette, IVA e IRAP.

Tuttavia, la legge dispone un aggravio delle sanzioni nel caso di infedele indicazione dei dati attestanti i requisiti e le condizioni per accedere al nuovo regime forfetario, di quelle che ne determinano l’esclusione o la cessazione, o di quelle che consentono l’accesso

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza

La Ritenuta d’acconto sui bonifici per le spese soggette a detrazione fiscale

BONIFICI E PAGAMENTI PER ECOBONUS, SISMABONUS, BONUS RISTRUTTURAZIONI E BONUS MOBILI - RITENUTA D’ACCONTO SUI BONIFICI PER LE DETRAZIONI FISCALI (Ritenuta d’acconto alla fonte, pagamenti interessati; Aliquota della ritenuta d’acconto; Base imponibile su cui operare la ritenuta; Somme già assoggettate a ritenuta - Condomini e compilazione modello redditi e 730; Esclusione dalla ritenuta dei contribuenti “minimi”) - COMPILAZIONE INCOMPLETA O ASSENZA DEL BONIFICO.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Detrazioni per riqualificazione energetica, ristrutturazione, misure antisismiche, acquisto mobili

Interventi di riqualificazione energetica, c.d. “ecobonus” (modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2018, tabelle riepilogative assetto aggiornato, documentazione da trasmettere e portale ENEA per la trasmissione dei dati, vademecum ENEA per i vari tipi di interventi e risposte a FAQ, guida Agenzia entrate, guida ANCE); Interventi di ristrutturazione e per l’adozione di misure antisismiche, c.d. “sismabonus” (modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2018, tabelle riepilogative assetto aggiornato, guida Agenzia entrate, guida ANCE); Acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, c.d. “bonus mobili”; Interventi di sistemazione a verde.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Norme tecniche
  • Costruzioni in zone sismiche

Sismabonus, classificazione del rischio sismico delle costruzioni e relativa attestazione

IL C.D. “SISMABONUS”, NORME FISCALI (Le agevolazioni per gli interventi di messa in sicurezza statica, Le agevolazioni maggiorate in presenza di una diminuzione del rischio sismico certificata da professionista abilitato, Il Sismabonus e gli interventi di demolizione e ricostruzione, Il Sismabonus e gli immobili merce delle imprese, Acquisto direttamente dall’impresa di unità immobiliari oggetto di demolizione e ricostruzione con miglioramento della classificazione sismica, Altre modalità e condizioni per usufruire del Sismabonus, Interventi finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico ed alla riqualificazione energetica; Cumulo con contributi per la ricostruzione post-sisma) - L’ATTESTAZIONE DI RISCHIO SISMICO DEGLI EDIFICI (Il decreto ministeriale sulla classificazione e attestazione del rischio sismico, Professionisti abilitati alla classificazione e attestazione del rischio sismico, Classificazione del rischio sismico, metodo convenzionale e metodo semplificato; Adempimenti burocratici; Inammissibilità dell’attestazione tardiva).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico

Detrazioni fiscali per autocostruzione o acquisto di autorimessa o box pertinenziale

PREMESSA, GENERALITÀ SULL’AGEVOLAZIONE - REQUISITI PER USUFRUIRE DELL’AGEVOLAZIONE (Vincolo di pertinenzialità; Nuova realizzazione; Modalità di pagamento; Data dei pagamenti; Acquisto con unico atto) - ASSEGNAZIONI DA COOPERATIVE EDILIZIE - IVA AGEVOLATA.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza

Iperammortamento del 150% per beni strumentali “Industria 4.0”

CARATTERISTICHE AGEVOLAZIONE, CONDIZIONI D’ACCESSO, CUMULABILITÀ (Generalità, caratteristiche dell’agevolazione e soggetti beneficiari; Documentazione; Esclusioni; Iperammortamento e studi di settore; Tempistiche per l’effettuazione degli investimenti; Cumulabilità; Realizzo dell’investimento durante la fruizione del beneficio; Beni acquisiti in leasing) - SPESE AMMISSIBILI E REQUISITI OBBLIGATORI (Beni materiali; Beni immateriali ; Beni materiali con software embedded) - INTERCONNESSIONE DEL BENE AL SISTEMA AZIENDALE E ALTRI REQUISITI TECNICI (Requisiti per la definizione di bene “interconnesso”; Requisiti specifici per i beni del primo gruppo dell’Allegato A; Impianti tecnici di servizio; Risposte a FAQ) - REDAZIONE DELLA PERIZIA TECNICA GIURATA E ATTESTATO DI CONFORMITÀ (Perizia tecnica giurata, modulistica e chiarimenti vari; Profili di responsabilità connessi ai contenuti dell’analisi tecnica e della perizia; Imputazione degli oneri accessori; Imputazione delle attrezzature).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica