FAST FIND : AR1230

Ultimo aggiornamento
31/08/2017

Procedure di scelta del contraente e criteri di aggiudicazione nel D. Leg.vo 50/2016

In questo articolo riepiloghiamo le procedure di scelta del contraente ed i criteri di aggiudicazione contemplati dal D. Leg.vo 50/2016, e forniamo due utili tabelle riepilogative che consentono di individuare immediatamente, a seconda della tipologia contrattuale, il tipo di procedura ed il relativo criterio di aggiudicazione ammissibile. Il contributo è aggiornato con le modifiche introdotte dal D. Leg.vo 19/04/2017, n. 56 (c.d. “correttivo”).
A cura di:
  • Dino de Paolis
2735380 4063239
PROCEDURE DI SCELTA DEL CONTRAENTE

Il D. Leg.vo 50/2016 prevede che in via ordinaria le stazioni appaltanti scelgono il contraente facendo ricorso in alternativa a:

- procedure aperte;

- procedure ristrette previa pubblicazione di un bando o avviso di gara.

Oltre a queste due procedure, che possiamo definire “ordinarie”, è possibile fare ricorso alle seguenti altre procedure:

- partenariato per l’innovazione: in presenza dei requisiti previsti dall’art. 65;

- dialogo competitivo: in presenza dei requisiti previsti dall’art. 59, commi 2 e 2-bis;

- procedura competitiva con negoziazione: in presenza dei requisiti previsti dall’art. 59, commi 2 e 2-bis;

- procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara: in presenza dei requisiti previsti dall’art. 63.

Fanno eccezione, ai sensi del l’art. 36 del D. Leg.vo 50/2016 (in combinato disposto con l’art. 157, comma 2 per i servizi tecnici) le seguenti casistiche.

- Contratti di importo inferiore a 40.000 Euro: è possibile ricorrere all’affidamento diretto N1, anche senza previa consultazione di due o più operatori economici, o lavori in amministrazione diretta (in economia).

- Contratti di importo pari o superiore a 40.000 Euro ed inferiore a 100.000 per i servizi tecnici (incarichi di progettazione, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, direzione dei lavori, direzione dell’esecuzione, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione, collaudo): è possibile ricorrere alla proced

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2735380 4063240
Criteri di aggiudicazione

Nel D. Leg.vo 50/2016, il tradizionale principio di equivalenza dei criteri di aggiudicazione è stato superato a favore del criterio dell’off

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2735380 4063241
Applicazione minor prezzo in via residuale

Il criterio del minor prezzo può essere utilizzato in via solo residuale - previa adeguata motivazione - in relazione ad una serie di ipotesi specifiche:

a)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2735380 4063242
Applicazione obbligatoria offerta economicamente più vantaggiosa

Quanto sopra, fermo restando che sono aggiudicati esclusivamente sulla base del criterio dell'offerta economicamente pi&ug

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2735380 4063243
Variante OEPV con criterio del prezzo fisso

Viene inoltre introdotto il criterio del prezzo fisso, sulla base del quale gli operatori economici competeranno solo in base a criteri qualitativi (art. 95, comma 7). Si tratta in pratica di una variante al criterio generale dell’offerta economicamente più vantaggiosa, a disposizione delle stazioni appaltanti che vogliano ulteriormente accentuare l’attenzione sulla qualità tecnica dell’offerta.


Il tutto è riassunto nella tabella di seguito riportata.


TABELLA 2

Criteri di aggiudicazione ammissi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2735380 4063244
[NOTE]

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

Le commissioni giudicatrici nelle gare pubbliche, disciplina e albo dei commissari

Le commissioni giudicatrici nel codice dei contratti pubblici; Disciplina delle commissioni giudicatrici; Articolazione dell’albo e requisiti di iscrizione (con schema grafico organizzazione dell’albo e requisiti di esperienza e professionalità richiesti per l’iscrizione); Criteri per la scelta dei commissari - commissioni interne (con schema grafico criteri di scelta dei commissari e relative procedure); Cosa manca per l’operatività dell’albo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici

Aggregazione, centralizzazione delle committenze e strumenti di negoziazione dopo il D. Leg.vo 50/2016

Aggregazione e centralizzazione delle committenze nel D. Leg.vo 50/2016 (soglie per acquisti autonomi, stazioni appaltanti qualificate e non, disciplina specifica per i comuni non capoluogo di provincia); Tabelle riepilogative per tutte le stazioni appaltanti e per i comuni non capoluogo di provincia; Altri obblighi di aggregazione e centralizzazione per fattispecie varie (categorie merceologiche e soglie oltre le quali scatta l’obbligo di ricorso a centrale di committenza o soggetto aggregatore per determinate s.a., servizi e forniture di energia e telefonia, servizi informatici e di connettività, obbligo generico di ricorso alle convenzioni quadro Consip, obbligo generico di ricorso al MEPA, enti del servizio sanitario nazionale).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Il DGUE (Documento di Gara Unico Europeo)

Oggetto e contenuti del DGUE; Obiettivi del DGUE; Obbligatorietà o facoltatività dl DGUE; Modello di DGUE da utilizzare; Contenuti e struttura del modello; Indicazione dei documenti da fornire già all’atto dell’indizione della procedura; Modalità di compilazione; Riutilizzo del DGUE per altre procedure; Futuri aggiornamenti.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Oneri sicurezza e manodopera nei bandi di gara e nelle offerte

Distinzione tra costi per la sicurezza specifici dell’appalto (interferenze) e generici; Indicazione dei costi per la sicurezza da parte della stazione appaltante nella documentazione di gara; Costi della sicurezza soggetti e non soggetti a ribasso d’asta; Costi per la sicurezza e la manodopera nelle offerte; Obbligo di indicazione da parte dell’operatore economico e verifica di congruità; Conseguenze della mancata indicazione, punto della giurisprudenza.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Professioni
  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Ritardi nei pagamenti commerciali
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Disciplina dei pagamenti, dei ritardi e della tracciabilità nei contratti pubblici

Pagamenti e ritardi nei contratti pubblici (termini di pagamento, interessi moratori, condizioni per agire contro la P.A., mancato pagamento retribuzioni affidatario e subappaltatori, altre disposizioni); Tracciabilità nei pagamenti tra stazione appaltante, esecutori e subappaltatori (strumenti di pagamento, clausole sulla tracciabilità nel subappalto, denunce e verifiche, risoluzione del contratto); Applicabilità ai contratti pubblici del D. Leg.vo 231/2002 sui ritardi di pagamento e tabella di raffronto con la disciplina precedente.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 100 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

20/02/2018

15/02/2018

26/01/2018

19/01/2018

15/12/2017