31 dic 2018

FAST FIND : SC868

Ultimo aggiornamento
18/07/2018

Chiusura sportello finanziamenti agevolati efficientamento energetico edifici scolastici (D.M. 66/2015 e D.M. 40/2016)

Scade il termine per la presentazione delle istanze di finanziamento agevolato per interventi di efficientamento energetico di edifici scolastici ai sensi del D.M. 14/04/2015, n. 66 (attuativo dell'art. 9 del D.L. 26/04/2014, n. 91) e del successivo D.M. 22/02/2016, n. 40. Si veda per approfondimenti l'articolo Finanziamenti agevolati per efficientamento energetico di edifici scolastici (D.M. 22/02/2016).

Le domande - redatte sulla base della modulistica allegata al D.M. 22/02/2016, n. 40 - potevano in prima battuta essere presentate a decorrere dal centottantesimo giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale dell’avviso di apertura, accompagnate dalla documentazione prevista.
L’avviso in questione è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 93 del 21/04/2016, conseguentemente la scadenza per la presentazione delle domande è stata fissata al 18/10/2016.
Tuttavia prima con il D.M. 14/10/2016, poi con il D.M. 27/06/2017, n. 169 e infine con il D.M. 28/06/2018, è stato prorogato fino al 31/12/2018 il termine per le domande di finanziamento a tasso agevolato per gli interventi per migliorare l’efficienza energetica nelle scuole pubbliche.

Per le modalità di invio si veda l’art. 10, comma 1, del D.M. 14/04/2015, n. 66, oltre che quanto riportato nel menzionato avviso, consultabile in allegato. Si tenga conto che farà fede l’ordine cronologico, sulla base di quanto riportato nella ricevuta di accettazione rilasciata dal provider di posta elettronica certificata del Ministero dell’ambiente. Sono ammessi più invii, purché nel primo invio venga specificato il numero degli stessi e purché tutti gli invii avvengano entro un termine massimo di 60 minuti dal primo (in questo caso farà comunque fede la data/ora del primo invio).

Dalla redazione

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico

Finanziamenti agevolati per efficientamento energetico di edifici scolastici (D.M. 22/02/2016)

Si analizza in forma schematica e tabellare il D.M. 14/04/2015, n. 66 che dà attuazione all'articolo 9 del D.L. 91/2014, e il successivo D.M. 22/02/2016, n. 40, recante la riprogrammazione delle risorse finanziarie residue, individuando i criteri e le modalità di concessione, erogazione e rimborso dei finanziamenti a tasso agevolato per interventi di incremento dell’efficienza energetica degli edifici scolastici, ivi inclusi gli asili nido, e universitari. AGGIORNAMENTO 17/07/2018: prorogato al 31/12/2018 il termine di presentazione delle domande.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Emilia Romagna: contributi ai Comuni per studi di fattibilità

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Professioni

Bolzano: aggiornamento obbligatorio installatori impianti FER

  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Impiantistica
  • Fonti alternative

Veneto: bando per la rottamazione delle vecchie stufe a biomassa

  • Calamità/Terremoti
  • Calamità
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche

Campania: rischio sismico e contributi per la messa in sicurezza degli edifici pubblici